Giallo sulla telefonata Di Maio-Salvini: "Qualcuno pensa alla spallata"

Il grillino convince il leghista a non forzare la mano contro i magistrati. Dietro le pressioni di una parte del Movimento per finire nelle braccia del Pd

Dietro ci sono il rischio che tutto crolli e le pressioni del Pd su una parte del Movimento Cinque Stelle, come rivelato dal Giornale. La retromarcia di Salvini sui magistrati messa a punto ieri al Forum di Cernobbio non nasce dal nulla, ma da un faccia a faccia tra il leader del Carroccio e il capo politico dei grillini. O meglio da una telefonata in cui Di Maio avrebbe messo in allarme il "collega" leghista dal rischio che qualcuno dia il via libera alla "spallata al nostro governo" per "spingere il Movimento a fare una maggioranza col Pd". Telefonata però smentita da Salvini.

È cosa nota ormai l'esistenza di una larga fetta del M5S che vive con malumore l'alleanza con la Lega. È la fronda più di sinistra, quella legata al Movimento delle origini, quella che guarda a Roberto Fico come leader ideale e a Alessandro Di Battista come possibile frontman. Ecco perché ieri, secondo il Corriere, Di Maio e Salvini si sarebbero sentiti al telefono proprio mentre il ministro dell'Interno ero in auto per raggiungere Cernobbio. "Tu lo sai già che io sono d’accordo con te - avrebbe detto il grillino - come lo sono quasi sempre. Ma smettiamola di pensare che la questione ora riguardi me, te, la Diciotti, l’immigrazione, i magistrati... L’abbiamo capito entrambi che qua è in corso un’operazione seria per dare la spallata al nostro governo e spingere il Movimento Cinque Stelle a fare una maggioranza col Pd sull’onda dell’emergenza per approvare la legge di stabilità e per tranquillizzare l’Europa... Se andiamo avanti di questo passo, quella manovra riuscirà. Io così non reggo più".

Il dissenso nel Movimento in fondo continua a crescere. C'è quella fronda guidata da Fico che ormai non si nasconde neppure più e dopo il caso Diciotti ha iniziato a prendere le distanze dalle politiche salviniane con post pubblici sui social. Di Maio fatica a tenerli a bada e teme un abbraccio della morte con il Pd. Della morte per il governo gialloverde e, ovviamente, per la sua leadership. Dietro già scalda i motori Di Battista, pronto a ricandidarsi (alle europee?) per far pendere di nuovo a sinistra il peso politico del Movimento.

Senza dimenticare che l''accordo firmato da Di Maio sull'Ilva ha mandato su tutte le furie ancor di più l'ala movimentista dei pentastellati, quelli che l'acciaieria l'avrebbero voluta chiusa. Altro che accordi sulle assunzioni. E se nella manovra il reddito di cittadinanza non dovesse essere come gli elettori se lo aspettavano, allora i problemi si farebbero davvero grossi per il capo politico. Che dunque ha chiesto a Salvini di non aggiungere al fuoco la benzina di uno scontro con la magistratura. "Che cosa succede se anche i magistrati come Davigo, quelli di cui abbiamo portato avanti le battaglie, iniziassero a dire che siamo alleati con uno che fa peggio di Berlusconi?", avrebbero suggerito i fedelissimi del ministro dello Sviluppo Economico al leader grillino.

Ecco dunque come sarebbe spiegato il dietrofront di Salvini a Cernobbio. "Non ci sono golpe giudiziari", ha detto il ministro dell'Interno dopo che solo 24 ore prima aveva sfidato in diretta Facebook i pm del caso diciotti. Il ministro sa che se decidesse di "passare all'incasso" i sondaggi che lo danno al 32% probabilmente farebbe il botto elettorale. Ma il rischio è che i Cinque Stelle, caduto il governo, finiscano ad abbracciare il Pd. "Per evitare di mandarci al voto con questi sondaggi alle stelle — dice un leghista del governo al Corriere — né Renzi né altri si metterebbero di traverso come hanno fatto in primavera. Firmerebbero immediatamente, in bianco".

