Pluralismo a senso unico. E il Comune di Milano censura il libro di Allam

"Tesi troppo nette". Negata la sala per la presentazione di Maometto e il suo Allah

Pluralismo a senso unico. Garantito, ma se sei di sinistra e dici cose «giuste». Le convinzioni di Magdi Cristiano Allam? «Inopportune» dal Comune di Milano, e per questo Palazzo Marino ha negato una sala alla presentazione di «Maometto il suo Allah», il libro del giornalista e scrittore.

È sempre la stessa storia: tutte le idee sono uguali, ma alcune sono «più uguali» delle altre. Almeno così pare, vedendo la decisione dei dirigenti della biblioteca comunale di Villa Litta, che - dopo aver traccheggiato con qualche impedimenta alla Azzeccagarbugli alla fine hanno detto «no». Altro che disponibilità, altro che personale. Dopo aver consultato la dirigente di Area del Comune, è stato il responsabile della biblioteca di Affori che si è preso la briga di spiegare in due mail che «libri che sostengono tesi così nette ma anche così discusse e contestate da altri studiosi e critici» hanno bisogno «di essere messe a confronto in un contraddittorio». La risposta ha lasciato di stucco i promotori dell'evento, primo fra tutti Enrico Turato, capogruppo di FdI e presidente di commissione Turismo. Il 43enne consigliere circoscrizionale, dopo aver letto il libro, aveva sentito il desiderio di farlo conoscere anche ai suoi concittadini e si è fatto avanti per ottenere una sede adeguata e capiente, come è il salone appena restaurato: «Volevo organizzare questa presentazione - spiega Turato - perché il libro tratta di argomenti molto attuali, come lo Ius soli, e problematiche legate al terrorismo islamico che ha funestato l'Europa negli ultimi anni. Sono molto convinto di questa iniziativa, perché può fornire elementi di informazione con una personalità autorevole. Mi sembrava giusto informare i cittadini milanesi ed essendo un libro, quale luogo migliore della biblioteca?».

Alle porte di Milano, domenica, il centro islamico di Sesto San Giovanni organizzerà una conferenza sulla Sharia. Il sindaco si è opposto ma il Pd ha difeso la «piena libertà di organizzare iniziative culturali». Le idee devono circolare dunque, ma a senso unico. «Il direttore - racconta ancora Turato - prima mi ha detto che era necessario verificare la presenza di personale e la turnistica, poi è emersa l'altra motivazione: le idee espresse sarebbero tali da non consentire la presentazione se non con un contraltare». Un evento di partito per definizione non prevede contraddittori, ma il gruppetto dei promotori si era mostrato disponibile pensando a un moderatore. «Ma alla fine hanno detto no. Io lo reputo grave e dico che ci sono stati episodi recenti, mi riferisco alle scuole, che fanno pensare a un pluralismo che c'è solo se parlano loro». Turato si riferisce ai tre esponenti del Pd invitati a parlare senza contraddittorio alle Medie. In un caso si è trattato di cittadinanza e di Ius soli, nell'altro del tema donne nell'islam, ed era stata chiamata una consigliera del Pd, la musulmana Sumaya Abdel Qader, indicandola come «scrittrice» (nel 2008 ha scritto «Porto il velo, adoro i Queen»). La contraddizione stride. «La prendo come una censura del Comune - conclude Turato - il dipendente non ha colpe, gli è stato detto dall'alto». Alla fine l'organizzazione è stata spostata, sempre il 28 alle 21, ma in una sala a pagamento. Lo staff di Allam, che fissa appuntamenti simili con cadenza praticamente quotidiana, ha già sperimentato accoglienze ostili. A Bologna, 20 giorni fa, la contestazione dei centri sociali: «Persone che si riempiono la bocca con la retorica dell'antifascismo e poi impediscono la libera presentazione di un libro» spiega la portavoce di Allam Marialuisa Bonomo. Per vicende simili, ad Arba (Pordenone), martedì, gli amici di Allam dovranno accontentarsi di un brindisi in piazza e poi spostarsi in un Comune vicino per parlare del libro. Ma a Milano il «no» colpisce ancor di più se si pensa che la storica Arena civica è stata concessa nel 2013 per il Ramadan omaggiato da un ignaro assessore e presieduto da un imam che in un'intervista aveva esaltato le azioni kamikaze dei bambini.

