Quei conti milionari delle Ong. Ecco la flotta dalle uova d'oro

Ogni anno investiti milioni di euro per le attività di ricerca e soccorso dei migranti. Dagli aerei alle navi, così investono i fondi. E le donazioni non mancano mai

Le attività delle Ong nel Mediterraneo muovono cifre milionarie. Sei zeri di benzina, aerei, navi, equipaggio, campo base, logistica, consulenze legali e via dicendo. E i soldi non mancano mai, per quelli ci sono le generose donazioni. Niente di illegale, per carità. Ma per farsi un'idea di cosa significhi veramente una "operazione Sar" della flotta umanitaria, che ha effetti diretti sulle politiche migratorie italiane, occorre osservare da vicino le entrate e le uscite delle organizzazioni solidali.

Le spese di Sea Watch

Districarsi tra le voci di spesa non è facile. Sea Watch, l'Ong che da qualche giorno fa avanti e indietro di fronte al porto di Lampedusa nella speranza di sbarcare 42 immigrati, online pubblica il bilancio aggiornato al 2017-2018. Sulla colonna delle entrate 2017 risultano 1,6 milioni di euro da varie donazioni, cifra cresciuta nel 2018, quando il contatore di cassa ha toccato quota 1,7 milioni di euro.

Ma concentriamoci sulle uscite. Due anni fa l'Ong tedesca ha investito 456mila euro per l'acquisto di Sea Watch 3, la nave attualmente operativa, e altri 328mila per le sue operazioni. Poi a bilancio risultavano altri 421mila euro per Sea Watch 2 e 70mila per la Sea Watch 1. A questi (ingenti) sacrifici economici vanno aggiunti anche 359mila euro spesi per far decollare il Moombird (l'aereo da ricognizione che oggi fa base a Lampedusa), 54mila euro per il camp Malta e 262mila per l'equipaggio di terra. Totale 2017: 1,9 milioni di euro.

Dall'anno scorso Sea Watch ha lasciato navigare solo una delle navi, che però è costata la cifra monstre di 784mila euro (più spiccioli). Mica pochi. Il piccolo velivolo che avvista barconi e comunica le coordinate, invece, ha drenato risorse per altri 196mila euro, il team e gli uffici 304mila euro (di cui 230mila di costo del personale), il "camp Malta" altri 55mila e il team italiano ben 62mila (di cui 26mila di personale). Totale del 2018: 1,4 milioni di euro. Ma si tratta di cifre "provvisorie fino alla fine del terzo trimestre".

Di certo c'è che Sea Watch non arretra. E ogni volta si ripete la stessa "tiritera": l'Ong pattuglia le acque in zona Sar libica, soccorre gli immigrati e poi punta verso l'Italia. A quel punto inizia una battaglia col Viminale per lo sbarco dei naufraghi. "Nel 2018 - si legge nel documento - Sea Watch 3 in otto missioni" ha contribuito a salvare "più di 5mila persone". La maggior parte delle quali finite nel Belpaese. Se volete (alcuni) dettagli dei costi, eccoli: Sea Watch 3 tra gennaio e ottobre del 2018 ha speso 89mila euro di diesel, 102mila euro per "fornitori di servizi esterni", 31mila euro in spese legali e 77mila per la manutenzione dello scafo.

Vi sembra molto? Anche il Moonbird non è da meno. Per l'intero 2018, i 262mila euro sono serviti per coprire (tra gli altri) gli 8mila euro di affitto degli hangar, i 15mila di assicurazione e i 162mila per benzina, manutenzione e tasse aeroportuali. Per fortuna, però, il progetto per il Cirrus SR22 monomotore (ogni decollo costa 2.800 euro) è "sostenuto in modo significativo dalla Chiesa evangelica di Germania" che, dopo aver aiutato l'acquisto del mezzo nel 2017 con 100mila euro, tra il 2018 e il 2020 ha messo a disposizione una "generosa sovvenzione" che alla fine permette di coprire i costi del progetto.

I costi di Mediterranea Saving Humans

Discorso simile per Mediterranea. Per mettere in acqua la Mare Jonio, l'Ong italiana ha potuto contare sul sostegno di molti. All'inizio del progetto le "organizzazioni della società civile italiana" e "singole persone" hanno donato "contributi a fondo perduto per 98.115 euro e prestiti solidali infruttiferi per 115.000 euro". Poi Banca Etica ha fatto il resto, concedendo "una linea di credito di 465.000 euro". Da ottobre, si legge sul sito, "oltre 5.000 donatori" avevano versato (al 25 marzo 2019) "518.533 euro ai diversi canali di crowdfunding". Ad oggi il contatore delle donazioni sulla piattaforma "produzioni dal basso" conta invece 779mila euro.

