Regalie, 5x1000 e fondi statali: ecco quanto ci costa l'Anpi

I fondi dalla Difesa in continua crescita. Da regioni, comuni e province finanziamenti a pioggia: quanto costa l'Anpi agli italiani

Tra i “Paperoni” dell’antifascismo (nonostante sostengano si tratti di cifre irrisorie e “sempre più carenti”) ci sono loro. I membri dell’Anpi. Alla più famosa organizzazione partigiana d'Italia, nel 2017 il ministero della Difesa elargirà ben 107mila euro tondi tondi. Sono una parte dei fondi destinati alla pletora di associazioni combattentistiche e partigiane di cui l'Italia è piena. E che ogni anno i contribuenti sovvenzionato con le loro tasse.

Tutti i conti dell'Anpi

Nell’ultimo anno, l’Associazione Nazionale Partigiani d'Italia ha ritrovato rinnovato vigore politico grazie alla dura contrapposizione a Matteo Renzi e alla sua riforma Costituzionale. Ricorderete qualcosa: Maria Elena Boschi a sottolineare che “i veri partigiani stanno con noi” e il presidente dell’Anpi Carlo Smuraglia ad organizzare alacremente banchetti e comitati per il “NO”. Chi pensava che la seconda guerra mondiale fosse finita oltre 60 anni fa e che i partigiani fossero una rispettabile esperienza del passato, si sbagliava.

infografica anpi

Grazie all’apertura nel 2006 a tutti gli “antifascisti”, oggi l'Anpi conta 124mila iscritti ma solo 5mila sono ex combattenti. Gli altri sono amici e parenti di partigiani oppure giovani idealisti. Grazie a loro l’Anpi può vantare ancora 107 comitati provinciali, 1.482 sezioni, 17 coordinamenti regionali e pure 7 sedi all’estero. Insomma: sono vivi e vegeti. Anche grazie ai fondi statali.

Negli ultimi sei anni ha incassato dal ministero della Difesa 573.450 euro, in un continuo crescendo: dai 65mila del 2012 ai 107mila che gli spettano quest’anno. Bisogna poi contare gli introiti derivanti dal 5x1000, raccolta - però - che il presidente non considera soddisfacente e “finora non corrispondente alle possibilità dei nostri numerosi iscritti”. “Se almeno la metà - si legge nella relazione dell’ultimo congresso nazionale - provvedesse in tal senso, la nostra situazione economica farebbe già registrare un netto miglioramento”. In soldoni, con il cinque per mille nel 2013 l'Anpi ha incassato 218mila euro, nel 2014 oltre 260mila e nel 2015 ben 249.954 euro. Totale: 728mila euro in tre anni di 5x1000.

Caccia ai finanziamenti

Sarebbe bello poter leggere nel dettaglio il bilancio dell’Anpi, peccato che online risulti introvabile (oppure nascosto molto bene). Proviamo comunque a fare due conti. Alle elargizioni dello Stato e al 5x1000 bisogna aggiungere anche i proventi derivanti dal tesseramento annuale. Iscriversi alla lotta partigiana costa circa 15 euro e la relazione firmata da Smuraglia parla di 124mila iscritti (più 900 tessere di amici dell’Anpi). Ipotizzando che tutti abbiano versato la loro quota, si parla di qualcosa come 1,8 milioni di euro nelle casse associative. Cifra a cui la presidenza tiene molto, visto che nella relazione ha invitato i responsabili delle sezioni a non considerare il tesseramento “un atto formale”: “L’iscritto non diventa, se non sollecitato e ‘coltivato’ un partecipe militante; e talora dimentica, l’anno successivo, di rinnovare l’iscrizione”. È importante coinvolgere insomma: sennò poi chi paga?

Non solo. Nel 2016 il Presidente Smuraglia invitava a “sforzare l’inventiva” per racimolare qualche altro euro dagli enti statali. In che modo? Per esempio dacendo "rivivere, nelle regioni in cui esistono, leggi che favoriscano e aiutino la memoria, la diffusione della conoscenza della storia della Resistenza e della Costituzione”. Visto che l’Anpi si considera un “punto di riferimento di tutti gli antifascisti”, un modo per procacciare finanziamenti è quello di proporsi per organizzare “iniziative importanti” in onore dei partigiani. A spese dei contribuenti regionali.

