Report indaga sulla sua carriera alle Poste. E Alfano jr diffida la Gabanelli

Nonostante il fratello del ministro abbia inviato formale diffida, il servizio di Report va in onda lo stesso

"Lui come massimo (di stipendio, ndr) poteva avere 170mila euro e io gli ho fatto avere 160mila. Tant'è che Sarmi stesso gliel'ha detto ad Angelino (Alfano, ndr): 'Io ho tolto 10mila euro d'accordo con Lino (Pizza, ndr)', per poi evitare. Adesso va dicendo che l'ho fottuto perché non gli ho fatto dare 170mila". La telefonata con cui Raffaele Pizza, uomo vicino al ministro dell'Interno Angelino Alfano, si vantava di aver facilitato, anche grazie ai suoi rapporti con l'ex ad di Poste Massimo Sarmi, l'assunzione di Alessandro Alfano a Postecom è stata lo spunto colto da Milena Gabanelli per costruirci sopra una puntata di Report. Al centro della trasmissione proprio la carriera lampo del fratello di ministro.

Alessandro Alfano non voleva in alcun modo che Report trasmettesse quel servizio. Tant'è che ieri ha inviato una diffida al direttore di Rai 3 Daria Bignardi, all'autore del programma Milena Gabanelli e al produttore esecutivo di Report Paola Bisogni affinché bloccassero tutto. "Quella annunciata - tuona il fratello del ministro dell'Interno - non è una mia intervista, ma di dichiarazioni che sono state registrate da un soggetto che non si è in alcun modo qualificato come giornalista e riprese da una telecamera inizialmente occultata. Metodologia che sicuramente non risponde ai canoni professionali del giornalista e, ancor più grave in questo caso, del servizio pubblico". Al centro del servizio di Report, che alla fine è andato in onda lo stesso, c'è il suo ruolo di dirigente delle Poste in Sicilia su cui anche la Corte dei Conti sta indagando. La magistratura contabile sta, infatti, passando al setaccio tutto l'iter di promozioni e ritocchini che hanno portato Alfano jr a guadagnare 200mila euro l'anno. Vuole, infatti, vederci chiaro e assicurarsi che non c'è stato alcun illecito contabile. Che qualcosa non torni, però, è stato chiaro sin da subito.

Con la diffida a Report, Alessandro Alfano non ha fatto altro che sollevare un nuovo polverone. "Le mie dichiarazioni sono state ottenute contro la mia volontà e non sono accompagnate dal alcuna mia dichiarazione liberatoria - tuona il fratello del ministro - qualora mi fosse stata richiesta un'intervista l'avrei senz'altro rifiutata in pieno ossequio alle direttive aziendali che regolano la comunicazione esterna dei dirigenti di Poste Italiane. Solo il rispetto di questi obblighi, quindi, mi impedisce di entrare nel merito, in questa sede, delle infamanti e non veritiere accuse che mi vengono mosse". Il servizio ricostruisce tutta la trafila di aumenti dal 2013, anno in cui Alfano jr viene assunto a Postecome, società controllata al 100% da Poste Italiane, con uno stipendio da 160mila euro l'anno. Nel giro di pochi mesi, però, viene trasferito a Poste Tributi, un'altra società del gruppo, e lo stipendio lievita a 180mila euro. Lo scorso maggio, poi, un altro trasferimento (questa volta a Poste) spinge lo stipendio a 200mila euro. Secondo il Fatto Quotidiano, sarebbe stato "proprio Francesco Caio, l'uomo scelto da Matteo Renzi per risanare le Poste, a vistare per l'occasione l'ennesimo aumento". Se la ricostruzione di questi fatti dovesse andare in onda, Alfano sarà pronto a trascinare la Gabanelli in tribunale. "Compito del servizio pubblico nazionale - ha ricordato - è quello di informare, non creare tesi diffamatorie". E proprio alle Poste Alfano avrebbe fatto installare un bagno chimico privato pagato 5600 euro.

Commenti

roberto.morici

Lun, 17/10/2016 - 10:29

Che gente!...Che pena!!

Ritratto di Giorgio_Pulici

Giorgio_Pulici

Lun, 17/10/2016 - 10:48

E' inutile illudersi: tutti i politici, nessuno escluso, fanno semplicemente cagare.

