Così la Cgil aiuta i rom di Casal Bruciato a traslocare

I comitati di zona contro la Cgil: “Vi ricordate di quando i sindacati davano l'anima per i diritti dei lavoratori italiani? Oggi si occupano di traslochi”

Dopo le proteste dei giorni scorsi, sfociate in aggressioni verbali e contrapposizioni ideologiche, a Casal Bruciato è tornata la normalità. Ma è una normalità apparente. Nella palazzina popolare di via Sebastiano Satta ancora serpeggia il malumore, con i balconi del comprensorio residenziale listati dalle bandiere tricolore come a voler ribadire il concetto: “La casa prima agli italiani”.

Stavolta, però, la levata di scudi contro l’assegnazione di un alloggio ad una famiglia rom non è servita a dissuadere gli assegnatari dal restare. La famiglia Omerovic, che inizialmente aveva annunciato di voler lasciare Casal Bruciato, grazie all’opera di moral suasion esercitata dal Campidoglio e all’incontro avuto con Papa Francesco, sembra intenzionata a rimanere. E infatti oggi pomeriggio è iniziato il trasloco del mobilio che, a causa dei disordini, era rimasto nel campo de La Barbuta.

Ad aiutarli nell’operazione, con gran stupore del quartiere, sarebbe la Cgil che sembra aver messo a disposizione degli Omerovic un furgoncino bianco. Circostanza notata da Fabrizio Montanini, coordinatore dei comitati di zona, che monitora da giorni la situazione. “Vi ricordate di quando i sindacati davano l’anima per i diritti dei lavoratori italiani? – scrive polemico Montanini su Facebook allegando lo scatto del furogne bianco – Oggi spendono il proprio tempo e le proprie risorse occupandosi di traslochi”. “La dignità dei cittadini italiani che attendono la casa popolare da venti anni – conclude – è sempre più calpestata”.

Sempre Montanini, ieri, utilizzando un’applicazione per smartphone, aveva scoperto che la Lancia Lybra del capofamiglia rom, poi rimossa dai vigli urbani, aveva l’assicurazione scaduta.

Commenti
Ritratto di moshe

moshe

Sab, 11/05/2019 - 19:55

Babbei, pagate le tessere della CGIL, vedete come poi vanno spesi i vostri soldi ?

Giorgio5819

Sab, 11/05/2019 - 20:04

Comunisti e zingari... bel mix...

Garganella

Sab, 11/05/2019 - 20:04

Siamo in Italia, paese ancora in mano alla sinistra comunista che non ama gli italiani.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 11/05/2019 - 20:07

Che gli frega a loro dei lavoratori italiani? Ora si interessano di chi fa procurare denaro? Sempre con i soldi degli stessi lavoratori?

jaguar

Sab, 11/05/2019 - 20:08

La Cgil è alla disperata ricerca di nuove tessere.

effecal

Sab, 11/05/2019 - 20:09

Questi comunistelli troppe canne

Yossi0

Sab, 11/05/2019 - 20:18

Scusate ma la cgil è un sindacato o un partito ?

Ritratto di Akula1955

Akula1955

Sab, 11/05/2019 - 20:26

Dio li fa poi li accompagna.

Ritratto di mbferno

mbferno

Sab, 11/05/2019 - 21:20

Se qualche milione di tesserati stracciasse la tessera,sai che botta gli darebbe a questi st....

Ritratto di ammazzalupi

ammazzalupi

Sab, 11/05/2019 - 21:45

La CGIL, come tutti gli altri sindacati, NON hanno mai difeso i lavoratori! Li hanno soltanto PRESIPERILKULO!!!

menteaperta

Sab, 11/05/2019 - 21:50

CHE VERGOGNA!!! la cigl pronta a 90 gradi verso tutti tranne aiutare gli italiani.

lappola

Sab, 11/05/2019 - 21:57

Zingheri con Zingheri - ogni simile ama il suo simile.

sparviero51

Sab, 11/05/2019 - 22:31

LA MAGGIORANZA DI ISCRITTI ALLA CGIL ERANO PENSIONATI . ORA,CON LA CRISI, NON CI SONO PIÙ "VOCAZIONI" E QUINDI FANNO PROSELITISMO TRA ZINGARI E CLANDESTINI PER NON SCOMPARIRE . PPPHHHUUUAAAA !!!

Kucio

Sab, 11/05/2019 - 23:22

Signori gli Italiani sono stufi di Sindacati di questo genere e quindi stanno cercandosi nuovi iscritti...

Totonno58

Sab, 11/05/2019 - 23:59

E che notizia è?