Le entrate però dovrebbero essere inferiori alle uscite, che al marzo scorso hanno già toccato quota 1,2 milioni di euro. Per acquistare la Nave Ionio ci sono voluti 360mila euro e per i lavori di adattamento altri 288mila euro. Poi l'Ong ha investito quasi 70mila euro in "moderni sistemi di comunicazione" e di ricognizione a mare (radar). Per gli stipendi dell'equipaggio, invece, sono partiti 81mila euro, per il gasolio 90mila, per la comunicazione 74mila euro, per le imbarcazioni di supporto 95mila euro e per i costi di operatività ben 82mila euro. In totale "le spese complessive di gestione dei primi sei mesi di navigazione e attività" arrivano a 554.605 euro.

Mica spiccioli. Ma si sa: andare a recuperare migranti costa.

Commenti
Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mer, 19/06/2019 - 10:28

Credo pure per il loro stipendio che non sarà quello di un impiegato statale.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mer, 19/06/2019 - 10:31

Ma con tutti questi milioni avete forse aiutato i bambini che non hanno di che sfamarsi,ed avete forse dato qualche aiuto agli italiani poveri?????????????????????????????????

uberalles

Mer, 19/06/2019 - 10:32

Nave pirata olandese, negrieri tedeschi, chiesa luterana tedesca...Che cavolo ci fanno nel Mediterraneo a rompere i cosiddetti all'Italia?

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Mer, 19/06/2019 - 10:33

Quelli che "aiutano a casa propria" sono gli stessi che "aiutano a casa loro" e che "aiutano pure gl'Italiani in difficoltà". Chi dice semplicemente "aiutiamoli a casa loro" nella sua vita non ha mai mosso un dito nè mai lo muoverà non solo per gli altri ma neppure per il suo migliore amico, il suo parente, il suo stesso fratello. L'altruismo è un'attitudine dello spirito che va educata ed esercitata, l'egoismo e l'odio non potranno mai generale altruismo.

GioZ

Mer, 19/06/2019 - 10:33

Con questi soldi si potevano creare città intere in Africa. Ma ovvio che poi gli Africani avrebbero dovuto lavorarci, mentre venire in Italia ed essere mantenuti è più facile.

Giorgio5819

Mer, 19/06/2019 - 10:37

Chi investe questi capitali deve avere un ritorno, questo é pacifico, nessuno fa niente per niente. Il resto é truffa. C'é un programma preciso e schifoso di sfruttamento del business del traffico di clandestini, nessuno più crede alla balla dei profughi, nessuno più crede ai naufragi. Se si entra in libia con soldi in tasca e cellulari, se ci si presenta agli scafisti, se si distruggono i propri documenti d'identità, significa solo essere sporchi. Altrimenti si seguirebbero altre strade. Chi traffica migranti va processato per crimine contro l'umanità.

flip

Mer, 19/06/2019 - 10:41

G.dE LORENZO. ti sei dimenticato del probabile traffico di droga. che non può mancare.......?

stopbuonismopeloso

Mer, 19/06/2019 - 10:42

e poi tutti i clandestini vengono traghettati sulla groppa degli italiani, è indispensabile vietare il decollo e il volo nei cieli italiani, degli aereomobili delle ONG dedite al traffico di esseri umani verso il ns. paese

Ritratto di cokieIII

cokieIII

Mer, 19/06/2019 - 10:45

Ebbravi! Finalmente avete scoperto anche voi l'acqua calda. In Germania i 'rigugiati' sono costati nel 2017 al contribuente tedesco 35Mld Eur; ufficialmente, perche' stime piu' reaistiche parlano di 70(!). Quindi in realta' sono cifre da capogiro e costi fuori controllo

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mer, 19/06/2019 - 10:46

Quindi? Non vedo un solo centesimo che non sia dedicato all'attività di ricerca e soccorso in mare, non sto capendo la notiziona e il titolone. Far navigare una nave di 50 metri costa decine di migliaia di euro l'anno è questa la grande scoperta?