Commenti
Ritratto di g02827

g02827

Gio, 09/11/2017 - 08:00

Che figura di .......

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 09/11/2017 - 08:01

Naturalmente, porte aperte agli scritti di Tarik Ramadan. Urgente un repulisti culturale, dopo quello politico.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Gio, 09/11/2017 - 08:02

Immagino che andando a scavare un pò, cioè facendo il mestiere di giornalista, verrebbe fuori qualche collegamento con la Open Society Foundation di George Soros che ha avuto nel 2014 una spesa di 827 milioni di dollari e registra in un suo documento ufficiale riservato 227 parlamentari europei come "amici" di cui 14 italiani, tutti del PD compresa la Sig. Kyenge come ha segnalato anche Marcello Foa su questo stesso sito.

Ritratto di ElioDeBon

ElioDeBon

Gio, 09/11/2017 - 08:06

Da un pagliaccio, al posto del sindaco, di cosa meravigliarci?

ziobeppe1951

Gio, 09/11/2017 - 08:07

MILANO È IN MANO AI JIHADISTI

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Gio, 09/11/2017 - 08:10

La puzza della malafede del comune si sente eccome.

VittorioMar

Gio, 09/11/2017 - 08:17

...NON LO SAPEVA CHE PARLARE DI "FASCISMO" E' PROIBITO ??

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Gio, 09/11/2017 - 08:24

L'unica via di uscita per ritardare l'islamizzazione è cambiare le maggioranze politiche.La sinistra ama l'Islam , alleati nella commune lotta contro il Cristianesimo.Camilleri ieri ha parlato, molto bene, in difesa della parità di diritti uomo donna in Italia partendo dai tanti casi di violenza accaduti. Non una parola sul fatto che in Italia abbiamo molti cittadini Islamici per i quali la parità donna-uomo è ancora ben lontana. Debbo dire un bel discorso ma guai a toccare direttamente l'Islam. Sudditanza psicologica o direttiva di Partito ?

Carlo36

Gio, 09/11/2017 - 08:25

Che "Inopportuno" sia diffondere la verità è cosa certa ed avviene nella sinistra da oltre 37 anni. Lavoravo allora nel Nafud (deserto del Nord in Arabia) ed avevo il Grundig Satellite. C'era la guerra in Libano. Il giornalista di sinistra ora defunto scriveva gli articoli in un Hotel lussuoso del Cairo. Raccontava i fatti definendo fascisti gli eroici cittadini libanesi che lottavano contro i palestinesi espulsi dalla Giordania dall'esercito di Hussein (settembre nero). I palestinesi pieni di armi si trovarono in Libano (senza alcun esercito, ma solo vigili urbani!) e tentarono imposessarsi dello Stato libanese iniziando a mettere bombe nei pulmini delle scuole cristiane maronite. Nessun giornale italiano descriveva allora la realtà ma veniva falsificata ad arte dagli inviati di sinistra che per paura se ne stavano al Meridièn del Cairo inviando gli articoli fake ad Hoc a distanza di centinaia di Km protetti dalla polizia di Mubarack!

soldellavvenire

Gio, 09/11/2017 - 08:26

pluralismo? si chiama istigazione all’odio! materia di cui mca è maestro ed adepto: si affitti un teatro a sue spese per mettere in scena tutta la sua spazzatura in piena libertà

swiller

Gio, 09/11/2017 - 08:28

Il comune di Milano e guidato da criminali di sinistra.

Carlo36

Gio, 09/11/2017 - 08:29

segue: essere comunisti va bene ma la prudenza in guerra non è mai troppa e poi al Bar dell'Hotel c'erano i migliori cognac francesi ed al Cairo non c'era la guerra, ma solo ottime telescriventi come usava allora.

alby118

Gio, 09/11/2017 - 08:36

Miaometto ha intaccato i cervelli rossi, peraltro già molto labili, di questi pseudo democratici. Ricordarsi di loro sarà un obbligo.

alby118

Gio, 09/11/2017 - 08:48

I comunisti sono equiparabili non ai fascisti ( acqua di rose nei loro confronti ) ma ai nazisti. D'altronde 100,000,000 di morti sul groppone vorranno dir ben qualcosa su questa ideologia e spiegano bene il perché del colore rosso della loro bandiera. La libertà di idee, questa sconosciuta..

antipifferaio

Gio, 09/11/2017 - 08:48

Il Papocchio starà già esultando...

