Sì Tav in piazza. Lega: "Se governo dice no, si farà referendum"

Piazza Castello a Torino gremita di sostenitori dell'opera. Anche Molinari (Lega) rassicura: "Non c'è scontro con M5S"

Ci sono praticamente tutti, tranne il Movimento 5 Stelle. In piazza Castello a Torino si ritrova il popolo dei Sì Tav: con le "madamine", organizzatrici del raduno, manifestano 30mila cittadini ed esponenti di Forza Italia, Lega, Fratelli d'Italia e Pd.

La piazza è stata convocata dopo la prima mobilitazione del 10 novembre scorso. Allora le 7 donne portavoce del movimento, nato come gruppo civico e slegato da ogni partito, riuscirono a coinvolgere circa 40mila persone. Stavolta i partiti ci sono, anche se senza simboli e bandiere: le "madamine" hanno voluto che la piazza rimanesse simbolo delle forze produttive che sostengono la Tav. Molti hanno indumenti arancioni, il colore della prima piazza, e sventolano bandiere italiane ed europee.

Ma tra i presenti rimbalzano le polemiche che incrinano la maggioranza di governo. Il Movimento 5 Stelle, infatti, è contrario all'opera e alcuni suoi esponenti avevano preso parte al controraduno dello scorso 8 dicembre, la "giornata dell'orgoglio No Tav".

Il primo a parlare, a distanza, è il capo politico grillino Luigi Di Maio. Che dalla Sardegna, dove si trova per un evento sulle politiche energetiche, rassicura sulla tenuta dell'esecutivo: "Per me non c'è nessuna crepa con la Lega, abbiamo due convinzioni diverse. C'è un contratto di governo. Nessuno toglie il diritto a Lega e M5S di poter manifestare il proprio pensiero", dice il vicepremier.

Da Torino replica indirettamente Riccardo Molinari, capogruppo leghista alla Camera: "Con M5S non c'è alcuno scontro", conferma, ma poi rilancia: "Qualora il governo decidesse di non realizzare l'opera credo sia necessario indire un referendum, saranno i piemontesi a decidere". Poi una battuta sul contratto di governo: "Non dice di non fare la Tav. Cè scritto che avremmo atteso l'analisi costi-benefici, siamo disponibile a modificare il progetto per evitare sprechi".

La linea del referendum è confermata anche dal segretario leghista, Matteo Salvini, che nel pomeriggio da Milano commenta: "Se non c'è una sintesi all'interno del governo decidono gli italiani come è giusto che sia". E sulla piazza il leader del Carroccio dice: "È sempre un buon segno quando gli italiani partecipano e manifestano civilmente, dobbiamo tenerne conto"

Sul referendum fa eco ai leghisti anche il governatore piemontese Sergio Chiamparino, del Pd: "La consultazione popolare si può già fare domani mattina perché l'articolo 86 della regione Piemonte ne consente l'attivazione".

In piazza Castello non è mancato il governatore della Liguria Giovanni Toti, di Forza Italia: "Sarebbe una follia non finire un'opera già cominciata", sostiene. E per il Pd c'era anche Maurizio Martina, segretario dimissionario e candidato al Congresso di marzo: "Siamo qui oggi perchè siamo coerenti con il nostro impegno sulla Tav. Al governo dico: basta ambiguità".

Commenti
Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 12/01/2019 - 12:39

Giustissimo.

aldoroma

Sab, 12/01/2019 - 12:48

Saviano...........ancora parla LEI......cade nel ridicolo.

Ritratto di babbeipersempre

babbeipersempre

Sab, 12/01/2019 - 12:53

Ma sto minkia di calcolo costi benefici è stato fatto o è stata l ennesima blaterata di cip e ciop?

pilandi

Sab, 12/01/2019 - 13:03

Sindaco, oggi c'é il divieto di circolazione fino a diesel euro 5 a Torino, mandi la polizia locale ad elevare un po' di contravvenzioni ai dementi pro TAV, la prego, mica saranno venuti tutti a piedi!

pilandi

Sab, 12/01/2019 - 13:04

Non ho capito... se il governo è d'accordo si fa, altrimenti si fa un referendum... ma ci hanno presi per scemi? Brutti intrallazzoni corrotti.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 12/01/2019 - 13:05

A parte il dibattito in Parlamento,mi domando quando il "Ministero degli Interni",darà vita sul suo sito a "referendum" esplorativi("seri" con tanto di password di accesso come per l'INPS),della volontà popolare,su specifici temi(come questo per esempio)...Salvini a quando?

pilandi

Sab, 12/01/2019 - 13:06

Quindi fascisti, comunisti, legaioli, centristi tutti insieme appassionatamente, come dire: "Franza o Spagna basta che se magna."

