Vertice di centrodestra: via libera a Salvini a trattare sulle presidenze delle Camere

In serata il vertice a Palazzo Grazioli. Mandato a Salvini per trattare con Pd e M5S sulle presidenze delle Camere

Toccherà a Matteo Salvini condurre il dialogo con le altre forze politiche, in particolare il Partito democratico e il Movimento 5 Stelle, in vista dell'elezione dei presidenti delle Camere. La notizia è stata presa durante il vertice del centrodestra che si è tenuto questa sera a Roma. Secondo fonti leghiste, sentite dall'agenzia Agi, Silvio Berlusconi e Giorgia Meloni avrebbero, infatti, concordato nell'assegnare il mandato al segretario leghista.

L'incontro di questa sera si è tenuto a Palazzo Grazioli, la residenza capitolina del Cavaliere. Una cena di un paio d'ore che sono trascorse "in un clima cordiale e positivo". Sul tavolo le prossime mosse del centrodestra nella trattativa che porterà alla scelta dei presidenti di Camera e Senato. Berlusconi, Salvini e la Meloni avrebbero convenuto di incontrarsi nuovamente al termine del "giro di consultazioni" con gli altri partiti che il leader del Carroccio dovrebbe condurre nei prossimi giorni (comunque entro la fine della prossima settimana). Prima, quindi, dell'inizio delle votazioni per l'elezione dei presidenti delle Camere che è stato fissato il 23-24 marzo.

Secondo quanto apprende l'Agi, non sarebbe stata ancora presa alcuna decisione definitiva e unanime sulla delegazione che andrà alle consultazioni al Quirinale. Nei giorni scorsi Salvini aveva annunciato che il centrodestra si sarebbe presentato dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, con un'unica delegazione. In realtà, potrebbe ancora esserci la possibilità che si presentino le delegazioni dei singoli partiti. Per quanto riguarda la formazione del governo, fonti leghiste hanno fatto sapere all'Agi che Berlusconi avrebbe garantito a Salvini di non avere intenzione di fare accordi con il Partito democratico.

Commenti

mcm3

Mer, 14/03/2018 - 06:24

Cosa dicono in Forza Italia del NO di Salvini a trattare con il PD ??

Popi46

Mer, 14/03/2018 - 06:47

Staremo a vedere,ma credo proprio che l'unica possibilità di formare un governo che possa contare sui famosi 316 voti alla Camera e 168-169 (mi pare) al Senato sia un'alleanza cdx-PD renziano; un Lega-M5S, aritmeticamente possibile, lo vedo come svendita di dignità: come farebbe il parlamentare leghista anonimo a dire sì a un Di Maio e soci che lo hanno villanamente insultato per mesi?

Robertin

Mer, 14/03/2018 - 07:29

Questa storia dei "due vincitori" è una invenzione giornalistica perchè le gare elettorali le vince come tutte le gare uno soltanto, di solito chi arriva primo e non chi arriva secondo o magari terzo. Non si capisce quindi perchè chi è arrivato primo, cioè il centrodestra, dovrebbe lasciare al secondo o al terzo una delle due presidenze di camera e senato.

Ritratto di pravda99

pravda99

Mer, 14/03/2018 - 08:22

"Trattera`", "Dialogo", "Giro di consultazioni"...Questo quando si parla di Salvini&Co. Invece quando ci si riferisce ad uno NON del CDX, compreso Mattarella, allora il Giornale-Pravda parla di "Trame", "Inciucio", etc...

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Mer, 14/03/2018 - 08:31

Fare. Io capisco che Di Maio e Salvini ora si ritrovino nella disgraziata situazione di dover "fare", e annaspano al pensiero che il 90% dei loro programmi elettorali sono puttanate sparate a caso. E più che gli insulti agli altri è peggio sedersi a un tavolo negoziale dovendo riconoscere di aver detto e scritto una barcata di idiozie irrealizzabili.E ora la Fornero la devi togliere davvero, il reddito di cittadinanza lo devi mettere come lo hai promesso, non riducendolo al REI che esiste già. Devi farla la flat tax al 23%. Devi rendere riconoscibili davvero le Forze dell'Ordine. Devi mettere le pensioni minime a 780 euro. Devi rimborsare i risparmiatori truffati. Ora non si tratta più di chiacchierare. Bisogna fare. Auguri.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 14/03/2018 - 09:17

cerchiamo di non ritornare ai voti, che farebbe gola al PD.