Beaufou

Lun, 17/10/2016 - 10:51

Se Alfano Alessandro vuol fugare tutti i dubbi sui quattrini (pubblici) che gli entrano in tasca, basta che renda noti i risultati dei concorsi ai quali ha partecipato per occupare il posto che occupa attualmente. Se è tutto in regola come vuol far credere (e come nessuno crede), non c'è altro mezzo. Certo che per uno laureato con laurea breve a trentaquattro anni, la cosa è ardua...

giovanni PERINCIOLO

Lun, 17/10/2016 - 10:55

..."Metodologia che sicuramente non risponde ai canoni professionali".... La sua assunzione invece a quali "canoni professionali" risponde??? A quelli del "io do una cosa a te e tu.....".

Fjr

Lun, 17/10/2016 - 11:00

E certo Alfie perche per scoprire i tuoi e gli altarini di tuo fratello arrivano con le telecamere in bella vista ,la parola giornalismo investigativo le dice nulla?report è forse se non l'unico programma dove si fanno inchieste alla luce del sole,peccato che la Milena abbia deciso di mollare ,ma la capisco e la giustifico, in tutti questi anni è stata l'unica voce fuori dal coro e indipendente e per questo ha rappresentato una minaccia per tutti quegli arraffoni che con la politica ci campano ,comunque grazie Milena ci mancheranno i tuoi Report

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Lun, 17/10/2016 - 11:02

Ah!quando li prendi con le mani nella marmellata come vanno in puzza.

FRANZJOSEFVONOS...

Lun, 17/10/2016 - 11:20

LE BANCHE SONO STATE ROVINATE DALLA SINISTRA, ORA ANCHE LA POSTA E' IN MANO ALLA SINISTRA, BELLA ECONOMIA E FINANZIA

Ritratto di ..abdullàllà..

..abdullàllà..

Lun, 17/10/2016 - 12:00

la famigghia, prima di tutto

Ritratto di lettore57

lettore57

Lun, 17/10/2016 - 12:10

Mica è Berlusconi a cui si poteva fare tutto e il contrario di tutto con le ingiurie di tutti i postatori sinistroidi che ora si guardano bene dal commentare il fatto (cosa daltronde piu che risaputa vista lo loro ipocrisia)

schiacciarayban

Lun, 17/10/2016 - 12:16

Sarebbe bello sapere quali risultati ha portato a poste Italiane e che cosa fa per giustificare questo stipendio. Stasera mi guardo la Gabanelli.

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 17/10/2016 - 12:22

Dalla faccia non mi pare sia meglio del padre. Forse sarà brillantissimo, però comunque è una storia avvilente per i milioni di giovani che non trovano lavoro e si adattano a tutto per guadagnare qualche euro. Storie deprimenti di un paese allo sfascio, trascinato da una classe politica di professione che si sta mangiando tutto. Così è se vi pare.

Ritratto di Inhocsignovinces

Inhocsignovinces

Lun, 17/10/2016 - 12:50

deve essere un genio il fratello,non potevamo permetterci una fuga di "CERVELLI ALL'ESTERO"

vottorio

Lun, 17/10/2016 - 13:00

"un genio" direbbe Piero Chiambretti di Alessandro Alfano che ha fatto una "carriera lampo" imposto a Poste Italiane (160/mila aumentate a braccio con velocità supersonica a 200/mila). Milena Galbanelli è una giornalista di inchiesta che fa egregiamente il suo lavoro e vedremo se la violenza arrogante di Angelino Alfano riuscirà a fermarla per coprire il fratello che offende e umilia la miseria in cui versano milioni di italiani.

LucaRA

Lun, 17/10/2016 - 13:27

E' compito di un dipendente delle Poste definire il compito del servizio pubblico?

routier

Lun, 17/10/2016 - 13:53

Ma di cosa si ciancia? In Italia, nepotismi, "parentopoli", favoritismi illeciti, e gabole varie sono una consuetudine radicata, mica un'eccezione!

lawless

Lun, 17/10/2016 - 14:20

se il servizio verrà censurato non sarebbe errato paragonare gli attuali arraffapopolo a quelli dell'era fascista

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Lun, 17/10/2016 - 14:39

Stesso sguardo acuto del fratello Ministro.

