Sei anni di galera per aver sparato al ladro. E il ministro si dimentica di dargli la grazia

Antonio Monella ha sparato a chi lo rapinava ed è in cella da dieci mesi per leggi imbecilli. La domanda di grazia è ferma nel suo ufficio: tuteli le vittime, non i criminali

Caro ministro Andrea Orlando,

mi rivolgo a lei, responsabile del dicastero Giustizia, per segnalarle un caso talmente assurdo da lasciare basiti, pur consapevole che in Italia la legittima difesa non è mai abbastanza legittima e sempre eccessiva. Cosicché, se un cittadino spara e uccide un bandito che stia rubando è un delinquente da sbattere in galera, mentre il farabutto abbattuto è una povera vittima, i cui familiari vanno risarciti.

In queste poche righe è riassunta la storia, simile a mille altre, di Antonio Monella, 55 anni, Arzago d'Adda (Bergamo), il quale è in carcere da circa 10 mesi, essendo stato condannato a 6 anni e 2 mesi per omicidio volontario, benché sia stato escluso il dolo intenzionale. E qui c'è subito da eccepire: se non c'è dolo intenzionale, come può esserci la volontarietà?

Le racconto alcuni particolari utili a comprendere a fondo la vicenda. Monella, incensurato, titolare di un'aziendina, aveva subito varie «visite» dei ladri, che notoriamente innervosiscono. O mi sbaglio? Il 5 settembre 2006, una banda di mascalzoni si accinge a rubargli la Mercedes. L'imprenditore, svegliato nella notte da un insistente scalpiccio, insospettivo si alza, si affaccia al balcone e vede i furfanti armeggiare intorno alla vettura. Afferra il fucile ed esplode un colpo.

Si sa che i pallini usciti dalla canna vanno dappertutto, e stavolta feriscono un ladro: Helvis Hoxa, 19 anni, albanese. Il quale ce la fa comunque a fuggire, insieme con i complici. Perde sangue e viene abbandonato dinanzi a un ospedale, dove muore. Monella si autodenuncia. Comincia la accidentata trafila giudiziaria. In breve. Condanna in primo, secondo e terzo grado. Sei mesi dopo la sentenza della Cassazione, scatta l'arresto. Egli ora è rinchiuso nel carcere di Bergamo. Nel frattempo, ha pagato una consistente somma per tacitare i familiari del defunto albanese; ed è stata inoltrata la richiesta di grazia, firmata da vari parlamentari e caldeggiata da un imprecisato numero di compaesani, parenti, amici tutti concordi nel definire il detenuto persona ammodo, stimata e riverita. Ma non succede niente, la pratica non va avanti.

Perché? Da mesi essa giace in un cassetto della sua scrivania, caro ministro, e ingiallisce nell'indifferenza, addirittura dimenticata da lei che, invece, avrebbe dovuto provvedere - in coscienza - a farla pervenire al Quirinale per la sigla del presidente, Sergio Mattarella. Se questa è la verità, se non esistono altri intoppi oltre alla sua distrazione motivata dai troppi impegni che l'assillano, la prego di dedicare dieci minuti a questa domanda di grazia, caldeggiandone l'approvazione.

Mi appello alla sua sensibilità: trascuri un attimo i bavagli, le intercettazioni e roba del genere e si adoperi allo scopo di restituire la libertà a chi non merita di ammuffire in cella, come il povero Monella, perseguitato dai banditi, il quale pertanto agì per esasperazione. Se poi, come credo, lei si appassionerà al tema della legittima difesa, maltrattata nel nostro Paese in cui la proprietà privata è equiparata al furto, promuova una iniziativa tesa alla revisione della legge in materia, attualmente orientata a punire gli onesti e a tutelare i criminali, parificandoli ai martiri. Tutto ciò è un controsenso indegno di una società civile. Si riesaminino le norme e si adeguino alla logica.

Un esempio. Mi scuso se sono costretto a citarmi. Una cinquantina di giorni orsono, un delinquente (con altri) è entrato nel mio alloggio, profittando della disattivazione dell'impianto d'allarme, e incurante delle telecamere, ha raggiunto la stanza da letto dove mia moglie dormiva e le ha sbattuto in faccia una torcia accecante. Poi, uditi dei rumori, ha tagliato la corda. Per fortuna ero fuori casa, altrimenti gli avrei sparato in base al principio che è meglio un brutto processo che un bel funerale. Un estraneo nel tuo appartamento, in piena notte, non è di sicuro animato da buoni propositi. Tu che fai? Premi il grilletto, vada come vada. E voi non la ritenete legittima difesa? Andate a nascondervi. Non è bello ammazzare neanche un grassatore, ma è ancora meno bello farsi aggredire da esso. Caro ministro, ci pensi. Firmi la grazia a Monella, subito, e si dedichi a scrivere una legge meno imbecille di quella in vigore.

Commenti
Ritratto di Lupry

Lupry

Gio, 30/07/2015 - 15:48

Libero subito e medaglia al Valor Civile!!!

freeride

Gio, 30/07/2015 - 15:51

Antonio Monella non è, per sfortuna sua, un negro, uno zingaro o altra specie feccia accolta come VIP in italia. Doveva nascere in Texas.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Gio, 30/07/2015 - 15:53

MEGLIO SEI ANNI CHE ESSERE MORTO PER MANO DI UN LADRO. AUGURO SEI ANNI DI DISGRAZIA E MALATTIA A TUTTI COLORO CHE LO HANNO CONDANNATO ED A QUELLI CHE NON MODIFICANO QUESTE ASSURDE REGOLE. UN GIORNO NE RISPONDERANNO I FIGLI DEI LORO ERRORI E' LEGGE DI DIO

Renee59

Gio, 30/07/2015 - 15:57

Cari italiani, la situazione é grave. Mai successo al mondo una cosa del genere. Si proteggono ladri e assassini a discapito di chi difende la propria casa, il lavoro e la famiglia. Spero che avvenga una rivoluzione, perché c'hanno messo davvero nella mxxxa. (Mi raccomando, scrivetelo, mxxxa).

unosolo

Gio, 30/07/2015 - 15:57

non si dimenticano certe cose . è che hanno altri problemi , si stanno prendendo molti soldi e promozioni quindi non vogliono rimetterci nei confronti degli altri ministri, capito che problem.

