La profezia di Mieli: "Ecco cosa farà davvero cadere il governo"

Lo storico stronca l'uscita di Nicola Zingaretti che minaccia gli alleati: "Il governo trovi un'anima, oppure rischia…"

Si è riaperta all'improvviso, durante l'emergenza acqua alta a Venezia e la crisi dell’ex Ilva, la battaglia sociale e politica sullo ius soli e ius culturae. Un tema che non si è (ri)acceso per caso: ci ha pensato infatti il segretario del Partito Democratico Nicola Zingaretti a rilanciare la riforma della cittadinanza italiana nell'agenda di governo.

Una piccola parentesi: lo ius soli indica l'acquisizione della cittadinanza del Paese in cui si è venuti al mondo, in modo indipendente rispetto alla cittadinanza dei genitori, mentre lo ius culturae è quel concetto che mira a dare ai bambini figli di stranieri la possibilità di richiedere il riconoscimento della cittadinanza italiana al compimento del dodicesimo anno di età, a patto che abbiamo frequentato e portato a compimento cinque anni di percorso scolastico.

"Chiederemo con i gruppi parlamentari che si metta in agenda lo ius culturae e lo ius soli come scelta di campo del Pd", ha tuonato il capo politico dei dem da Bologna nei giorni scorsi, facendo indispettire – non poco – gli alleati di governo del Movimento 5 Stelle. Oggi un nuovo capitolo della querelle, visto che "Zinga", intervistato da Repubblica, è tornato alla carica: "La maggioranza del Paese è favorevole. Ma non drammatizzerei questo tema. Se oggi non ci sono le condizioni non è detto che non si realizzino in futuro". Poi, la stilettata alla compagine pentastellata: "La manovra finanziaria ha un'anima. Il governo ancora no. E se non la trova rischia…". Insomma, il segretario Pd agita lo spettro della crisi di governo e di un eventuale ritorno al voto, puntando i piedi proprio sullo ius soli.

Ecco, la cosa è stata aspramente criticata in mattinata, sulle frequenze televisive di La7, da Paolo Mieli. L'ex direttore del Corriere della Sera, nello studio di Omnibus, ha rimbrottato Zingaretti: "Il calore e la foga che Nicola Zingaretti ha messo in questo discorso non gli è usuale. Voleva dare un segnale che il suo intervento fosse uno di quelli da ricordare. Però ritirare fuori in quel modo lo ius soli può voler dire solo due cose: o si impegna davvero nella battaglia per lo ius soli o ius culturae o quello che sarà - tanto cambierà il nome, perché a sinistra sono abituati a cambiare nome alle cose… – oppure è una buffonata, una cosa buttata lì per fare".

E qui lo storico affonda il colpo, sostenendo che un eventuale caduta del governo sarebbe da afferire ad altre motivazioni e ragioni: "Zingaretti sta minacciando tra le righe il voto anticipato. Ma è un bluff: il Pd non ha mica l'intenzione di tornare alle urne". E qui Paolo Mieli fa la sua profezia: "Al voto ci si va se succede un fatto improvviso, per un caso: ci vuole un evento eccezionale…".

Commenti

Altoviti

Mar, 19/11/2019 - 14:06

Il paese è contrario e gli oriundi italiani sparsi nel mondoi sono contrari allo jus soli e allo jus culturae, l'affermazione di Zingaretti riguarda solo lui stesso ed alcuni pidini, molti nel pidi sono contrari pure e anche la base del PD è contraria: la gente ha capito che si tratta di un'invasione del nostro territorio. Ci vuole uno sciopero generale per fare cadere questo sgoverno diabolico, figlio del male di 4 burattini che scaldano la poltrona e che la cercano per propio tornaconto e non per fare del bene al popolo italiano.

Popi46

Mar, 19/11/2019 - 14:51

Il solito ragionamento di chi sa pensare alla stregua di un pesce in barile

agosvac

Mar, 19/11/2019 - 14:52

Vero è che perché questo Governo cada ci vuole qualcosa di eccezionale, cioè fuori dalla norma. Ma è anche vero che questi fatti eccezionali non fanno che susseguirsi di giorno in giorno. La fine dell'ILVA non è un caso eccezionale? L'immigrazione diventata di nuovo senza alcun controllo, non è un caso eccezionale? La povertà degli italiani che non riescono a mangiare regolarmente mentre i fasulli mangiano tre volte al giorno, non è un caso eccezionale? Questa magistratura che colpisce duro solo gli altri e non i propri beniamini, non è un caso eccezionale? L'Italia tutta non è un caso eccezionale di mal Governo?????

