Pure Mattarella bacia la pantofola di Frau Merkel

Anche Sergio Mattarella ha baciato la pantofola ad Angela Merkel

Oddio come siamo sollevati. Anche Sergio Mattarella ha baciato la pantofola ad Angela Merkel. A circa un mesetto dall'insediamento al Quirinale, non ha resistito all'attrazione fatale della teutonica calzatura e si è recato a Berlino per rendere omaggio alla cancelliera del Quarto Reich. Un esercizio che compì pure il suo predecessore, e al quale non si sottrassero nemmeno gli ultimi tre premier succedutisi a Palazzo Chigi.

I lettori ricorderanno la trasferta a Berlino di Mario Monti, che si prostrò alla signora illustrandole il programma di governo. Lei ascoltò con cortesia affettata e, alla fine del colloquio, organizzò una conferenza stampa durante la quale dichiarò: sono stata molto impressionata dal presidente del Consiglio italiano. Monti fu elogiato in patria per la buona impressione suscitata in Germania. Ma durò poco lo stesso in carica. Gli subentrò Enrico Letta.

Questi, disbrigate le faccende più urgenti, si precipitò oltre frontiera per baciare la citata pantofola. Scena identica. Il premierino elencò i punti qualificanti del programma di governo, e la Merkel pronunciò lo stesso discorso dedicato al deposto professore: sono stata molto impressionata dalle idee del giovane presidente. Però! La stampa italiana riservò anche a Letta lodi sperticate.

Destino crudele. Enrico durò ancor meno di Monti, scalzato dal rampantissimo Matteo Renzi. Che, tanto per cambiare, corse a sua volta in terra tedesca per inchinarsi all'inflessibile cancelliera. Il copione non mutò. Renzi parla in una lingua che non conosce, l'inglese; e la Merkel risponde ovviamente in inglese, inconsapevole che l'interlocutore non capisce un tubo. Nonostante le difficoltà di comunicazione, la gentile ospite afferma, nella solita conferenza stampa a chiusura dell'incontro, che il giovanissimo premier l'ha fortemente impressionata per i suoi intenti alla guida dell'esecutivo.

In sostanza, Angela usa prendere elegantemente in giro gli alti rappresentanti delle nostre istituzioni, di cui evidentemente non si fida e li liquida come si meritano, cioè con una formuletta verbale uguale per tutti loro. Non sappiamo se abbia trattato così anche Mattarella. Speriamo di no, ma temiamo di sì. Pazienza. Ci poniamo intanto un interrogativo: per quale motivo coloro che hanno qualche responsabilità di vertice, non appena ricevuto il mandato volano a baciare la fatidica pantofola? Perché non vanno a baciare, chessò, il mocassino di Hollande o la scarpa stringata di Cameron?

Ci dovrà pur essere una ragione di questa discriminazione che oserei definire sessista per essere alla moda. Forse le autorità che occupano i palazzi romani sono persuasi che la cancelliera sia a capo dell'Unione Europea e ignorano che, invece, è solamente il primo ministro tedesco. È un fatto che pendono dalle sue labbra come scolaretti da quelle della maestra severa e pronta a punire chi non esegue i suoi ordini. Poi si lagnano perché molti italiani reclamano la restituzione della sovranità nazionale, non sopportando che sia Berlino a decidere se e quando è necessario stringere la cinghia, pagare più tasse, impoverire la gente allo scopo di arricchire le banche e i finanzieri. Non diciamo che si stava meglio quando si stava peggio, ma peggio di così non si poteva finire.

Commenti

alfa553

Mer, 04/03/2015 - 23:01

Patetico e ridicolo.

alfa553

Mer, 04/03/2015 - 23:04

Pensate che a Londra o a Berlino quello che pensano degli italiani non frega niente a nessuno, invece questi elementi rientrano e cominciano a dire che .....la merkel ha detto quello ha detto......loro si preoccupano che quando scadono i loro btp.l'italia restituisca i soldi, per il resto,se ne fottono letteralmente.Andate a vivere all'estero e ve ne accorgerete,persino la spagna vi scalazza,neanche esistete per loro.

Alessio2012

Mer, 04/03/2015 - 23:09

Per me Mattarella l'hanno messo apposta per fare un dispetto a Berlusconi, proprio perché è il NULLA, è un fantoccio messo lì per figura... come dire "piuttosto che Berlusconi PDR buttiamo lì il primo nonnetto dell'ospizio che capita".

@ollel63

Mer, 04/03/2015 - 23:30

la merla sinistra coprirà e soffocherà l'Italia e l'Europa. Poveri euro-merli!

Antonio43

Mer, 04/03/2015 - 23:36

E' il solito leccaculismo italiano, quando non si sa fare il proprio dovere, quando non si è in grado di saper svolgere il proprio lavoro, si cerca schifosamente di compiacere il più potente. Si fanno promesse un po' vaghe, si accondiscende su quanto viene richiesto e domani se le cose non vanno bene, sarà sempre colpa di qualcun altro. Ma in Europa ci conoscono bene e sanno che di Altiero Spinelli c'è ne stato uno solo e basta, per il resto, mi viene in mente un vecchissimo film " I magliari" dove andavamo, noi italiani, in giro per l'Europa a cercare di vendere corredi ma per lo più si davano solo fregature. Mizzica, che tristezza!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 05/03/2015 - 00:19

L'Italia, una nazione in mano a uomini piccoli piccoli che hanno sostituito il vassallaggio alla dignità. APPARE SEMPRE PIÙ CHIARO IL MOTIVO DEL LINCIAGGIO DI SILVIO BERLUSCONI. Si muoveva autonomamente al di fuori di questa VERGOGNOSA CONSORTERIA DI SERVI E PADRONI.

