M5s e Lega chiamano il Colle: "Premier politico, no tecnico"

Faccia a faccia per sciogliere il nodo premier. Verrà indicato un solo nome a Mattarella. Domani nuovo incontro per il programma

Continuano le trattative tra Movimento Cinque Stelle e Lega per trovare la quadra per far nascere un governo giallo-verde. In giornata si è tenuto un nuovo vertice a Milano tra i tecnici del Movimento e quelli leghisti per definire i punti del programma. Al termine dell'incontro, il capogruppo al Senato, Gian Marco Centinaio ha affermato: "L'accordo vediamo di farlo e di trovarlo, vediamo se Di Maio e Salvini riescono a chiudere su tutto". Resta il nodo premier e anche su questo Centinaio ha dato qualche indicazione sulle prossime mosse dei due partiti: "Lo decideranno Di Maio e Salvini - spiega l'esponente del Carroccio - noi stiamo sul programma elettorale, che è praticamente definito. Ci sono limature da fare su alcuni punti, ma ci stiamo lavorando". I lavori sul programma, come ha fatto sapere la Lega sul suo profilo twitter riprenderanno domani alle 14:30 a Roma.

Ma sulla scelta del premier si è tenuto un nuovo incontro tra Salvini e Di Maio. "Si lavora su tutto, sabato domenica, giorno e notte, e poi vediamo di arrivarne a una conclusione. Mattarella verrà chiamato entro stasera", ha affermato Salivni. E dopo qualche minuto il capo politico dei grillini ha alzato la cornetta per chiamare il Colle: "Siamo pronti a riferire. Il nome che verrà indicato è uno solo. Un profilo politico, non tecnico", ha fatto sapere Di Maio. Il leader del Movimento Cinque Stelle intanto ha annullato la sua intervista da Fazio a Che tempo che fa. Domani mattina Salvini e Di Maio si incontreranno di nuovo. Poi potrebbero salire al Colle per un nuovo giro di consultazioni. Nel pomeriggio i tecnici di M5s e Lega si incontreranno ancora per limare il programma. Infine nel corso della serata i due leader si sono incontrati ancora una volta sempre a Milano. "Ho incontrato Salvini ed è stato un incontro che è servito a rifinire gli ultimi dettagli di questo governo", ha spiegato Luigi Di Maio dopo il vertice notturno di tre ore con il leader leghista, lasciando l'albergo nel centro di Milano, in cui si sono visti. "Dobbiamo definire tutti i dettagli, quindi diamo il massimo", ha aggiunto Di Maio. Alla domanda se domani lui e Salvini saranno ricevuti al Quirinale, Di Maio ha risposto: "Sì, spero, ci deve convocare il presidente del Repubblica".

Commenti

Anonimo (non verificato)

steacanessa

Dom, 13/05/2018 - 19:59

Che tristezza!

Ritratto di Azo

Azo

Dom, 13/05/2018 - 20:13

Auguri, e trovate un accordo.

giosafat

Dom, 13/05/2018 - 20:14

Non sento più Salvini affermare di essere il 'leader del centrodestra'. Ha imparato adesso a prendere il il cu.cxxo gli elettori o sapeva farlo già da prima ma lo ha tenuto nascosto?

Ritratto di IL_CORVO

IL_CORVO

Dom, 13/05/2018 - 20:24

non se ne puo' piu' di questa stomachevole telenovela..batsa!Finitela!I 5 stelle sono NO TAV,la Lega e' a favore....come fanno ad andare d'accordo?

papillon50

Dom, 13/05/2018 - 20:45

Buon lavoro ragazzi. Mi auguro e vi auguro sinceramente che possiate trovare un accordo serio sul "contratto" di programma al fine di gestire nel miglio modo possibile quello che resta di questa nostra Italia che Dante Alighieri, se fosse qui oggi, farebbe fatica a definire "il bel paese la dove il si suona". Mafie di ogni genere e di ogni colore (abbiamo pure la mafia nigeriana, che è roba da non credere), politicanti da quattro soldi e da strapazzo, faccendieri e banchieri senza scrupoli, politici senza competenze, senza dignità e senza spina dorsale hanno ridotto il più bel paese del mondo ad essere la latrina del mondo. Nessuno più ci rispetta, tutti ci pisciano addosso. Siamo nelle vostre mani e che Dio vi aiuti.

