Tegola sul Campidoglio: indagato anche Frongia, fedelissimo della Raggi

Il caso dello stadio della Roma scuote il M5S. Indagato il braccio destro della Raggi. Lui nega: "Mai compiuto reati"

Non solo Marcello De Vito. Si allarga l'olio delle indagini su Luca Parnasi e il progetto dello stadio della Roma. A finire nel registro degli indagati è l'assessore allo Sport della Capitale, Daniele Frongia.

Il membro della giunta grillina è indagato per corruzione. "Mai compiuto alcun reato", commenta all'Adnkronos l'ex vicesindaco. "Ho appreso di essere coinvolto nell'indagine 'Rinascimento' del 2017, per la quale non ho mai ricevuto alcuna comunicazione, elezione di domicilio o avviso di garanzia. A seguito di informazioni assunte presso la procura, il procedimento a mio carico trarrebbe origine dall'interrogatorio di Parnasi del 20 settembre 2018, già uscito all'epoca sui giornali, in cui lo stesso sottolineava più volte di non aver mai chiesto nè ottenuto favori dal sottoscritto. Con il rispetto dovuto alla magistratura inquirente, avendo la certezza di non aver mai compiuto alcun reato e appurato che non ho mai ricevuto alcun avviso di garanzia, confido nell'imminente archiviazione del procedimento risalente al 2017".

Si tratterebbe di un altro filone di indagine rispetto a quello che ieri ha portato a quattro arresti, tra cui l'ex presidente dell'Assemblea Capitolina De Vito. Nell'inchiesta sullo stadio della Roma lo scorso 13 giugno vennero arrestate nove persone tra cui l'imprenditore Luca Parnasi, proprietario della società Eurnova, che stava realizzando il progetto dello Stadio, cinque suoi collaboratori e l'ex presidente di Acea Luca Lanzalone.

Si tratta dell'ennesima tegola (giudiziaria) che si abbatte sul Movimento cinque stelle. Sul caso di De Vito, la procura crede che ci siano delle tangenti legate ad alcune autorizzazioni per i progetti immobiliari collegati allo stadio della Roma. Dietro le sbarre sono finiti anche l'avvocato Camillo Mezzacapo, l'architetto Fortunato Pititto e Gianluca Bardelli. Durante l'interrogatorio a Regina Coeli, Mazzacapo ha assicurato che non ci sarebbe stata "nessuna tangente" e che si è trattato "solo di lavoro". I soldi percepiti sarebbero "soltanto compensi per attività professionali", visto che "curava "operazioni e transazioni che si svolgono di norma nella pubblica amministrazione".

De Vito è stato immediatamente espulso da Di Maio. "Non lo caccio io, lo caccia la nostra anima, lo cacciano i nostri principi morali, i nostri anticorpi. Ciò che ha sempre distinto il MoVimento dagli altri partiti è la reazione di fronte a casi del genere", ha detto il vicepremier. L'espulsione, però, non sembra fermare il calo di popolarità dei grillini: secondo il sondaggi, il 60% degli italiani crede che ormai il M5S abbia perso il mito dell'onestà.

Commenti

Happy1937

Gio, 21/03/2019 - 16:15

W! Fin dall'inizio questa disgraziata sembra contornata da una corte di collaboratori dediti al malaffa

APPARENZINGANNA

Gio, 21/03/2019 - 16:33

GLI ONESTONI! L'onestà non si ostenta, si pratica.

fisis

Gio, 21/03/2019 - 16:47

La Raggi è come la "sventurata" monaca di Monza di manzoniana memoria.

poli

Gio, 21/03/2019 - 17:07

Roma cade a pezzi e il consiglio comunale era impegnato in ben altro!!!!!!

schiacciarayban

Gio, 21/03/2019 - 17:10

Non è che questi invece di andare a sconfiggere la povertà sono andati a sconfiggere l'onesta? Perchè la povertà mi sembra viva e vegeta, mentre l'onestà effettivamente la vedo maluccio.

pimmio78

Gio, 21/03/2019 - 17:10

In qualsiasi Partito o Movimento sono stati, e saranno, sempre pronti ad infiltrarsi politici che cercano vantaggi personali. E' sempre stato cosi'!

Ritratto di Grisostomo

Grisostomo

Gio, 21/03/2019 - 17:14

La vecchia talpa scava meno bene adesso. Chissà che cosa avrebbe dettp, questo genio, se fosse capitato a lui. Noi poveretti odiamo chi ci pare e piace, specialmente quando sono anche antipatici.

