Sondaggi, boom Borgonzoni in Emilia: il sorpasso a Bonaccini è vicino

La leghista si avvicina sempre di più al candidato di centrosinistra; il Movimento 5 Stelle a ruota libera andrebbe sotto il 10%

A poco più di 40 giorni dal voto in Emilia-Romagna appare uno scenario tanto chiaro quanto incerto: se da una parte si registra una promozione dell'operato di Stefano Bonaccini, dall'altra emerge un exploit di Lucia Borgonzoni. Nel sondaggio realizzato da Ipsos per il Corriere della Sera, l'amministrazione del centrosinistra è stata considerata positiva dal 73% degli intervistati; il 22% l'ha giudicata negativa; il 5% non sa. Da notare come le valutazioni più che sufficienti sono state espresse anche dagli elettori dell'opposizione: un voto da 6 a 10 è stato attribuito dal 55% del centrodestra, dal 72% dei grillini e dal 70% di altri candidati.

Tuttavia, come già detto, la candidata della Lega potrebbe stupire tutti e prendersi il comando della Regione, il che rappresenterebbe la caduta di un'altra terra rossa dopo l'Umbria. Si evince inoltre una sostanziale differenza di livello di notorietà e di gradimento: il governatore attuale risulta conosciuto dall'82% degli elettori e gradito dal 55% (contro il 26% che non lo apprezza); la sfidante è invece conosciuta dal 71% e gradita dal 32% (con il 38% contro).

Boom Borgonzoni

Un elemento che inevitabilmente potrebbe influenzare l'esito dell'elezione è quello dell'astensione e degli indecisi: oggi rappresentano quasi un elettore su due (47,2%). Si tratta di un dato inferiore a quello del 2014, giustificato anche dalla nascita del movimento delle sardine, che ha l'obiettivo di portare in piazza anche tutti coloro che non hanno più fiducia nella politica.

Lo scenario registrato testimonia dunque un sostanziale equilibrio: Bonaccini si attesterebbe al 44,2%; la Borgonzoni sogna il sorpasso forte del 42,1% attualmente incassato. Interessante il quadro relativo all'orientamento di voto: il centrosinistra prevale sul centrodestra 43,1% a 42,8%, recuperando lo svantaggio di 6,7% registrato alle Europee. Nello specifico: Lega (25,9%), Partito democratico (22,9%), Lista Bonaccini e altre liste di centrosinistra (20,2%), Fratelli d'Italia (10,1%), Movimento 5 Stelle (8,2%), Lista Borgonzoni e altre liste di centrodestra (4,8%), Potere al popolo (3,8%), Forza Italia (2%).

La partita è ancora lunga: Bonaccini potrebbe risultare avvantaggiato dallo scolorimento dell'appartenenza al Pd, come dimostrato dall'assenza del logo dei dem nella sua campagna elettorale. La curiosità assume una crescita costante perché una tornata elettorale regionale potrebbe trasformarsi in un test a livello nazionale: oltre la conferma del tradizionale vento di sinistra, si attende di scoprire anche lo stato di salute del Partito democratico dopo l'addio di Matteo Renzi e i rapporti di forza tra maggioranza e opposizione.

Commenti
Ritratto di giùalnord

giùalnord

Sab, 14/12/2019 - 10:08

Attendiamo speranzosi che gli elettori che si astengono frequentemente a votare alle prossime elezioni andranno tutti in massa a reclamare i loro diritti,capovolgendo la situazione:forza democrazia!

marzo94

Sab, 14/12/2019 - 10:24

Speriamo, ma non facciamoci la bocca. In 70 anni di clientelismo capillare i veri super professionisti della politica si sono comprati milioni di voti. ti

bernardo47

Sab, 14/12/2019 - 10:49

Sei sicuro giornalista? Bonaccini saldamente in testa.......

bernardo47

Sab, 14/12/2019 - 10:50

Bonaccini in fuga come Fausto Coppi.....e la Borgonzoni non è nemmeno Bartali.......

Ritratto di Gio47

Gio47

Sab, 14/12/2019 - 11:01

Forse l'articolista ha la tessera del pci.

Franco5858

Sab, 14/12/2019 - 11:01

Certo che chi si è trovato ieri in auto a Bologna dopo 2 cm di neve e anni di gestione demenziale della viabilità sa bene chi non votare il 26 gennaio...

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 14/12/2019 - 11:15

si parla sempre di lega, ma la lega, senza FI e FDI , non avrà mai il 50 % :-) men che mai, avrà il controllo del parlamento, qualora si dovesse vincere le eventuali elezioni anticipate! e soprattutto, se dovesse decidere di correre da sola: perchè soltanto la lega può arrivare al massimo al 30-35% .... non vi conviene fare i furbi con berlusconi e con meloni :-)

ziobeppe1951

Sab, 14/12/2019 - 11:26

Tutto è possibile..come è caduta la Stalingrado d’Italia (Sesto san Giovanni)...cadrà la Corea del Nord d’Italia..incrociamo le dita

DRAGONI

Sab, 14/12/2019 - 11:38

PIU' IL TEMPO PASSA PIU' RISULTA EVIDENTE DI CHE PASTA E' FATTO IL GOVERNATORE USCENTE.