Piccoli finanziamenti per le iniziative

Anche per questo ricostruire gli introiti dell’Anpi risulta praticamente impossibile. Ogni Comune, Regione o Provincia regala qualcosa: sale pubbliche gratuite, aiuti per le manifestazioni, contributi annuali e via dicendo. Per fare qualche esempio, nel 2015 la Regione Toscana guidata dal “compagno” Enrico Rossi ha elargito 3.500 euro all'Anpi di Siena, 1.550 euro al comitato provinciale Anpi di Massa-Carrara, 3mila a quello di Prato, 1.000 alla sezione di San Gimignano e altri 2mila a quella di Pisa. A Milano nel 2016 l'Anpi si è aggidicata 1.400 euro per “Eventi dedicati alla Resistenza”, 3.000 per la “festa della Liberazione” e altri 800 per l’iniziativa “Donne e migranti” (totale liquidati: 4.084). Negli anni precedenti la vacca era stata ancor più grassa, con 6.750 euro assegnati nel 2015 (versati 4.750) e 8.692 euro nel 2014 (versati 8.400).

A Sesto San Giovanni il neo sindaco di centrodestra ha denunciato l’anomalia dell'affitto di villa Zorn data al circolo cooperativo Anpi per 50mila euro annui, i cui locali - secondo il sindaco - “vengono subaffittati a un ristorante per 70mila euro all’anno”. E si potrebbe andare avanti all’infinito. Non è un caso, infatti, se Smuraglia chiedeva ai soci di “darsi da fare” affinché “là dove queste leggi regionali non esistono” possano essere “approvate e finanziate” così da incamerare nuove risorse per le attività antifasciste. Perché la lotta partigiana ha ancora bisogno di soldi.

Commenti

cecco61

Ven, 27/10/2017 - 10:10

Un altro dato sconosciuto, ma che sarebbe molto interessante, è quanto incassa il Signor Smuraglia soprattutto a titolo di rimborso spese, quindi esentasse, per non fare assolutamente niente se non propinare ovunque disnformazione e fake news.

giovanni PERINCIOLO

Ven, 27/10/2017 - 10:14

Dire che é una vergogna é un eufemismo che uso per non diventare scurrile!

19gig50

Ven, 27/10/2017 - 10:15

Ma mi dite a cosa serve questa troiaio dell'anpi se sono morti tutti?

schiacciarayban

Ven, 27/10/2017 - 10:19

Bisogna smetterla di finanziare tutta queste associazioni, quanti soldi butta via questo nostro stato?

Ritratto di Azo

Azo

Ven, 27/10/2017 - 10:19

Posso dire solamente, che i partigiani verso il fine della guerra hanno fatto cose disgustose ed assassini, che dovrebbero essere resi pubblici, perchè con i comunisti si sono presi le sorti dell`Italia, non per il bene del paese o della popolazione, ma per i loro propri interessi!!!

WalterDV

Ven, 27/10/2017 - 10:19

Che sia questo il motivo per cui nell'ANPI ci sono tantissimi che, per quanto riguarda l'eta, non solo non sono mai stati partigiani ma, addirittura, non hanno mai visto una guerra? Ideologicamente e moralmente falsi come tutti i sinistri !!

Duka

Ven, 27/10/2017 - 10:24

Una banda di ladri prima e dopo

Ritratto di Antero

Antero

Ven, 27/10/2017 - 10:29

Non gli è bastato l'oro di Dongo ?

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 27/10/2017 - 10:31

solamente ladri?

MASSIMOFIRENZE63

Ven, 27/10/2017 - 10:31

Domanda: Uno che è nato dopo 1945 non può aver partecipato alla 2° guerra mondiale ma si considera partigiano lo stesso. Allora posso io considerarmi un combattente delle guerre napoleoniche pur non avendole fatte?

cabass

Ven, 27/10/2017 - 10:34

Intervenga la Corte dei Conti! Questi sono soldi buttati nel cesso!!!

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Ven, 27/10/2017 - 10:35

ANPI ASSOCIAZIONE NAZIONALE PARASSITI INUTILI

timba

Ven, 27/10/2017 - 10:35

Sarebbe altrettanto interessante sapere se e quanto lo stato elargisca alle associazioni rappresentanti le vittime delle foibe, quelle (se esistono, ma dubito perchè sarebbero subito state assaltate da antagonisti e anarchici) sulle vittime del comunismo e dei gulag, al museo sugli orrori del comunismo, etc... Come minimo dovrebbe trattarsi di contributi 100 volte maggiori, visto che tra le dittature fascista e comunista, l'unica rimasta in piedi e che continua a perpetrare morte e oppressione è la seconda...