In mattinata da Salvini è però arrivata la smentita su quanto riportato dal Corriere: "No, non ho ricevuto nessuna telefonata. Ho tanti difetti, ma decido con la mia testa", ha detto nell"Indignato specialè su Rtl102.5. "Io faccio il giornalista, sono giornalista professionista in aspettativa: l'ho fatto per la carta stampata e per la radio per anni e quando c'erano i retroscena anonimi era una bufala. Quando non si sapeva che notizie dare perchè non c'erano notizie o nessuno che te la confermasse c'erano i "si dice", "voce di palazzo", "retroscena". L'unica telefonata ce l'ho avuta ieri pomeriggio con il presidente del Consiglio Conte, gentilissimo, gradevolissimo e determinato".

Commenti
Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Dom, 09/09/2018 - 08:33

...forzare la mano contro il pm, cioè il primo ministro? Dalla serie, come ci si può confondere. C'è pm e pm.

Ermanno1

Dom, 09/09/2018 - 08:40

SE SEI CONTRO IL SISTEMA, LA LEGGE NON È UGUALE PER TUTTI!! MAGISTRATURA HA IL POTERE ASSOLUTO. DEMOCRAZIA SOSPESA

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Dom, 09/09/2018 - 08:42

Titolo " le pressioni di una parte del Movimento per finire nelle braccia del Pd " . Testo " le pressioni del Pd su una parte del Movimento Cinque Stelle, come rivelato dal Giornale. " Questa sarebbe informazione? Io la chiamerei DISINFOTMAZIONE. Per quanto riguarda il felpino solo un termine lo può definire: BUFFONE .

FrancoM

Dom, 09/09/2018 - 08:45

Va bene così. Di Maio sa bene che non ci sarà nessuna spallaata dato che la parte moderata di 5S non vuole associarsi a Renzi e soci (e lo stesso lo pensa Di Maio stesso). Tale eventualità porterebbe a una scissione dei 5S. Il tutto è però un messaggio forte alla magistratura la cui parte maggioritaria e moderata dovrebbe essere abbastanza arrabbiata con i rossi. La situazione è grave per i loro privilegi che, per colpa di scalmanati, rischiano di essere persi. Riduzione delle ferie, ridimensionamento dello stipendio, separazione delle funzioni, divieto di consulenze e altre amenità sono possiblili dopo le prossime elezioni e gli elettori applaudirebbero a tali ridimensionamenti di privilegiati. Scioperi o cose simili non avrebbero alcun effetto.

Ritratto di jasper

jasper

Dom, 09/09/2018 - 08:51

E dell'esistenza di una larga fetta della Lega che vive con malumore l'alleanza con il m5s non ne vogliamo parlare?

Ritratto di Nahum

Nahum

Dom, 09/09/2018 - 08:53

Sono i poteri forti che tornano alla carica contro i patrioti

elpaso21

Dom, 09/09/2018 - 09:09

Il PD cercherebbe l'alleanza con i 5stelle "a qualsiasi costo".

Pitocco

Dom, 09/09/2018 - 09:12

A rieccoce! IL classico quaquaraquà degli italiani, prima gran fanfaroni e poi quatti-quatti rientrano in riga. Che pagliacciata! Un partito che "serio" non solo scende in piazza, cosa che NON ho visto, ma va sotto il palazzo di Giustizia e chiede la testa di quei laidi magistrati che si sono inventati accuse. E se l'altro traditore del Quirinale osa dire qualcosa lo si porti in banchetta senza troppi problemi assieme all'infame traditore di Napolitano. Ma la Lega ho tanto l'impressione che sia l'eredità dei transfusi del Msi, del PLI, dei PSDI, e dei vecchi Dc di destra.

Ritratto di jonny$xx

jonny$xx

Dom, 09/09/2018 - 09:16

SAREBBE ORA CHE LA PARTE SPORCA DEL M5***** RITORNI NELLA FOGNA DA DOVE NE E' USCITA.

cesare caini

Dom, 09/09/2018 - 09:29

Ma è sicuro che vorranno isolare la Lega e Salvini ! Sono troppo vincenti e danno fastidio ! Questo Paese Democratico ci ha già abituati a vedere i vincenti eliminati. In campana perché ci stanno provando!

