L'Accademia del Nobel ha rinunciato a contattare Bob Dylan

Il cantautore non ha ancora parlato: potrebbe non ritirare il premio a dicembre

Non è ancora arrivata una sola parola da Bob Dylan, appena nominato vincitore del Premio Nobel per la Letteratura, ma non particolarmente interessato - a quanto pare - a dire la sua sul riconoscimento da parte dell'Accademia di Svezia.

Se molte polemiche avevano accompagnato la decisione, soprattutto da parte di scrittori convinti che non fosse giusto assegnare un Nobel per la letteratura a un "menestrello", quando queste si sono esaurite è calato il silenzio, tra lo sconcerto degli svedesi.

L'Accademia al mondo sembra aver rinunciato a contattare Dylan e non è neppure certo che il cantautore si presenterà alla consegna del premio, il prossimo 10 dicembre a Stoccolma.

"Ho chiamato e mandato delle email al suo più stretto collaboratore - ha detto Sara Danius, segretario permanente dell'Accademia, in un'intervista alla radio di Stato svedese Sr -, ricevendo delle risposte molto cordiali: per ora, ciò è di certo sufficiente".

Dylan, questo si leggeva nella motivazione del premio, "ha creato delle nuove espressioni poetiche all'interno della tradizione della grande canzone americana", abbastanza - per l'Accademia - per insignirlo di un Nobel. Se a lui abbia fatto piacere, ancora non è per nulla chiaro.

Commenti

baio57

Lun, 17/10/2016 - 17:52

Se rinuncia al Milione di euro ,allora è veramente un grande!

venessia

Lun, 17/10/2016 - 18:01

grande BOB

giovauriem

Lun, 17/10/2016 - 18:49

se si risvegliasse alfred nobel sapete dove vi metterebbe la dinamite ? avete indovinato !

manfredog

Lun, 17/10/2016 - 19:39

Sarebbe veramente un gesto che gli farebbe onore se rinunciasse, con la motivazione che lui, il nobel per la letteratura, non è la persona giusta alla quale l'accademia doveva assegnarlo; dopodiché, sicuri che non l'avrebbe fatto solo per pubblicità (rinuncerebbe ad un bel po' di denaro), l'accademia si renderebbe conto che come acca e demia non capisce né un acca né tanto meno una demia, anche se non ho la più pallida idea di cosa sia una demia..!! mg.

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Lun, 17/10/2016 - 19:41

E quindi??????

Ritratto di BenFrank

BenFrank

Lun, 17/10/2016 - 20:57

Li sta prendendo, e giustamente, per il "bottom"!

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Lun, 17/10/2016 - 21:04

Secondo me, Bob non andrà a Stoccolma.

audionova

Mar, 18/10/2016 - 00:26

io fossi in lui li prenderei e li donerei per pagare il viaggio ai migranti su una nave sicura e li porterei davanti a casa vostra.

Maver

Mar, 18/10/2016 - 09:26

Non mi meraviglierei se Dylan rifiutasse il Nobel nel qual caso la scelta non sarebbe certo dettata da rispetto verso il mondo letterario. L'artista ha molto da temere da questo riconoscimento che lo farà diventare un'istituzione inserendolo di fatto "nell'accademia". Dylan non ha costruito la sua carriera solo sulla denuncia sociale essendo soprattutto un'anticonformista impenitente (al limite del dandismo). Convivere con la consapevolezza di essere divenuto materia di studio obbligatorio potrebbe costituire uno dei suoi peggiori incubi.