Sassari, trans aggrediti con spranghe

Un commando ha attaccato con spranghe e bastoni due transessuali. Poi avrebbe seguito uno dei due fino a casa. Due in manette, ma si cercano gli altri aggressori

Sassari - Ancora un'aggressione omofobica, stavolta a Sassari. Una vera e propria azione punitiva quella attuata da una decina di giovani a volto scoperto nei confronti di due transessuali colombiani. Il commando, armato da spanghe e bastoni, avrebbe attaccato i due nel centro storico della città sarda, non lontano dalla stazione ferroviaria, intorno alle 23,30. Uno dei due trans, 36enne, insultato dai giovani, si è barricato nella sua abitazione, ma il commando lo avrebbe seguito e avrebbe sfondato la porta di casa.

Due arresti, ma si cercano altri aggressori La polizia ha già identificato due dei presunti responsabili dell’aggressione, arrestati con le accuse di danneggiamento aggravato e rapina. Sono in corso le ricerce degli altri malviventi che sono riusciti a fuggire. I fermati sono Fabio Grizzuti, ambulante sassarese di 23 anni, e Stefano Delogu, di 19, anch’egli di Sassari.