Estate: come combattere il caldo a pranzo

Nutrirsi con intelligenza è il modo migliore per contrastare afa e caldo estivo, senza perdere energie e limitare i piaceri della tavola

L'estate passa anche dalla tavola grazie a una scelta attenta e accurata degli alimenti più adatti per combattere il caldo della stagione e la temibile afa, l'importante è scegliere cibi sani, naturali e utili per l'idratazione personale. Il rallentamento tipico delle vacanze contrasta con il senso di spossatezza prodotto dal caldo: per questo è bene sposare un'alimentazione più leggera, poco calorica e con pochi grassi mantenendo inalterati gli orari legati ai pasti principali. Come sempre l'attenzione ricade sulla dieta mediterranea considerata completa e indicata per contrastare l'affaticamento, in tandem con un consumo attento di prodotti in grado di idratare il corpo e la mente.

Spazio a bevande idratanti a partire dall'acqua, magari aromatizzata, seguita da tisane fresche, frutta e verdura di stagione, come ad esempio l'anguria ed i cetrioli ricchissimi di acqua e quasi privi di calorie. L'idratazione è importantissima per la salute personale, in particolare quella di anziani e bambini meno attenti a questa routine, inoltre con la sudorazione si tende a perdere molto potassio. È quindi indicata l'assunzione di cibi contenenti questo sale minerale come le carni bianche, banane, ma anche patate, salmone, spinaci, avocado e fagioli borlotti secchi, pomodori, cereali e frutta secca a guscio. Le fibre, in particolare, offrono un miglior transito intestinale quindi una maggiore sensazione di sazietà: una condizione molto utile per chi sta seguendo una dieta.

Le proteine animali sono indicate ma è importante scegliere carni magre e prive di grasso da abbinare a prodotti ricchi di vitamina C, così da favorire un miglior assorbimento del ferro. Un esempio è dato dal pollo alla griglia condito con aromi e spezie e servito con un carpaccio di arance o un'insalata di lattuga e arance, oppure peperoni grigliati insaporito con prezzemolo e peperoncino piccante. E se si vuole pranzare in spiaggia via libera alla preparazione di pasti casalinghi per un'alimentazione leggera, come ad esempio un'insalata di riso oppure di orzo con verdure, ma anche un'insalata di pollo oppure un panino al salmone con succo di limone e verdure grigliate, quindi una macedonia di frutta fresca con avocado. La frutta e l'acqua non dovranno mai mancare e dovranno prendere il posto di bevande gasate, caloriche ed alcoliche poco indicate contro il caldo.