Ritratto di r.peddis

r.peddis

Sab, 12/01/2019 - 13:20

siamo disponibile a modificare il progetto per evitare sprechiiiii ???? Ancora??? il percorso è stato modificato migliaia di volte , ora basta

Ritratto di pravda99

pravda99

Sab, 12/01/2019 - 13:35

E menomale che c'e` un contratto di governo. Ovviamente e` scritto su carta da "PACCO".

Ritratto di alex274

alex274

Sab, 12/01/2019 - 13:51

Non possiamo accettare che il Piemonte da solo decida sulla TAV.

Ritratto di Antimo56

Antimo56

Sab, 12/01/2019 - 13:53

Fanno bene a protestare. Chissà dov'erano questi progressisti, questi illuminati, questi lungimiranti, quando l'Italia dovette rinunciare al nucleare per diventare un elemosinante mondiale di energia.

lavieenrose

Sab, 12/01/2019 - 14:02

ma piantatela di gridare allo scontro tanto lo abbiamo capito tutti che questi si sono suddivisi chirurgicamente anche gli "scontri" per fare distrazione di massa e coprire le loro porcate. Sono avidi di potere più degli altri e sono pure ignoranti al massimo

Ritratto di Rerum

Rerum

Sab, 12/01/2019 - 14:07

Che la stragrande maggioranza degli italiani siano favorevoli alla TAV è assodato. Si potrà discutere se sia importante o meno, ma resta un dato di fatto. Sono parecchi anni che tra blocchi e manifestazioni i lavori avanzano a singhiozzo. Se viene bloccata per un'ideologia del NO alle grandi opere, abbiamo gettato al vento miliardi. Gli stessi del NO TUTTO sono quelli che si lagnano se qualche servizio non funziona. Perfino certi paesi del terzo mondo fanno grandi opere, ma in Italia siamo "più furbi". Decrescita felice. Stamane ho acceso il camino, ho munto le vacche, ho riempito i lumi a petrolio (obbrobrio, dovevo usare le candele), sono andato alla fontana per rifornirmi d'acqua e nel pomeriggio ripulisco la stalla dalle deiezioni. Se tutto va bene campo fino a 50 anni. ;-)

maurizio-macold

Sab, 12/01/2019 - 14:22

Come si puo' essere contrari ad un treno (TAV) e favoreli al traffico su gomma? Come si puo' essere contrari a cercare fonti di energia essendo uno dei paesi piu' povero da questo punto di vista? Come si puo' essere contrari ad ogni opera o avvenimento che possa portare benefici e lavoro (vedi TAP, Olimpiadi a Roma e Torino, traforo del Brennero, ecc) ? Come si puo' essere contrari all'obbligo di vaccinarsi? Bisognerebbe essere dei dementi. Oppure dei grillini.

cir

Sab, 12/01/2019 - 15:37

Rerum . hai vissuto un momento di vita vera . Ora il sogno e' finito . vestiti con la plastica e vai da MD, mangia pomodori acidi e pane con farina 00 , mangia bistecche di produttori di carne poiche' gli allevatori sono scomparsi, bevi tavernello a natale , e per capodanno un san Crispino con tanto di somellier che ti sciorina la poesia...