ludovik

Ven, 27/10/2017 - 10:43

MI CHIEDO IL SENSO DELL'ARTICOLO. è una associazione che prende pochissimi contributi e si finanzia prevalentemente con il 5xmille, che è portatrice dei valori costituzionalied è indipendente dal carrozzone del PD dimostrato in modo inquivocabile durante il referendum così anche come riportato dal giornale. allora perchè qsto articolo? aha per aizzare i nostalgici fascisti? in effetti i fascisti stanno spuntando fuori ora non si nascondono più come prima, facendo riemergere il fascismo di ritorno che nn è altro che uan visione criminale e antidemocratica della società.poracci

Ivstitia

Ven, 27/10/2017 - 10:44

Rivoltante...ributtante.. una vergogna , ladri ,erano i traditori partigiani nel 1944/45, e ladri, continuano ad esserlo nel 2017. Ci sono soldi per tutti, tranne che per gli Italiani veri. ( non considero italiani i comunisti ).

exsinistra50

Ven, 27/10/2017 - 10:44

In un periodo come questo con tanti italiani in difficoltà si regalano ancora soldi a queste stupide associazioni?

Ritratto di giovinap

giovinap

Ven, 27/10/2017 - 10:51

è vero tutto quello che dite , ma stiamo parlando di qualche migliaia di voti alla sinistra e "ovviamente" hanno il loro costo(mica paga il pd), i partigioni non votano a gratise !

semelor

Ven, 27/10/2017 - 10:53

Soldi, soldi, vogliono i soldi. Avidi, come quando, durante l'ultima guerra, irrompevano nelle case dei contadini, la sera, armati fino ai denti e urlavano: " fora i schei se no ve copemo i fioi " (fuori i soldi altrimenti vi ammazziamo i figli). Infami ieri come oggi.

Ritratto di mircea69

mircea69

Ven, 27/10/2017 - 10:53

@Antero infatti, che fine ha fatto l'oro di Dongo? Lo devono restituire tutto, fino all'ultima oncia!

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 27/10/2017 - 10:54

ma è vero che a fine guerra questi elementi commisero assassini vendette anche dopo fine guerra crimini compresi? Vabbè ma a voi piacciono le bandiere falce e martello. auguri..

roberto.morici

Ven, 27/10/2017 - 11:03

Nell'elenco dei Partigiani spero che non ci siano i nomi di quelli della banda Moranino, né quelli della "impresa" di Malga Porzus o, peggio, i nomi degli stupratori della pericolosissima fascista di 13 anni.

Ritratto di Straiè2015

Straiè2015

Ven, 27/10/2017 - 11:03

Dopo essersi spartiti tutti i posti migliori, gli SPARTIGIANI ora si spartiscono pure le misere risorse di uno stato fallito!

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Ven, 27/10/2017 - 11:05

La Resistenza non è stata quel che ci han voluto far credere durante lo tsunami "antifascista" del dopoguerra. Naturale che poi sia diventata una greppia. Altra gigantesca truffa sono i finanziamenti alle regioni rosse dati dai democristiani di allora.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 27/10/2017 - 11:05

Quando l'antifascismo si dimostra una professione lucrosissima. Mentre i reduci delle Termopili e gli antipersiani stanno ancora aspettando...

Mario82

Ven, 27/10/2017 - 11:17

Il dato più esaltante, secondo me, è quello riferito al numero di 5000 ex combattenti su 124000 iscritti: infatti anche di questo ridicolo numero ci sarebbe di che dubitare, se non ricordo male Churchill a guerra appena finita disse: "Bizzarro popolo gli italiani. Un giorno 45 milioni di fascisti. Il giorno successivo 45 milioni tra antifascisti e partigiani. Eppure questi 90 milioni di italiani non risultano dai censimenti."

Ritratto di Shark-65

Shark-65

Ven, 27/10/2017 - 11:18

Invece di sprecare soldi per un'associazione che è nata correttamente in una situazione storica particolare ma che continua erroneamente a "mungere" soldi pubblici anche dopo 70 anni, sarebbe meglio destinare risorse economiche alle famiglie "italiane" che fanno fatica a tirare fine-mese. Ecco perché questi Soldi sono Soldi dei contribuenti buttati nel cesso!!!

Ritratto di falso96

falso96

Ven, 27/10/2017 - 11:19

I partigiani? .... Colpevoli!! delle fosse ARDEATINE. Quell'attacco alla colonna tedesca , consapevoli della sicura rappresaglia sulla popolazione, ai fini della guerra NON SERVIVA A NIENTE! solo un atto dimostrativo! a quale prezzo pagato , consapevolmente!!! COLPEVOLI! Come oggi, COLPEVOLI! di frodare la popolazione, a cosa servono?? COLPEVOLI.