Chanel

Mer, 19/06/2019 - 10:47

Ecco perché non può cedere e salpare per altri lidi, ne andrebbe della sua credibilità. Chi le assicura poi che Malta Tunisia Francia Spagna sarebbero accoglienti? Sotto sotto tutti approvano quanto sta facendo Salvini, infatti solo da noi è stato indagato il ministro degli interni. Adesso però la magistratura ha altre gatte da pelare e teme i trojan...... da tutto ciò si può concludere che dei poveri migranti non interessa niente a nessuno, sono da sempre solo strumenti di business e lotta politica

antonioarezzo

Mer, 19/06/2019 - 10:53

con quei soldi sai quanti bambini mantenevano in Africa ?? maledetti !!!

Ritratto di settimiosevero

settimiosevero

Mer, 19/06/2019 - 11:00

la riflessione del cittadino che ancora ha nel cuore la propria Patria ed identità nazionale, e che dovrebbe, almeno, al momento di firmare l'indicazione dell'8/5/...x1000 della destinazione irpef, pensare all'uso indiscriminato che ne fanno alcune associazione che lo ricevono. nello specifivo le varie chiese indicate nell'articolo compresa quella non menzionata della setta dei cristiani. devolvete in ricerca, aiutate ospedali e tutti quei centri di eccellenza che in Italia ce ne sono veramente tanti ma che peccano di risorse dirottate al mantenimento di clandestini rom e sanguisughe varie. Questo è un atto di civiltà.

Ritratto di Candidoecurioso

Candidoecurioso

Mer, 19/06/2019 - 11:01

Lo slogan della Sea Watch potrebbe essere : AIUTIAMOLI A CASA VOSTRA !

Ritratto di Loudness

Loudness

Mer, 19/06/2019 - 11:07

T'è capì ElPresident? I leit motiv per voi bamba sinistrati? Salviamo vite, i migraantiii sono esposti a condizioni inumane e degradanti, la Libia non è porto sicuro, vengono qui a pagare le pensioni, a fare i lavori che gli italiani non vogliono più fare... i corridoi umanitari, i soggiorni per rifugiati, le ricongiunzioni, scappano dalle guerre, e tutte le vaccate varie... Invece trattasi soltanto di riedizione della tratta degli schiavi, cosa peraltro già vista diverso tempo fa. Solo affari, "biseness", soldi, pecunia e voi bamba sinistrati a mettergli sopra il cappello umanitario. Ahahahahah che babbei.

Antibuonisti

Mer, 19/06/2019 - 11:07

Se fossero dei veri filantropi li avrebbero investiti in Africa in opere di bene e' evidente che sono investimenti che tornano utili a interessi personali.

Una-mattina-mi-...

Mer, 19/06/2019 - 11:21

LE CRICCHE IMMIGRAZIONISTE LUCRANO SULLA CARNE UMANA COME FOSSE UNA QUALSIASI MATERIA PRIMA: LE MINIERE AFRICANE, RICCHE DI ABBONDANTI ALLEVAMENTI, SONO IL LORO TERRENO DI ESTRAZIONE.ECCO PERCHE' VANNO DEFINITIVAMENTE ELIMINATE

frapito

Mer, 19/06/2019 - 11:37

Invadere e distruggere una nazione costa! Ma c'è sempre qualcuno, anzi più di uno, che ci guadagna.

fer 44

Mer, 19/06/2019 - 11:53

Ma.... una volta decollato da Lampedusa, negare l'atterraggio al Moonbird è così difficile? Anni fa volevo recarmi in Libia (per lavoro) col mio aereo e mi è stata negata l'autorizzazione all'atterraggio! Motivo: le marche del mio velivolo erano molto simili (nn uguali) a quelle di un altro velivolo con cui un parlamentare italiano era andato colà, e dichiarato sgradito!

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Mer, 19/06/2019 - 12:00

A questo punto non resta che disvelare chi sono i "veri" padroni fisici delle ONG, chi sono i mandanti fisici dei bonifici. Così il Mondo verrà a conoscenza, ancora una volta, dei nomi e dei cognomi di coloro che progettano i destini dell'Umanità.

mozzafiato

Mer, 19/06/2019 - 12:00

EL PRESIDENTE ALIAS EL KID ALIAS EL PIRL (10,45) e io non vedo come mai, nonostante la stagione balneare sia ormai nel vivo, tu non sei con gli altri bambini sulla spiaggia a giocare con secchiello e paletta ...