Rossana Rossi

Gio, 30/07/2015 - 15:58

Caro Feltri, un articolo che farebbe impallidire qualsiasi persona di buon senso. Eppure in questa squallida italietta pd succedono queste cose, che a raccontarle ad un qualsiasi cittadino di una normale nazione civile c'è da passare per matti. Eppure questa è l'italietta di adesso dove i malviventi sono tutelati e i cittadini onesti vessati. E ci chiamiamo paese civile....ma la cosa ancora più tragica è che non ci ribelliamo a queste porcherie.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Gio, 30/07/2015 - 15:59

Però i ministri non votano per mettere in galera un delinquente, ci sarà un motivo...

thelonesomewolf97

Gio, 30/07/2015 - 15:59

BRAVO FELTRI! QUESTI MINISTRI NON SANNO E NON VOGLIONO CAPIRE LA DIFFERENZA TRA LEGITTIMA DIFESA E OMICIDIO. IN AMERICA SE IO SPARO A UN INTRUSO CHE ENTRA SOLO IN GIARDINO, NON DICO IN CASA, SONO ASSOLTO PERCHÉ MI DIFENDO. NON IMPORTA SE IL LADRO ERA ARMATO O NO. NON POSSO SAPERLO. CHI ENTRA A VISITARTI DI NOTTE E ROMPE PORTE E FINESTRE NON È CERTO UN OSPITE CHE VUOLE FARTI VISITA PER PORTARTI I FIORI. MEGLIO SE I FIORI GLIELI PORTINO I PARENTI, SI MA SULLA TOMBA. CAPITO MINISTRO, SVEGLIAAA!!!

linoalo1

Gio, 30/07/2015 - 16:01

Ma il Monella,non è né un Rom e né un extracomunitario!!!Quindi??

maurizio50

Gio, 30/07/2015 - 16:01

Tutto da condividere. Il marcio non è nella norma ma nel modo con cui la norma di legge viene applicata!!!!!!!!!

BlackMen

Gio, 30/07/2015 - 16:03

Quindi se ho capito bene il tipo in questione non solo non era in pericolo di vita ma nemmeno minacciato e tanto meno individuato dai ladri. In pratica ha fatto il cecchino dal balcone di casa e si è appellato alla legittima difesa. Idiota!

i-taglianibravagente

Gio, 30/07/2015 - 16:03

...ladri in casa?? Ma la procedura e' chiarissima: chiamare le forze dell'ordine che tempestive si presenteranno a casa vs. bloccheranno i ladri, che verranno immediatamente assicurati alla giustizia...ahahaha............ Caro Feltri, ll progetto PD/comunista di fare diventare il nostro paese ne' piu' e ne' meno che un grande "centro sociale", un grande Leonkavallo procede a gonfie vele...poveri noi

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Gio, 30/07/2015 - 16:03

Ma le leggi non dovrebbero esprimere il comune sentire? E allora cosa si aspetta a fare un referendum sull'argomento legittima difesa?

montenotte

Gio, 30/07/2015 - 16:04

Approvo e condivido pienamente.Penso anche che il Ministro PD non abbia tanta voglia di passare la pratica al Presidente della Repubblica poichè, si sà, i sinistri sono sempre diffidenti: pensano di creare un precedente e poi come lo giustifichi?

Raoul Pontalti

Gio, 30/07/2015 - 16:05

Vittorio una sola considerazione: lo Stato con quanti anni nel massimo della pena edittale punisce il ladro autore di furto in abitazione (art. 624-bis cp)? Sei anni di reclusione. Mi spieghi perché il privato può irrogare al ladro la pena di morte e senza processo? Chi uccide vada in galera.

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Gio, 30/07/2015 - 16:06

Che tristezza. Solidarietà e rispetto per quest'uomo: libero subito!

Ritratto di ellebor0

ellebor0

Gio, 30/07/2015 - 16:08

Monella subito libero !

magnum357

Gio, 30/07/2015 - 16:11

Questo paese, è notorio in tutto il mondo, premia chi fa le rapine e mazzia chi cerca di difendersi !!! A casa tutto il governo !!!!

roseg

Gio, 30/07/2015 - 16:15

Che prepotenza...questo pretende pure di difendersi.

Franco5863

Gio, 30/07/2015 - 16:16

Anche questo è un buonissimo motivo per chiedere le dimissioni del ministro dell'interno ANGELINO ALFANO che è MOLTO ma MOLTO più attento ai diritti dei clandestini e dei delinquenti (più che di diritti è più appropriato dire PRIVILEGI) che della GENTE ONESTA E PER BENE!!!

Ritratto di Angelo Rossini

Angelo Rossini

Gio, 30/07/2015 - 16:19

Mi associo al bravissimo e impeccabile Feltri con la solidarietà alla famiglia dello sfortunato Antonio Monella.

Augusto9

Gio, 30/07/2015 - 16:20

La mia piena solidarietà al sig. Monella. anche io ho avuto una piccola attività, e si viveva sempre con il terrore che qualche malintenzionato entrasse per rubare. Non avevo una pistola, su consiglio degli stessi carabinieri, visto la pericolosità delle ns. leggi così stupide , che permettono ai familiari del delinquente di essere pagati per il danno subito (in quanto probabilmente era lo stesso che manteneva con il suo LAVORO la famiglia) mentre chi si difende e difende il suo lavoro stà in carcere.

Libertà75

Gio, 30/07/2015 - 16:21

Probabilmente se fosse morto il proprietario in una collutazione, il povero delinquente vittima del suo difficile vissuto, sarebbe stato affidato ad una comunità senza farsi un giorno di galera... Vive l'Italie!

BlackMen

Gio, 30/07/2015 - 16:32

Quindi se ho capito bene il tipo in questione non solo non era in pericolo di vita ma addirittura non è entrato nemmeno in "contatto diretto" con i ladri. In pratica si è messo a giocare al cecchino dal terrazzo di casa quando avrebbe potuto tranquillamente sparare uno o due colpi in aria per dissuaderli o chiamare la polizia. In base a cosa gli si dovrebbe concedere la grazia proprio non si capisce.

kayak65

Gio, 30/07/2015 - 16:32

prima alfano graziera' la risorsa kabobo

meloni.bruno@ya...

Gio, 30/07/2015 - 16:38

La verità è che non vogliono smentirsi di difendere gli stranieri che ci invadono,poi si lamentano se l'italiani gli hanno voltato le spalle nauseati della casta politica e non solo.