Ritratto di dlux

dlux

Dom, 09/09/2018 - 09:30

Non c'è alcun dubbio su quale sarebbe la scelta del Colle in caso di caduta di questo governo. E' quello che avrebbe voluto fare fin da subito e che invece non gli è riuscito. Ecco perché Forza Italia dovrebbe meditare molto bene le mosse e le decisioni da prendere e quindi, invece di mettersi di traverso, come ha sempre fatto dopo la composizione di questo governo, dovrebbe viceversa appoggiare l'operato di Salvini, almeno per quanto riguarda i punti del programma concordati con gli alleati di centrodestra. Tra l'altro il messaggio che trasmette l'elettorato, per quel che si deduce dai sondaggi, è chiarissimo.

venco

Dom, 09/09/2018 - 09:32

Salvini non è sciocco come tanti pensano, sa parlare al momento giusto e sa anche cedere.

Mborsa

Dom, 09/09/2018 - 09:38

Questa ricostruzione è possibile, come è possibile che Di Maio abbia richiamato Salvini per una "richiesta" del Quirinale di evitare lo scontro tra poteri. L'attacco al governo per via giudiziaria è nei fatti, anche se non si può parlare di complotto perché al momento non esiste alternativa. L'obbiettivo è di sgretolare la fiducia nella Lega nel timore di un ventennio salviniano: Salvini dovrebbe farsi consigliare da Berlusconi come difendersi.

FlorianGayer

Dom, 09/09/2018 - 09:40

I toni di Salvini sul golpe giudiziario erano semplicemente insostenibili. Insistendo su questa posizione, si sarebbe trovato a scegliere tra tentare di essere Mussolini nel caso Matteotti, o sparire. Anche se non lo approvo, devo dire che ha fatto la cosa più saggia: ha lasciato perdere. Dopo tutto, un ministro ha garanzie che rendono quasi impossibile metterlo sotto processo (se ha il sostegno della maggioranza)

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 09/09/2018 - 09:54

Figurarsi se il pd non lavora. Nell'ombra per tornare al governo con i soliti metodi infami e senza voti. Una vera associazione a delinquere legalizzata in partito.

Ritratto di Nitrogeno

Nitrogeno

Dom, 09/09/2018 - 09:56

Dibba è fallito. Fico poi è "cascato" al 90% degli Italiani, spiaccicato, non si raccoglie neanche col "ramaiolo"... ma lo sentite quando parla con la vocetta in falsetto? Ma per favore Fico col Dibba che fa il "tupamaros" alla macchia, minoranza del "Movimiento". Fateci il favore, restateci alla macchia, macchiette obsolete! - Avanti Di Maio e Salvini, avanti col "tosaerba", l'85% degli Italiani non vi molla così facilmente... per ora; hasta la victoria siempre, ormai lo diciamo noi.

AntonioV

Dom, 09/09/2018 - 10:28

Stamattina leggendo l'articolo m'è venuta la tremarella. Ve l'immaginate un governo 5*/PD guidato da personaggi come Fico, Di Battista con i LeU che a quel punto rientrerebbero nel PD? Mettete subito da parte i soldi per pagare patrimoniali, IMU sulla prima casa e altri espropri proletari

lavieenrose

Dom, 09/09/2018 - 10:40

ma è dall'inizio della trattativa che i dem tramano per andare al governo con i 5stars de latta con buona pace delle riflessive che non riflettono.

Ritratto di makko55

makko55

Dom, 09/09/2018 - 10:53

@Riflessiva, non ho capito,DISINFOTMAZIONE, deve essere calato il livello del farmaco, provvedi , prima che arrivino gli uomini con il camice bianco!

mau55

Dom, 09/09/2018 - 11:05

x Jasper....peró sono sempre meno i leghisti che maldigeriscono l´alleanza 5S sapendo che era uesta la soluzione migliore

jaguar

Dom, 09/09/2018 - 11:08

Quella parte dei 5 stelle dovrebbe chiedere chiaramente le dimissioni di Salvini, oppure hanno il timore di perdere la poltrona?

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 09/09/2018 - 11:20

con questo salvini sta cominciando a perdere peso. concedere vantaggi alla magistratura (che timori può avere, se non ha niente da perdere? ) , diventa un problema per la lega e se la lega cade, sono razzi per tutto il centrodestra, lasciando spazio al M5S e sinistra! certo, molto furbo salvini....

