Santoro ci prova?"Farei il programmaanche a Mediaset"

Il giornalista da Fazio: "Lavorerei anche a Mediaset, ma Travaglio e Vauro devono poter parlare liberamente"

Michele Santoro non torna in Rai. Intervistato da Fabio Fazio nella trasmissione Che tempo che fa, il giornalista ha infatti negato qualsiasi trattativa con Lorenza Lei, direttore generale della tv di Stato: "Vuoi far crollare i vertici Rai? All’idea che ci sia una trattativa potrebbe esserci una crisi", ha scherzato Santoro che però ha dichiarato "disponibilità totale" in caso di proposte: "Io un qualunque programma l’avrei fatto alla Rai, a La7 e perfino a Mediaset. Ma se vuoi fare un programma lasciando Vauro e Travaglio liberi di dire ciò che possono e che vogliono, la questione si complica. Io posso lavorare per la Rai o qualunque altro ma non posso accettare il principio che ci siano persone che non possono esprimersi liberamente in tv. Anche se in questo momento considererei più importante rinnovare i miei programmi, fare cose più nuove, mi batto per questo principio".

E dopo l'annuncio che Servizio pubblico sarà trasmesso anche dal canale gratuito di Sky, l'ex conduttore di Annozero, ha persino chiesto alla Sipra di mandare in onda gli spot del suo nuovo programma. La concessionaria di pubblicità della Rai, però ha risposto che la questione "si poteva impantanare" e che "è meglio non parlare di questi argomenti".