Ritratto di gianky53

gianky53

Gio, 30/07/2015 - 16:38

E Mattarella non potrebbe di sua iniziativa sollecitare il ministro Orlando di spicciarsi, una volta tanto, a sottoporgli la domanda di grazia?. Sarebbe un segnale molto significativo.

Giampaolo Ferrari

Gio, 30/07/2015 - 16:38

Una vergogna italiana.Tanto i magistrati sono ben protetti con i nostri soldi.Quando sento dire che rischiano la vita,io dico che tutti i mestieri anno il loro rischio e comunque sono morti piu muratori in questi sei mesi che magistrati dal tempo di Giulio Cesare.

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 30/07/2015 - 16:42

Giustissimo, Feltri. Questa domanda di grazia probabilmente giace nello stesso cassetto in cui sono ormai avvolte dalle ragnatele altre pratiche, come querlla sulla responsabilità civile dei magistrati e la separazione delle carriere. Ma cosa vuoi aspettarti da un governo catto-comunista come questo?

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 30/07/2015 - 16:46

Ecco un'altro dei motivi che mi ha AIUTATO a decidere di ANDARMENE nel 1999, in quanto avendo fatto 3 anni di consiglio comunale alla media di 2 sedute per settimana, sentivo cosa ne pensavano i SINISTRI su argomenti di questo genere. E quindi (come ho gia piu volte scritto) ho immaginato che quando fossero riusciti ad arrivare al governo, i loro pensieri in merito a questi argomenti si sarebbero TRAMUTATI in fatti come quello qui riportato.AMEN!!! Saludos dal Nicaragua.

Lollob

Gio, 30/07/2015 - 16:48

E' normale che in uno stato ladro, mafioso, corrotto e parassitario come quello italiano, i cittadini siano costretti a difendersi e a farsi giustizia da sè, per poi venire indagati processati e condannati dallo stesso stato. Lo stesso stato che garantisce impunità e mano libera a criminali e delinquenti. Per cui solo abbattendo questo stato potremo essere davvero cittadini liberi e avere giustizia. Questo sistema non è più riformabile, va abbattuto prima che ci porti ad essere definitivamente degli schiavi impoveriti.

icarius

Gio, 30/07/2015 - 16:49

Libero? Ma che siamo matti! Ha ucciso un uomo che voleva rubare e chissà quale altre violenze ha commesso o poteva ancora commettere; deve restare in carcere, mica ha commesso una strage, uccidendo poveri ragazzi, guidando ubriaco, non ha stuprato e ucciso donne indifese, insomma, deve pagare! PS: per chi non l'avesse capito il mio è un commento che rappresenta la follia della giustizia italiana

moichiodi

Gio, 30/07/2015 - 16:49

La furbizia di Feltri non va in vacanza.

david71

Gio, 30/07/2015 - 16:53

"L'imprenditore, si affaccia al balcone e vede i furfanti armeggiare intorno alla vettura. Afferra il fucile ed esplode un colpo." ... Legittima Difesa ???? V.F..secondo me è giunta l'ora di cambiare mestiere...

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 30/07/2015 - 16:55

I BLA MEN ed i PONTALTI dicono in sostanza "CHI UCCIDE VADA IN GALERA" ed io aggiungo, chi lascia liberi i delinquenti che costringono poi la gente per bene ad ammazzarli VADA IN GALERA!!! Perchè da quanto mi è dato di sapere questo "SANTO" che il Morelli ha ammazzato AVEVA UNA FEDINA PENALE LUNGA UN Km. Ma questo per L'INGIUSTIZIA ITALIANA dei Pontalti e Blak Men NON CONTA. Statemi bene tutti e due li in MALAGIUSTITALIA.(copyright)

pieropomiga

Gio, 30/07/2015 - 16:57

ma che senso avrebbe avere una legge che condanna gli eccessi di legittima difesa, e poi dare immediatamente la grazia: si cambi la legge, semmai, se si pensa che sparare ai ladri non è reato, altrimenti da una parte la magistrtatura fa, dall'altro il governo isfa, alla faccia del parlamento

lamwolf

Gio, 30/07/2015 - 17:00

Stato VERGOGNOSO, forze dell'ordine che non possono svolgere serenamente il proprio lavoro sempre con l'incubo del pm pronto ad indagarli. Come oggi Carabinieri a Roma circondati e aggrediti da oltre 40 migranti spacciatori che volevano liberare due loro connazionali sorpresi a spacciare droga. Migranti che vogliono l'albergo di lusso, pasti appropriati e vestiti particolari altrimenti buttano e danno fuoco a tutto. Migranti anche ieri e oggi che bloccano strade. Vessati e tartassati noi italiani quando la tv oggi ha evidenziato che nel centro sud 1 su 3 è in povertà. Abbiamo il 43% di giovani senza lavoro e oltre 6 milioni in povertà assoluta. Vergognatevi! inconcludenti e chi cerca di salvare la propria pelle e quella dei familiari nelle proprie case arrestati e buttati in galera. Ma andate aff.....

potaffo

Gio, 30/07/2015 - 17:02

La difesa della propria persona e della proprietà con ogni mezzo dovrebbere essere un diritto costituzionale, invece questi miserabili vogliono dei cittadini inermi di fronte ai farabutti, un branco di pecore che piangono in ginocchio davanti ai loro carnefici pregandoli di non fargli del male. E le forze dell'ordine che faranno? I rilievi a cose fatte. Se non vuoi un buco in testa, allora non entrare in casa d'altri... mi sembra un concetto molto semplice e lineare. Liberate subito il Sig. Monella e dategli una medaglia al valore civile!!!

Luci60

Gio, 30/07/2015 - 17:05

peccato che nn li abbia uccisi tutti

xgerico

Gio, 30/07/2015 - 17:05

@BlackMen- In base all'articolo "fuorviante"!

antonio54

Gio, 30/07/2015 - 17:07

Questo articolo scritto con maestria da Feltri, fotografa in modo implacabile in che razza di paese viviamo...

Aristofane etneo

Gio, 30/07/2015 - 17:08

Buttiamola in filosofia: demoni al servizio di Satana stanno massacrando gli Italiani e la cultura che essi hanno elaborato nei secoli. Amen. Un affettuoso saluto al sig. Monella, sperando in un qualche Magistrato coraggioso.

thelonesomewolf97

Gio, 30/07/2015 - 17:11

Blackmen- L'uomo ha sparato non come cecchino. Magari l'avesse fatto! Ha sparato con un fucile che spara pallini con una rosa ampia. Forse uno da caccia. Lo "sventurato ixxxxxxxe" che rubava è stato colpito da uno di quei pallini ed è morto dissanguato. Forse lui aveva sparato non direttamente ad uomo, ma la rosa dei pallini è ampia...Chi entra nella proprietà private deve sapere cosa si aspetta. Ha fatto benissimo a sparare.