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 09/09/2018 - 11:28

Ed intanto oggi la Svezia si reca alle urne...ipotizzabile che l'Europa, le sinistre e l'accoglienza dovranno fronteggiare una "piacevole" sorpresa.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Dom, 09/09/2018 - 11:29

Stamani, ascoltando RTL 102,5 - una delle mie radio preferite - Salvini, interrogato dai presenti in studio su questa telefonata, ha negato la sua esistenza. Ovvio, lui farà il gioco delle parti e questo giornale (non solo) tifa perchè questo governo cada quanto prima. E così prende quota Fico e il suo manipolo di compagnuzzi che vorrebbero al governo il Pd invece della Lega, ben sapendo che proprio l'altro giorno il candidato alla segreteria Montalbano jr. ha detto a chiare noter "MAI" con i 5s. Come Renzi. Se poi dovessero cambiare idea e portare avanti una politica di compromessi che darebbe ANCHE la stura a migranti, allora assisteremmo a un Pd che verrà ancor più assorbito dai 5s. Contenti loro..

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Dom, 09/09/2018 - 11:41

Purtroppo questi sono i limiti della "Democrazia Partitica"(come commento da tanti anni),che non consente,a differenza della "Democrazia delle Affinità",di raggigungere delle maggioranze "trasversali",su TEMI SPECIFICI CONDIVISI!

Cantor

Dom, 09/09/2018 - 11:51

Un golpe in piena regola: altro che spallata...Qualcuno ancora ne dubitava? Pensiamo anche alle parole di abnegazione verso l'europa pronunciate ieri da Mattarella: una vera e propria benedizione del golpe.

Ritratto di marystip

marystip

Dom, 09/09/2018 - 12:07

Salvini ha sbagliato ad allearsi coi giacobini del M5S cui dettano la linea "faccia di bile" Travaglio (sic!) e "Robespierre" PC Davigo. I fanatici sono persone pericolose! Molto pericolose.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Dom, 09/09/2018 - 12:12

Qualche suo fan ha definito la politica di Salvini realpolitik. Direi che si tratta di realgiustizialismo: se le spallate dei pm sono contro Berlusconi, per mandare a casa un governo nato dai voti dei cittadini, va benissimo. Se la spallata è contro Salvini, per mandare a casa il governo giallo verde e farne uno 5stelle PD, ci si consulta e Salvini abbocca e cerca di salvare la propria poltrona e quella dell’odiato collega Di Maio. I commenti dei loro fans sono tutto un vociare contro il PD, i comunisti e la sinistra. Li hanno talmente indottrinati, da non rendersi conto che Salvini e i tutori più o meno occulti di Di Maio, sono, i comunisti e la peggiore sinistra. Le «spallate», tra marxisti, chiunque le dia, sono prassi ormai secolare. I papaveri rossi si azzuffano, per il primato, come galli nel pollaio. Chiunque vinca, fatto fuori il Cavaliere, sempre la sinistra comanderà in Italia.

Ritratto di combirio

combirio

Dom, 09/09/2018 - 12:39

Il Presidente stamattina è più rilassato, Salvini ha migliorato i toni, a proposito gli hanno controllato oggi lo scontrino al Bar? L’ importante è bloccarlo in tutto e per tutto i maneggioni hanno già perso fin troppi soldi e tempo bisogna che la macchina dei guadagni facili ed impuniti si rimetta in moto. Anzi meglio, è meglio che si tolga di mezzo per un sano e proficuo governo tecnico sopratutto che sia rosso

investigator13

Dom, 09/09/2018 - 12:40

il governo si è incartato, intrappolato dalla Magistratura per farlo cadere. Se Salvini si dimettesse per far cadere il governo si potrà andare di nuovo al voto per evitare il governo tecnico? Il dilemma sta qui; continuare con questo governo da dilettanti per non far nascere quello tecnico? Le cose si sono messe proprio di traverso per la Lega, ma anche il 5s non sta affatto bene visto i traditori all'orizzonte. Questo governo a trazione 5s non doveva proprio nascere, Salvini lo doveva capire subito e si tornava di nuovo al voto, che avrebbe favorito più Salvini che il 5s. Tutto è perduto?

investigator13

Dom, 09/09/2018 - 13:06

trappola dei massoni per far cadere il governo, tutto previsto. Trovato il modo si passa all'attacco. Adesso tocca sia a Salvini che a Di Maio resistere trovando il modo di tornare al voto e non essere succubi ancora una volta di un governo tecnico. Cmq il popolo sta con Salvini e potrebbe succedere di tutto.

