La road map di Mattarella: soluzione entro dieci giorni

Da oggi le consultazioni. Il capo dello Stato pronto ad avallare un'alleanza nuova, ma con garanzie

Roma Quando sale sul Colle, alle nove di sera, per rassegnare le dimissioni, sotto sotto Giuseppe Conte forse ancora spera di restare a Palazzo Chigi. «Presidente, il mio governo è finito, adesso siamo nelle sue mani», dice cercando una sponda. Quando riscende, quaranta minuti dopo, il premier uscente ha perso qualche sicurezza: dopo il suo discorso al Senato, e dopo il «ni» del Pd, la sua riconferma appare più lontana. Sul tavolo del Quirinale le carte forti, gli assi, sembrano altri: governo politico di legislatura Pd-grillini o governo del presidente per salvare i conti pubblici. Ma dovranno essere i partiti a trovare la soluzione, il capo dello Stato non muoverà un muscolo, «farà il notaio». Se funziona bene, altrimenti gabinetto di garanzia elettorale e voto tra ottobre e novembre.

Sergio Mattarella accoglie con calore l'avvocato del popolo, lo ringrazia «per la sua azione» e lo prega di «rimanere in carica per l'ordinaria amministrazione». E qui si ferma, perché le condizioni di un Conte bis stanno evaporando. Lo scontro con Salvini chiude la possibilità di un nuovo accordo Lega-M5s e la richiesta di discontinuità di Zingaretti sbarra almeno in apparenza la strada di un Conte riciclato, alla testa di un esecutivo giallorosso. Anche se Matteo Renzi, il vero kingmaker di questa partita, non vuole mettere veti. Certo, la notte è lunga, le sorprese sono probabili, da qualche mese in Italia supera ormai sempre la fantasia. Mattarella lo sa benissimo, infatti si accinge, oggi a partire dalle 16, a compulsare le forze politiche, spiegano, «senza preconcetti e senza ricette già pronte».

In ogni caso dalla prospettiva del Quirinale, con il dibattito parlamentare e le dimissioni di Conte, dopo due settimane di bagarre la crisi si è aperta pure dal punto di vista formale. Già oggi Mattarella parlerà con il presidente emerito Giorgio Napolitano, nel pomeriggio riceverà Roberto Fico ed Elisabetta Casellati, e i gruppi parlamentari minori. Domani tocca ai big: Fdi, Pd e Forza Italia, e quindi nel pomeriggio M5s e Lega. Mattarella chiederà ai partiti che intenzioni hanno per uscire dal vicolo cieco. Il capo dello Stato si presenterà con calcolatrice e Costituzione, vorrà cioè sapere se c'è una maggioranza che vuole andare al voto anticipato o se, al contrario, una che intende proseguire una legislatura che, in fondo, ha soltanto un anno e mezzo di vita. Dunque è una questione di numeri: prima di battezzare una diversa alleanza, il Colle intende essere più che certo della sua tenuta. Ma è pure una questione di programma. Il presidente della Repubblica non vuole un papocchio, un accordicchio per un governicchio, ma un esecutivo vero e serio, capace di stendere un elenco pure breve di cose da fare e di provvedimenti da varare per mettere in sicurezza il Paese. Vorrebbe anche una coalizione che si dia un orizzonte temporale ampio, se non di legislatura, almeno di un anno. Mattarella domanderà, ascolterà le risposte e deciderà il da farsi. Senza fretta, certo, però senza perdere tempo. Mentre su Roma si allungano le ombre della notte, Salvini tenta l'ultimo spariglio, ritirando la richiesta di sfiducia. Gioco del cerino per scaricare la responsabilità della crac? O un reale tentativo di rianimare in extremis l'alleanza gialloverde? Il Colle ha molti dubbi e non crede che Lega e 5s vogliano davvero fare pace. Mai dire mai, però insomma: troppi veleni, troppi insulti, come si fa a dire «abbiamo scherzato»? Così, al netto dei prossimi cambi di posizione e della difficile trattativa tra Pd e grillini, l'ipotesi calda resta il governo giallorosso. Se serve un approfondimento, qualche giorno per sistemare i dettagli, il capo dello Stato concederà un altro po' di tempo, magari un secondo giro di consultazioni. Ma se in una settimana, dieci giorni, non si quaglia, allora non resta che un nuovo governo di garanzia elettorale.