perseveranza

Mer, 14/03/2018 - 09:41

Con i numeri che ci sono e con le posizioni inconciliabili tra i vari partiti un governo serio che affronti le emergenze in modo deciso (immigrazione in primis) é impossibile. In questo momento un governo stiracchiato o peggio sotto continuo ricatto da parte di chi garantisce coi suoi voti la maggioranza, puo' solo far danno. Meglio tornare al voto al piu' presto. Meglio con legge elettorale maggioritaria o con premio maggioranza. 5 stelle e Centrodestra si accordino almeno su nuova legge elettorale, poi al voto.

VittorioMar

Mer, 14/03/2018 - 09:47

..E' GIUSTO CHE LE DUE COMPONENTI CHE HANNO VINTO LE ELEZIONI SI INCONTRINO E SI PARLINO ..E CHE LE CAMERE VENGANO DISTRIBUITE AD OGNUNO DI LORO !!.DA QUESTO DIALOGO E' FACILE ,CHE MANTENGANO LE LORO BANDIERE MA ,POTREBBERO TROVARE PUNTI COMUNI,UNA SOLA VOLTA, COL MASSIMO CONSENSO !! AUGURIAMOCELO PER IL BENE DEL PAESE !!..SONO GIOVANI MA NON STUPIDI !!

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Mer, 14/03/2018 - 09:54

E' oramai chiaro che Salvini è il leader assoluto e noi siamo portatori d'acqua neppure necessari visto che Lega+M5S sono autosufficienti. Direi che siamo nell'angolo: appoggio esterno? Governo con i grillini premiati con qualche ministero di serie B o C? Siamo conciati peggio del PD, almeno loro possono dire in faccia che non ci stanno.

schiacciarayban

Mer, 14/03/2018 - 10:06

Una riflessione: Di Maio è il classico Italiano medio della fascia culturale bassa, senza arte nè parte, mai lavorato, mai studiato, se esci per strada ne trovi mille di persone così. Io stupidamente pensavo che il Leader di un paese dovesse essere una persona di alto standing, con grande esperienza e saggezza, culturalmente superiore a molti, intelligente, che ha dato prova di sè nella vita, imsomma una persona di un certo spessore. Ho sbagliato qualcosa?

jaguar

Mer, 14/03/2018 - 10:30

riflessiva, mal che vada,faranno la misera figura di chi li ha preceduti.

Ritratto di wilegio

wilegio

Mer, 14/03/2018 - 10:45

@Popi46 Io vedo invece come continuazione della svendita di dignità qualsiasi accordo col pd o parti di esso. Gli inciuci degli ultimi sette anni hanno completamente rovinato l'Italia: volete continuare ancora? spero che Salvini e Meloni tengano duro e non lo permettano.

Ritratto di wilegio

wilegio

Mer, 14/03/2018 - 10:49

do-ut-des Lei crede? Io penso invece che un ritorno al voto significherebbe, più che altro, la sparizione di forza italia e un altro calo per il pd. Ecco perché Berlusconi, dopo aver predicato, prima del voto, che se non ci fosse stata maggioranza sarebbe stato necessario votare nuovamente a tempi brevissimi, adesso si è rimangiato tutto e frena contro qualunque ipotesi di nuove elezioni. Mi sembra molto chiaro!

ambrogiomau

Mer, 14/03/2018 - 10:59

Un incontro fugace e notturno non è proprio un bel segnale di compattezza. SALVINI dovrà rendersi conto che al Movimento 5 Stelle non interessano le Presidenze delle Camere ma interessa la Presidenza del Governo.