Ritratto di GIANCAGIO

GIANCAGIO

Gio, 30/07/2015 - 17:12

Per Pontalti e ad altri cinque o sei soggetti similari, invece, LA TORTURA FISICA SCIENTIFICAMENTE ESEGUITA, A PAREGGIO DELLE LORO INSTANCABILI TORTURE E ASFISSIE COMMESSE MEDIANTE ESTERNAZIONI SCRITTE.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 30/07/2015 - 17:12

Gli onesti "tolgono i posti di lavoro" ai magistrati con la faccia di MD, invece i delinquenti "creano posti di lavoro" per una certa magistratura dalla faccia di MD. Logica di MD.

Sessantottino

Gio, 30/07/2015 - 17:16

Conosco un'altra persona che è stata condannata a 16 (dico sedici) anni per la medesima autodifesa in casa (di notte e contro un ladro armato) e che tuttora marcisce nella Casa circondariale di Taranto. L'aggravante? Non ha voluto fare ammenda della sua gravissima colpa!

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Gio, 30/07/2015 - 17:18

Illustre ministro, un uomo non può esser messo in galera per aver voluto difendere qualcosa di sacrosantemente suo. Non aveva premeditato nulla contro il delinquente che, invece, compiva un reato studiato e valutato. Pensi all'assurdità della condanna dati i valori morali di ognuna delle parti e decida secondo coscienza. Grazie.

Riccardo Capitani

Gio, 30/07/2015 - 17:18

Libera autodifesa, libera detenzione e porto di armi per i cittadini incensurati. Non è santo solo il pareggio di bilancio!

Magicoilgiornale

Gio, 30/07/2015 - 17:21

Per questo viviamo in un mondo di merdosi!

blackbird

Gio, 30/07/2015 - 17:26

Ma dai! Anche nei famigerati USA un poliziotto che speri ad una persona di colore finisce nei guai, e guai seri! Non si può sparare ad un immigrato, guardate cosa è accaduto al ragazzo romano che cercava di allontanarsi dalla donna che (prima aveva cercato di superare la coda e dopo le proteste del ragazzo) lo inseguiva prendendolo ad ombrellate!

no_balls

Gio, 30/07/2015 - 17:26

Assodato che il carcere e' eccessivo anche in virtu' del fatto che avranno revocato tutti i porti d'arma al soggetto, quindi non e' in grado di commettere lo stesso crimine. Dopodiche' direi che ci sta una bella differenza tra sparare ad uno che entra in camera da letto ed a uno che ti sta rubando la macchina. La differenza credo sia facile da capire soprattutto per chi si pulisce la bocca con dio patria e liberta'..... Cristiani a tempo perso certi commentatori.... Feltri mi ha un po deluso..... non occorre una grande intelligenza per reputare reato l'atto di sparare ad un ladro di macchina dal tuo terrazzo.

Carboni oreste

Gio, 30/07/2015 - 17:27

Ho capito operatore del menga.Dopo 4 interventi,so che non saro' pubblicato,ed essendo qui ormai notte me ne vado a dormire. Sognando un'italia migliore senza zingari,negracci presuntuosi ed arroganti,albanesi delinquenti x natura,una volta liberi dal komunismo. Un sardo da Hong Kong. Non scappato,ma dolcemente per mia scelta di seguire la mogliettina cinese(Dolce Sorriso l'ho soprannominata)

Appassionatamente

Gio, 30/07/2015 - 17:31

Vorrei che tutto questo succedesse ad un giudice o ad un politico. Cari politici fate ribrezzo!!!!

no_balls

Gio, 30/07/2015 - 17:31

legittima difesa dell'auto.... E giustamente la si difende ammazzando un uomo dal proprio terrazzo... Bravo Feltri.... il discorso non fa un grinza... Ora ci illumini di politica....magari utilizzando un altro emisfero celebrale.... Il carcere da 10 mesi e' eccessivo..... ma siete voi che volete pene certe..... che poi i carabinieri li mettono dentro e la magistratura li sbatte fuori....mettetevi in pace con voi stessi. A proposito , ci faccia un articolo baluardo del cristianesimo........

Zizzigo

Gio, 30/07/2015 - 17:35

Forse non la legge, ma chi applica la legge deve certamente subire modifica... l'applicazione della legge è ciò che è lasciato in balìa di una sorte piuttosto bizzarra e che terrorizza solo le persone oneste!

Giovanmario

Gio, 30/07/2015 - 17:37

la regola in italia è purtroppo questa: si può detenere una o più armi o per collezione o per legittima difesa (magistrati, agenti, guardie giurate e pochi altri fortunati) oppure per uso caccia.. la maggior parte della gente ha un fucile ma solo per uso caccia.. ed è qui che i signori magistrati ci sguazzano come i maialini nel fango.. per loro ogni altro uso del fucile da caccia è un abuso e come tale va sanzionato.. (soprattutto se la vittima è un albanese o un rom perchè i suoi familiari ti fanno un c. così).. secondo me bisogna cambiare non la legge ma le disposizioni di pubblica sicurezza ancora ferme al tempo del fascismo quando il regime controllava non solo le persone ma persino le loro ombre..

BlackMen

Gio, 30/07/2015 - 17:37

thelonesomewolf97: mica siamo in USA dove puoi sparare a vista a chi è nella tua proprietà. Magari un giorno sarà così. Ma allo stato attuale, se spari a qualcuno senza che questi ti stia mettendo in pericolo di vita, vai in galera. Punto! Poi il discorso dei pallettoni è ridicolo. Se hai un fucile a pallettoni sai anche che raggio ti utilizzo ha e comunque deve aver sparato per forza ad altezza uomo...poteva sparare in alto!

gianfran41

Gio, 30/07/2015 - 17:48

Cosa sono queste suppliche: ministro tuteli le vittime, non i criminali! Quando mai? C'è ancora qualche ingenuo che crede nella Giustizia in questo strano paese?

Tino Gianbattis...

Gio, 30/07/2015 - 17:51

VERGOGNOSO!!!!

