La dieta contro il mal di testa

Il mal di testa è un dolore invalidante. Si accentua in estate a causa dell’eccessiva e prolungata esposizione all’aria condizionata e al mangiare cibi troppo freddi. Ecco una dieta efficace per prevenire questo fastidioso dolore

L’estate e l’eccessiva espansione all’aria condizionata aumentano gli episodi di mal di testa dovuti a cefalee ed emicranie, sinusiti e cervicali acute e prolungate.

A volte anche mangiare cibi troppo freddi come un gelato o sorseggiare acqua ghiacciata può scatenare un mal di testa localizzato tra fronte e radice del naso. Il mal di testa è un dolore invalidante che colpisce più di ventisei milioni di italiani. Il 75% di essi sono donne.

Questo fastidioso dolore può durare da qualche minuto o addirittura prolungarsi per diversi giorni. La sensazione di dolore che esso provoca è determinato da un difetto nella comunicazione tra cervello, nervi e vasi sanguigni collegati ai neurotrasmettitori. Uno stile di vita non sano, una dieta scorretta, l’abuso di vino e alcol possono incrementare il problema.

Una giusta alimentazione è in grado di aiutare efficacemente il mal di testa. Consente inoltre di coadiuvare le cure mediche e le terapie del dolore. Ecco i cibi giusti, in grado di prevenire il mal di testa:

- Cereali integrali: ricchi di vitamine del gruppo B rilasciano serotonina, l’ormone del benessere. Favoriscono il relax oltre ad essere fonte di energia benefica al mattino;

- Pesce fresco: fonte di acidi grassi essenziali come gli omega 3. Ideale è mangiare pesce cotto al vapore o alla griglia perché questo tipo di cottura sono leggere e facilmente digeribili;

- Frutta secca: fare il pieno di mandorle, nocciole, noci, pistacchi come snack pomeridiano significa rifornire il nostro organismi del prezioso magnesio. Questo sale minerale ci tutela e salvaguardia dal fastidioso mal di testa;

- Banane: grazie alla vitamina B6 e al potassio contribuiscono a contrastare la stanchezza mentale;

- Zenzero: antinfiammatorio naturale aiuta l’organismo a percepire meno il dolore;

- Anguria: frutto rinfrescante presente sulle nostre tavole in estate. Contiene minerali e tanta acqua in grado di combattere l’emicrania;

- Caffè: è in grado di diminuire il dolore di cefalee ed emicranie. Va consumato però con moderazione (2- 3 tazzine massimo al giorno). Può provocare dipendenza. La sua astinenza può addirittura portare il mal di testa;

- Bere molta acqua: l’idratazione è di vitale importanza nella prevenzione del mal di testa. Bere due litri di acqua al giorno è di vitale importanza.