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Gio, 09/11/2017 - 08:54

i comunisti di palazzo marino hanno il coraggio di definirsi democratici. si sono venduti all' islam, dovrebbero vergognarsi.

oracolodidelfo

Gio, 09/11/2017 - 08:56

Danno del "fascista" ad altri e "loro" sono i veri fascisti.....vestiti di ROSSO...! Dittatorucoli vigliacchi....!..!

nopolcorrect

Gio, 09/11/2017 - 08:58

La spiegazione è semplicissima. Attraverso gli anni i sinistri hanno inserito un gran numero di adepti nelle varie amministrazioni-greppie pubbliche ed ecco perché è difficile - fortunatamente non impossibile - allontanarli dal potere-greppia. Tutto qui.

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Gio, 09/11/2017 - 09:09

Chi può, vada via da questo Paese che si sta auto distruggendo, dilapidando la propria storia, cancellando i propri usi e costumi, azzerando la propria identità per rastrellare un pugno di voti in più, da parte di gente senza scrupoli, che venderebbe anche sua madre, pur di avere una poltrona, infischiandosene degli italiani onesti e, che soprattutto, vogliono restare italiani nelle radici.

Ritratto di lurabo

lurabo

Gio, 09/11/2017 - 09:11

purtroppo, (basta guardare come è ridotto questo povero paese) esistono...

@ollel63

Gio, 09/11/2017 - 09:13

le canaglie teste di carciofo sinistre son sempre carogne da fogna per assioma assoluto. E' verità matematica.

daniel66

Gio, 09/11/2017 - 09:30

Ma si sarà almeno padroni di non essere d'accordo su tutto e sempre. No? E allora stiamo messi peggio di quanto pensavamo.

leopard73

Gio, 09/11/2017 - 09:32

MILANO E COMANDATA DAL KOMUNISTA SALA AMICO DEL GOVERNO RENZI CHE HA VOLUTO QUESTO SCHIFO CON UN MISCUGLIO DI CULTURE CHE NON A EGUALI NEL MONDO DOVE RENDE DIFFICILE LA CONVIVENZA A NOI CITTADINI ITALIANI.

Ritratto di cokieIII

cokieIII

Gio, 09/11/2017 - 09:33

Che schifo, e tutti quelli che hanno votato l'attuale giunta devono vergognarsi; sono conniventi!!

amicomuffo

Gio, 09/11/2017 - 09:36

se arriverà la sharia, una cosa buona la porterà, farà sparire questa politica spocchiosa, ipocrita e falso buonista.

mork

Gio, 09/11/2017 - 09:37

mi viene in mente la storiella della rana e dello scorpione...non c'è da meravigliarsi, è la loro natura

Luprotts70

Gio, 09/11/2017 - 09:45

Da Milanese dico CHE SCHIFO!!! E non capisco i miei concittadini che hanno votato Sola....Sala; ma cosa si aspettavano da uno che tiene nascosti i bilanci di EXPO?!

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Gio, 09/11/2017 - 09:45

Una presentazione non è un contraddittorio. E i responsabili della biblioteca hanno sbagliato mestiere. Possono fare meglio vendendo casse di frutta al mercato.

babilonia

Gio, 09/11/2017 - 09:50

L'idiozia di certi personaggi a negare iln permesso alla presentazione del libro e veramente inimmaginabile, percìò ogni commento è del tutto inutile.

lavitaebreve

Gio, 09/11/2017 - 10:06

DELL'islam BISOGNA PARLARNE SEMPRE BENE. SE QUALCUNO NE PARLA MALE, SUBITO VIENE ACCUSATO DI RAZZISMO. SIAMO MESSI MOLTO MA MOLTO MALE. MEGLIO LA FINE DEL MONDO.

Giorgio Colomba

Gio, 09/11/2017 - 10:23

Da quando a Palazzo Marino si è insediato quel famoso sindaco con villa "dimenticata" a S. Moritz, la Milano da bere si è bevuta anche il cervello.

