Al voto con il Brescellum? Non ci sarebbe storia: centrodestra pigliatutto

Se si andasse a votare con il proporzionale puro proposto dal grillino Giuseppe Brescia, stravincerebbe il centrodestra con 222 seggi su 400

La nuova legge elettorale proposta dal Movimento 5 Stelle farebbe stravincere il centrodestra. Tanto paradossale quanto reale, se i rapporti di forza tra i partiti sono quelli registrati in questi giorni dagli istituti demoscopici italiani. Il deputato pentastellato Giuseppe Brescia, infatti, ha avanzato una riforma della legge elettorale in chiave "proporzionale secco" e visto il cognome dell'esponente grillino ecco che la sua idea - come da tradizione - prende l'etichetta di Brescellum, così come successo in passato con il Mattarellum di Sergio Mattarella e il Rosatellum di Ettore Rosato.

Chiamatelo Brescellum, Germanicum o come preferite, fatto sta che il proporzionale puro eliminerebbe con un colpo di spugna i collegi uninominali e istituirebbe, invece, una soglia di sbarramento al 5% (prevedendo comunque un diritto di tribuna, ovvero l'ospitalità dei partiti più piccoli nelle liste dei partiti maggiori).

Ci ha pensato YouTrend a effettuare – sulla base della "Supermedia" dei sondaggi risalenti allo scorso 9 gennaio – una simulazione di come sarebbe il nuovo emiciclo di Montecitorio e quello di Palazzo Madama. Nella sua simulazione, YouTrend tiene conto della riforma del taglio dei parlamentari che porterebbe la Camera a 400 seggi e il Senato a 200. Insomma, da 945 gli eletti passerebbero a 600 (il taglio interesserebbe, dunque, 345 parlamentari).

Come sarebbe la Camera dei deputati

Bene, ecco i numeri per Montecitorio. La Camera sarebbe occupata in gran parte dalla Lega di Matteo Salvini: il Carroccio, infatti, otterrebbe – con le intenzioni di voto attuali – la bellezza di 143 seggi. Dietro alla compagine leghista, ecco Fratelli d’Italia con 49 e Forza Italia con 30. Ecco, sommando le quote di Lega, FdI e FI, il centrodestra salirebbe a 222 seggi su un totale di 400. Il Partito Democratico di Nicola Zingaretti eleggerebbe, invece, 86 esponenti, mentre sono dieci in meno quelli dei 5 stelle, che si fermerebbero a quota 76. Appena 5 gli uomini di Matteo Renzi per Italia Viva.

Come sarebbe il Senato della Repubblica

A Palazzo Madama, su 200 poltrone, il Carroccio ne otterrebbe ben 72, oltre un terzo, che se sommati ai 24 di Fratelli d’Italia e ai 16 di Forza Italia porterebbe la coalizione a un volume di 112 su 200, oltre la maggioranza assoluta (così come a Montecitorio). Pd e Movimento 5 Stelle, invece, metterebbero assieme 80 senatori: 43 dem e 37 5s. Italia Viva, infine, si dovrebbe accontentare di appena un senatore…

Commenti

Calmapiatta

Mar, 14/01/2020 - 10:46

Ogni compagine politica che è andata al governo in questi anni, ha messo mano alla legge elettorale. Ogni colaizione, invece che impegnarsi a governare, si è impegnata e ingegnata a trovare il modo di imbrigliare il voto dei cittadini. Siamo ormai alle comiche.

cgf

Mar, 14/01/2020 - 10:52

comunque giri, rimane sempre una frittata, al massimo uova strapazzate ma la sostanza è sempre uova [rotte]

EliSerena

Mar, 14/01/2020 - 11:25

Se è come scrivete voi perchè il CDX vuole fare la rivoluzione nelle piazze? E Pretende il maggioritario che con la insensata diminuzione dei parlamentari è impossibile!!!!

bernardo47

Mar, 14/01/2020 - 12:22

mi chiedo quale sia interesse di B: a essere piccolissimo ruotino di scorta di un governo destraccio della peggiore risma.....; finche' vi e' maggioranza parlamentare, governi vivono. Serve serenita'.

cgf

Mar, 14/01/2020 - 12:47

@EliSerena col maggioritario pastrocchi come questo governiccolo e tanti che si sono succeduti nella prima repubblica (si ricorda quando è nata la seconda? proprio quando…) non sarebbe più possibili farli. Col maggioritario ora i governi delle Regioni sono più stabili, no maggioranza? AL VOTO!! no inciuci per salvare le poltrone

Ritratto di marione1944

marione1944

Mar, 14/01/2020 - 13:22

bernardo47 12.22: lo vuol sapere? A Berlusconi basterebbe passare davanti (nel governo) a tutti quelli che lo hanno fatto fuori (metaforicamente e moralmente) con buffonate e falsità guardando dal buco della serratura. Per prima cosa cercherebbe di dividere i pm dalle loro funzioni (e sarebbe una grande cosa) ed il resto verrebbe da se. Mi dica lei, compagno, cosa farebbe al posto suo. Stia sereno.

Libertà75

Mar, 14/01/2020 - 13:39

io sono un proporzionalista, ma di più sono convinto che l'unica democrazia sia quella svizzera... però trovo disdicevole che la sinistra (in perfetta continuità con l'esperienza fascista) debba cambiare legge elettorale ogni volta prima di tornare al voto... è mai possibile che non ci sia forma di rispetto verso la democrazia dalle file della sinistra?

Ritratto di Quintus_Sertorius

Quintus_Sertorius

Mar, 14/01/2020 - 14:31

Il proporzionale puro con soglia mi piace. Il maggioritario è un abominio perché non possono emergere nuovi partiti. Un esempio, le elezioni inglesi del 2015: Labour 9 milioni di voti e 232 seggi, UKIP 4 milioni di voti 1 seggio.

Libertà75

Mar, 14/01/2020 - 15:07

@eliserena, come mai voi di sinistra non sapete mai nulla di nulla? Il numero dei parlamentari (che 600 son pochi è un altro conto) è un assetto, il sistema di designazione è un altro assetto. Il maggioritario è sempre possibile, poi che in democrazia sia meglio il proporzionale è un altro conto. Ma dovresti spiegarci come mai i finti democratici che erano per il maggioritario, oggi sono proporzionalisti. Ma soprattutto, se si ritiene che è il proporzionale la forma di rappresentanza democratica, si cambia legge e si torna al voto immediatamente. Sai, quella cosa che a sinistra si odia tanto e che si chiama democrazia? Fai una cosa, inizia a studiare.

Ritratto di ateius

ateius

Mar, 14/01/2020 - 15:37

@Eliserena mi scusi. ma l'idea di andare a votare e poi lasciare che gli "eletti" DECIDANO quali accordi fare.. per quale Governo.. di destra di sinistra di sopra o di sotto, decidano quali poltrone occupare.. quale Carica ricoprire per una intera legislatura, col nostro Voto quale cambiale in BIANCO.- le piace così tanto? come dignità di Cittadino e di elettore l'idea a me fa un pò SCHIFO.- non so a lei.-

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 14/01/2020 - 16:03

Sgovernano e si ingegnano, ma non tirano fuori un ragno dal buco. Un "sistema sballato" e una totale confusione. In una Repubblica seria si sarebbe già andati a nuove elezioni, mentre il Quirinale "pensa" e non si muove. Ma, la "Democrazia", Governo del Popolo, dove é finita?