Renzi vuol ricandidarsi? Giallo sulle primarie Pd

L'indiscrezione: Matteo Renzi sarebbe pronto a ricandidarsi come segretario del Pd. Caos nella corrente dell'ex premier

Una voce serpeggia nei corridoi della Camera: Matteo Renzi si vuole candidare per fare - ancora - il segretario Pd.

Si tratta solo di una voce, forse fatta circolare ad arte. Secondo quanto riferisce chi lo conosce bene, l'ex premier non ha alcuna intenzione di ritornare alla guida dei dem. Anzi, forse sta guardando all'opportunità in una formazione politica nuova. Lo stesso Renzi, su Twitter, scrive: "Faccio il segretario, mi colpisce il fuoco amico. Mi dimetto e mi chiedono di stare in silenzio. Sto zitto e mi chiedono di parlare. Un giorno devo andarmene, un giorno fare il segretario. Ma possiamo parlare di politica anziché parlare tutti i giorni di me?".

Il giallo sarà comunque presto risolto, dal momento che le 1500 firme raccolte tra gli iscritti di almeno 5 diverse Regioni necessarie per candidarsi devono essere presentate entro il 12 dicembre. E in ogni caso la corrente renziana dovrà indicare un candidato dopo il plateale ritiro di Marco Minniti.

Sembra che Luca Lotti e Lorenzo Guerini siano già al lavoro per tenere insieme le fila e trovare quanto prima un nome da candidare alle primarie. Tra i papabili c'è Ettore Rosato, attuale vicepresidente di Montecitorio. Un altro nome potrebbe essere lo stesso Guerini, fedelissimo di Renzi che però al momento guida il Copasir, il comitato parlamentare per il controllo dei servizi segreti. Proprio per questo ruolo, però, pare che Guerini abbia declinato. Altri indicano Teresa Bellanova, in passato viceministra allo Sviluppo economico, ora senatrice.

Si tratta comunque di nomi di bandiera, che servirebbero più che altro a non far stravincere il favorito nella corsa alla segreteria, Nicola Zingaretti. Sullo sfondo, poi, c'è la vera questione che gira attorno a Renzi che, secondo voci insistenti, potrebbe fondare un nuovo partito. Questa possibilità, in fondo, l'ex premier non l'ha mai smentita in modo esplicito. Nemmeno nel suo ultimo tweet.

Commenti

Aegnor

Sab, 08/12/2018 - 08:50

Nessun problema, idioti che lo votano li trova

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Sab, 08/12/2018 - 09:08

1 giorno 21 ore fa Il vecchio PCI, quello di Togliatti e dei rubli non è mai morto. Ha solo cambiato nome un centinaio di volte ma l'ideologia è sempre quella. Nel 1989 alla Bolognina non è successo niente, Occhetto ha raccontato un paio di barzellette e tutti a casa. Poi arriva Renzi, toscano buffo, e pensa di fare del PCI quello che in tutta Europa han fatto dei partiti comunisti: evoluzione alla social democrazia. Apriti cielo, i vecchi compagni con intere biblioteche Einaudi in casa, mai letto niente, sanno però, per sentito dire dai vecchi compagni che socialdemocrazia uguale socialfascismo. E allora dagli con motti mottetti slogan citazioni il più celebre dei quali è "qualcosa di sinistra" che in parole chiare significa Via Rasella Piazzale Loreto foibe e superiorità morale.

Duka

Sab, 08/12/2018 - 11:36

Alla mega-villa da 1 milione di Euro deve aggiungere una dependence? è molto probabile.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Sab, 08/12/2018 - 12:47

SE RENZI FA UN NUOVO PARTITO CI SARA' DA SBELLICARSI ALLE RISATE FARA' LA FINE DEI PARTITUCOLI DI ALFANO E FINI !!!

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Sab, 08/12/2018 - 12:49

QUESTO CITRULLO NON HA ANCORA CAPITO CHE GLI ITALIANI NE HANNO LE PALLE PIENE DI LUI E LO AMANO QUANTO UN GATTO ATTACCATO AI CxxxxxxI !!!

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Sab, 08/12/2018 - 12:49

CHE FACCIA DA BISCHERO CHE HAI !!!

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Sab, 08/12/2018 - 12:49

DA DOVE PARLA ? DALLA MEGAVILLA IN CENTRO A FIRENZE A DA QUELLA SUI COLLI ??!!

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Sab, 08/12/2018 - 12:50

VADE RETRO CxxxxxxE !!!