Romeno aggredisce una 13enne

Ragazzina salvata dallo zio: preso un immigrato

Sabato sera lo zio di una tredicenne si è rivelato per l’adolescente un vero e proprio angelo custode. L’uomo ha infatti salvato la nipote mentre veniva aggredita da un romeno in via Papa Giovanni XXIII a Vimodrone. Erano da poco passate le 19 quando la ragazzina mentre stava facendo ritorno a casa è stata afferrata a un braccio da un uomo che si trovava dietro di lei. Senza darle l’opportunità di reagire, l’aggressore un cittadino dell’Est di 21 anni, ha spinto la giovane contro la recinzione di un’abitazione e l’ha palpeggiata. Immediata la reazione della tredicenne che sentendo la mano dell’uomo sul suo seno ha urlato attirando l’attenzione dei residenti. Fortunatamente lo zio della studentessa si trovava a un centinaio di metri dalla nipote. Riconoscendo la voce della ragazzina è corso verso il muro contro il quale il romeno teneva imprigionata l’adolescente urlando al ventunenne di lasciare libera la nipote. Alla vista dell’uomo B.C. è fuggito subito inseguito dallo zio che ha chiesto aiuto alle forze dell’ordine. Immediato l’intervento dei carabinieri e della polizia locale che sono riusciti a bloccare il romeno e arrestarlo con l’accusa di violenza sessuale.