A scuola dal contadino contro lo stress della città

Quest’estate le case coloniche a due passi dal centro di Milano offrono un ricco programma di attività per adulti e bambini

L’estate è il momento di lavoro più intenso per i contadini, si sa, ma questo non ha impedito alle maggiori aziende agricole milane­si di pensare a­d una serie di appun­tamenti dedicati al pubblico, gran­di e bambini. Ma non c’è bisogno di andare tanto lontano, visto che alcune di queste cascine sono qa due passi dal centro di Milano. La più organizzata è la Cascina Cam­pi , in via Fratelli Rizzardi a Trenno (Milano). Costruita nel 1825 su ini­ziativa del sacer­dote Don Bravo co­me ricovero per mutilati e invalidi mentali, tutt’oggi ha una importan­te funzione socia­le e di aiuto. E’ qui che spesso i bam­bini p­ossono vede­re per la prima vol­ta come si munge una mucca, o la to­satura di una peco­ra, o un pony, o un falco con un falco­niere, oltre ai nu­merosi strumenti agricoli d’epoca esposti. Si organiz­zano, infatti, visite guidate: «A volte mi chiedono cose incredibili –spiega la signora Campi, che gesti­sce la cascina con la famiglia-, del ti­po: perché hai attaccato le ciliegie così in alto ? ». Tutto l’anno, mese di luglio compreso, funziona pie­namente l’associazione Campa­cavallo , che organizza per i bam­bini dei corsi pomeridiani di Cir­co ( acrobatica, clown, trapezio...) e di introduzione al cavallo (www. cascinacampi.it/campacavallo). Sempre a cavallo è possibile, a par­tire dalla Cascina, fare una passeg­giata nella campagna circostante su una carrozza della guida Miche­le Maggi (www.carrozza.it), ed è presente un negozio che vende i prodotti agricoli della cascina. «Ho iniziato trent’anni fa un per­corso positivo verso la valorizza­zione dell’agricoltura a Milano. E’ una risorsa fondamentale per la città, bisogna diffondere a tutti una maggiore consapevolezza a ri­guardo » continua la signora.
Le aziende sono in città, ma non si vedono e non si conoscono: a due km dalla Madonnina si trova la
Cascina Campaccio , nel Parco Ticinello, gestita da Andrea Falap­pi, anche presidente del DAM (Di­stretto Agricolo Milanese), esper­to co­noscitore di ogni segreto del­la campagna e riferimento di tutte le aziende agricole milanesi. «Il territorio agricolo milanese è più ridotto di quello romano –dice­, ma certamente più produttivo e redditizio». Nella sua azienda, 25/30 ettari coltivati a mais e mar­cite, si trovano circa 60 mucche che vengono munte mattino e se­ra, e viene distribuito latte fresco con una macchinetta automatica (portare una propria bottiglia da un litro).
Per un’ottima spesa di zucchi­ne, ravanelli, carote, pomodori,
insalata, passando anche per le nocciole, pere, albicocche, cilie­gie ecc, una visita è d’obbligo an­che alla Cascina Cavriano , di Ro­berto Colombo: si trova in via Ca­vriana, vicina all’Ortica.Esiste dal 1400, da 290 anni è abitata dalla fa­miglia Colombo, «nove generazio­ni ». Nello spaccio sono in vendita verdure e frutta, e, telefonando al numero 80912208, si può fare un’ordinazione.Al costo di 10 eu­ro viene consegnato a casa ( rigoro­samente in bicicletta) il pacco ri­chiesto. Sabato sera e domenica a pranzo, fino al 31 luglio, nel corti­le della Cascina si mangia cucina lombarda, in un ambiente sempli­ce e ordinato (per 30 euro, un pa­sto completo di aperitivo, antipa­sto, primo, secondo, contorno e dolce, www.cascinacavriano. com).
Anche in via Selvanesco, sem­pre a Milano ( qui siamo a 6 km dal Duomo)nell’azienda agricola Ca­scina
Gaggioli , 41  ettari di terre­no, tutti biologici (e alimentata con i pannelli solari), il sabato alle 13 si può mangiare un piatto di for­maggio, tagliere di affettati e car­ne alla griglia. Inoltre anche alla Cascina Giaggioli si possono ac­quistare direttamente carne, riso, farine, uova, yogurt, miele, mar­mellate e birra artigianale (www.cascinagaggioli.it) ed è presente un agriturismo.
Infine, tra le migliori aziende agricole milanesi, da citare la Bat­tivacco, nell’area del Parco Sud. Si tratta di una Fattoria Didattica accreditata in Regione Lombar­dia, e infatti, oltre alla coltivazio­ne dei terreni, organizza campus e attività per adulti e bambini. Dal­la scuola di equitazione, all’agritu­rismo, ai corsi anche di Yoga ( www. cascinabattivacco. it). «L’agricoltura a Milano è un bene da conservare e valorizzare –dice la signora Lucia Fedeli, titolare della Società Agricola Fedeli, che ha la sede nella Cascina Battitac­co-. Presidia il territorio, migliora lo spazio ed ha un importante sen­so culturale e di consapevolezza ».