"Predicava odio". Il candidato di Sala insulta Buonanno dopo la morte

Luca Paladini durissimo dopo la morte di Buonanno. E sul suo profilo Facebook fioccano i commenti di odio

"È morto un uomo che predicava odio". Dopo la morte di Gianluca Buonanno Luca Paladini, il candidato al Consiglio comunale per Sinistra x Milano che sostiene la corsa di Giuseppe Sala a Palazzo Marino, usa parole lapidarie (guarda il post). Non un addio al politico leghista stroncato da un terribile incidente stradale.

L'antifascista non depone le armi nemmeno davanti al dramma. Tanto che su Facebook c'è chi glielo fa notare: "Che senso ha commentare così la notizia di un uomo che muore in un incidente stradale? Che senso ha mettere un like alla morte di un uomo? Siamo sicuri che non ci sia qualcosa che ci sta un po' sfuggendo di mano, con questo meccanismo social? Il silenzio è davvero così impossibile, alle volte?". Ma Paladini non fa un passo indietro e affonda: "No. Muore un uomo noto della politica nazionale e io do un giudizio politico su di lui". Le sue parole non fanno altro che fomentare l'odio della sinistra. "A Varese si è schiantato un intollerante e xenofobo - scrive un supporter dell'antifascista Paladini - l'ironia della sorte a volte". Non mancano, poi, quelli che si dicono apertamente "felici".

Ben presto al post di Paladini fanno seguito commenti durissimi contro Buonanno. Proprio mentre il leghista viene tirato fuori dalla lamiere della sua auto distrutta, gli antifascisti insultano senza misura. "Chi semina vento raccoglie tempesta", tuona Giorgia. E Franca le fa eco: "Bisogna dire per forza che dispiace? Non era una bella persona". Lucia, alla fine, mette in guardia tutti quanti: "Luca ti stimo ma a volte è meglio tacere. Non era un uomo per bene ma se lo prende l'oblio ora".

Commenti

Altoviti

Dom, 05/06/2016 - 21:42

Sono sempre i migliori a partire! Povera Italia in preda a governanti indegni della loro missione e che vede sparire la sua gente migliore mentre prosperano quelli del danaroso Partito Dannoso.

Giorgio5819

Dom, 05/06/2016 - 22:13

Luca Paladini, semplicemente un comunista, basta questo per spiegare che essere di m.erda può essere, un pagliaccio minorato.

Giorgio5819

Dom, 05/06/2016 - 22:14

Luca Paladini, ovvero semplicemente un comunista, basta questo per spiegare che essere di m.erda può essere, un pagliaccio minorato.

Ritratto di manganellomonello

manganellomonello

Dom, 05/06/2016 - 23:05

Questa persona ha la faccia da complessato. Fine.

luigiB3

Lun, 06/06/2016 - 00:07

I compagni non smettono mai di deludere. Purtroppo hanno seguaci... deludenti pure loro. Preghiamo.

luigiB3

Lun, 06/06/2016 - 00:17

Mi chiedo, cosi' per passione: predicare odio che kax mai vorra' dire..?? Se io dico che ci vuole giustizia sociale predico odio..?? Se dico che questa kax di giustizia sociale la si trova (metaforicamente) nella regola della cuccagna semino odio..? Se dico che non va bene essere invasi tout court, semino odio..?? Se dico che la legittima difesa e' un diritto e non un dovere semino odio..? Insomma, se dico come la penso e in modo diverso da te (uno qualsiasi) semino odio..?? Se si allora se tutto va bene siamo rovinati. At salut

joecivitanova

Lun, 06/06/2016 - 01:29

Egregio Signor 'luigiB3', mi permetta: è molto semplice, credo; io, per esempio, semino odio appena appena parlo e non la penso come loro..(i cosiddetti 'comunisti'), figuriamoci se mi mettessi o provassi a far politica. E' assai probabile che parta tutto da qui, inculcato ed indottrinato fin dall'origine ovviamente, per generazioni, e poi usato per la conquista ed il mantenimento del potere ad ogni costo e con ogni mezzo. Quel che fa il 'Paladino', serve solo a fidelizzare i più indottrinati e fanatici, tanto gli altri (i meno invasati), pur criticando, non toglieranno mai il voto a quella 'zona', quindi.. g.