Charles buk

Gio, 30/07/2015 - 17:53

Figurarsi se il ministro ha tempo. Soo così presi a salvarsi le hiappe tra di loro. O a regalati qualche vitalizio....vedi galan. Bah, che brutta gente.

levy

Gio, 30/07/2015 - 18:06

È ora di cambiare la legge sulla legittima difesa per evitare che cittadini onesti finiscano in galera quando scelgono di non finire al cimitero. Lo stato dica chiaramente da che parte sta'.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Gio, 30/07/2015 - 18:11

Fatti come questo ci spingono all'insurrezione. Se si condanna chi si difende e non si fa nulla contro i delinquenti, forse qualcuno è fuori come un balcone. Questa non è più giustizia ma vessazione contro gli italiani. Vergogna.

thelonesomewolf97

Gio, 30/07/2015 - 18:11

Pubblicate per favore! XBlackmen- L'uomo ha sparato non come cecchino. Magari l'avesse fatto! Ha sparato con un fucile che spara pallini con una rosa ampia. Forse uno da caccia. Lo "sventurato ixxxxxxxe" che rubava è stato colpito da uno di quei pallini ed è morto dissanguato. Forse lui aveva sparato non direttamente ad uomo, ma la rosa dei pallini è ampia...Chi entra nella proprietà private deve sapere cosa si aspetta. Ha fatto benissimo a sparare.

levy

Gio, 30/07/2015 - 18:13

Dobbiamo ricordare tutte le vittime dello stato che sono in galera per aver difeso la loro vita o quella dei loro cari o i loro beni.

claudioarmc

Gio, 30/07/2015 - 18:13

Ridicolo il ministro della giustizia, ridicolo il presidente della Repubblica, ridicoli i giudici, ma soprattutto ridicolo il paese che tiene in carcere una persona così.

Ritratto di Willy Wonker

Willy Wonker

Gio, 30/07/2015 - 18:31

Sarebbe da mettere a tacere ministro, magistrati e familiari del ladro!! Ma un silenzio eterno! per questo doveva spendere i soldi!

ilbelga

Gio, 30/07/2015 - 18:33

italia, vergogna. questo è un paese di mxxxa che difende solo i delinquenti. medaglia d'oro a chi si difende anche con le armi e plotone d'esecuzione per reati gravi.

levy

Gio, 30/07/2015 - 18:36

Lo stato non vuole concedere il diritto a difendersi perchè poi ci difenderemo dal più grande ladro che c'è, ed indovinate chi è.

Ritratto di hardcock

hardcock

Gio, 30/07/2015 - 18:38

Questo governo ha legiferato il condono di 98 miliardi ai proprietari di slot, gioco on line e altro condono di svariati miliardi verso le banche, chi si difende dai ladri va in galera. che cxxxo vi serve per capire che l'Italia e' in mano alla malavita e se non si ammxxxano goloro che sono nella stanza dei bottoni si andra sempre peggio? Maurizio

titina

Gio, 30/07/2015 - 18:55

La domanda di grazia non si fa al Presidente della repubblica? Presidente, gli conceda la grazia!!!!!!!!!!!!!!!!!!E' legittima difesa!!!

titina

Gio, 30/07/2015 - 18:56

Sto pensando, con tristezza, alla povera tabaccaia di Asti.

ARKA43

Gio, 30/07/2015 - 18:57

io dico che è arrivata l'ora di fare una bella guerra civile, ammazzare tutti i politici di sinistra e di destra, fare tabula rasa di tutte le istituzioni oramai marce e infette azzerare tutto per riscrivere una nuova pagina e una nuova Italia forse solo così potremmo rinascere. e non dite che sono guerrafondaio, sono solo un cittadino vessato da questo stato canaglia che non ne può più.

CIGNOBIANCO03

Gio, 30/07/2015 - 18:59

Grazie Fetri! ma, è certo che sarà ascoltato???? mah.

roseg

Gio, 30/07/2015 - 19:34

Black man io non capisco che ci fa su questa terra un'idiota come te.

GVO

Gio, 30/07/2015 - 19:45

che schifo...,non possiamo neanche più difenderci...è proprio uno schifo.

FRANZJOSEFF

Gio, 30/07/2015 - 19:55

E' LEGITTIMA DIFESA E ORA BASTA IL GOVERNO ELETTORI DI UNA PARTE POLITICA CHE DIFENDONO I LADRI E SPACCIATORI ANCHE INTERNAZIONALI. E' LEGITTIMA DIFESA IO STESSO AVREI FATTO NON UN CENTRO MA BEN 10000

FRANZJOSEFF

Gio, 30/07/2015 - 19:56

UNA DOMANDA L'ITALIA E' UNA REPUBBLICA FONDATA SULLA DIFESA DEI LADRI E SPACCIATORI? L'ITALIA E' UNA REPUBBLICA FONDATA SULL'ELIMINAZIONE DEI PROPRI CITTADINI CHE SI DIFENDONO?

fifaus

Gio, 30/07/2015 - 20:36

Io ho subito quattro furti in casa, con una media di uno ogni dieci anni. L'ultimo nello scorso marzo; sono arrivati di pomeriggio e di notte. Non ho mai avuto la fortuna d' incontrarli, mia moglie per due volte si. Ne è rimasta sconvolta. l'ultima volta sono arrivati i carabinieri dopo mezz'ora. Tralasciando il danno economico, pur non di modesta entità, mi piacerebbe che certe persone provassero che significa vivere questa esperienza, prendere consapevolezza della violenza che viene fatta al luogo che riteniamo più sicuro al mondo, centro di affetti che vanno dal coniuge ai figli. Non si tratta solo di legittima difesa di fronte a una minaccia fisica!..provare per credere

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 30/07/2015 - 20:44

RIPROVO!! Secondo alcuni "BUONTEMPONI" presenti in questo FORUM e magari anche i nostri "GIUDICI", il Monella avrebbe dovuto SPORGERSI al balcone per lanciare le chiavi dell'auto al ladrone!!!!lol lol Caro Vittorio se questa è l'Italia di oggi,sono felice di aver deciso (come Tu sai) di andarmene nel 1999. Saludos dal Nicaragua FELIX

altair1956

Gio, 30/07/2015 - 20:48

Ora mi aspetto che qualche partito lo candidi alle prossime elezioni e spero che venga eletto; così vediamo se hanno ancora il coraggio di tenerlo in galera. Buffoni.