Ritratto di Antero

Antero

Ven, 27/10/2017 - 11:41

@mircea69 una parte è finita in tasche private (vi sono stati anche regolamenti di conti tra di loro) e quelli che erano braccianti o operai si trovarono improvvisamente ricchi, il resto fu incamerato dall'allora Pci che lo investì nell'acquisto di immobili per la loro attività politica, ora di proprietà del Pd ...

VittorioMar

Ven, 27/10/2017 - 12:12

...ORA FINALMENTE CAPISCO (SCUSATE SONO UN PO' RITARDATO EVIDENTEMENTE!) PERCHE' CHI DOVEVA ELIMINARE LE SPESE INUTILI ,HA RINUNCIATO ALL'INCARICO !!!...PARASSITI E IMMORALI ,QUESTI SI'!!!

Reip

Ven, 27/10/2017 - 12:13

Bisogna tagliare i fondi all'ANPI immediatamente! Tra l'altro è storicamente accertato che i partigiani durante il conflitto e la ritirata tedesca fecero solo danni! Infatti la stragrande maggioranza delle stragi perpetrate dai nazisti nei confronti della popolazione civile italiana, furono conseguenza diretta delle ripetute azioni di sabotaggio partigiane a danno delle milizie regolari tedesche! E questo lo sanno benissimo anche i muri, dove sono stati fucilati decine di italiani innocenti!

nopolcorrect

Ven, 27/10/2017 - 12:30

" Gli altri sono amici" della greppia, naturalmente in ottima e vasta compagnia, vedi falsi invalidi, guardie forestali siciliane, Ong e cooperative che magnano con gli abusivi paraculi detti "migranti" e via elencando.

ziobeppe1951

Ven, 27/10/2017 - 12:46

Ma quelli/e dell’anpi non scrivono?

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Ven, 27/10/2017 - 12:50

Se l'Italia fosse un apese serio I finanziamenti sarebbero sospesi da ieri.Steesa musica delle guardie forestali in Sicilia etc.etc. Con un Italia federalista ogni Regione potrebbe decidere a chi ,in che misura è possibile finanziare attività futili o inutile come ANPI. Personalmente

Ritratto di pensionesoavis

pensionesoavis

Ven, 27/10/2017 - 12:59

Hanno ancora motivo di esistere queste associazioni?

jaguar

Ven, 27/10/2017 - 13:01

Quindi, togliendo i partigiani, rimangono 120000 iscritti che non si sa chi siano. Che l'Anpi sia la dimora di qualche centro sociale?

manfredog

Ven, 27/10/2017 - 13:38

Mi scusi Signor 'ziobeppe1951', ma perché quelli dell'ANPI sanno anche scrivere adesso, oltre che pappare..!?..A.N.P.I. Associazione Nazionale Papponi Italiani. mg.

GioZ

Ven, 27/10/2017 - 13:58

Sarebbe proprio il caso di cancellare questi enti perlomeno dalla busta paga. Sono passati più di settant'anni, e che c...! Non abbiamo niente di meglio per spendere 'sti soldi?

Una-mattina-mi-...

Ven, 27/10/2017 - 14:25

L'ASSOCIAZIONE NAZIONALE PARASSITI ITALIANI

Celcap

Ven, 27/10/2017 - 14:26

Vogliamo fare un censimento di quanti Partigiani che hanno combattuto ci sono ancora in Italia? Perché con tutto il bene che gli vogliamo saranno una cinquantina. Dovrebbero avere tra i 97 e i 102 anni. Per cui diamo una mano a loro gli altri lo fanno solo per ottenere dei fondi.

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 27/10/2017 - 14:57

Sono come o PEGGIO dei Sindacati!!! Buenos dìas dal Nicaragua.

Tarantasio

Ven, 27/10/2017 - 15:17

hanno inventato la figura del ''partigiano onorario in eterno'', basta chiedere la tessera e pagare la quota...

Ritratto di Shark-65

Shark-65

Ven, 27/10/2017 - 15:27

#Jaguar sicuramente!!!

ziobeppe1951

Ven, 27/10/2017 - 15:54

Manfredog...grazie per il signor...fratello

flip

Ven, 27/10/2017 - 16:19

Associazione Nazionale Pagliacci Italiani. quanti sono che belano ancora?