Renzi: "Sconfitta in Umbria figlia dell'accordo con i 5 Stelle"

"In Umbria è stato un errore allearsi in fretta e furia, senza un'idea condivisa, tra 5 Stelle e Pd. Un accordo sbagliato nei tempi e nei modi". Così il leader di Italia Viva, Matteo Renzi, sul tracollo del centrosinistra alle Regionali umbre

"Una sconfitta scritta figlia di un accordo sbagliato nei tempi e nei modi". Ancora una volta, Matteo Renzi si smarca dal Pd. Lo fa nelle ore successive alla netta sconfitta del centrosinistra in Umbria dove la candidata del centrodestra Donatella Tesei, appoggiata da Lega, Fratelli d'Italia e Forza Italia, ha staccato il candidato progressista Giovanni Bianconi di oltre 20 punti. Una batosta che secondo Renzi è dovuta a "un errore" del segretario dem Nicola Zingaretti.

"Lo avevo detto, anche privatamente, a tutti i protagonisti. E non a caso Italia Viva è stata fuori dalla partita. In Umbria è stato un errore allearsi in fretta e furia, senza un'idea condivisa, tra 5 stelle e Pd", le parole di Renzi a Bruno Vespa riportate nell'anticipazione del suo libro "Perchè l'Italia diventò fascista (e perchè il fascismo non può tornare)". E non finisce qui. Perché il senatore di Rignano dice di non avere "capito la 'genialata' di fare una foto di gruppo all'ultimo minuto portando il Premier in campagna elettorale per le Regionali". L'ormai celebre scatto di Narni, quello che ha immortalato i principali leader giallorossi 48 ore prima della disfatta umbra. Compreso Giuseppe Conte che per qualcuno, spiega ironico Renzi, "può fare i miracoli intervenendo in campagna elettorale e cambiando i risultati".

Poi un'altra stoccata a Zingaretti e Luigi Di Maio, i "signori che ignorano che i sondaggi sulla fiducia nei leader non si traducono mai in voti". Renzi rivendica la bontà della sua decisione di sottrarsi alla foto di Narni, attaccando inoltre i leader del Pd che, dopo la caduta del Conte I, volevano andare al voto per sfidare Salvini, Meloni e Berlusconi. "Se avessi dato ascolto a Zingaretti e Gentiloni, il risultato delle politiche sarebbe stato lo stesso che in Umbria: un trionfo dei sovranisti di destra", scandisce con orgoglio il leader di Italia Viva, aggiungendo che "L'Italia sarebbe stata un'Umbria più grande, e per cinque anni Salvini avrebbe dominato ovunque. Anzichè attaccarmi, mi dovrebbero ringraziare", conclude Renzi, parte anche lui della resa dei conti scatenatasi nel centrosinistra dopo la catastrofe umbra.

Commenti
Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 28/10/2019 - 12:53

Patto Pd+5* sbagliato in tutta Italia,non solo in Umbria. Ecco perché perderanno ancora in altre regioni. L'inciucio non sarà mai perdonato.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 28/10/2019 - 13:00

ma lo dice lui che ha spinto il Pd ad allearsi con il M5S? :-) buffone!

fergo01

Lun, 28/10/2019 - 13:07

renzi, la persona più disonesta, intellettualmente parlando, oggi presente nel panorama politico italiano. prima garantisce l'appoggio al governo con la sua corrente e poi esce dal. partito per crearsi un suo movimento assieme alla sua corrente, garantendosi così il potere sul governo. mi sorprende che in italia ci siano persone che seguono questo individuo

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 28/10/2019 - 13:08

Forse Renzi ne é contento. Magari spera di ritornare alla testa della sinistra.

Ritratto di asimon

asimon

Lun, 28/10/2019 - 13:13

Renzi direi che sei un pò confuso!!!

cgf

Lun, 28/10/2019 - 13:30

Se ai PiDioti cominciasse a girare l'unico neurone che gli è rimasto, dovrebbero staccare la spina, andare ad elezioni DA SOLI perché più andranno avanti più perderanno e più Renzi si rafforzerà. Bocce ferme e pallino al centro, OK, andrà su Salvini, ma peggio sarà Renzi se non lo isoleranno, al max potrà tornare ad essere senatore lui ed altri due, con max 4 deputati, INSIGNIFICANTI.

Giorgio Colomba

Lun, 28/10/2019 - 13:35

Disse colui che battezzò l'incesto governativo M5S-Pd.

Ritratto di Azo

Azo

Lun, 28/10/2019 - 13:37

Ma allora, anche Renzi, non l`ha ancora capita, che con tutte le porcate fatte dai democristiani, """ Monti e Napolitano HANNO FERITO GRAVEMENTE LA DEMOCRAZIA, CON LE TASSE E I 4 GOVERNI ABUSIVI, ( COME FOSSIMO STATI IN UNA DITTATURA) ED INFINE, Zingaretti, ENTRANDO DALLA FINESTRA, CON IL TRADIMENTO DEI 5 Stelle, HA DATO IL COLPO MORTALE, GOVERNANDO E PROMETTENDO COME SE NULLA FOSSE SUCCESSO"""!!! FORSE, GLI CONVIENE COMINCIARE UNA SETTA, PER INCANTARE I SERPENTI!!!

Ritratto di adl

adl

Lun, 28/10/2019 - 13:50

Lui non è quello che non sbaglia mai, è solo quel Leopoldo che crede che siano sempre e solo gli altri a sbagliare.

Ritratto di jasper

jasper

Lun, 28/10/2019 - 13:56

@021240: Renzi potrà tornare alla testa della sinistra, ma ad una sinistra ridotta al lumicino. Una sinistra da 'Requiescat".

dante59

Lun, 28/10/2019 - 13:58

Ma certo renzie!! E il successo di Lega e Forza Italia in Umbria è tutto merito della leopolda... Pinocchietto da rignano è esilarante.

nopolcorrect

Lun, 28/10/2019 - 14:00

Ma non era stato lui che aveva favorito l'alleanza con il M5S per fregare il povero Zingaretti che fa ora la figura del fesso del villaggio? Fra l'altro il povero Zinga in un talk shpow di Bianca Berlinguer aveva dicharato "In Umbria noi vinciamo!". Povero Zinga...

mirror

Lun, 28/10/2019 - 14:06

Gli schiaffi elettorali a lui piacciono ..... ne ha gia' preso uno la prossima ne prendera' due , da lasciarci la faccia poi chissa' se alla fine non finisca a Bruxelles dove Gentiloni ha bisogno di un sostituto .

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Lun, 28/10/2019 - 14:36

Che faccia tosta. Ora fa il politologo sapiente. Prima li mette insieme, poi si dissocia, infine si nasconde per non prendere direttamente la batosta. Squallido.

gneo58

Lun, 28/10/2019 - 14:49

dai commenti dei politici si evince che continuano......a non capire nulla.

Ritratto di Zizzigo

Zizzigo

Lun, 28/10/2019 - 16:28

O Renzi... c'hai qualche problema alla vista?