Renzi azzera la macchina del tempo: riparte da dove cominciò la scalata

Il dem scorda i ko e si ripropone dalla sala rossa del Palazzo dei Congressi

Se esistesse un premio per la testardaggine sicuramente Matteo Renzi ne sarebbe il vincitore incontrastato di ogni edizione. Non gli è bastata la legnata al referendum del 4 dicembre 2016, non gli è servita a niente la botta alle elezioni del 4 marzo scorso. Che nessuno lo ascolti, e gli creda più, a lui non fa né caldo e né freddo. Tanto che se ne infischia se inanella una figura di palta dietro all'altra. Lui va avanti lo stesso. Per questo c'è solo da ammirarlo. E chi se ne frega se ha distrutto un partito, il suo, portandolo dal 40 al 10%. Chi se ne importa se il suo ridicolo documentario su Firenze abbia fatto uno share osceno, quasi quanto la sua conduzione. Lui se ne frega e ricomincia da zero. Anzi riparte da un altro libro, come fece nel 2011, quando si presentò all'Italia da Palazzo Vecchio con Fuori!, quando la gente pensava si trattasse del nuovo Messia, non intuendo di che razza di bidone si trattasse.

Venerdì prossimo il «senatore semplice» Renzi presenta il suo ultimo capolavoro dal titolo profetico Un'altra strada. Lo fa da un luogo significativo per la sua storia politica: la sala rossa de Palazzo dei Congressi di Firenze. Qui, esattamente dieci anni fa, iniziò la campagna elettorale per le primarie del centrosinistra che lo portò ad essere eletto sindaco di Firenze. Ad annunciarne l'uscita è lui stesso nella sua enews, unico sfogatoio che gli sia rimasto. «Non basta contestare, bisogna proporre. Per questo sarà in libreria Un'altra strada», dice baldanzoso, definendo il volume «uno sguardo ottimista, nonostante tutto, sul futuro dell'Italia. E contiene una serie di proposte, non solo di analisi. Si parla di verità e non fake news. La cultura vincerà sull'ignoranza. La verità vincerà sulle fake news. L'Europa vincerà sul nazionalismo. Il lavoro vincerà sull'assistenzialismo. E alla fine il futuro avrà la meglio sulla paura». Non gli è ancora chiaro che tutto è cambiato in questi dieci anni, che i suoi spassosi giochi di parole, oggi non fanno più ridere.

Ma lui insiste, «è un inno all'ottimismo». E voi direte: Matteo, ma ti senti bene? Qui l'economia fa come il gambero, l'Italia torna in recessione e tu sei ottimista? E per cosa? Sono ottimista perché credo nell'Italia. Ci credo oggi più di ieri. Non lo facevo per finta quando guidavo il governo. E, dunque, ci credo ancora oggi. Nonostante i colpi terribili che il populismo economico e di politica estera sta dando alla nostra credibilità. Sono ottimista perché la politica vincerà sul populismo».

Purtroppo, malgrado le bastonate che ha ricevuto dagli italiani, Renzi non ha ancora capito una semplice cosa. Ha ragione, il governo di adesso sarà anche composto da incapaci e sprovveduti, ma in un'unica sostanziale caratteristica loro si differenziano da lui: sono stati eletti dai cittadino, sorte che a lui non è mai toccata. Adesso avrà anche imboccato Un'altra strada ma a ben vedere, sembra sempre di più quella del tramonto.

Commenti

HappyFuture

Mer, 13/02/2019 - 09:27

Per uno che ha saputo solo "SFASCIARE", dubito che sappia "costruire" niente... neanche una idea... Ps: volevate dire K O, cappa O!

Geegrobot

Mer, 13/02/2019 - 09:51

Io sono ottimista perché a maggio mi faccio due risate

Gianca59

Mer, 13/02/2019 - 10:05

Gli OK o i KO ???? Di certo non i OK.....

SpellStone

Mer, 13/02/2019 - 10:16

nel senso che torna a fare il sindaco?

MiSunChi

Mer, 13/02/2019 - 10:18

Questo è proprio fuori come un balcone.