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 19/11/2019 - 15:00

altro che anima! queste sono bestie senza anima! condannate a stare all'inferno nei secoli dei secoli!

Ritratto di mbferno

mbferno

Mar, 19/11/2019 - 15:01

Un fatto è certo,MAI fidarsi delle parole di PDIOTI E KOMPAGNI:sono serpenti velenosi,pronti a colpire iniettando veleno appena ti giri. Uno schifo assoluto.

Libertà75

Mar, 19/11/2019 - 15:02

che volete che sia l'Umbria... era cedibile nelle logiche piddine, ma ora tutto si muove per perdere anche l'Emilia! Niente di drammatico signori, questa è la democrazia. Il punto è un altro, c'è da capire cosa vorranno fare della Toscana, se decideranno di perdere anche quella continuando la malapolitica per un altro anno o se tenteranno di tenerla giocandosi la carta dell'opposizione... that's all

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 19/11/2019 - 15:09

Magari Zingaretti non è fesso come Salvini, non mollano ed attendono il giorno propizio che i 5S si trovino in difficoltà (magari con lo zampino della sx, sono artefici in questo) e devono barattare con il PD e solo in quel momento loro tirano la carta dello Ius Soli. Stanno preparando la trappola, li sento, li percepisco, non stanno con le mani in mano.

Ritratto di bimbo

bimbo

Mar, 19/11/2019 - 15:14

la storia solitamente racconta, ma non ai sordi o gli accecati. Quindi si ricomincia sempre!

maurizio50

Mar, 19/11/2019 - 15:15

Evento eccezionale?? Che cercano?? I contrari al governicchio degli incapaci scaldasedie sono oltre il 50%. Vogliono che i contrari diventino almeno il 75% degli Italiani. ?? Non credo ci vorrà molto!!!!!

Ritratto di 98NARE

98NARE

Mar, 19/11/2019 - 15:25

Italiano è chi nasce in ITALIA da genitori nati in ITALIA. Tutto il resto potrà essere un giorno "cittadino" , ma non ITALIANO, sia chiaro a tutti. Lo dice la LEGGE non Io.

SeverinoCicerchia

Mar, 19/11/2019 - 15:32

purtroppo ha ragione, col cavolo che si va a votare

maxfan74

Mar, 19/11/2019 - 15:39

A noi italiani interessano i problemi degli italiani.

omaha

Mar, 19/11/2019 - 15:48

Tornare al voto il PD e Renzi non ci pensano minimamente Stanno usando qualsiasi mezzo per cercare di fermare Salvini Si fanno aiutare dai magistrati dalle persone delle spettacolo alla chiesa ingaggiano gli stranieri, adducendo a Salvini razzismo senza limiti La verità è ben diversa Se dovesse reggere questo governo, sarebbe solo un guaio economico e sociale per il paese

VittorioMar

Mar, 19/11/2019 - 16:04

...ecco un altro che non VUOLE LE DEMOCRATICHE ELEZIONI ma ARTIFICI SOFISTICATI pur di TENERE IN VITA magari con CURE SPERIMENTALI un GOVERNO MORTO mediante IBERNAZIONE : FINO A QUANDO ??...OSTINATI..CAPARBI..PRESUNTUOSI..PREPOTENTI...SUPPONENTI.. RASSEGNATEVI avete perso la capacità di CONDIZIONARE IL POPOLO...SIETE STATI EMARGINATI..un piccolo "STOLTO" gruppo di PSEUDO ILLUMINATI(?)..ormai DATATI E TARATI FUORI DAL TEMPO e dalla NOSTRA STORIA persino i DOTTI della CHIESA cominciano a porsi delle DOMANDE...VOI NO !!...IMPERTERRITI!!...solo gli INTELLIGENTI CAMBIANO E si AGGIORNANO...!!..RETROGUARDIA STORICA...che a VOI non INSEGNA !!..SUPERFLUI !!

Ritratto di Civis

Civis

Mar, 19/11/2019 - 16:11

L'evento eccezionale per tornare alle urne sarebbe quello che portasse i sondaggi per i 5S nuovamente al 24%, allora potrebbero pensarci. Ma con questo governo, più vanno avanti, più perdono e l'evento eccezionale lo stanno cercando, ma non viene, né da solo, né aiutato.

ginobernard

Mar, 19/11/2019 - 16:40

sono obbligati ad andare d'accordo ... se no salta tutto. Vediamo le conseguenze della loro politica. Poi la gente si farà una opinione.