Capellonero

Dom, 09/09/2018 - 13:20

I magistrati non sono i padroni delle decisioni di Salvini, ma far rispettare la costituzione.

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Dom, 09/09/2018 - 13:27

Forse un pallottoliere non è il più adatto, ma 33+10=43 mentre 32+18=50... Ora assegnate voi le quote e datevi la risposta del perché la STRAGRANDE maggioranza dei grullini si è rotta le balle del felpini contro tutti. Ha appena deposto l'ascia di guerra contro i magistrati e già agita quella contro la UE... Un vero don chisciotte con la panza. Di Maio (la Faina), fa il precisino, tutto istituzioni e sorrisi nel suo vestitino della festa. Ha fatto un retromarcia spettacolare sullo sforamento del debito e un alto la geniale verso Felpini....Guadagna la lega, ma guadagna e tanto pure il M5stalle. Ora rifatevi i conticini di cui sopra.

giza48

Dom, 09/09/2018 - 14:30

Ricostruzione sostanzialmente esatta, "l'asino Di Maio dice al bue Salvini: smettila di darmi del recchione" teniamo basse le intemperanze vedrai che tutto si quieterà, magistratura compresa. Ma quanto possono sperare di andare avanti così questi due compari di merenda. E' la paura di perdere il seggiolone del potere che li anima in prudenza, e intanto la compagnia di ventura dei magistrati fa il bello e cattivo tempo sequestrando i beni legittimi della Lega e incriminando il Ministro degli esteri per eccesso di difesa del paese dai clandestini. Ma al fondo del peggio quando si arriva? Quando interviene il fantasma Mattarella ?

Ritratto di jasper

jasper

Dom, 09/09/2018 - 14:50

giza48: la consistenza di un fantasma mette i brividi.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Dom, 09/09/2018 - 15:36

Nel precedente governo vi son stati 566 cambi di casacca, record dei record. Fi ha perso una 50ina di parlamentari andati ad ingrossare le fila dell'allora governo di csx. Pd e 5s in guerra continua fra loro e calcin.... reciproci. Com'è andata al governo di allora nei 7 anni in cui Fi ha dato appoggio prima a Letta e poi a Renzi? Direi male. Faranno altri giochini di prestigio - Renzi si rimangerà tutto, idem Montalbano (M5s permettendo) perchè bisogna fare un dispettuccio a Salvini e fare l'esatto opposto del programma nel contratto firmato con Di Maio? Di Maio pronto a inchiinarsio a compagnuzzo Fico? Io non ho problemi: sto sulla riva del fiume e aspetto che transitino (politicamente parlando) cadaveri "eccellenti" di chi critica, sversando scemenze a nastro e bile ad abundantiam. Mi ricorda quella vecchia storia di un tizio che si tagliò i ... per fare un dispetto alla moglie. Alleluja

Mr Blonde

Dom, 09/09/2018 - 16:14

che metà o forse 3/4 dei Grillini sono di sinistra non é un mistero, che facciano al governo con la dx questo sì

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Dom, 09/09/2018 - 21:43

@Mr Blonde (Dom, 09/09/2018 - 16:14) – Come abbia fatto Salvini, frequentatore del centro (a)sociale del Leoncavallo e fondatore di comunismo padano, ad intrufolarsi nella coalizione del CDX, questo è il vero mistero. Mistero della capacità umana di mentire e di vivere indossando sempre una maschera. L’altro mistero è il numero sproporzionato di cxxxxxi che si lasciano abbindolare.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Lun, 10/09/2018 - 09:30

etaducsum - 21:43 Non sarei così categorico nel definire chi ha scelto la Lega (ndr.: non ho dato il voto a questo governo): potrei rigirare la classica frittata verso altri partiti contrari alla Lega, partiti da cui sono partiti transfughi verso altri lidi ma tant'è: il rispetto non DEVE mai mancare verso chi vota un partito che non piace, altro è la non condivisione che in un regine democratico ci sta tutta. Spero di essermi spiegato a sufficienza.