Surfer67

Sab, 14/12/2019 - 11:38

A tutti emiliani e calabresi andate a votare sia per chi di sx o di dx fate capire ciò che volete invece di non votare ed accettarne le conseguenze.

ClioBer

Sab, 14/12/2019 - 11:53

Speriamo che continuino ad accogliere “risorse” e a proporre lo ius soli / culturae; e, magari, che le Tv diano molto spazio alla Boldrini. Se così fosse, la Borgonzoni, non avrebbe soverchie difficoltà a colmare il gap con Bonacini.

Ritratto di adl

adl

Sab, 14/12/2019 - 12:52

Però Bonaccini è proprio ingrato, e va bene che non ha voluto il logo di DRONE PD, nel simbolo elettorale, ma almeno qualche sardina la poteva inserire, dopo tutto quello che fanno per lui.

Ritratto di adl

adl

Sab, 14/12/2019 - 12:56

Pronostico: BBS batte BBN 1 a 0. BBS sta per Borgonzoni Bibbia Si !!!!!

agosvac

Sab, 14/12/2019 - 13:08

Ai sondaggi non ho mai creduto: sono solo ed esclusivamente indicativi. Quel che conta realmente è il Voto. Secondo me la signora Borgonzoni non deve fare neanche campagna elettorale: a farla al posto suo ci pensa già questo Governo barzelletta che è contro le imprese e le industrie sulle quali vive l'Emilia Romagna. I cittadini emiliani e romagnoli non possono certamente disconoscere che il Governatore uscente fa parte della formazione politica di questo Governo. Non sarà un voto contro il Governatore uscente , sarà un voto contro questo Governo tassaro e distruttivo dell'economia.

ST6

Sab, 14/12/2019 - 13:10

Questa cosa di non avere un programma, non essere capace a far nulla, ma di avere un abito per ogni occasione... Ridicolo lui e il novello maglioncino dolcevita per l'Emilia. Ma tutto a tempo debito

trasparente

Sab, 14/12/2019 - 13:25

Vince il più scorretto...

Popi46

Sab, 14/12/2019 - 13:45

Bonaccini sarà anche stato un buon governatore di regione, non lo metto in dubbio, ma, male per lui, sta in una compagnia mica tanto affidabile....

Libero 38

Sab, 14/12/2019 - 13:46

Capisco l'incubo in cui vive il kompagnuccio p-idiota al punto di non dormire neanche la notte.Questa volta Bartali potrebbe battere Coppi.

UnBresciano

Sab, 14/12/2019 - 13:56

Ma Bernardo il tuo problema quale sarebbe di preciso? Non entro nel merito dell operato di bonaccini perché non vivo la realtà Emiliana ma qui si parla di qualcosa di più di una sola regione. È evidente, quindi,che il concetto di "interesse nazionale" ti è sconosciuto.

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Sab, 14/12/2019 - 13:57

Quando da piccolo leggevo i fumetti alla parola boom era associata un’esplosione. Non porta bene alla gentile signora.

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Sab, 14/12/2019 - 14:44

BASTAAAA!!! CON QUESTE CONTINUE SPARATE A SALVE CI AVETE ROTTO LE PALLE!! Non si puo' fare un articolo parlando del vuoto assoluto come se fosse tungsteno!!

Ritratto di jasper

jasper

Sab, 14/12/2019 - 14:50

La punizione che soffriranno quelli che non andranno a votare, sarà quella di dover vivere poi sotto i peggiori politici e non potranno nemmeno lamentarsi tanto. Mal voluto non è mai troppo.

Ritratto di jasper

jasper

Sab, 14/12/2019 - 14:52

Chi si astiene d'andare a votare non ha nemmeno il diritto di lamentarsi poi. Mal voluto non è mai troppo.

bernardo47

Sab, 14/12/2019 - 15:56

Bonaccini in testa e borgonzoni, tenga stretto,il seggio in parlamento......se non vuole tornare a lavorare...dopo, con introiti di un decimo degli attuali.....

Ritratto di babbone

babbone

Sab, 14/12/2019 - 17:25

tranquilli la Borgonzoni è già arrivata mentre il candidato è sinistrato in un dirupo.....ma nessuno lo vuole aiutare.

Ritratto di jasper

jasper

Sab, 14/12/2019 - 17:35

Gli Emiliani dovranno tener ben presente che Bonaccini è del PD il partito erede spirituale del demenziale e criminale PCI, il partito che è per favorire l'invasione d'Italia e della loro Regione di centinaia di migliaia di Afro-islamici. Non si lamentino poi se la loro vita in Emilia diventerà invivibile. Sarebbe solo questione di pochi anni e il danno fatto non potrà più essere riparato.