01Claude45

Mer, 13/02/2019 - 10:40

Mi son chiesto, più volte, conoscendo un pò i TOSCANI come han fatto loro, dal carattere simpaticamente un pò spaccone, dotarsi di un politicante più SPACCONE DI LORO STESSI. Al massimo, col loro carattere, avrebbero potuto tenerselo in comune a Firenze, o, forse, se ne son voluti liberare RIFILANDOLO a tutti gli ITALIANI per condividerne comunque alla fine i danni che ha prodotto. Peccato, in accoppiata con Giucas Casella "capo organizzatore" forse avrebbe fatto bella figura nelle piazze della provincia. Occasione perduta.

unosolo

Mer, 13/02/2019 - 10:56

altri bidoni ai fiorentini , in fondo lo hanno reso ricco e senatore , certo si è scelto il collegio come la Boschi altrimenti al senato neanche da portaborse ,,,

Ritratto di mbferno

mbferno

Mer, 13/02/2019 - 11:23

Lasciatelo fare! È esilarante vederlo prendere schiaffoni elettorali a ripetizione. Potrebbe fondare il partito +schiaffoni....la faccia è anche quella giusta.

exsinistra50

Mer, 13/02/2019 - 11:55

Non contestatelo anzi ringraziamolo per aver disintegrato la sinistra

rosolina

Mer, 13/02/2019 - 12:07

shhhh...non parlate che poi rischiamo di ridargli importanza...ma leggo che é senatore: quindi gli stiamo pure pagando una retta mensile? ditemi che non é vero...

luna serra

Mer, 13/02/2019 - 12:51

il bello è che c'è gente che lo vota ancora e crede in lui

FreedomCarlo

Mer, 13/02/2019 - 14:31

Bah... proprio non vi capisco. Renzi è riuscito a fare in 2 anni e mezzo quello che Forza Italia non è riuscito a fare in 20 anni e lo criticate? Bah!! Art. 18 via... Fatto! Jobs Act per aiutare ad assumere... fatto! Riforma Madia contro i furbetti delle amministrazioni.... fatto! IMU tolto! Bloccato aumento tasse per le regioni e comuni. Inizio diminuizione tasse imprese... fatto... E per un po' non riusciva anche a fare la riforma istituzionale quasi uguale a quella proposta da Silvio... bah.... chi vi capisce...

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Mer, 13/02/2019 - 16:21

Matteo RENZI ha la stoffa dei campioni veri. Che colpa ha lui se gli elettori sono dei cialtroni ? - come si può attestare in questo Forum. - Berlusconi ha urlato ieri dalla D'urso -italiani siete idioti a votare cinque stelle e non me - E' la stessa campana. 16,21 - 13.2.2019

Ritratto di makko55

makko55

Mer, 13/02/2019 - 16:29

@FreedomCarlo, invasione colorati mantenuti dai contribuenti....Fatto !!

Duka

Mer, 13/02/2019 - 16:35

Lui come Prodi , il Valter nazionale e molti altri, disse di abbandonerò la politica e di fare altro, invece........

FreedomCarlo

Mer, 13/02/2019 - 16:54

@makko55 stava cominciando a lavorare anche su quello... la diminuzione degli sbarchi sono cominciati già prima di Felpa man...

Ritratto di mbferno

mbferno

Mer, 13/02/2019 - 17:01

Un bel teletrasporto per lui su Marte e non se ne parli più.

Ritratto di adl

adl

Mer, 13/02/2019 - 17:18

"E alla fine il futuro avrà la meglio sulla paura".......manca un auspicio ottimistico...."gli italiani non temeranno più i disastri degli ANTIITALIANI....perchè l'altra strada finisce dritta dritta sul PIANETA ROSSO.

baio57

Mer, 13/02/2019 - 18:16

@ FreedomCarlo Come si sta sull'Enterprise ? Siete ancora in orbita nella galassia Andromeda a combattere i vulcaniani ? Salutami il capitano Archer ed il Dott. Phlox.

Una-mattina-mi-...

Mer, 13/02/2019 - 18:23

MA NON AVEVA DETTO CHE SI RITIRAVA E ANDAVA IN AUDTRALIA?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 13/02/2019 - 18:34

@Dario maggiulli - sostieni che gl ielettori son ocialtroni? Quindi tu per primo. Vatti a nascondere, non fare il buffone.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 13/02/2019 - 18:35

Il pentolaio fiorentino non è più voluto neppure dai suoi. Dove crede di andare?