Giorgio Colomba

Gio, 09/11/2017 - 10:29

Da quando a Palazzo Marino si è insediato un primo cittadino filoislamico con villa "dimenticata" a S. Moritz, la Milano da bere si è bevuta anche il cervello.

Ritratto di giordano

giordano

Gio, 09/11/2017 - 10:39

A Bologna si è fatta e non ci sono stati problemi, qualche protesta di alcuni tizi dei centri sociali, ma nemmeno tanti, forse perchè era l'ora dell'aperitivo. Bella serata.

VittorioMar

Gio, 09/11/2017 - 10:44

...COMANDANO I PETRODOLLARI !!

Ritratto di Giorgio_Pulici

Giorgio_Pulici

Gio, 09/11/2017 - 11:00

E' sempre la stessa storia: il doppiopesismo della sinistra è rivoltante.

steluc

Gio, 09/11/2017 - 11:09

Meglio lasciar perdere il comune , si affitti una location in un hotel o struttura privata e buonanotte . E continuo a chiedermi come mai i cosiddetti catto-comunisti siano così proni all'islam, se questo prevalesse sarebbero i primi a pagarla . E gli starebbe ben fatta.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Gio, 09/11/2017 - 11:14

(post 1) – Ribadisco qui osservazioni già fatte in altri contesti: I comunisti erano e sono antifascisti, come fascisti e nazisti erano anticomunisti. Ma si tratta dei proverbiali due galli che si azzuffano nel pollaio. Per le galline, il fatto che abbia vinto il comunismo non cambia nulla. Lo vediamo tutti i giorni. I picciotti dei centri sociali, i collettivi universitari ecc. berciando a squarciagola «fascista, fascista» cercano di tappare la bocca, e spesso ci riescono, a chi la pensa diversamente da loro. NON SI PUÒ ESSERE VERAMENTE ANTIFASCISTI, SENZA ESSERE ANCHE ANTICOMUNISTI. Meglio definiti, questi, come «fascisti rossi» Aggiungo: nelle strutture pubbliche (scuole, teatri, biblioteche, sale per convegni, piazze…), i fascisti rossi, per quanto dipende da loro, magari con i guanti gialli, le vietano ai non allineati.(…post 2)

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Gio, 09/11/2017 - 11:19

(…post 2) – L’idillio tra comunisti e islam nasce dal mal celato odio comunista e quello più che palese dell’islam contro i cristiani, Se Allam fosse rimasto solo Magdi, anziché diventare Magdi Cristiano, da molto tempo siederebbe tra i parlamentari di sinistra e magari sarebbe stato anche ministro della pubblica istruzione. Questa vicenda pone in evidenza quanto sia ristretta la gamma di ciò che i fascisti rossi declamano come «società multi etnica, multi culturale, multi religiosa». Una gamma talmente limitata, che in tale società non ce posto per le etnie, la cultura millenaria e le radici cristiane di noi indigeni italiani di ultimissima serie. Se continuiamo a lasciarli fare, magari poi ci ricuperano come esempio del fatto che una società di proletari, guidata con pugno di ferro da non proletari, è possibile. Solo che, a quel punto, a guidare non saranno più i fascisti rossi, ma i turbanti islamici.

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 09/11/2017 - 11:28

----fatto bene---magdi è solo un fomentatore da due lire privo di cultura---pericoloso per la pax sociale---le sue tesi sempre dubbie poggiano su teorie superficiali e di semplice impatto per il popolino bue--si rechi pure nel suo paese d'origine per propugnare le sue idee e mostri di essere impavido--insomma---se i musulmani non lo possono vedere--ma anche i cattolici lo considerano come fumo negli occhi e gli ebrei lo tollerano a malapena----forse il problema non risiede nelle grandi religioni abramitiche ---ma il problema è in se medesimo--