DRAGONI

Gio, 21/03/2019 - 17:17

FORSE E' DAI TEMPI DEI RE ETRUSCHI, SE NON PRIMA, CHE A ROMA SI "CONDIVANO" CON LE TANGENTI LE COSTRUZIONI PUBBLICHE.

diesonne

Gio, 21/03/2019 - 17:20

diesonne le 5 steliate già annebbiate si stanno oscuranto per scomparire all'orizzonte

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Gio, 21/03/2019 - 17:34

La procura crede.... E se risultasse che non era quello che si credeva? Si sa benissimo che se una amministrazione non é targata pd, quel che segue sono le iscrizioni sul 'registrone'. E'un classico.

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Gio, 21/03/2019 - 17:40

E' inutile, quando si entra nel giro del magna,magna, vieni coinvolto....

Ritratto di Pettir45

Pettir45

Gio, 21/03/2019 - 18:00

Ancora! "Basta parlare di tangenti, ne abbiamo le tasche piene."

Ritratto di giovinap

giovinap

Gio, 21/03/2019 - 18:01

certo che la signora "moscettina" zitto zitto e piano piano ha fatto peggio di sala, de magistris e cascio ferro messi insieme!

Ritratto di paràpadano

paràpadano

Gio, 21/03/2019 - 18:03

Ci hanno messo un po' più degli altri ma alla fine hanno capito come si può fare per riempirsi le tasche!

ex d.c.

Gio, 21/03/2019 - 18:11

Si è mosso il braccio armato in aiuto del PD. Comunque i 5S meritano tutto questo ed anche di peggio

Yossi0

Gio, 21/03/2019 - 18:11

a onor del vero le tegole sul campidoglio dovrebbero lanciarle i romani che l'hanno votata a prescindere dai casi di corruzione; infatti distanza di quasi tre anni, tutto è peggio di prima ad eccezione degli stipendi pagati dai contribuenti a degli incapaci, peggio se risulteranno corrotti.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 21/03/2019 - 18:31

e vai! dove stanno quei babbei comunisti grulli e legaioli che tanto desideravano che berlusconi fosse messo alla porta? :-)

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Gio, 21/03/2019 - 18:38

Come diceva orlando? il sospetto è l'anticamera della vdrità. Imparate grillini, imparate.

Antonio Chichierchia

Gio, 21/03/2019 - 19:23

Vuoi vedere che alla fin fine la colpa è dello ... Stadio ?

Ritratto di Flex

Flex

Gio, 21/03/2019 - 19:28

Io credo che i Romani, tutti i Romani, dovrebbero essere grati alla Raggi per ciò che ha fatto e per come ha saputo resistere agli attacchi più beceri e strumentali sia da parte di gran parte della politica interessata più alla disfatta totale che alla rinasciata di una amministrazione locale "sanata" in buona compagnia con molti media a sostenere il coro. Credo anche che nessuno possa onestamente assicurare che all'interno delle varie amministrazioni o partiti politici non vi siano corotti o traditori, ciò che fa la differenza è come si intende liberarcene e prevenire infiltrazioni.

Ritratto di malatesta

malatesta

Gio, 21/03/2019 - 19:37

Io non voglio infierire contro la Raggi, mi fa quasi tenerezza e mi dispiace che per incapacita' o per mancanza di "carattere" non sia riuscita in sostanza a combinare niente di buono.Forse questa sua debolezza e' stata la "forza" di chi ha approfittato di lei per i propri loschi affari.Certo c'e' da dire che in Campidoglio l'onesta' e' una merce molto rara!..Possibile che la politica non si accorga mai di niente ma debba essere sempre la magistratura a scoprire le frittate?..

Uncompromising

Gio, 21/03/2019 - 20:56

AVANTI UN ALTRO ! Ma cos'è, un'epidemia ?

Antonio Chichierchia

Ven, 22/03/2019 - 07:12

smantellata Mafia Capitale ...Il Capo del personale del Comune di Roma s'è beccato 3 anni e 6 mesi, il Presidente del Consiglio Comunale arrestato, litania di assessori indagati,Autobus che esplodono al Tritone, Cassonetti stracolmi, gabbiani e topi in stato di guerra .... immigrati open air nelle stazioni ferroviarie. A fronte di questi servizi che competono con i paesi scandinavi ,noi romani paghiamo l'IRPEF più alta d'Italia.

Ritratto di shige

shige

Ven, 22/03/2019 - 08:42

I vertici di chi sventola Reddito di cittadinanza sono così, immaginate quanti richiedenti fasulli ci sono? Siamo in Italia.