paolonardi

Gio, 30/07/2015 - 21:33

Propongo Antonio Monella per una medaglia d'oro al valore civile. Qualsiasi civilta', come del resto dichiara la piu' bella costituzione del mondo, chiunque deve difendere se stesso e gli altri da un pericolo imminente.

dot-benito

Gio, 30/07/2015 - 21:37

auguro a giudici e avvocati di stare sei anni in mano di ladri zingari e feccia varia comunque io se riesco sparo anche a costo della condanna a vita

squalotigre

Gio, 30/07/2015 - 21:40

Raoul Pontalti - la pena di morte in Italia non esiste. Quindi se qualcuno cerca di uccidermi io non posso sparargli e difendermi perché la pena edittale per un tentativo di omicidio è intorno ai 10 anni ed io devo farmi accoltellare e stare zitto perché se sparo lo condanno senza processo alla pena di morte che non esiste. Sono in pratica io che devo morire e poi al mio omicida faranno un bel processo. Bravo, complimenti. I suoi ragionamenti sono perfetti. In clinica neuro, però.

Italianoinpanama

Gio, 30/07/2015 - 21:40

itaglia di merda

Tarantasio.1111

Gio, 30/07/2015 - 21:45

Monella è stato difeso da uomini della Lega Nord...pertanto difficilmente i giudici rossi glie la fanno passare,,, mentre: se fosse stato difeso da avvocati di sinistra, oggi sarebbe uomo libero.

ziobeppe1951

Gio, 30/07/2015 - 21:57

Blackman ladri e delinquenti vanno comunque ammazzati al di lá della grazia o meno

giovanni951

Gio, 30/07/2015 - 22:02

questa è la magistratura...una vergogna mondiale; inefficiente e politicizzata.

giovanni951

Gio, 30/07/2015 - 22:08

a parti invertite, l'albanese sarebbe fuori. Togliete dai tribunali la ridicola scritta "la legge è uguale per tutti"; ormai è anacronistica oltre che ridicola. Proprio non ve ne rendete conto?

mariolino50

Gio, 30/07/2015 - 22:10

no_balls l'art 53 del codice penale permette l'uso legittimo delle armi, ma solo ai cosidetti tutori dell'ordine pagati dallo stato, basterebbe aprirlo a tutti i cittadini, con qualche piccolo distinguo. Se ti rubano la macchina o ti entrano i casa si dovrebbe scendere a dargli le chiavi, e accendergli la luce, poi rifocillarli e chiedergli se vogliono usufruire della signora. In America forse sparano troppo facile, qui invece lo fanno solo i delinquenti, e nessuno gli fa niente.

mariolino50

Gio, 30/07/2015 - 22:15

Raul Pontalti Dalle mie parti di uno che spara codeste cxxxxxe si dice una cosa, che andrebbe riconcepito perchè non è venuto tanto bene, ma detto con parole diverse. Vorrei venire a casa tua, rubarti la roba che hai e mi devi anche aiutare a caricarla in macchina, la tua chiaramente, se mi tocchi ti denuncio, che ci azzecca la pena del codice con la difesa della vita e della proprietà tua, o se viene il ladro gli apri anche la porta.

Edmond Dantes

Gio, 30/07/2015 - 22:27

@BlackMan @Raoul Pontalti. Spiace che il ladro sia stato stecchito solo perché non è più in grado di far visita a casa vostra. Avrebbe certamente gradito il the' coi pasticcini che voi avete sempre pronti per queste occasioni.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Gio, 30/07/2015 - 22:55

L'errore madornale è stato quello di autodenunciarsi. Se il ladro crepava da solo erano cavoli suoi e lui doveva giustificare il motivo per cui era stato ferito ... finché fiatava e di sicuro i suoi complici non sarebbero andati dall'avvocato per "tutelare" il loro "socio in affari". Poi la Giustizia avrebbe fatto il suo corso ... come un elefante in una cristalleria.

ivanmat

Gio, 30/07/2015 - 22:57

Quando stupreranno la figlia di qualche giudice o di qualche politico vedremo se il colpevole verrà trattato con i guanti di velluto. Non vedo l'ora!

Ritratto di luogotenente

luogotenente

Gio, 30/07/2015 - 23:23

Al di là del rispetto per il caso umano evorrei fare due considerazioni: 1. per il furto di auto non mi pare che sia prevista la pena di morte; 2. Nessuno e ripeto nessuno si può ergere a giudice e contemporaneamente boia di qualcuno, specie se la colpa è un semplice furto d'auto. Alla fine una domanda, vi rubano l'auto e incontrate il ladro, che fate, sparate?

pilandi

Gio, 30/07/2015 - 23:26

freeride se fosse nato in texas sarebbe nel braccio della morte...ha ammxxxato uno che "forse" gli avrebbe rubato la macchina...e qui ci sono anche dei beoti che lo trattano da eroe...ah siamo messi bene. io sono il primo che concorda che per certi reati la pena di morte ci sta...ma non per chi ruba un auto. che stia pure in galera. e il diversamente giornalista feltri cita un'aggressione a sua moglie per corroborare la situazione del giustiziere con la mercedes...a vittò non sono proprio la stessa cosa anzi non c'entrano proprio un cxxxo l'una con l'altra...

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 30/07/2015 - 23:47

NOOO caro luogotenente, GLI FACCIAMO IL PIENO DI BENZINA si sa mai resti senza!!!!lol lol VA A CIAPÀ I RATT!!! Saludos dal Nicaragua FELIX

tuttoilmondo

Gio, 30/07/2015 - 23:57

Chi lo stabilisce qual'è il momento di non ritorno, quando sto per essere ammazzato? Se sbaglio di un secondo posso morire. Come mi si può chiedere di comportarmi, io, persona comune, in modo razionale di fronte a una situazione eccezionale e oggettivamente pericolosa? Non sono uno 007 e non ho mai incontrato un delinquente in casa. Se ciò accadesse non saprei, fin d'ora, come mi comporterei. Potrei eccedere. Sarebbe colpa mia o di chi mi ha portato a tanto? E' assurdo che io debba pagarne le conseguenze. Assurdo. Occorre anche capire che i delinquenti quando trovano terreni fertili e niente pericolo ritornano.

tuttoilmondo

Ven, 31/07/2015 - 00:05

In Texas l'avrebbero fatto senatore. "Ha ricevuto numerose visite dai ladri". E c'è chi nel forum difende i delinquenti. Per forza vogliono, sognano, l'Italia. Vengono da tutto il mondo. Grazie a certi italioti beoti. Ma non sia mai che... ve po' capità d'avecce a che fa.