Morion

Mer, 14/03/2018 - 11:15

Ho l’impressione che Salvini sarà il prossimo bersaglio di chi scrive su questo quotidiano online. E non gli sarà perdonato alcunché, seppure è il vincitore nel centrodestra e quindi libero di muoversi in autonomia, così come fece chi lo ha preceduto e le cui manovre possono essere in parte svelate da quanto si legge in alcuni articoli. Buona fortuna caro Salvini, ne avrai bisogno!

schiacciarayban

Mer, 14/03/2018 - 11:17

Allora, se mettiamo insieme Di Maio e Salvini il nostro paese sarà così: Reddito di 780 euro a tutti i disoccupati, flat tax al 15%, tutti in pensione a 50 anni (ovviamente pernsioni anche senza avere pagato contributi), che figata! Siamo nel paese dei Balocchi, qualcuno ha fatto i conti? Siamo nelle mani dei pazzi, soprattutto il M5S.

Pinozzo

Mer, 14/03/2018 - 11:23

Salvini e Di Maio, ovvero dilettanti della politica allo sbaraglio. Non sanno nemmeno loro cosa vogliono, e' questa la triste realta'.

Ritratto di saggezza

saggezza

Mer, 14/03/2018 - 11:47

UNITI UNITI UNITI... per il M5S se la gestione di Roma e Torino non ha insegnato niente...e allora.... .. il trapianto di cervello per la medicina attuale non è fattibile..

Ritratto di wciano

wciano

Mer, 14/03/2018 - 11:57

Adesso il PD sta in disparte e si gode gli altri che litigano e non sanno che pesci pigliare. Tra un po' uscirà come "salvatore della patria" e si metterà a disposizione per formare una maggioranza. Strategia semplice e vincente: perdere ma governare.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mer, 14/03/2018 - 12:00

wilegio - 10:49 Sparizione non credo, però un ulteriore consistente ridimensionamento è sicuro. Silvio, capo della loggia del Drago, a furia di fare inchini a Rebbekah Dorothea Kasner, sta implodendo da solo. Per tutti e nel tempo, dico tutti arriverà quel momento se non si ha il coraggio di combattere contro chi ci vorrebbe rottamare per salvare le proprie terga.

Robertin

Mer, 14/03/2018 - 12:07

non capisco perchè chi è arrivato primo dovrebbe regalare una presidenza a chi è arrivato secondo

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Mer, 14/03/2018 - 12:17

"...Per quanto riguarda la formazione del governo, fonti leghiste hanno fatto sapere all'Agi che Berlusconi avrebbe garantito a Salvini di non avere intenzione di fare accordi con il Partito democratico...". Quindi, quando noi diciamo di non fidarci di Berlusconi, nonostante abbia firmato carte e controcarte per scongiurare ogni qualsivoglia tradimento della coalizione, non facciamo e non fantastichiamo nessuna fantapolica, perché anche Salvini dice la stessa cosa che diciamo noi. Semplicemente Salvini non si fida di Berlusconi e lo dimostra quanto riportato sopra.

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Mer, 14/03/2018 - 12:19

Esimio "wilegio" mi trova completamente d'accordo con quanto sostiene. Saluti.

Ritratto di elkid

elkid

Mer, 14/03/2018 - 13:02

-è adrenalinico proprio come un videogioco alla play4-tutti contro tutti-a chi frega per primo l'altro-e non conta se fa parte dello stesso schieramento-anzi meglio--il papy silvio è un gran maestro in queste cose-lui che ha barato per tutta la vita-ha già mandato i suoi sgherri in maniera sotterranea da lupi-per convincere la quarta gamba a confluire in farsa italia-avrebbe così più senatori dei legaioli per tentare la sortita Romani al senato-nello stesso tempo vi è pure un piano b-quello di trafficare sottobanco sia coi piddini e parte degli stellati per eleggere coattamente proprio salvini al senato e disinnescare le velleità legaiole da premier-papy non fa e non farà da secondo a nessuno-se le elezioni delle camere non andranno come previsto-si giocherà il tutto e per tutto con un governo di scopo che faccia 2 cosette ed una nuova legge elettorale-tanto per tirare a campare fino ad agibilità di strasburgo che lo farà tornare alle urne come candidato premier

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Mer, 14/03/2018 - 13:14

sotto sotto credo che il Cavaliere sia geloso della vittoria leghista di Salvini.