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mer, 19/06/2019 - 12:00

@Loudness Se quello che fanno le ONG è illegale, se addirittura sono dei "pirati" come dice il felpato mi saprai spiegare perché non sono state fermate nonostante abbiano indagato su di loro, per anni, 4 procure diverse (spero che la risposta non sia che sono tutte toghe rosse perché sarebbe deprimente) o perchè non le abbia fermate la Spagna o la Francia dove fanno esattamente le nostre tarantelle di sequestro per cavilli e successivo dissequestro, oppure perché non lo fanno direttamente i libici dato che operano nella loro zona SAR. Se la Libia è un posto sicuro, sempre come dice il felpato, mi saprai spiegare perché Salvini non fa caricare i migranti su una nostra nave e li riporta in Libia. Però temo che tu campi di slogan e sei poco abituato a farti delle domande vero povera stella?

Cicaladorata

Mer, 19/06/2019 - 12:01

All'Italia può anche NON interessare il giro di affari delle Ong., purchè queste società vadano a svolgere il loro mestiere verso altri porti non italiani. Se il loro traffico toccherà altri porti e nazioni, probabilmente anche l'argomento migranti imposti, in Italia, sarà un articolo di fondo che non interessa più nessuno, lasciando spazio alla discussione di cose interne italiane/europee/mondiali.

Loher77

Mer, 19/06/2019 - 12:03

Quanti soldi, e quanto aiuto concreto potrebbero aver potuto dare invece di spenderli per fare da traghettatori.

Ritratto di airone_90

airone_90

Mer, 19/06/2019 - 12:03

Fino a 10 anni fa, il volontariato e le risorse collegate erano dedicate ai poveri e bisognosi europei ed Italiani, oggi i nostri invalidi ed anziani sono abbandonati a se stessi ed hanno spesso un fine vita di sofferenza. Queste ONG e chi li finanzia hanno questa grave responsabilità sulle spalle, che siano maledetti.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 19/06/2019 - 12:21

Salvini elimina l'8x1000 dal 730. Chi vuole faccia un assegno a favore delle associazioni religiose e caritatevoli.

Ritratto di Mariopp

Mariopp

Mer, 19/06/2019 - 12:26

Francamente mi danno fastidio i commenti che dicono che le ONG non si occupano dei poveri nostrani. Se c'è una rete di assistenza per i più poveri, questa è fatta dalle ONG, dalla Caritas e da altre associazioni si fanno tutti i giorni il mazzo per cercare di aiutare le persone in difficoltà, cosa che molti dei commentatori non si sognano minimamente di fare.

steluc

Mer, 19/06/2019 - 12:28

Esiste un qualcosa al di sopra delle leggi , è l’interesse nazionale. Che non consiste nel far guadagnare degli schifosi lucranti di ogni genere scassando la tenuta sociale ed economica di una nazione. C’è ne sarebbe abbastanza per usare la forza, nonostante il brain Washing cui sono state sottoposte le Ff. A. . E pure scatenare i servizi dietro i mandanti, tipo Israeleper intendersi. Purtroppo, a causa delle quinte colonne, siamo anello debole, e le Ong lo sanno.

BER

Mer, 19/06/2019 - 12:30

Egregio Signor El Presidente,se la Libia non e' un paese sicuro perche' i migranti che partono dai vari stati dell'Africa per imbarcarsi vanno in Libia.In sostanza la Libia e' sicura per imbarcarsi ma non e' sicura per il riapprodo? sono sempre in attesa di una sua concreta risposta

Ritratto di giangol

giangol

Mer, 19/06/2019 - 12:39

girano milioni di euro se non miliardi di euro! ma loro son tutti volontari, lo fanno perchè hanno a cuore i manzi sboldriniani. aiutare i poveri terremotati non solo italiani ma anche degli altri paesi no!?!?!?!? bisogna abolire l8x1000 e sfrattare il vaticano dall'italia (vada nella savana)

vocepopolare

Mer, 19/06/2019 - 12:43

ma di c osa vogliamo parlare, il nostro è un paese autolesionista, menefreghista del presente e del futuro: basta fargli vede anche pochi euro che diventa capace di ogni cattiva azione. La collaborazione proditoria con i mercanti di uomini non è forse il gradino più basso raggiunto dai criminali, pensate, esistono malfattori delinquenti che hanno accettato di seppellire rifiuti tossici e pericolosi sotto il loro terreno senza neppure pensare quanto male questo sciagurato atto criminale avrebbe potuto nuocere a se stessi ed ai loro figli.