Mobius

Ven, 31/07/2015 - 00:08

E' giusto che chi entra di notte in casa mia con intenzioni per niente chiare lo faccia a suo rischio e pericolo; io come posso sapere se è armato o no? Se lo vedo in giardino dal balcone, come faccio a sapere che non mi ha visto anche lui e magari mi spara? Io ho il diritto (morale) di sparargli, anche se lo vedo scappare: chi mi assicura che stia scappando davvero? forse è solo una finta, si nasconde da qualche parte e mi assale all'improvviso. Inoltre, abbiamo imparato che la delinquenza straniera è molto aggressiva e feroce, non mi pare il caso di stare a sfogliare la margherita chiedendosi: "Mi spara? non mi spara?". Se te la senti, spara pure tu per primo, no? E non va dimenticato che i delinquenti hanno a disposizione un'arma formidabile da usare contro di noi: basta che se ne stiano tranquilli a casa loro, e non gli succede niente.

ziobeppe1951

Ven, 31/07/2015 - 00:08

Luogotenente sei proprio fuori luogo.Se incontro il ladro sì certo che gli sparo in fronte

unz

Ven, 31/07/2015 - 00:19

tempo perso. orlando ha regalato agli italiani la legge sulla tenuità del fatto che rende penalmente non perseguibili reati la cui detenzione non superi i 5 anni.

Ritratto di sitten

sitten

Ven, 31/07/2015 - 00:26

Concordo con Draon_ Lord, nell'augurare le peggiore malattie a tutti quelli che lo hanno ingiustamente condannato, malattie accompagnate da una diarrea di quelle maligne.

Raoul Pontalti

Ven, 31/07/2015 - 01:11

squalotigre così come non si può confondere un ascesso con un tumore (ma se lo fai magari i parenti di colui il quale così smarronando hai aiutato nella dipartita Ti ringraziano haereditatis causa...) non si può confondere un furto con una rapina: nel primo non vi è violenza o minaccia nei confronti delle persone, nella seconda invece sì. Uccidere un ladro è dunque un omicidio bello e buono senza invocazione della legittima difesa che infatti non sussiste. Non comprendere questo non comporta una visita neurologica ma semplicemente il ricovero in strutture dedicate alla custodia dei disabili mentali.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 31/07/2015 - 01:18

Questo caso mette in evidenza il fatto che va fatta una grande riforma nella giustizia. Soprattutto tra i magistrati che NON AMMETTONO l'esistenza della legittima difesa. Ormai è diventata una consuetudine ACCUSARE CHI SI È DIFESO DI ECCESSO DI LEGITTIMA DIFESA SE AVVIENE INCIDENTALMENTE UN OMICIDIO. La legittima difesa non può essere valutata a priori dal giudice. Questo assurdo atteggiamento punitivo è l'ennesima dimostrazione del divario tra le leggi e l'abuso ideologico che ne fanno i magistrati.

luigiB3

Ven, 31/07/2015 - 02:43

Non e' da commenti perche' leggere di questi fatti fa arrabbiare e da arrabbiati si puo' uscire dal seminato. Pero' si evince che la LEGITTIMA DIFESA, in questo stato moribondo, NON ESISTE. La politica e' responsabile perche' fa leggi deficienti e che vanno contro il RE, il SOVRANO. La mia recita: un re non si fara' mai una legge contro! Per cui, se si hanno le leggi contro vuol dire che noi non siamo cittadini sovrani ma sudditi o piu' sotto ancora. Rallegratevi o cittadini italiani... siete in buone mani.

Marcolux

Ven, 31/07/2015 - 02:54

Questo è ormai un Paese maledetto, da odiare con tutte le forze. Lo schifo è totale, ogni giorno, in tutto! La Magistratura condanna senza pietà i cittadini onesti che arrivano a gesti estremi a causa dell'assenza totale dello Stato. Vi sono costretti per salvare se stessi e i propri beni da orde sempre crescenti di delinquenti provenienti da mezzo mondo e sempre più difesi e incoraggiati, da governi comunisti e da leggi vergognose. Ormai l'Italia è la patria degli zingari e della feccia africana. Potenziali terroristi islamici che aspettano solo l'ordine di colpirci e annientarci. Il lassismo dei nostri governanti e la tolleranza estrema dei magistrati nei confronti di queste persone non fa che incoraggiarli, certi che nessuno torcerà mai loro un capello.

FRANZJOSEFF

Ven, 31/07/2015 - 06:41

RAOUL PONTALDI LEGGA L'ART. 52 CODICE PENALE BASTARDI AMMAZZANO ADDIRITTURA CONDANNATI CON PENE MINIME O RIDUZIONI. POLITICAMENTE DICE MINCHIATE. LA LEGITTIMA DIFESA PER SE E I FAMILIARI E' SACRA NON CITI L'ART. 624-BIS VEDASI CLANDESTINI CHE AMMAZZANO E SONO TRATTATI BENE, MA L'ITALIA E' CxxxxxxA O SUCCUBE DEI PREGIUDICATI STRTANIERI? CUI PRODEST?. LE RICORDO CHE GIUDICI HANNO APPLICATO L'ARTI. 52 C.P. QUAL'E' IL SUO SCOPO POLITICO? DI VEDERE ITALIANI CHE PIANGONO E FARSI AMMAZZARE IN CASA E IN STRADA PERCHE' SONO ORDINI DI DONNE DELLA SINISTRA? CI SONO MOLTE FORSE DI LEGITTIMA DIFESA. LE RICORDO CHE IO PER LA DIFESA PERSONALE ME NE SBATTO DEI CxxxxxxI DI SINISTRA E PSEUDOBUONISTI PER LORO SCOPI ELETTORALI. MI PIACEREBBE SAPERE CHE LA SUA FAMIGLIA VIENE AGGEDITA E AMMAZZATA LEI CHE FAREBBE? APRA GLI OCCHI

lento

Ven, 31/07/2015 - 07:11

La sua colpa di essere Italiano.