Ritratto di gangelini

gangelini

Sab, 12/01/2019 - 16:12

La gente onesta che lavora vuole la TAV. Centro sociali, fannulloni e delinquenti se ne facciano una ragione.

venco

Sab, 12/01/2019 - 16:24

Ottimo il referendum, e pure per il reddito e quota 100

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 12/01/2019 - 17:06

Ci RIPROVOOOO!!!! La TAV servira nei prossimi 50 anni a far si che i container che verranno sbarcati a Barcellona, possano raggiungere Piemonte,Lombardia,Veneto,Austria,ed est Europa,in ferrovia anzicche su gomma passando per il MORANDI 2 di Genova. Quindi non riesco a capire perche il NON volerla da parte di quelli che un giorno SI e l'altro PURE,"sparano" contro l'inquinamento prodotto dai veicoli NON elettrici.E per trasportare i container (senza inquinare) ci vorrebbero camion elettrici irrealizabili, mentre la ferrovia e un mezzo realizabile. Poi c'è una economia nascosta che e importante, perche essendo il nuovo tunnel ad un'altezza MOLTO inferiore di quello attuale, con una sola elettromotrice si potranno trainare molti piu vagoni, di quanto sta avvenendo ora, con un notevole risparmio energetico, visto che alle nostre ferrovie l'elettricita costa, perche dobbiamo comperarla dai Francesi!!!!

rosso52

Sab, 12/01/2019 - 17:09

Secondo me, che sono ancora convinta di vivere in un paese democratico, sarebbe essenziale poter esprimere la mia opinione tramite uno strumento democratico, cioè la partecipazione al referendum. Pertanto, sarebbe opportuno indire dei referendum su argomenti che incidono sulla vita di tutti gli italiani: quindi, non solamente sulla TAV, ma anche sulla TAP, sulle trivellazioni in Adriatico (ovviamente a giusta distanza dalle coste e con le debite attenzioni), ed anche su altri argomenti di interesse comune e sui quali le due parti del Governo non hanno un completo accordo. I referendum potrebbero essere indetti tutti nello stesso giorno, per risparmiare sui costi, e dovrebbero essere seguiti da leggi che facciano rispettare la volontà del popolo.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Sab, 12/01/2019 - 17:16

X pilandi...Perfetto! Commenti densi di contenuti. Ottima l'idea di controllare i veicoli dei partecipanti e multarli se contravventori (Appendino, sei stata eletta anche per questo!). Ma non basta. Prenditori, amici di Soros, madamin radical chic e gente simile non si spaventa certo per una multa o per il sequestro di qualche Porsche o SUV (ne hanno sicuramente più di uno). Colpirli nei soldi è cosa buona, ma qualche notte in galera per disturbo della quiete pubblica e danno al patrimonio artistico nazionale (la sola presenza di costoro ha deturpato una delle più belle piazze italiane) li convincerà che con il MoVimento non si scherza. Siamo per la libertà, uno vale uno, ognuno è libero di manifestare come quando e dove vuole, MA NON DI OFFENDERE E DETURPARE e poco conta con non raggiungessero le mille unità (le foto dei giornaloni sono truccate), quello a cui non rinunceremo mai è la difesa della libertà di tutti!

Ritratto di tomari

tomari

Sab, 12/01/2019 - 17:17

@pilandi: Sei un poveretto! Vuoi andare a Lione con la diligenza? Contento tu! E poi, per voi comunisti, chi non ha il cervello all'ammasso come te, sono tutti fassssisssstiiii...ma va a cakkare!

Ritratto di wilegio

wilegio

Sab, 12/01/2019 - 17:54

Mi va benissimo un referendum, ma a due condizioni. 1) che son si trasformio in una presa in giro come quello sulla responsabilità civile dei magistrati o altri, completamente disattese dopo essere passati con autentici plebisciti. 2) che si voti in tutta Italia, e non solo in Piemonte, perché è una questione di carattere nazionale, non solo di una regione.

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Sab, 12/01/2019 - 18:06

caro cir, è difficile capire il suo post. Ironico? Serio? Non importa. Per caso lei è un produttore di pomodori "sani" da proporre al suo vicinato a 10 euro/kg e non veste di "plastica" perché può permettersi capi di vestiario da comprare col mutuo? Non tutti per sopravvivere, vestirsi, riscaldarsi ecc. hanno grandi capitali a disposizione, anzi la maggior parte deve arrangiarsi come il gioco dei saltelli che si facevano da bambini. La TAV come tutte le grandi opere, senza dimenticare l'odiata energia nucleare ripudiata da una certa politica bramosa di potere, sono importanti perché consentono crescita economica, sviluppo tecnologico, risparmio energetico, mantengono occupazione, riducono l'inquinamento e consentono di proporre a persone poco abbienti di sopravvivere con prodotti alimentari competitivi. Se ne faccia una ragione.