Ritratto di Walhall

Walhall

Mer, 19/06/2019 - 12:44

Certa gente di sinistra dona generosamente per importare clandestini, poi piange quando qualcuno di questi li svaligia la casa, li scippa, li minacciano, li palpano la moglie, la figlia o la nipote, almeno che, non finiscano in una bara. In Africa è giusto donare per la costruzione di reti idriche, colture agricole, industrie, scuole, ospedali, fognature, centrali elettriche, farmaci e tutto ciò che può favorire una vita migliore con dignità, sfornando una imprenditoria locale nazionale, capace di dare sostenibilità a un popolo in crescita. Ma donare ai trafficanti come alle navi delle ONG è un reato verso la propria Patria, perché chi arriva e non può essere identificato, rappresenta un costo sociale immediato, non solo in termini economici, ma anche dal punto della sicurezza collettiva, dato i numeri dei reati perpetrati, soventemente impuniti, con recidiva.

Ritratto di Mariopp

Mariopp

Mer, 19/06/2019 - 12:50

@steluc: dici che l'interessa nazionale sta sopra le leggi. Questo è una opinione tua, non è una verità assoluta. Tieni presente che le leggi sono modificabili, quindi è possibile modificarle tenendo presente l'interessa nazionale. Finché non vengono modificate valgono le leggi vigenti, tutto il resto sono chiacchiere.

mozzafiato

Mer, 19/06/2019 - 13:01

MARIOP (12,26) Tu hai mai visto una nave pirata ONG che opera a raccattare risorse nel mediterraneo, agire nel nome della CARITAS ? E quali sarebbero "le altre associazioni che si fanno tutti i giorni il mazzo...", che collaborano con i NOTI fratelli della costa delle ONG ? Mi e' capitato di collaborare in parrocchia per servire il consueto pasto "AI VERI POVERI", ma IN QUELLA SEDE NON HO MAI SENTITO NEMMENO PARLARE DI ARMARE UNA NAVE PIRATA PER ANDARE A TRAGHETTARE I CLANDESTINI DALLA LIBIA ALL'ITALIA ! Tu che ne dici ?

27Adriano

Mer, 19/06/2019 - 13:19

...La tratta degli esseri umani rende più del commercio di droga, soprattutto se si fa breccia nell'animo della gente facendo passare lo schiavismo per operazione umanitaria..

Ritratto di Mariopp

Mariopp

Mer, 19/06/2019 - 13:23

@mozzafiato: stai facendo un po' di confusione. La Caritas non sta operando nella raccolta di migranti nel mediterraneo, mentre è molto attiva tra i poveri italiani (mi sembra di aver scritto questo). Parecchie delle associazioni che, tra l'altro, procurano pasti agli indigenti, sono ONG. La collaborazione con le "ONG pirata" te la sei inventata tu - non c'è e io non lo scritto. Cerca di capire il senso del mio intervento.

titina

Mer, 19/06/2019 - 13:28

vogliono far credere che lo fanno perchè sono buoni, ma nessuno crede alla loro bontà.Se fossero buoni donerebbero i loro soldi ai migranti

Reip

Mer, 19/06/2019 - 13:53

SEQUESTRARE LE NAVI! ARRESTARE GLI SCAFISTI, CARCERE DURO E DERTEZZA DELLA PENA!

mozzafiato

Mer, 19/06/2019 - 14:05

MARIOP tipico del militante di sinistra: arrampicarsi sugli specchi quando vengono smentiti circa le sciocchezze che scrivono: tu non fai eccezione ovviamente ! Hai davvero scoperto l'acqua ! CHE CE'ENTRANO LE ASSOCIAZIONI DI CARITA' CON LE ONG PIRATA CHE OPERANO NEL MEDITERRANEO IN SFREGIO ALLE LEGGI ITALIANE ED INTERNAZIONALI ? RILEGGITI QUELLO CHE HAI SCRITTO invece di scrivere fesserie ! Hai mai letto qui che qualcuno critica chi aiuta i poveri nostrani ? infine kompagno: IO HO SCRITTO "ONG PIRATA" e non ONG: sono due cose che si escludono a vicenda o vuoi ce ti faccia il disegnino ?

ziobeppe1951

Mer, 19/06/2019 - 14:11

BER...12.30... il pusillanime “povera stellina” non ti risponderà di sicuro ..mi sembra che gliel’avevi fatta ieri questa domanda ..lui è la bocca della verità .come la legge, lui, la verità la applica ..siamo noi povere “stelline” che interpretiamo il suo CREDO