Triatec

Mer, 13/02/2019 - 18:37

Bisogna riconoscere che è stato bravo. In una trasmissione televisiva, Matrix, dichiarò di non essersi arricchito con la politica, anzi sul suo conto non aveva più di 15 mila euro. Ma è stato così bravo da comprare una villa da 1,2 milioni. Voi ne siete capaci?

tosco1

Mer, 13/02/2019 - 18:41

Un pugile che subisce un KO,pensa sia successo solo per un incidente casuale, e quindi che non si ripetera' nel futuro'E' piu' facile che si convinca a smettere se perde sempre ai punti,perche' prende 15 riprese di botte.Renzi,quindi, pensa ad un incidente di percorso!. Aveva contato su Berlusconi, per ritornare, ma il popolo italiano se ne e' accorto, ed ha affossato tutti e due, per non rischiare. Se torna ora, il KO definitivo e brutale , con Landini poi alla CGIL, non glielo leva assolutamente nessuno.

Yossi0

Mer, 13/02/2019 - 19:04

d'accordo su tutto, bisogna anche dire che i vecchi pdioti, i rottamati, gli hanno dato una grossa mano a rottamare il partito e finalmente a rottamarlo

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Mer, 13/02/2019 - 21:36

GIA' MA NOI CI RICORDIAMO BENISSIMO TUTTE LE TUE PORCHERIE COME LA LEGALIZZAZIONE DELLA CANAPA LIGHT E IL CANONE RAI IN BOLLETTA EMERICO SxxxxxO DEA RIGNANO !!!

akamai66

Mer, 13/02/2019 - 23:02

Vi è un punto nel libro "Il deserto dei tartari" in cui il grande Dino Buzzati descrive magistralmente l'ineluttabile passare del tempo e in sintesi afferma " chi non vorrebbe tornare indietro, nel tempo, magari quella tal cosa non la faremmo, quella frase la cambieremmo, quella persona la incontreremmo.....ma il tempo passa in fretta..anno dopo anno.. e quella notte Giovanni Drogo capì che ormai il tempo delle scelte era finito....l'attimo era passato.. altri avevano deciso ..e nulla e nessuno avrebbero mai più potuto riportarlo là dove tutto era cominciato..."

emigrante

Gio, 14/02/2019 - 09:20

A Milano si usava dire di uno duro di comprendonio (traduco): "Ne ha dovuto mangiare tre fette, per capire che è polenta". Questo è ben oltre le tre fette. Definitelo voi!

Ritratto di navajo

navajo

Gio, 14/02/2019 - 10:13

Per favore, non scrivete più e in particolare, non mettete più le foto di questa gente: Renzi, Toscani, Strada, Grillo, ecc. Per il benessere del nostro e vostro fegato.

Ritratto di navajo

navajo

Gio, 14/02/2019 - 10:18

Farò come Indro Montanelli con i busti di Lenin e Stalin sulla scrivania. Sulla mia ci poserò quella di Renzi, perché, e gliene sono estremamente grato, ha portato il PD al lumicino.

Malacappa

Gio, 14/02/2019 - 13:50

Vergognati sei il responsabile dell'invasione in galera a firenze quello e' il tuo posto

Ritratto di marcopedroni

marcopedroni

Gio, 14/02/2019 - 13:54

Non so gli altri ma io lo capisco perfettamente. Sarà che sono altrettanto testardo.

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 14/02/2019 - 14:23

---devo convenire con freedom che ha fatto l'analisi più lucida---renzi non ha fatto altro che prendere quel piano di rinascita nazionale di gelli ed andare molto più spedito del suo predecessore berlusconi--Bipolarismo, abolizione del Senato, abolizione delle Province, scudo fiscale, separazione delle carriere del magistrati. Sono solo alcuni punti del Piano di rinascita targato P2 (redatto probabilmente intorno al 1976) che hanno trovato realizzazione negli ultimi 20 anni--renzi non è riuscito in tutto---ma nella rottura tra Cgil e Cisl-Uil e abolizione dell'articolo 18 è stato un maestro---la limitazione del diritto di sciopero altro colpo da maestro--cosa manca ancora?--un punto nodale su cui gelli molto teneva è la giustizia--ossia la separazione delle carriere e responsabilità civile dei magistrati --ma vedrete che ci arriverà matteo capitone---swag