Dordolio

Ven, 31/07/2015 - 07:21

Ho un vicino che vive incarcerato in pratica in casa sua dopo aver subito una serie di furti. Sbarre alle finestre, ecc... Ha avuto (ed ha...) ENORMI problemi con i bambini, presenti in casa all'irruzione dei ladri. Sono entrati nell'ottica che "i ladri torneranno e porteranno via loro". Vogliono le luci sempre accese e sempre familiari attorno. Danno biologico - evidentemente - immenso. Non ci vogliono studi freudiani per comprendere come la situazione cambierebbe in questa diversa prospettiva: "I ladri sono tornati, ma papà li ha spalmati sul muro col suo Remington a pompa". E sonni tranquilli, poi.

Ritratto di scappato

scappato

Ven, 31/07/2015 - 07:33

raul pontalti, di fesserie ne ho lette tante, ma tu devi esserne un maestro: vieni in Texas a cassa mia e ne uscirai orizzontale.

Ritratto di Flex

Flex

Ven, 31/07/2015 - 08:04

Chi uccide un rapinatore o si difende dai ladri deve godere della "immunità" non punito e magari premiato per aver contribuito al contrasto della criminalità.

orsograsso

Ven, 31/07/2015 - 08:45

E' che la gente ne ha piene le scatole di malviventi trattati coi guanti di velluto dal nostro sistema giudiziario. Nel caso di Monella giudicato colpevole in terzo grado di omicidio senza intenzionalità non vedo però perchè, dato il pentimento ed il risarcimento, non concedere la grazia; altrimenti a cosa serve?

ArturoRollo

Ven, 31/07/2015 - 08:52

CANZONE CILENTANA DEI PARTIGIANI BORBONICI: "Chiange la vita che se l’ha guruta,nu chiange chi se l’ha stentata.Chi tutto perde e lassa, chiane,chi niente tene e soffre, rire.Riro ‘ mbacci la morte, sarò mbiccato,allucco viva lu Re, ‘naggio tramuto.N’aggio tramuto lu Ciliento mio e lu paese,cacciati ra ste terre lu piemontese." (Tr: PIANGE LA VITA SOLO CHI SE L'E' GODUTA, NON LA PIANGE CHI HA STENTATO. SI TORMENTA CHI HA MOLTO E DEVE LASCIARLO ; RIDE INVECE CHI HA NIENTE E SOFFRE. IO RIDO IN FACCIA ALLA MORTE, SARO' IMPICCATO, MA NON TRADIRO' IL MIO RE E IL MIO CILENTO. CACCIATE DA QUESTE TERRE I PIEMONTESI !)

Ritratto di rapax

rapax

Ven, 31/07/2015 - 09:05

IL PD IL SEL L'NCD SONO UN COACERVO DI ZINGARI, MA ZINGARI VERI! COSA CI SI PUO ASPETTARE CHE FACCIANO AL GOVERNO GOVERNATI DA ZINGARI!!!!

Ritratto di bussirino

bussirino

Ven, 31/07/2015 - 09:19

C'é chi parla di legge di Dio dove i giudici e i loro figli dovranno rendere conto' ma sanno che Dio non esiste nella realtá ma solo per i creduloni ai quali fa comodo credere e c'é chi crede nella giustizia terrena ma anche qui per quei creduloni ai quali fa piacere credere per convenienza come i delinquenti premiati. Ma la realtá é tutt'altra. Le due leggi non hanno corrispondenza con la realtá della vita onesta di un cittadino in quanto ogni magistrato giudica a seconda propria convenienza. Troppo spesso reati simili ad alcuni si applica una condanna e ad altri la soluzione. Che significa? Semplicemente che ogni giudice si modifica la motivazione di una sentenza a proprio piacere e convinzione incolpando sempre le leggi esistenti ma che in realtà modificano le stesse alle proprie decisioni. Cosa posso pensare a questo punto? Sarebbe opportuno un soli giudizio di primo grado che sia condanna o assoluzione ma che ci sia poi un Organo esterno indipendente che su richiesta di una rivolta popolare apra una indagine sul giudice e se condannato per manipolazione della legge venga incarcerato con la stessa pena inflitta rimborsando il danno economico e morale all'innocente. Forse nessun giudice si permetterebbe di condannare a sua discrezione applicando la legge come scritta.

squalotigre

Ven, 31/07/2015 - 10:15

Raoul Pontalti - finalmente ho capito. Una persona dabbene si introduce in casa mia per rubare e quando mi vede, invece di minacciarmi con armi a scelta sua, dice: scusi potrebbe indicarmi dove tiene gli ori ed i quattrini, perché mi trovo in difficoltà e avrei bisogno urgente dei suoi averi. Non mi minaccia con la sua sola presenza, macchè!! Lo fa con gentilezza assoluta ed io mi scuso con lui per non avergli aperto la porta senza procurargli il fastidio di uno scasso che oltrettutto produce un rumore fastidioso per i vicini. Mi scuso con lei, e con il giudice, ma non sono propenso a farmi malmenare e se posso mi difendo con tutti i mezzi a mia disposizione, compresa la pistola. Uno stato normale, mi darebbe una medaglia al valore civile, lei l'ergastolo. Mi scuso ancora ma preferisco un cattivo processo ad un bellissimo funerale con annessa articolessa televisiva.

mariolino50

Ven, 31/07/2015 - 15:44

luogotenente La pena di morte non è prevista per nessun reato, allora facciamoci tranquillamente, derubare, stuprare, spaccare tutto se non trovano abbastanza, e magari gli facciamo anche il caffè.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Sab, 01/08/2015 - 03:41

Strano che in Italia non ci sia la "storica notizia scoop" che dei ladri o "imprenditori fantasiosi" sia stati pizzicati nelle dimore dei nostri affabili "rappresentanti del popolo" o "funzionali al potere". Già, che ci starebbero a fare quell'esercito di scorte a tutela dei nostri super "incensati" "amministratori pubblici".

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Sab, 01/08/2015 - 03:47

Fra poco avverrà che gli "operatori ecologici" quando sono al lavoro prima di "asportare" gli escrementi dal suolo dovranno accertarsi che siano tali assaggiandoli e portare un "campione" al laboratorio per l'autenticazione ufficiale. In altre sedi "fac simile" di situazione la stanno "sperimentando" da decenni.

Ritratto di Soccorsi

Soccorsi

Lun, 24/08/2015 - 12:50

Monella non va graziato perché non è mai stato colpevole, dovrebbe invece essere liberato incondizionatamente e ricompensato dal governo per il grave errore giudiziario che lo ha spedito in galera,, uno dei tanti commessi da alcuni nostri tribunali