Ritratto di ContessaCV

ContessaCV

Lun, 17/10/2016 - 15:22

Pare che il giovane Alfano, oltre al lauto compenso ed al lavoro ottenuto facilmente pare senza regolare concorso, abbia fatto costruire a spese delle Poste Italiane anche un bagno personale costato intorno ai 6.000 euro. Se tutto questo venisse dimostrato, il ministro Alfano dovrebbe immediatamente dimettersi , proprio come fece Lupi praticamente costretto a dimettersi per un orologio ricevuto in dono dal figlio.

uberalles

Lun, 17/10/2016 - 15:36

Per avere presa la triennale a 34 anni non parla male...Come dici? Ah, c'è un suggeritore che gli ha scritta la diffida...Perbacco! Stavo per gridare al miracolo. Gabanelli sei un idolo, se ti presenti candicata ti garantisco almeno il mio voto e quello dei familiari, a prescindere!!

uberalles

Lun, 17/10/2016 - 15:37

Se non smettono di trasferirlo, questo manda in rovina le Poste Italiane: ogni volta che lo spostano aumenta di 10000 euro!!

walter viva

Lun, 17/10/2016 - 16:08

E' una cosa assolutamente scandalosa. Quali meriti hanno portato questa persona ad avere ben due aumenti di stipendio in così breve tempo? Quali immani compiti ha dovuto affrontare per giustificare queste somme? Attualmente in Italia milioni di lavoratori dipendenti sono in attesa di un rinnovo contrattuale che, nel migliore dei casi, porterà un'elemosina come aumento. Per non parlare di altrettanti cittadini che di lavoro fisso o meno non ne hanno proprio. Con i 200.000 euro percepiti da questo signore potrebbero vivere decentemente 10 persone. Almeno avesse il pudore di stare zitto.

giovanni951

Lun, 17/10/2016 - 17:38

che squallore questi personaggi da operetta; comunque è prorprio vero che le disgrazie non vengono mai sole.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Lun, 17/10/2016 - 17:41

Alfano ? Ah si quello che ha tradito il voto degli elettori di Forza Italia e fà da stampella al governo Renzi. Adesso lo stipendiuccio d'oro al figlio , che vergogna ....

Ritratto di marione1944

marione1944

Lun, 17/10/2016 - 17:45

Alessandro, le consiglio di lasciar perdere perché come dicono da noi "più la rimescoli e più puzza". Comprende?

Lugar

Lun, 17/10/2016 - 18:05

Lui a pensato a suo figlio, noi invece ai nostri figli continuiamo dargli la paghetta perchè a 30 anni non hanno ancora un lavoro.

MOSTARDELLIS

Lun, 17/10/2016 - 18:19

Si ricordano che è servizio pubblico solo quando qualcuno li tocca personalmente, altrimenti quando il servizio pubblico fa carne da macello con altri allora il problema non esiste. Poveracci. Forza Gabanelli.

Giampaolo Ferrari

Lun, 17/10/2016 - 18:23

Report trasmissione discutibile??? bene ci si presenta e si discute,da buon siciliano ovviamente il conto lo vorrebbe fare col revolver.

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Lun, 17/10/2016 - 18:59

Niente da dire... IL VOLTO NON MENTE MAI.

Iacobellig

Lun, 17/10/2016 - 20:02

CHE SCHIFO DI GENTE POPOLA QUESTO PAESE!

semprecontrario

Mar, 18/10/2016 - 06:27

ma dico non c'è una magistratura? non c'è un PM che indaga?

Alessio2012

Mar, 18/10/2016 - 09:20

Prima lo assumono poi lo contestano... Questa è l'Italia... ovvero non ci si capisce niente!!!

cabass

Mar, 18/10/2016 - 11:22

Com'è che tutti questi posti a sei cifre vanno sempre a fratelli, figli, cuggggini e parenti vari?

dakia

Mar, 18/10/2016 - 11:46

Ma che se denuncia la Gabanelli, questo non ha capito che da persona pubblica deve abbozzare almeno queste impennate? sarebbe troppo bella la vita, signò!Arrivi e cominci a denuncià?

retnimare

Mar, 18/10/2016 - 12:56

Ma questo e' un genio: 16 anni per una laurea triennale..... pero' sa bene l'inglese. In pavese: ma va a ciapa' di ratt

BRAMBOREF

Mar, 18/10/2016 - 14:35

GIGI87 Sono cose siciliane, cosa c'è da meravigliarsi.

PAOLINA2

Mar, 18/10/2016 - 14:46

@schiacciarayban:caro signore o carissima signora lei ha la memoria corta, si chieda quale risultati ha portato una certa Sig.ina Nicole Minetti alla Regione Lombardia con uno stipendio di 12.000 eur. al mese.

routier

Mer, 19/10/2016 - 09:25

x cabass 11,22 Si chiama: "Nepotismo" o se preferisce "parentopoli"! E' una pestifera forma ci collocazione al lavoro.