Commenti
Ritratto di mvasconi

mvasconi

Mer, 21/08/2019 - 08:29

Temo che cio' che piu' desderi sia relegare la Lega in un angolo...

kayak65

Mer, 21/08/2019 - 08:36

il burattino conte aveva detto che non era disponibile ad un altro governo diverso da quello che lo aveva chiamato. da qui si vede la coerenza a capacita' e l'onesta' di chi cerca in qualunque modo di garantirsi ancora la poltrona senza passare dal giudizio degli italiani. staremo a vedere. certo che se non continuasse il motivo risiede nel fatto che nemmeno il pd lo vuole. solo i 5stalle . a proposito ora si inventeranno la legislatura -1 per avere vita lunga e stare seduti perennemente alle camere?

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Mer, 21/08/2019 - 08:37

Gia sappiamo tutto il comunista mattarella non è superpartes,sono bastati solo 20 minuti,perche' l'accordo era gia scritto.Il copione si ripete,attendiamoci milioni di africani, tante tasse e disoccupazione,l'affare l'hanno fatto loro non gli italiani che vogliono andare a votare.

Ritratto di rapax

rapax

Mer, 21/08/2019 - 08:39

La parte da schifo assoluto come sempre la fa il pd, ma non si vergogna di cercare sempre di governare con i mezzucci, oramai per questo infausto partito la democrazia, quella vera e' un opzional

Ogliastra67

Mer, 21/08/2019 - 08:46

Purtroppo sono sicuro che Mattarella accetterà un Governo M5-PD. Non potendo sopportare Salvini e sapendo che se vi fossero le elezioni La Lega porterebbe a casa una maggioranza schiacciante. E poi, essendo comunque anch'egli di idee politiche vicine alla sinistra, il destino è già segnato. spero di sbagliarmi.....tanto...tantissimo...

philwoody52

Mer, 21/08/2019 - 08:49

mi sa che anche questa volta il popolo è secondario

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Mer, 21/08/2019 - 09:04

Se si dovesse scegliere davvero per un Governo del Presidente che traghetti sino alle elezioni ne vedremmo delle belle, ci sarà una campagna elettorale molto accesa ma anche, e finalmente, la resa dei conti con quelle figure che credevano di vivere di rendita, vedi M5S.

cesare caini

Mer, 21/08/2019 - 09:14

Sig Mattarella Lei è un Galantuomo mandi gli Italiani alle urne subito altrimenti alle prossime elezioni farà arrivare la Lega al 60 % lo consideri bene prima di decidere !

moichiodi

Mer, 21/08/2019 - 09:16

Col ritiro della sfiducia i ministri e sottosegretari della lega guadagnano due tre settimane di cadrega e di stipendio. Conte si è dignitosamente dimesso senza essere sfiduciato. I presunti sfiduciatori, capitano compreso, si sono legati alla poltrona

Blueray

Mer, 21/08/2019 - 09:21

Il PdR farà pure solo il notaio ma di cosa? del nulla? Se le carte forti, gli assi, sono un governo politico di legislatura Pd-grillini o un governo del presidente per salvare i conti pubblici, coi partiti a trovare la soluzione, allora siamo prooooprio a bolla. Alè!

un_infiltrato

Mer, 21/08/2019 - 09:27

Molto strano, o forse no, che il Presidente della Repubblica, ieri sera, abbia dedicato al Premier solo 12 (dodici) minuti per raccogliere le sue dimissioni. Il tempo cioè di un "rapido" buonasera, probabilmente scambiato non oltre la porta d'ingresso del Quirinale.

kyser

Mer, 21/08/2019 - 09:31

Il discorso di Conte è stato fantastico. Mi spiace per Salvini che ha lavorato bene ma ha gettato tutto il buon lavoro fatto proprio per via del riconoscimento elettorale ricevuto...un controsenso..