QuasarX

Mar, 19/11/2019 - 16:45

Ma la maggioranza del paese e' favorevole cosa? Ma quando?

laval

Mar, 19/11/2019 - 17:05

La solita manovra diversiva del PD trita e ritrita nel tentativo di recuperare qualche voto. Zingaretti "invita al voto", una balla infinita, vedremo se è vero, secondo me continua la pernacchia del PD agli italiani.

Ritratto di Zizzigo

Zizzigo

Mar, 19/11/2019 - 17:07

presidente... presidente!... PRESIDENTE... PRESIDENTE MATTARELLA... e allora?

carpa1

Mar, 19/11/2019 - 17:15

L'evento eccezionle sarebbe che a sinistra, a cominiare dal capo dello stato, si alzassero una mattina e riconoscessero, senza mezzi termini, di essere dei grandissimi ipocriti a voler insistere con un governo che non rappresenta il paese reale attaccandosi pregiudizialmente, e senza alcun supporto dei fatti, ad una costituzione colabrodo che ti consente di resuscitare un parlamento uscito già defunto dalle elezione del marzo 2018 ed definitivamente imputridito nell'anno e mezzo che ne è seguito. In questo paese, nonostante le prediche sull'umanità mancante, vigliaccheria ed arroganza hanno sempre il sopravvento in coloro che credono di poter giustificare certe decisioni antidemocratiche con giochi di palazzo.

pasquino38

Mar, 19/11/2019 - 17:38

Ma sì! La richiesta di cittadinanza a 12 anni, il voto a 16....ma allora anche la responsabilità civile e penale!? La verità è che il PD non sa più dove andare a cercare voti e allora si aggrappa a tutto, persino alle sardine. La foga, il calore? Bah! Una sceneggiata di basso livello, che avrebbe dovuto, magari, far recitare al fratello, molto più bravo di lui!

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Mar, 19/11/2019 - 17:42

Un lombrico rosso e falso che si vergogna di aver messo vili firme compromettenti e cerca di rimpiattarle con le chiacchiere!

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Mar, 19/11/2019 - 17:44

CARO MIELI IL FATTO E' CHE GARGAMELLA 2 ZINGARETTO E' UN SEGRATRIO MEDIOCRE E STINTO PERFINO PIU' MEDIOCRE DI VELTRONI, PERFINE ( E' TUTTO DIRE) PERFINO PIU' MEDIOCRE DI FRANCESCHINI !!!

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Mar, 19/11/2019 - 17:49

Credo Mieli abbia ragione :il PD non mostra nessun reale interesse ad andare alle urne , però forse sbaglia perché prenderebbe una buona percentuale delle poltrone oggi appannaggio dei 5s.

Raffaello13

Mar, 19/11/2019 - 18:07

Solamente degli sciocchi desiderosi di riempire l'Italia di gente del Terzo Mondo, per una Ideologia Farneticante, convinti che Noi siamo Ricchissimi e possiamo Regalare le Risorse Statali a Chiunque, può ideare uno Jus Culturae, a dei ragazzini dodicenni, che di Cultura NON ne hanno quasi niente, essendo appena usciti dalla Famiglia, con Scarsa Conoscenza della Lingua Italiana, limitata ai vocaboli casalinghi o della classe che spesso di Italiano ne sentono molto poco, e NULLA sanno di Educazione Civia, Leggi dello Stato, funzionamento di una Democrazia.... ed allora di quale Cultura si parla? Ma è solo ideologia e creazione di nuovi Ghetti!

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 19/11/2019 - 18:23

Quando vedo Mieli cambio canale. Un ottimo professore che quando sta zitto é meglio. Però oggi l'ha detta giusta. Può capitare a tutti.

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Mar, 19/11/2019 - 18:47

Ovvio che i compagnetti di mio figlio, nati in Italia e che parlano siciliano sono Italiani. Ius culturae hic et nunc!

Ritratto di dlux

dlux

Mar, 19/11/2019 - 18:49

Ma com'è che Zingaretti si fa forte del fatto che "la maggioranza del Paese è favorevole"? Quale maggioranza? Quale Paese? L'Italia? Quella che nella stragrande maggioranza pretende di andare a votare? E com'è che in questo caso non conta niente e nel caso dello ius culturae e ius soli invece conta?