Ritratto di Mariopp

Mariopp

Mer, 19/06/2019 - 14:36

@mozzafiato: provo a spiegartelo ancora una volta, poi la chiudiamo (magari poi prenditi una camomilla, mi sembri un po' alterato). Qui è pieno di gente che non fa niente per gli altri ma che è prodiga di consigli su cosa deve fare chi fa volontariato (prima gli anziani, prima gli italiani, prima i terremotati, ...). Secondo me chi non fa niente per gli altri deve semplicemente starsene zitto invece di criticare gli altri che qualcosa fanno.

ziobeppe1951

Mer, 19/06/2019 - 14:47

Mariopp....chi fa volontariato lo fa nel l’anonimato, non lo sbandiera ai quattro venti..io l’ho fatto per anni...(anche pecuniariamente) ora non più perché c’è già chi lo fa per business e non va bene..,capito mi hai?

Ritratto di Mariopp

Mariopp

Mer, 19/06/2019 - 15:18

@ziobeppe1951: anche io lo ho fatto per anni. Adesso lo faccio poco, un po' per l'età un po' perché le priorità cambiano con il tempo. Credo allora che tu possa capire il mio ragionamento. Se mentre fai qualcosa di buono e ti impegni arriva un perditempo e ti dice che dovresti fare qualcosa di diverso ... la cosa importante, per me, è che sia chiaro che a fronte di alcune ONG che non vanno ce ne sono molte che fanno un ottimo lavoro.

pushlooop

Mer, 19/06/2019 - 15:24

Invece che fare dieci anni di università fra laurea e specializzione conviene darsi subito all'accoglienza, al trasporto, ai servizi per clandestini e rom.

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Mer, 19/06/2019 - 15:25

@ziobeppe1951, prima eri un UOMO e facevi volontariato, ora sei diventato un EGOISTA ed hai smesso di farlo. Un'altra prova del fatto che l'altruismo è il prodotto di un cuore generoso e, se non coltivato, si avvizzisce, rinsecchisce e diventa sterpaglia buona solo per essere bruciata. Tutti per natura nasciamo altruisti, poi alcuni decidono di abbandonare la via maestra e si rovinano (o forse ci martellano il cervello fino a quando non lo diventiamo).

Ritratto di Mariopp

Mariopp

Mer, 19/06/2019 - 16:28

@pushloop: hai ragione, se ti servono 10 anni per fare la laurea e la specializzazione forse è meglio se fai altro.

Ritratto di lurabo

lurabo

Mer, 19/06/2019 - 18:06

perché c'è forse qualcuno che crede che questi qua lo facciano per salvare vite umane?

BER

Mer, 19/06/2019 - 18:17

ziobeppe1951...14:11 e continuero' a chiederlo all'Egregio Signor El Presidente finche' non dara' una risposta: "se la Libia non e' un paese sicuro perche' i migranti che partono dai vari stati dell'Africa per imbarcarsi vanno in Libia.In sostanza la Libia e' sicura per imbarcarsi ma non e' sicura per il riapprodo?"

tuttoilmondo

Mer, 19/06/2019 - 19:11

stamicchia Mer, 19/06/2019 - 10:33 E' proprio così. E' un classico: "armiamoci e partite". Accogliamoli, ma... non vicino casa mia. A Capalbio no. Ai Parioli no. In Vaticano no. E' come il gioco del cucuzzaro. Quante cucuzze? Tre cucuzze. E perché tre cucuzze? E quante se no? Cinque cucuzze. E perché cinque cucuzze? E quante se no? etc. Non li vuole nessuno! Le persone oneste lo dicono. Le persone disoneste dicono il contrario di quello che pensano. Pensano anche di imbrogliare il Popolo. Ma... si sbagliano. Non più.