Franco Ruggieri

Gio, 09/11/2017 - 11:34

Perché vietarlo? Io, che lo sto leggendo, ma mi riprometto di rileggerlo più con calma (è troppo avvincente per leggerlo meditandoci sopra adesso), trovo che sarebbe da rendere obbligatorio nelle scuole, insieme al corano. Infatti, dopo aver letto il corano (ma non con l'intelligenza spenta come fanno i maomettani) ho coniato questo "mantra": "non c'è niente di meglio del corano. Per sputtanare il corano". Ma, poiché sto leggendo anche gli hadith (atti, fatti e detti di Maometto riferiti da altri) sia pure con molta lentezza perché sono veramente emetici, ho perfezionato quel mantra così: "non c'è niente di meglio del corano e degli hadith. Per sputtanare l'islam". Datemi retta: leggete il corano (meglio se quello commentato da Magdi Cristiano Allam), ma con intelligenza accesa, e capirete che boiata sanguinaria sia l'islam.

carpa1

Gio, 09/11/2017 - 11:35

soldellavvenire 08:26. Invece i merdaioli della sx vanno a fare scuola, e senza contradditorio addirittura con i minori, su ius soli, gender, matrimoni lesbo/finocchi, e chi ne ha più ne metta, nelle scuole pubbliche. Ma le scuole sono forse loro proprietà?

Franco Ruggieri

Gio, 09/11/2017 - 11:43

Altro commento: "società multietnica" significherebbe anche "multireligiosa". Perché questi rossi non lo fanno capire ai maomettani dei paesi maomettani? Nota: uso il termine "maomettano" anziché "mussulmano" perché "mussulmano" significa "abbandonato a Dio", mentre dopo aver letto il corano ho capito che questi cerebrolesi sono abbandonati a quel porco di Maometto, quindi "maomettani".

giovanni PERINCIOLO

Gio, 09/11/2017 - 11:55

Questo é cio' che intendono i trinariciuti quando parlano di "democrazia", null'altro!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 09/11/2017 - 12:02

@swiller:...."Il comune di Milano e guidato da criminali di sinistra"...votati dalla stragrande maggioranza dei "milanesi",con il consenso del 45% di non votanti(i "chissenefrega"!!!@amicomuffo:...arriverà,arriverà...tempo 50 anni e Milano,cambia anche nome in "Millah"!!!Concordo con tutti i precedenti commenti,tranne che per quello di @soldellavvenire,al quale faccio tanti auguri di vedere realizzato il suo sogno di "integrazione" ginuflesso!!!

billyserrano

Gio, 09/11/2017 - 12:15

Perchè ci meravigliamo? Questi atteggiamenti della sinistra sono in linea con il pensiero unico di cui si vantano, quando parlano di libertà di opinione. In realtà quando parlano di libera opinione, intendono solo la loro opinione. Quella degli altri, se non è in linea con il pensiero unico, va impedita con qualsiasi scusa e mezzo. è noto che i simili si attraggono, tendono a proteggersi e ad allearsi. Partiti o movimenti violenti, mettono in atto i loro progetti sempre con la violenza (negare a Allam di esprimere il proprio pensiero è violenza), quindi non ci dobbiamo meravigliare di quello che è successo. è tutto come da copione.

fenix1655

Gio, 09/11/2017 - 12:22

Il solito vizietto dei comunisti. Il pensiero unico. Il popolo va educato e ed i riottosi reclusi ed eliminati. Un film già visto. Nessuna novità. Basta leggere i commenti degli idioti che credono di poter esprimere giudizi senza nemmeno aver letto il libro o senza nemmeno averne compreso i contenuti. La negazione esclusivamente in base al nome ed alle idee dello scrittore. La storia si ripete sempre. Alla faccia della libertà di pensiero e di espressione. Nel caso specifico penso sia solo un miserabile calcolo elettorale. Il consenso deve essere mantenuto a qualsiasi costo.

routier

Gio, 09/11/2017 - 12:30

Nella Milano di codesto sindaco, le idee sono come le auto in una rotonda stradale: possono circolare solo a senso unico! Se la città fosse abitata da milanesi autoctoni, Beppe Sala non sarebbe il primo cittadino.

evuggio

Gio, 09/11/2017 - 12:41

sono contento solo per quegli ...... che pur non essendo di estrema sinistra hanno votato per questo sindaco e giunta annessa; ora si renderanno conto del danno che hanno fatto, almeno spero!

fedeverità

Gio, 09/11/2017 - 12:58

Tornate tutti a casa...in Italia NO MOSCHEE!

soldellavvenire

Gio, 09/11/2017 - 13:12

carpa1 ma quello che elenchi è amore, mica odio: l’odio ai tuoi figli insegnaglielo tu

il corsaro nero

Gio, 09/11/2017 - 13:18

@elkid: chiaramente invece la conferenza sulla sharia sarà organizzata da persone di elevato livello culturale! Ma fammi il piacere!

