"Contro Ue accuse strumentali". ​Manovra divide Renzi e il Colle

Il Presidente difende il progetto europeo. Ma Renzi: "Tutto secondo le regole"

È una difesa a spada tratta dell'Unione Europea quella che mette in campo il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, impegnato in un convegno a Gorizia. Un discorso in cui descrive un "modello di convivenza unico", diverso dalla "burocrazia oppressiva" di cui spesso si parla, e in cui sembra far affiorare uno stoccata al premier Renzi.

"Troppe volte, nella dialettica interna e internazionale, l'Unione europea viene criticata", dice il Quirinale. E non è difficile trovare un possibile destinatario di questo messaggio nel primo ministro, che alla prospettiva di una lettera in arrivo da Bruxelles aveva parlato di "differenze minime", che non avrebbero comunque cambiato la manovra.

Al contrario, il Colle sottolinea "una critica anche severa ma costruttiva" e "spinte ideali all'altezza dei tempi e della storia", sottolineando che il progetto europeo necessita di essere "coltivato quotidianamente", senza evocare "velleitariamente la costruzione di nuove barriere".

Una risposta, per quanto indiretta, dallo stesso Renzi è arrivata poco dopo, con il premier che - al forum del Mattino - ha detto: "Io non vedo un'Italia contro l'Europa, noi lottiamo per l'Europa, per l'Europa dei padri". E aggiunge: "La nostra manovra è perfettamente legittima e regolare, si basa sulle regole europee, più su uno spazio di azione su terremoto e immigrazione che le stesse regole europee prevedono, nella definizione clausole ed eventi eccezionali".

Commenti

dakia

Mer, 26/10/2016 - 15:13

Tempi della storia,PRESIDENTE? quale quella dell'invasione dei barbari era già stata sorpassata e ci stiamo tornando? La storia va avanti ma non si ripete, il paese si arricchisce ma lo avete nuovamente impoverito oppure quando al Quirinale si brinda a Champagne e caviale pensa lo stiano facendo anche tutti gli italiani? Faccia il referendum per l'Europa perché noi non la vogliamo,lo volete capire che ha impoverito i nostri prodotti e questa sì che è storia.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 26/10/2016 - 15:15

Ma che divide Renzi e il colle, sono tutti d'accordo, remano tutti nella stessa direzione, quella che affossa gli italiani. Loro devono solo salvare (e pagare) se stessi e i clandestini, magari qualche parassita che dà loro il voto. Agli Italiani? Non rimane niente, e per non farli protestare gli danno dei razzisti. E se insistono gli scaricano vagonate di clandestini in casa. Ma come siete umani, direbbe Fantozzi.

idleproc

Mer, 26/10/2016 - 15:28

Dissento. L'europa è un gran apparato burocratico aggiuntivo al nostro nel quale "pronta cassa" si è rifugiato astutamente un bel pezzo del nostro, politica compresa.

linoalo1

Mer, 26/10/2016 - 15:48

Mattarella ne ha le Palle Piene e,la sua Pubblica Espressione,sempre la stessa,lo dimostra inequivocabilmente!!!Ma Guardatelo!!!E' sempre perplesso!!!Come dire:ma chi me lo ha fatto fare????

Ritratto di 98NARE

98NARE

Mer, 26/10/2016 - 16:33

per cortesia rimettete " la mummia" nel sarcofago GRAZIE.....

Fjr

Mer, 26/10/2016 - 16:44

Una mano davanti e una didietro, mi sembra il discorso fatto dal nostro esimio presidente, se non ce la fa a sostenere la situazione faccia una bella cosa sciolga le camere e lasci che a decidere siano gli italiani , se dobbiamo proprio affondare almeno sarà' per mano nostra, come dice la Costituzione , il popolo è' sovrano , ha capito?Pensi lo insegnano anche a scuola

Fjr

Mer, 26/10/2016 - 16:47

Linoalo, che Mattarella ne abbia le palle piene e' chiaro, se il ruolo che ricopre ormai lo stanca faccia altro, sul chi glielo ha fatto fare è' chiaro pure questo, è' stato messo lì' perché' alla fine qualcuno da comandare deve esserci sempre , sono quelli che tirano i fili che vanno mandati a casa

Massimo Bocci

Mer, 26/10/2016 - 17:23

Hanno ragione senza il regime UE anche loro regime avrebbe finito di ammorbare gli Italiani.

Zizzigo

Mer, 26/10/2016 - 17:54

Per non criticare la UE, bisogna avere mandato il cervello all'ammasso. Il "non pensiero" giustifica tutto.

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Mer, 26/10/2016 - 18:16

Ce la mette tutta il buon Mattarella per mitigare le false intemperanze, le bizze bambinesche, la mistificazione di non cambiare un piano finanziario non ancora presentato, la ridicolaggine del broncio susseguioso contro gli amici di Ventotene, Anghela e Francois. In realtà il ringnanese è sempre lo stesso: vuol far dimenticare disoccupazione, tasse, mancette inutili, tanto il pecorume abbonda e sa anche che il Mattarella non conta nulla, infatti quando deve abbozzare, abbozza e firma tutto.

dalo49

Mer, 26/10/2016 - 18:38

MOLTI LO PENSANO MA POCHI HANNO IL CORAGGIO DI DIRLO..... SIAMO ARRIVATI AD UN PUNTO DI NON RITORNO ...PER SALVARE L ITALIA ADESSO OCCORRE SOLO "UN GENERALE DELL'ARMA" CON IDEE DEMOCRATICHE E PROGRESSISTE CHE ABBIA IL CORAGGIO DI MANDARE TUTTI DICO TUTTI A CASA .....DOPO POSSIAMO RISCRIVERE IL FUTURO DELL'ITALIA ....

MOSTARDELLIS

Mer, 26/10/2016 - 18:40

Ma questo signore dove vive, sulla luna? Ma perché non ce ne va mai bene una? Il governo è disastroso, il Presidente della Repubblica inesistente, i parlamentari imbroglioni e opportunisti. Ma che salviamo dell'Italia?

conviene

Gio, 27/10/2016 - 09:19

Due giorni fa Mattarella faceva assist a Renzi per il vostro incubo,cioè il referendum. Ieri Mattarella contro Renzi. Non credo che il Presidente della repubblica si presti a giochini e tanto meno faccia il pendolo, come uno che dovrebbe abitare vicino a Milano e cambia idea 5 volte al giorno. Ho sentito il discorso di Mattarella. A me i suoi richiami sono sembrati più rivolti ai nostrani che vorrebbero uscire dall'euro e dall'Europa e ai paesi che vogliono solo senza dare nulla compreso i migranti.