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Sab, 12/01/2019 - 18:06

caro cir, è difficile capire il suo post. Ironico? Serio? Non importa. Per caso lei è un produttore di pomodori "sani" da proporre al suo vicinato a 10 euro/kg e non veste di "plastica" perché può permettersi capi di vestiario da comprare col mutuo? Non tutti per sopravvivere, vestirsi, riscaldarsi ecc. hanno grandi capitali a disposizione, anzi la maggior parte deve arrangiarsi come il gioco dei saltelli che si facevano da bambini. La TAV come tutte le grandi opere, senza dimenticare l'odiata energia nucleare ripudiata da una certa politica bramosa di potere, sono importanti perché consentono crescita economica, sviluppo tecnologico, risparmio energetico, mantengono occupazione, riducono l'inquinamento e consentono di proporre a persone poco abbienti di sopravvivere con prodotti alimentari competitivi. Se ne faccia una ragione..

cir

Sab, 12/01/2019 - 18:37

Jiusmel -- devi essere scemo , non c'e' altra spiegazione..

Ritratto di wilegio

wilegio

Sab, 12/01/2019 - 19:03

E' mai possibile che i grillonzi non siano in grado di distinguere gli appalti dalla corruzione? Vigilate sulla regolarità, fate un nuovo regolamento, ma perché dovete bloccare tutto per il SOSPETTO che ci sia sempre dietro la mafia o altro? E lo stesso: qualche grillonzo illuminato (di verde) mi sa spiegare cosa unquina una trivallazione in alto mare, per renderci meno dipendenti dalle energie straniere?

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Sab, 12/01/2019 - 19:17

Coraggio amici e cari elettori di Forza Italia la Nostra battaglia per la civiltà passa anche per la Tav. Shalòm.

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Sab, 12/01/2019 - 19:28

cir tra i due non saprei. Anche il suo linguaggio dice parecchio...

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 12/01/2019 - 19:39

@pirlandi - hai confuso. I de.menti sono i no tav e no tutto. Sicuro che anche tu dal nome appartieni a questi.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 12/01/2019 - 19:41

@maurizio-macold - spiegalo ai tuoi amici comunisti e grillini, noi lo sappiamo già.

carlottacharlie

Sab, 12/01/2019 - 20:06

Cretinettiii!!! Siete voi centinaia d'idioti a costare al paese come sanguisughe mai sazie che si dibattono in giochi e giullareschi pensieri. Attento al prossimo "giudizio", mentecatto omicchio.

xgerico

Sab, 12/01/2019 - 20:20

http://www.notav.info/senza-categoria/no-tav-40-000-a-susa-il-23-gennaio-2010/

kobler

Sab, 12/01/2019 - 21:19

Siete pro TAV? Pagatela voi e vediamo cosa accadrà poi però non dovrete venire a pretendere risarcimenti perché l'avete preteso senza prima pensarci! Secondo voi perché i francesi sono propensi a fermarla? @babbeipersempre: è stato confermato che sono pochi benefici per troppi costi... quei 30.000 sono quelli che hanno investito in un futuro traballante e ora vogliono vincere.... però non vanno a chiedere a chi là ci abita perché rischiano badilate! Chi parla è Salvini o Renzi? Vorrei capirlo!

kobler

Sab, 12/01/2019 - 21:30

E' nel contratto che avete firmato? NO? E allora eprché si scalda tanto? Piuttosto veda di fare un corso accelrato per la cannabis....... visto che ancora la chiamate droga e l'OMS l'ha depennata da quella voce!

kobler

Sab, 12/01/2019 - 21:42

"Se governo dice no, si farà referendum" va bene però visto che VOI lo chiedete VOI dovete accollarvi le spese! Troppo comoda che buttiamo soldi pubblici in corbellerie. Tanto perdete e quindi si vuole capire poi cosa farete ancora per rompere i marroni!

cir

Sab, 12/01/2019 - 21:58

kobler .. purtroppo Salvini oltre che leccare il fondo schiena dei israele lecca anche quello delle multinazionali .non e' intelligente , ecco perche' fara' carriera politica.