Ritratto di martello carlo

martello carlo

Gio, 09/11/2017 - 13:23

" Maometto il suo Allah ": grazie SALA, una gran bella pubblicità. Un libro che non mancherà certo nella mia biblioteca.

moshe

Gio, 09/11/2017 - 13:34

Avete votato la sinistra? IDIOTI !!!

Ritratto di frank60

frank60

Gio, 09/11/2017 - 13:35

Grande Magdi!

Celcap

Gio, 09/11/2017 - 13:56

Ma adesso in democrazia di può censurare qualcosa o qualcuno?? La sinistra democratica é sicura di sì. Purché a censurare siano loro (quelli di sinistra) va tutto bene. Riescono a censurare Allam poi censurano la storia fascista poi censurano chiunque può dare fastidio ma siamo sicuri che non siano loro il vero fascismo? Anche se il comunismo non é una virtù di libertà.

Trinky

Gio, 09/11/2017 - 14:10

@elkid......se magdi è privo di cultura lei come si definisce? uno che è laureato col sistema fedeli dovrebbe sciacquarsi la bocca e andare a rompere le balle sul suo quoridiano preferito...repubblica! chissà se quell'ex fascista le da la possibilità di scrivere.......

daniel66

Gio, 09/11/2017 - 14:44

Ricordatevi di Lepanto. E se la memoria non vi aiuta procuratevi un comune libro si storia. Quando si è arrivati a un punto simile, è vitale sapere che il problema non è risolvibile a chiacchiere, anche perchè l'invasore si è radicato grazie a dei traditori.

daniel66

Gio, 09/11/2017 - 14:53

Ma dopo 5 anni di Pisapia sentivate proprio il bisogno di buttarvi nelle braccia del suo gemello? Sarà dura, a questo punto, con tanti brutti elementi situati nei punti strategici, recuperare.

alby118

Gio, 09/11/2017 - 15:19

La conferenza sulla sharia sarà invece organizzata e popolata da stupidissime e false capre musulmane e loro affini,con tutto il rispetto per gli ovini.

Mobius

Gio, 09/11/2017 - 15:37

@elkid (11:28), se ancora ti illudevi di passare per intelligentone, ora questa possibilità te la sei giocata per sempre.

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Gio, 09/11/2017 - 15:40

Ennesima riprova di che pasta siano i signori della sinistra. Ci vediamo alle elezioni!

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Gio, 09/11/2017 - 15:49

E perché non si vieta Milano agli islamici?

jenab

Gio, 09/11/2017 - 16:07

ma si può essere più idioti!!! comprerò sicuramente il lbro

Pippo3

Gio, 09/11/2017 - 16:18

elkid? Se questi sono i prodotti della Buona Scuola meglio chiuderla. Si rispariemranno un sacco di soldi e si eviterà la produzione di prodotti scadenti

Maver

Gio, 09/11/2017 - 16:20

Storicamente la censura è sempre stata figlia della paura. Fa specie constatare come proprio le istituzioni laiche disconoscano la libertà di giudizio del singolo che intenda farsi la propria opinione sulla realtà mettendo a confronto tesi fra loro opposte. Non è stata forse questa la molla per favorire tutte le emancipazioni sociali che conosciamo? Ebbene, ora che succede? Abbiamo perduto il gusto a giocare a carte scoperte? Chi opera in questo modo manifesta solo la propria sfiducia nella Democrazia, quel fantasma poi sempre evocato in tutte le tribune elettorali.

Ritratto di abj14

abj14

Gio, 09/11/2017 - 16:24

elkid 11:28 scrive : "magdi è solo un fomentatore da due lire privo di cultura" - - - Ohibò, parla di "cultura" quello con la faccia gialla da ebete affetto da diarrea cerebrale per esagerata assunzione di sostanze oppiacee. – (2° invio)--

Mannik

Gio, 09/11/2017 - 16:28

Allam è il classico furbacchione che ha capito come fare soldi.