Ritratto di Farusman

Farusman

Gio, 05/03/2015 - 01:26

Grazie mille Feltri! Articolo ben scritto, divertente, caustico il giusto. Vado a letto di buon umore. Le bacio la pantofola. Buonanotte.

Klotz1960

Gio, 05/03/2015 - 02:09

Siamo diventati una colonia dell' Impero UE, ed alla sinistra italiana va benissimo, purche' sia lei ad amministrare la provincia italiana. Renzi e' un servo di Bruxelles, e Fassina per cercare di scalzarlo ORA parla dell' Euro come un errore. Peccato che insultava Berlusconi, quando lo diceva 4/5 anni fa. Per la sinistra questa situazione di vassallaggio e' assolutamente ideale.

Ritratto di thunder

thunder

Gio, 05/03/2015 - 04:03

Grazie Sinistroidi!

Roberto Casnati

Gio, 05/03/2015 - 05:02

Il discorso di Mattarella si può così sintetizzare: continuate ad inchiappettarci che a noi piace!

vince50_19

Gio, 05/03/2015 - 07:08

Non serviva: tanto si sa che lui, a mio avviso, sarà un presidente notaio..

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Gio, 05/03/2015 - 07:25

Italia cialtrona ! Questo pensano di noi, del nostro povero Paese. Ma dico io, possibile mai che ci si debba sempre appecoronare allo straniero di turno? Vero che lo abbiamo fatto per ben dieci secoli ma sarebbe ora di smetterla. Se la Kulona & C. hanno da dirci qualcosa, che muovano il Kulo e vengano loro da noi.E che Cavolo!!! Tiriamo fuori le Palle italiani.

vittoriomazzucato

Gio, 05/03/2015 - 07:40

Sono Luca. Hanno in comune il passato. La Merkel la DDR e Mattarella il cattocomunismo. Nessuno dei due riesce a rinnegare il proprio passato anzi sperano nel ritorno. GRAZIE.

amedeov

Gio, 05/03/2015 - 08:22

Vuoi vedere che Berlusconi è stato allontanato perchè non ha baciato le pantofole alla Merkel? Forse in quel periodo non le portava

marcomasiero

Gio, 05/03/2015 - 08:22

CHE SCENA SCHIFOSA !!! SERVI E SUCCUBI DELLO STRANIERO

Ritratto di franco_DE

franco_DE

Gio, 05/03/2015 - 09:17

evidentemente la Merkel in politica ci sa fare più degli italiani.Capisco che la invidia è una brutta cosa.

ORCHIDEABLU

Gio, 05/03/2015 - 10:20

L'importante e' che si mostrino rispettosi l'un l'altro,per tutto il resto dovremo cavarcelada soli.Come??? chiedendo ai sindacati di smetterla di far scioperare i lavoratori e' insieme ai lavoratori entrare in parlamento per una discussione civile e rispettosa per tutti senza insulti e' schiamazzi da stadio.L'interrogazione del giorno dovra' essere rappresentato da cittadini lavoratori uomini e donne per chiedere di aumentare gli stipendi e' calare le tasse.facendo anche capire che il valore dei soldi non possono valere piu' della vita di tanti esseri umani,di tanti lavoratori pronti al suicidio per colpa loro dei politici che non capiscono i bisogni dei cittadini .

swiller

Gio, 05/03/2015 - 10:22

Gente insignificante, parassita e arrogante.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 05/03/2015 - 10:29

Anche noi siamo profondamenti impressionati dal grado di servilismo cui sono giunti i nostri pseudogovernanti. Anzi, più che impressionati, siamo, letteralmente, allibiti.

ORCHIDEABLU

Gio, 05/03/2015 - 10:31

franco_de ma quale invidia? si sanno fare tutti guadagnano quello che tanti di noi sognano.in piu' se dovessi fidarmi dei piu' giovani non saprei chi scegliere a livello internazionale.ciao caro non ti illudere troppo di farci cascare nella rete provocando gli stupidi come te della rete.

il Pungiglione

Ven, 27/03/2015 - 09:24

UNA QUARESIMA AL COSPETTO DELLA MERKEL, O STA METTENDO QUALCHE CORONA IN GIRO PER L' ITALIA, O VA IN TRAM, OPPURE VA A PROSTRARSI FINO A TERRA DALLA TEDESCA CHE, DELLA NOSTRA PENISOLA INTERESSA SOLO QUANDO DOBBIAMO PAGARE QUALCHE PENALE, LEI CI DA PEDATE NELLE TERGA E I NOSTRI CAPI RINGRAZIANO, PER L'ATTENZIONE MOSTRATA, ANZI A VOLTE SI LAMENTANO CHE I CALCI NON SIANO MOLTO PIù FORTI, POI FRANCIA E GERMANIA SI RIUNISCONO E DECIDONO ANCHE LE NOSTRE SORTI, FINIAMOLA DI FARE GLI ZERBINI DI STI DUE.