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Mar, 19/11/2019 - 18:51

Uscite fuori dai confini dei vostri borghi all'ombra dei campanili, scoprirete che là fuori esiste un mondo che merita di essere esplorato

il veniero

Mar, 19/11/2019 - 18:54

si l'anima degli statalisti / centralisti / tassaioli / meridionalisti

Ritratto di Thorfigliodiodino

Thorfigliodiodino

Mar, 19/11/2019 - 19:41

Caro e gentile Mieli, anche se lei mi sembra un tipino piuttosto sxxxxxo, vale a dire carogna dietro l'aria compassata, pensiamo che potrebbe ben essere più duro e deciso nella condanna di queste grottesche figure politiche.

Ritratto di Thorfigliodiodino

Thorfigliodiodino

Mar, 19/11/2019 - 19:45

Beh, almeno sappiamo che il PD è davvero il partito di chi non ha mai lavorato un giorno in vita sua. E' per questo che s'intendono coi grillacci. Ad maiora!

Ritratto di Flex

Flex

Mar, 19/11/2019 - 20:05

E' evidente che alla sinistra dei problemi degli Italiani non frega una beta mazza.

zen39

Mar, 19/11/2019 - 20:26

Chiedono aiuto agli immigrati per riempire il vuoto non solo politico ma anche culturale. Infatti essendogli rimasta solo la cultura(si fa per dire) in teoria questa dovrebbe bastargli. Evidentemente non è più il suo punto di riferimento dal quale lanciare strali al CD con le solite espressioni che ormai sono venute a noia anche a loro. La loro utopica salvezza: il voto agli immigrati vecchi e nuovi, in una forma che dovranno inventarsi e che non sanno bene quali effetti potrebbe produrre sul loro avvenire.Continuano a rimanere attaccati all'immagine elìtaria consolidatasi con gli anni mentre il popolo da loro usato solo quale strumento di potere lo abbandona ogni giorno di più. Fanno anche un po' tenerezza se non ci fosse la tragica realtà quotidiana a ricordare la sofferenza di tutto il popolo italiano di fronte a tanta indifferenza.

fergo01

Mar, 19/11/2019 - 20:32

"La maggioranza del Paese è favorevole allo ius soli e allo ius culturae... " A ZINGAAAA: LA MAGGIORANZA DEGLI ITALIANI VUOLE VEDERTI ANDARE A ZAPPARE LA TERRA !!!!

cesare caini

Mar, 19/11/2019 - 20:36

Sarà L'Emilia Romagna il Rubicone delle nuove elezioni dove il Popolo si potrà finalmente sbizzarrire ! e ne vedremo delle belle !

killkoms

Mar, 19/11/2019 - 21:47

questo governo non avrà mai un'anima!

ilrompiballe

Mar, 19/11/2019 - 22:41

Il PD si fa forte del fatto che Di Maio non vuol tornare a vendere bibite.

bremen600

Mer, 20/11/2019 - 02:29

Mieli il grande ipocrita che nella vita e sfera personale è arrivato ultimo...

diesonne

Mer, 20/11/2019 - 08:49

diesonne ZINGARETTI URLA CONTRO I MULINI A VENTO E ABBAIA ALLA LUNA.LO JUS SOLI NON RIGUARDA IL PROBLEMA DEGLI ITALIANI,CHE ZINGARETTI IGNORA E SARA' PUNITO PER QUESTO CAVILLO INUTILE

Ritratto di dlux

dlux

Mer, 20/11/2019 - 09:24

Non c'entra niente la solidarietà. Non c'entra niente l'accoglienza. Non c'entra niente di niente quello che dicono i medici senza frontiere. Niente, non c'entra niente. E' solo un volgare tentativo di allargare la base elettorale, visto che ormai gli italiani (quelli veri!) hanno capito di che pasta sono fratti i comunisti. Avete visto con che sollecitudine sono corsi a bordo della ONG, quando Salvini ha avuto l'ardire di bloccarla in mezzo al mare nel tentativo di dare un segnale di resistenza? I vari Orfini, Del Rio, Fratoianni e perfino la Prestigiacomo? Sono corsi a mettere il cappello e la bandierina su quei disperati, sperando che domani se ne ricordino...altro che buonismo!

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Mer, 20/11/2019 - 09:40

Volete un evento eccezionale? Eccolo: "Se si va al voto vince la destra" parole e musica di bellaciao e grillame. Quindi non si va al voto perché il popolo (demos che poi fa democrazia) non voterebbe per chi governa. Conclusione: oggi la democrazia, popolo che comanda, in questo paese non c'è. Non essendo percepito come evento eccezionale è a maggior ragione un evento eccezionale. O no?