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 12/01/2019 - 22:02

Kobler carissimo le tue delle 21e19, sono le tesi di chi non vede piu in la del proprio "PORTAFOGLIO". Io pur non vivendo piu da 20 anni in Italia, continuo a vedermi trattenere sulla pensione 20 MILA €uroo anno di TASSE. E preferisco che questi soldi, vengano utilizati per finanziare un'opera FUTURISTICA che sara in grado di sviluppare il traffico merci del mio paese, piuttosto che vederli spendere per mantenere FINTIPROFUGHI e FINTINAUFRAGHI!!! Buenas noches

cir

Sab, 12/01/2019 - 22:03

Jiusmel : prima avevo un dubbio , ora ho una certezza . Sei scemo e approfitti della liberta' di ragliare.

provenzale01

Sab, 12/01/2019 - 22:21

Io credo che questo problema specifico della TAV in Val di Susa consista ormai in un confronto assurdamente ideologico su una opera che dovrebbe essere valutata solo per il rapporto costi/benefici . Premetto che in linea di massima io sono favorevole ala TAV laddove porti miglioramento alla viabilita' e dove abbia costi ragionevoli. Ad esempio avere una linea di TAV ( vera non quel mezzo accrocchio che stanno tentando di realizzare ) che colleghi Torino a Trieste sarebbe cosa utile . Anche prolungare la TAV da Bologna fin verso Rimini e oltre lungo l'Adriatico, farebbe fronte ad una enorme esigenza di traffico gia' esistente tra il Nord e citta' come Ancona, Pescara, Bari . La Torino-Lione invece se non vi fosse stato questo progetto europeo del corridoio Lisbona-Kiev a chi gliene sarebbe fregato qualcosa ? Italia e Francia avrebbero mai pensato ad un progetto del genere

Ritratto di allergica_alle_zecche

allergica_alle_...

Sab, 12/01/2019 - 22:35

il problema sta nel fatto che il referendum costa soldoni e il centro sud quel giorno andrà per vetrine perchè di tale linea non gliene frega una mazza... Io sono pro TAV (e pro vax), ma temo per il quorum dalle mie parti (vedi referendum dell' Atac: tutti a lamentarsi per uno schifo immane e poi tutti a casa sul divano).

rokko

Dom, 13/01/2019 - 00:18

provenzale01, ho letto con molta attenzione il suo post, perché rispetto ai commenti di altri contiene un ragionamento sensato, che condivido tranne due punti. Primo punto: i costi/benefici. Penso che lei possa immaginare che, per un'opera complessa come la tav, questa valutazione sia talmente complessa che, pur di formulare le ipotesi giuste, si possono facilmente confezionare valutazioni costi/benefici di segno opposto entrambe tecnicamente valide. Dunque, la decisione è solo politica: si vuole fare o no? L'altro punto è l'ultimo: però il progetto europeo c'è, quindi bisogna tenerne conto. Preferiamo essere sul percorso della lisbona-kiev o preferiamo esserne tagliati fuori? Io dico che è meglio esserci.

rokko

Dom, 13/01/2019 - 00:21

Affidarsi ad un referendum significa non voler decidere, cioè non fare politica, cioè rubare lo stipendio da parlamentare o ministro o altro che generosamente il popolo italiano elargisce. È un'idiozia.

Ritratto di mailaico

mailaico

Dom, 13/01/2019 - 00:39

Il referendum .. mmh la gente non credo andrà a votare. E' una questione di logica. La TAV E' E RESTA NECESSARIA. Ma quello che è ancora più necessario è liberarsi delle 5 stalle UNA VOLTA PER TUTTE!

Ritratto di babbeipersempre

babbeipersempre

Lun, 14/01/2019 - 22:12

Herny, fosse pronta domani, tra 50 anni è rotta. Oggi questa opera é un problema ma andava iniziata 20 anni fa. Quando tu facevi politica...