Treg

Mer, 19/06/2019 - 19:12

Mariopp, El Presidente e amici di sinistra vari, la carità non va assolutamente fatta e l'altruismo non si basa sul farla, sia a voi chiaro questo pensiero. Quanto ad aiutarli a casa loro, credo che l'unico modo sarebbe quello di regalargli vagonate di contraccettivi, o in alternativa promuovere un programma (segreto) di sterilizzazione di massa da parte delle perfide multinazionali che comunque vengono accusate di tutto.

disturbatore

Mer, 19/06/2019 - 19:15

IL sospetto che queste ong tedesche siano un braccio del potere oramai cristallizzato con il quale si vuole imporre al resto dell´Europa una cultura nordica , non mi e´mai passato dalla testa . Conosco molto bene i teutonici gia´al respiro , con la Merkel che raduna intorno ase´politica dell´est , religione protestante e con l´appoggio di un potente settore mediatico , la Germania non perde il vizio di espandere la propria zona di influenza. La Merkel non tradisce questo vizietto . NOn mi meraviglia che la Chiesa Protestante finanzi l´operazione . Solo una coincidenza che la Chiesa cattolica in Germania e´da anni mira di critiche . Tutto un caso . Quella nave fa´gli interessi della Germania espansionistica.

tuttoilmondo

Mer, 19/06/2019 - 19:20

Mariopp Mer, 19/06/2019 - 15:18 " se ti servono 10 anni per fare la laurea e la specializzazione forse è meglio se fai altro." Ha parlato il genio del forum. Secondo: quale sarebbe l'ottimo lavoro? Portare milioni di poveri in un Paese povero significa aumentare la povertà locale. Portare milioni di disoccupati in un Paese di disoccupati significa aumentare la disoccupazione locale. Significa, in questo caso, danneggiare il Popolo italiano. Ormai tutti lo capiscono tranne gli idioti utili o meno.

mozzafiato

Mer, 19/06/2019 - 21:15

MARIOPP il problema di quella che tu definisci alterazione si pone immancabilmente quando si intavola una discussione con un esemplare di no global come te. COME PUOI SOLO PENSARE CHE UNA PERBENE POSSA CREDERE ALLA PANZANA DEI POVERI NERI TORTURATI, BOMBARDATI, AFFAMATI E VIOLENTATI, quando e' matematicamente dimostrato che nella realta' si tratta di una colossale manovra politica e di un traffico illecito messi in atto dal gotha della solita demenziale sinistra internazionale radical chic ? Come una mente sana, puo'solo immaginare che l'italia debba accogliere sul suo territorio tutti gli africani desiderosi di venire e lavorare qui IN SFREGIO DELLE LEGGI ITALIANE ED INTERNAZIONALI ? Infine piantala di fare la morale alla gente che nemmeno conosci e di dare del razzista a chi invece, pretende soltanto il rispetto delle regole. Ma si sa: tu sei troppo ideologizzato per poter capire

mozzafiato

Mer, 19/06/2019 - 21:21

MARIOPP ma non ti sembra per oggi di aver fatto guadagnare a Salvini voti in abbondanza con la marea di stupidaggini che convintamente e donchisiottiscamente reiteri qui da stamane ? Vedi kompagno, il tuo amico STAMI...CHIA poveretto, non e' in possesso delle capacita' mentali necessarie e quindi fa solo ridere... e tu se insisti ancora, vuoi approdare al suo livello ?

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Mer, 19/06/2019 - 21:24

@BER, posso permettermi di risponderle io? Per chi viene dall'Africa sahariana e sub-sahariana esistono solo tre piste che consentono di attraversare il deserto, arrivando a mare, due passano per l'Algeria e una per la Libia. L'Algeria è uno stato sovrano, i suoi confini sono presidiati, la Libia è uno stato fallito, i confini non sono presidiati. Lungo la pista libica c'è il villaggio di Sabha, dove si trova il terribile Ghetto di Alì (cerchi su Google cosa sia). Purtroppo quando si rimandano indietro i migranti li si riporta in Libia e nelle loro terribili carceri, come spiegava tra l'altro il Giornale stamane.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mer, 19/06/2019 - 21:35

Mentre questi si dilettano a veleggiare nel Mediterraneo, quasi una regata internazionale, vi sono zone del Bel Paese che fluttuano nella illegalità, nel degrado sociale e ambientale, comunità da ricostruire causa il flagello ciclico dei terremoti che martellano l'italico Stivale ... e questi campano come certi vecchi lupi di mare che passano gli anni della loro quiescenza perennemente in navigazione. Se investissero quelle donazioni in opere di sviluppo nei paesi di provenienza dei loro "diletti" forse l'Umanità si riscatterebbe per tutte quelle nefandezze che i suoi elementi hanno perpetrato nel corso della sua sedicente civiltà.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mer, 19/06/2019 - 21:40

E tutte quelle "promozioni" adottate con il telefono a 5 numeri dove vanno a finire ... di tutte queste quante sono state contabilizzate fedelmente?

killkoms

Mer, 19/06/2019 - 22:35

@el pi rl esente,le altre nazioni europee non gli fanno nulla poiché il "carico" vogliono sempre portarlo in Italia!provino a portare un "carico" a marsiglia,senza autorizzazione,e poi vedono come i francesi riaprono lo chauteau d'if e lo riempiono!

