Lo sfogo di Berlusconi "Io indagato? Assurdo"

Il presidente del Consiglio, durante l'incontro con i coordinatori regionali del suo partito: "Su Annozero? Solo uno sfogo plausibile"

Roma - Berlusconi torna a parlare. Non solo media faziosi, ma anche un "accanimento giudiziario per intaccare la mia immagine". Così il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, è tornato a sfogarsi durante l’incontro con i coordinatori regionali, in particolare, il premier ha fatto riferimento all’inchiesta per abuso di ufficio in cui è indagato per la telefonata ad Innocenzi in merito a Annozero e Michele Santoro. Il Cavaliere l’avrebbe definito "solo uno sfogo plausibile". Sempre nel capitolo delle doglianze contro i giudici, Berlusconi avrebbe citato il processo Ruby, definendolo una "ignominia", insomma "un tentativo di intaccare la mia immagine con la storiella fantastica del bunga bunga".

"Possiamo vincere le prossime elezioni" Dobbiamo impegnarci tutti per una nuova partenza, e con nuova forza perchè vincere le prossime elezioni è più che possibile come dimostrano i sondaggi che danno il Pdl al 28% contro il 26 del Pd, avrebbe detto il premier. Berlusconi ha sottolineato come 20 mesi di tempo siano sufficienti per vincere le elezioni ma per farlo è necessario lavorare con la gente e sul territorio. Nella sua analisi dei sondaggi, il capo del governo ha sostenuto che è aumentata l’area degli indecisi, ma che pochi si sono spostati da un partito all’altro. Per questo, ha aggiunto, bisogna rilanciare le idee del PdL, che sono profondamente diverse da quelle della sinistra.