roberto zanella

Mer, 14/03/2018 - 13:30

Intanto diciamo che a Berlusconi sono andate male due mosse . La prima è quella di avere attaccato Salvini ( e non Renzi ) per superarlo . Il compito ricevuto dal PPE era di bloccarne l'ascesa nel CD. Secondo errore è aver creduto che Renzi mantenesse il suo 25%. Berlusconi sapeva che il CD non arrivava al 40% e il suo piano B era l'accordo con Renzi . Quello che qui gli elettori di FI ancora propongono . Ho voluto rafforzare Salvini per evitare il piano B . Poi Berlusconi ha fatto l'ultima fesseria : candidare Tajani uno scarto mandato a Bruxelles e passato prima al vaglio del PPE. Le elezioni le ha vinte Salvini e DeMaio , piaccia o meno sono questi che devono tentare per un nuovo Governo.

elpaso21

Mer, 14/03/2018 - 13:58

Vogliamo un governo targato PD per far contenti i moderati.

ex d.c.

Mer, 14/03/2018 - 14:40

Le possibilità di riuscita sarebbero state maggiori se a trattare fosse Berlusconi. Speriamo che di fatto sia Lui a tenere i ocntatti

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 14/03/2018 - 15:02

Che c'entra il PD. E' l'unico che ha perso. Niente scelta per loro. Hanno egemonizzato per decenni le due presidenze.

Ritratto di GuerrieroDelNord

GuerrieroDelNord

Mer, 14/03/2018 - 15:16

La matassa è difficile da sbrogliare: nel CDX c'è la Lega che preferisce un accordo col M5S e il restante della coalizione che preferisce il PD al quale affiderebbe anche una presidenza di camera. Credo che un elettore della Lega preferirebbe un alleanza con il M5S anche a costo di una spaccatura dell'alleanza di CDX piuttosto che un accordo col PD... quindi non credo che Salvini su questo indietreggerà.

Lorenzo Cafaro

Mer, 14/03/2018 - 15:17

Pare un comunicato Pravda: dialoghi in un clima franco e cordiale. Un po' mette sull'avviso l'amico Sallusti. La realtà, come scrive qualcuno, che qui purtroppo non ha vinto nessuno, altrimenti farebbe il governo. Lega e 5 stelle hanno preso più voti dei altri, ma non hanno vinto le elezioni. Se vogliamo la lega ha preso meno voti del PD. Mi pare che il discorso di Salvini in Europa sia stato precipitoso ed improvvido, visto che sta sotto la garanzia di Forza Italia. E con questi attegiamenti non mostra nemmeno la "stoffa" del vecchio PCI, quando sotto le spoglie del partito socialista si intrufolò in Europa. In giro c'è troppa arroganza, a cominciare dai 5S, per nessuna vittoria. Ma ci si gonfia come i ranocchi per sembrare più grossi. Un po' di misura e buon senso. Mi pare...

Ritratto di GuerrieroDelNord

GuerrieroDelNord

Mer, 14/03/2018 - 15:27

@wilegio: in questa fase la Meloni la vedo più vicina a Berlusconi che a Salvini... sembra che anche lei rosichi per la vittoria della Lega nel CDX ,cosa che onestamente non capisco: partendo dal presupposto che lei era fuori dai giochi per la leadership, al posto suo preferirei Salvini rispetto a Berlusconi.

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Mer, 14/03/2018 - 16:05

Sig "LANZI MAURIZIO ..." più che una sensazione, credo che sia una realtà quel suo sentire che "il Cavaliere sia geloso della vittoria leghista di Salvini" e, più che "geloso", direi che sia invidioso di tale vittoria, quasi sino a morire per la disperazione. Ecco perché questo sig. Berluska ormai da qualche tempo ha iniziato a tirare calci a Salvini. Mi dispiacerebbe se anche la Meloni si fosse messa sulla sua lunghezza d'onda e l'una e l'altro tramassero insieme contro Salvini. In fondo è questo che sta aspettando il M5S, poiché farebbe veramente loro comodo... e come!

Ritratto di wilegio

wilegio

Mer, 14/03/2018 - 23:36

@GuerrieroDelNord Io mi auguro che lei abbia torto sulla Meloni. Mi sembra infatte che, almeno a parole, stia continuando a ribadire il suo deciso NO a inciuci col pd... sempre sperando che non siano solo parole...