Harry e Meghan dai social al marketing. Pronti a sfruttare il brand Sussex Royal?

Mentre a Buckingham Palace si lavora per trovare una soluzione rapida e indolore per la loro uscita di scena, il principe Harry e sua moglie sarebbero pronti a utilizzare il loro marchio per diventare "indipendenti finanziariamente"

Rinunciare allo status di reali "senior" per Harry e Meghan sembra essere il passo più difficile da compiere in termini burocratici. Diventare "indipendenti finanziariamente" da sua Maestà potrebbe invece essere più semplice del previsto. Lo sa bene la regina: la royal family non è solo un’istituzione ma anche una grossa fonte di guadagno. Si stima, infatti, che la Corona apporti annualmente 1,8 milioni di sterline al Pil britannico in termini di turismo e consumi, come merchandising e diritti di immagine.

Una "macchina da soldi" di cui fanno parte anche i duchi di Sussex, che oggi sembrano avere le idee chiare su come sfruttare economicamente la loro immagine lontano dai dettami della famiglia reale. Quello che è certo è che il principe Harry e sua moglie Meghan Markle cominceranno questo "nuovo capitolo" della loro vita – come lo hanno definito loro nell’annuncio ufficiale di divorzio dalla famiglia reale, pubblicato sui social l’8 gennaio – forti di un "tesoretto" di tutto rispetto. Il giovane nipote della Regina Elisabetta e l’ex attrice di "Suits" valgono 35 milioni di sterline tra eredità, proprietà e stipendi.

Harry e Meghan, secondo i tabloid inglesi, punterebbero però a sfruttare la loro figura tra social network e televisioni. In fondo la loro popolarità e l’attenzione mediatica riservata loro negli ultimi anni è stata maggiore di quella avuta da William e Kate e i duchi di Sussex lo sanno. Sui social sono seguiti da oltre 10 milioni di follower e al momento della nascita del piccolo Archie, la coppia ha avuto un indotto di oltre 3 milioni di sterline tra turismo, gadget e merchandising. Tutto questo potrebbe essere ora monetizzato in forma "privata" e non più legato alla Corona.

Un primo passo in questo senso è stato fatto tempo fa. Harry e Meghan (che sarebbe già fuggita in Canada senza il marito) hanno già registrato il loro nome "Sussex Royal" come marchio commerciale, dando vita anche al loro sito indipendente. Tra merchandising, apparizioni televisive, sponsorizzazioni, libri e quant’altro la coppia reale potrebbe guadagnare milioni di sterline da questa scissione. A dare il "la" al divorzio e a puntate alla "privatizzazione" del loro brand, sarebbero stati gli Obama che, come riporta Reuters, sarebbero il modello di riferimento seguito dai duchi di Sussex per fare il grande passo. Altro che Kardashian e Ferragnez. Ora però il popolo inglese si chiede se il principe Harry terrà il piede in due staffe. Continuerà ad essere "mantenuto" dal padre, il principe Carlo, che gli passa 2 milioni di sterline l’anno (oltre ai soldi di sua Maestà) o rinuncerà anche alle sovvenzioni reali oltre allo status?

Commenti

tosco1

Ven, 10/01/2020 - 12:33

Eppure, e' ampiamente noto,che la maggior parte dei sogni degli uomini si infrangono sui soldi.Vediamo come va qui.