La terapia Salvini: "Con una pillola non lo fanno più"

«Un gruppo di clandestini ha bloccato oggi per protesta la stazione di Mortara (Pavia), causando disagi a centinaia di persone. Due nordafricani avrebbero invece picchiato e molestato giovedì una ragazza italiana di 15 anni sul treno per Vigevano. Basta, ci vogliono le maniere forti con questi balordi. Per quelli che bloccano i treni, un barcone e tutti a casa. Per quelli che violentano, una pillola, zac e non lo fanno più». Così il segretario federale della Lega Nord Matteo Salvini commenta su Facebook l'episodio avvenuto sul treno Milano-Mortara.

Anche Giorgia Meloni di Fratelli d'Italia commenta su facebook: «Solidarietà alla ragazza e rabbia per l'ennesimo episodio che conferma la grave emergenza sicurezza che vive l'Italia. Siamo stufi: il governo si dia una svegliata e la smetta di considerare la sicurezza come un optional", conclude la leader di Fratelli d'Italia.

E Riccardo de Corato, Riccardo De Corato, ex vice sindaco di Milano e capogruppo di Fratelli d'Italia in Regione Lombardia: «La Regione deve intervenire, a questo punto, intimando a FS e Trenord di prevedere pattuglie di militari sui convogli dei treni. I vigilantes privati, a questo punto, non bastano più».