GPTalamo

Gio, 20/06/2019 - 04:00

Io vorrei solo dare un messaggio a tutte le persone dall'animo nobile che vogliono aiutare tutti questi poveri africani: quando Salvini vi aumentera' le tasse per mantenere tutti loro, mi raccomando, non vi lamentate, ma esultate di gioia, d'accordo?

schivalenza

Gio, 20/06/2019 - 07:18

Stamicchia, lascerei stare le dotte argomentazioni geopolitiche. “Per chi viene dall'Africa sahariana e sub-sahariana” c’è una quarta pista, sicura (niente inferno libico), legittima, economicamente accessibile (visto quanto pagano questi “disgraziati” in fuga per salire sui gommoni), ordinata e regolare: il volo aereo. Certo che questa soluzione comporta regolari procedure di controllo per il rilascio dei visti d’ingresso e sbaracca d’un tratto i romantici professionisti del “volontariato” (singolare contraddizione) ed i loro complementari scafisti. Ci pensi bene! Mai più una tragedia in mare, fine delle speculazioni politiche di ogni parte, telegiornali che finalmente parlano anche di qualcos'altro. Troppo facile? Troppo ovvio? Veda lei.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Gio, 20/06/2019 - 07:38

Che schifo gente:come osano osannarsi a difesa dei diritti umani,soprattutto dei bambini,come volontariato,quando dietro c'è una mole di denaro che altri investono per promuovere queste iniziative. E' palese che non si soccorre se non c'è dietro un lauto compenso e queste cifre lo dimostrano. Provate a tagliare questi fondi a questi finti buonisti e vedrete se i morti in mare non aumentano:a questa gente non gliene frega nulla di salvare i migranti,per loro potrebbero naufragare benissimo senza essere soccorsi se i fondi non venissero stanziati. Sono sempre più convinto che il vil denaro porta anche a questo:con tutto questo flusso di denaro si costruirebbero imperi in Africa e si potrebbero fare iniziative come insegnare loro a coltivare la terra oppure altro.

schivalenza

Gio, 20/06/2019 - 07:59

Cortocircuito logico. Perché le ONG sono “buone, belle, brave, altruiste, cristiane ed eroiche” e gli scafisti invece “sporchi, criminali, cattivi, senzadio, speculatori e schiavisti”. Le ONG in splendide e scenografiche divise, gli sguardi rapiti al cielo dell’ideale, gli scafisti biechi e sporchi traghettatori con l’occhio torvo sul vil denaro. Ma non fanno lo stesso lavoro? Una tratta la fanno gli uni e l’altra la fanno gli altri. Senza scafisti cosa farebbero le ONG? E gli scafisti senza le ONG? Sono complementari, no? Ambedue, alla fin fine, strappano i migranti all’”inferno libico: trattiamoli allo stesso modo, e nello stesso film.

mariolino50

Gio, 20/06/2019 - 08:30

Alla faccia del volontariato, e trovano anche i fessi che gli danno i soldi.

mariolino50

Gio, 20/06/2019 - 08:33

El Presidente IL salvataggio in mare non è compito di privati che si mettono lì ad aspettare sedicenti naufraghi, il vero naufragio è quello che succede a chi stà viaggiando per mare normalmente, per lavoro o diporto, qui è tutto organizzato alla perfezione come fossero traghetti. Ma qui tutti gli africani non ci entreranno mai, basta guardare un mappamondo.

killkoms

Gio, 20/06/2019 - 16:06

@mariolino50,ottimo!una organizzazione privata potrebbe fare ciò solo se fosse autonoma a 360°!ovvero,se raccolgo dei disperati,li porto da chi è già d'accordo con me sull'accoglienza,e mi faccio carico delle spese!non che mi limito a fare il traghettatore,imponendo l'onere ai soliti!

Zingarettibacia...

Gio, 20/06/2019 - 19:23

Ma stai zitto Stamicchia che fai migliore figura. I grandi uomini quando fanno del bene (il bene può essere tutto, non necessariamente il tuo con brevetto depositato) non appendono manifesti...soprattutto se ledono la democrazia (della maggioranza come dovresti sapere) e lo fanno col cxlx degli altri...