Luke Perry, il certificato di morte rivela le cause del decesso

È stato reso noto il certificato di morte dell'attore Luke Perry, morto a soli 52 anni nell'ospedale St. Joseph di Los Angeles

La morte di Luke Perry è stata causata da un ictus ischemico. A darne la certezza è stato il ceritificato di morte dell'attore, ottenuto da varie testate che, stando a quanto riportato dai medici di Los Angeles, hanno potuto escludere qualsiasi altra causa per il decesso dell'attore di Beverly Hills 90210.

Il sito di informazione The Blast è riuscito ad ottenere una copia del certificato redatto dal servizio di sanità della città di Los Angeles. Nel documento ufficiale si può leggere, nello spazio dedicato alla causa della morte, la dicitura: "ischemic cerebrobascular accident".

In altre parole Luke Perry ha perso la vita a seguito di un ictus ischemico, che ha bloccato l'afflusso di sangue. Il malanno che ha colpito l'attore è opposto a quello che viene definito ictus emorragico e che avviene per colpa della rottura di un vaso sanguigno.

Il Dylan McKay di Beverly Hills 90210 è morto all'ospedale St. Joseph di Burbank, a Los Angeles, dopo giorni di coma e agonia. La corsa in ospedale dopo la chiamata al 911 non ha portato alcun esito positivo, perché l'attore è morto pochi giorni dopo, circondato dalla famiglia, dagli amici e dalla fidanzata alla quale aveva da poco fatto la proposta di matrimonio.


Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?