SAMING

Gio, 09/11/2017 - 16:37

La sinistra ed i suoi fiancheggiatori pagheranno molto caro questo loro atteggiamento spudoratamente filo islamico in termini di consenso culturale e politico. La loro vocazione di dare la preferenza alle persone che non siano maschi, bianchi, eterosessuali e, aggiungerei, cristiani,va contro la pancia del popolo, quella pancia che ha fatto vincere Trump in America e che riserverà qualcosa del genere sia in Italia che nell'U.E. Ovvero, se non succederà, diventeremo schiavi dell'islam che già li usa ma li disprezza per questo loro atteggiamentio. Amen

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 09/11/2017 - 16:53

Ma non si ritenevano i fautori della verità, della democrazia e del pluralismo? No, vale solo quando lo dicono loro, sono comunisti. Ricordatevelo al voto.

27Adriano

Gio, 09/11/2017 - 17:02

Salham .. al sindaco. (o è meglio Iman?)

Ritratto di navajo

navajo

Gio, 09/11/2017 - 17:02

Domani acquisto due copie.

occhiodifalco

Gio, 09/11/2017 - 17:26

Finirà finirà se riusciremo a votare.....

seccatissimo

Gio, 09/11/2017 - 18:05

Molti politicanti e sono tutti sinistri sinistrorsi, sono dei criminali ! Come minimo andrebbero licenziati, non solo, in verità dovrebbero finire in galera per direttissima condannati per grave abuso di potere !

oracolodidelfo

Gio, 09/11/2017 - 18:20

elkid - anche a me Magdi Cristiano (?) Allam è indigesto. Mi sono più indigesti però quelli che gli hanno impedito di presentare il libro, commettendo un atto di stupidità, arroganza ed arretratezza inauditi. La libertà di parola e di pensiero deve essere garantita a tutti. O no? Altro che abbattere i simboli fascisti! Quest'azione, cos'è stata? Il gaglioffo ha impedito la presentazione, non si è nemmeno accorto che così facendo, di fatto, ha portato consensi ad un personaggio che, personalmente, considero il migliore degli ipocriti.

risorgimento2015

Gio, 09/11/2017 - 19:43

Dopo le imagine della testate...io penso sempre al "mitra"!!

GiulioP

Gio, 09/11/2017 - 21:13

Questa è sudditanza politically correct ... Dall'alto della sua superbia e presunzione di onniscenza, la sinistra radical chic, considerando i poveri credenti islamici dei perseguitati, una minoranza che va protetta, e, di conseguenza, le cui idee, usi, tradizioni e credenze non possono essere oggetto di discussione, non può permettere che qualcuno, attraverso il loro avvallo, possa permettersi di criticarli. In questo modo tutelano la loro posizione d'inferiorità. Il tutto nel "divino" disegno di arrivare alla costituzione della tanto decantata società multietnica. Hanno però la vista e le capacità intellettive tanto ridotte, da non capire che stanno concedendo il dito (se non tutta la mano) a coloro che, non appena ne avranno l'occasione, non si limiteranno a prendersi il braccio.

Mobius

Gio, 09/11/2017 - 21:41

Consiglio a tutti di leggere questo grande libro. A fine lettura, Maometto e il suo Allah sono da raccogliere col cucchiaino.

Giorgio5819

Ven, 10/11/2017 - 07:58

Questo accade quando si da credito a 4 minorati mentali comunisti e si elegge un sindachello amico dei rom, dei gay, dei clandestini e delle bestie muslim...

Ritratto di rapax

rapax

Ven, 10/11/2017 - 08:53

ennesima dimostrazione di quanto i soldi degli emirati arabi e associazioni e fondazioni annesse oltre che accordi politici sottobanco, siano oramai talmente diffusi in occidente da influenzare pure la democrazia, in occidente la corruzione culturale verso l'islam ha raggiunto livelli intollerabili, grazie sopratutto ai partiti politici piu' pagati come quelli cd progressisti e di sinistra, e di riflesso i loro giornali, uomini ai governi, presidenti, giudici ecc