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Dom, 13/05/2018 - 20:47

Riunioni al Pirellone, contratto dal notaio, speriamo che Mattarella ponga presto fine a questa farsa che gira sin da troppo tempo.

fabiano199916

Dom, 13/05/2018 - 20:48

evvai

oracolodidelfo

Dom, 13/05/2018 - 21:05

Mattarella adesso che fa?

angelo1951

Dom, 13/05/2018 - 21:36

Ciao Salvini! Meno 4 (voti)

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 13/05/2018 - 21:46

Eventuale governo che non durerà molto. Presto le visioni agli antipodi emergeranno e allora saranno per tutti volatili amari.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 13/05/2018 - 21:47

E' una cosa che non sta in piedi. Andiamo a votare subito.

Liberalmimmo

Dom, 13/05/2018 - 22:31

Sia Milena Gabanelli a essere indicata quale premier del Governo Di Maio-Salvini. E non si proclami - nel caso - inadeguata al ruolo, come fece quando fu designata dagli iscritti al Movimento 5 Stelle candidata alla Presidenza della Repubblica. S.ra Milena Gabanelli Lei è l'"uomo" adatto in questa ingarbugliata congiuntura politica. Se dovessero chiamarla risponda, per favore, "Obbedisco".

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Dom, 13/05/2018 - 23:17

Per ora si lavora di lima : dopo sarà l'ora della lama . Yeeeeeeeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh .

nalegior63

Lun, 14/05/2018 - 00:59

non accettare il voto....komunisti/democristiani A CASAAAAA e insultare chi ha VINTO LEGA/M5S,classici ITALIOTI O ITALIONI causa di tutti i mali del paese

pisopepe

Lun, 14/05/2018 - 08:00

POVERA ITALIA SIETE DEI PAZZI DA LEGARE E I MERIDIONALI SARANNO LA CATASTROFE COME SEMPRE AUGURI!!!!!

VittorioMar

Lun, 14/05/2018 - 08:01

..QUESTO GOVERNO, ANCORA IN GESTAZIONE,AVVERSATO DA "SOLONI" DELLA POLITICA..DELL'ECONOMIA..DEL GIORNALISMO...E DALL'EUROPA,POTREBBE DURARE POCHI MESI..OPPURE VENTI ANNI (TEMPO NECESSARIO PER SPOSTARE L'ITALIA DAL BINARIO MORTO A QUELLO GIUSTO DI LUNGA PERCORRENZA !!) SE AVRANNO LA POSSIBILITA' DI AFFRONTARE TEMI SENTITI DALLA POPOLAZIONE ES. LA SICUREZZA E LA GIUSTIZIA"!!

Ritratto di renzoditolve

renzoditolve

Lun, 14/05/2018 - 08:02

3)Prerogativa del Capo dello Stato: allora perché non elettivo? In sostanza accedere al debito Pubblico per costruire le Fondamenta dello Stato per un Popolo che non si vergogni più andare a votare altrimenti che razza di Contratto può essere se chi non ha più Confini, Bandiera e Religione: parte integrante di uno Stato con Vertici eletti dai Cittadini? Ergo che non servono “ Risorse ” se i nostri ragazzi da anni non lavorano e milioni di Famiglie in stato di Povertà un Padre non deve essere diligente verso i suoi figli o si vuole una Nazione allo sbando dedito a forme di Invidia, Razzismo, Terrorismo, Scippi, Rapine e Truffe per sbarcare il lunario perché il Padre, ama di più le “ Risorse ”e meno i suoi figli?

un_infiltrato

Lun, 14/05/2018 - 08:07

Davvero ridicola, nonché grottesca, la situazione nel suo complesso. Tra le ipotesi trapelate ieri, a proposito del "nuovo" che avanza, sarebbe stato fatto il nome perfino di Tremonti. Ma basta con le chiacchiere. A capo del governo occorre un uomo politico - autentico - e in questo senso chi meglio di Giorgetti? E chi se ne frega se è della Lega, marziano o di chissà dove !!!

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 14/05/2018 - 13:04

Un premier "tecnico" lo sceglierebbe l'arrogante Mattarella il cui valore democratico è trascurabile, specialmente dopo le performances di Centrodestra e 5*. Anche il Galateo istituzionale esige che il Matta abbassassi la cresta.