Ritratto di Azo

Azo

Mer, 21/08/2019 - 09:34

MA, LA NOSTRA LINGUA È UNA TRA LE PIÙ BELLE, PERCHÈ MAI ALLORA CHE LE STAMPE ITALIANE E MOLTI POLITICI, (CHE DOVREBBERO ELOGIARE LA NOSTRA LINGUA), """USANO TROPPE PAROLE INGLESI??? PAROLE CHE LA MAGGIOR PARTE DELLA POPOLAZIONE NON HA MAI STUDIATO,(VISTE LE CONDIZIONI IN CUI SI TROVANO LE SCUOLE OGGIGIORNO)"""!!! PERCIÒ SWIATE NAZIONALISTI COME LO SONO TUTTI I PAESI EUROPEI!!!

geronimo1

Mer, 21/08/2019 - 09:36

Ma che autogol ha combinato Salvini!!!!! L' incarico subito per un Conte bis, una Draghi one, all' Economia Cottarelli, superministro Mortadella....... E Renzi riesumato contro ogni previsione..... Uno scenario fino a ieri inimagginabile.... Al voto, al voto...!!!!! Ha saputo solo invocare questo, il pur leale oppositore alle ONG...!!! Mas se al voto si potra' andare solo fra tre anni e mezzo, il tuo 45% diventera' il 12%, dopo una sana cura di avvisi di garanzia personali ed al partito....!!!!!! Tenendo presente il nuovo Presidente della Repubblica che sara' eletto dai soliti noti..!!!!!! C'e' stata confusione: si sono confusi i numeri europei con quelli del Parlamento...!!!!!!!!!!! Piccola differenza,v vero..???????

19gig50

Mer, 21/08/2019 - 09:41

Avremo mai un Presidente che ascolta il popolo?

Ritratto di ohm

ohm

Mer, 21/08/2019 - 09:42

Sig. Presidente si ricordi che la maggioranza degli italiani ha votato contro il pd!

Ritratto di skizzonet

skizzonet

Mer, 21/08/2019 - 09:47

NON SONO DEL PD PERO VI DICO SE ANDATE ALLE ELEZIONI NON LE VINCERETE MA GUADAGNERETE TANTI VOTI QUANTI SONO GLI ELETTORI INSODDISFATTI DEL MOVIMENTO 5 STELLE RIFLETTETE E L'OPPORTUNITA PER LA VOSTRA RINASCITA

Klotz1960

Mer, 21/08/2019 - 09:48

Che Renzi sia il "king maker", e' veramente da far sbellicare dalle risate i proverbiali polli.

Happy1937

Mer, 21/08/2019 - 09:49

Far finta di credere che un papocchio fra due partiti , che si sono sputati reciprocamente negli occhi fino a ieri l’altro, possa costituire una maggioranza solida e istituzionale sarebbe un insulto alla costituzione e all’elettorato italiano..

arkangel72

Mer, 21/08/2019 - 09:55

Guarda caso l'ipotesi del Quirinale di avere un governo con pochi punti programmatici dalla breve durata coincide con quella che aveva formulato Renzi!

oracolodidelfo

Mer, 21/08/2019 - 10:13

Moichiodi 9,16 - illustre, Conte si è dimesso perchè ha già pronta la sua poltrona se non Italia in UE e questo da almeno un paio di mesi. Sarebbe stato dignitoso dimettersi dopo che i grillini gli avevano votato contro per la Tav. Altro che "io ho il coraggio che Salvini non ha".....Il Conte non m'incanta!

gianrico45

Mer, 21/08/2019 - 10:16

La gatta per la fretta fa i figli ciechi.

Fjr

Mer, 21/08/2019 - 10:45

Azo i nostri politici da sempre sono in guerra con i congiuntivi figuriamoci parlare una lingua che non è la loro di fatti usano i termini ad minkiam e questo nella convinzione che se gli italiani conoscono il significato del termine selfie allora sono dei poliglotti,chissà in inglese come viene tradotto il termine buffoni

Ritratto di pulicit

pulicit

Mer, 21/08/2019 - 10:45

Il popolo è sempre secondario ma primario in fatto di pagare. In altre nazioni due giorni e nuovo esecutivo. Qualcosa da rivedere nella costituzione. Regards

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Mer, 21/08/2019 - 10:46

@Ogliastra67: concordo, ed aggiungo che a rincarare la dose su questa ipotesi ci penserà il vecchio Napolitano, ho detto tutto.

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 21/08/2019 - 11:42

Un'alleanza nuova? Ma con garanzie: quali? "Democrazia" significa "governo del Popolo", ma il Popolo - con le elezioni "europee" - ha chiaramente dimostrato di avere fiducia in Salvini e non nel decrepito M5S, che aveva conquistato il potere promettendo il "reddito di cittadinanza", per poi naufragare nell'incapacità generale. Si deve tornare al voto, se l'Italia é ancora una "democrazia".

gianrico45

Mer, 21/08/2019 - 13:22

Vorrei sbagliarmi, ma mi sa che questa volta si va a finire male.