Mikaela Calcagno, finalmente una giornalista che fa infuriare gli allenatori

Dopo aver fatto arrabbiare Sinisa Mihajlovic, la bionda giornalista si porta a casa anche un battibecco con lo juventino Allegri

Bella, è bella. Brava, è brava. E allora perché fa infuriare quasi tutti gli allenatori della serie A? Bella domanda. Lei è Mikaela Calcagno, biondissima giornalista sportiva di Mediaset. L'Ilaria D'Amico del Biscione, per capirci.

Eppure, tra lei e la compagna del campione Gigi Buffon, c'è un'enorme differenza: i tecnici delle più importanti squadre di calcio si permettono di trattare "a pesci in faccia", come si usa dire, la simpatica Mikaela, mentre con le giornaliste sportive delle altre reti, questo "lusso" non se lo concedono.

Ma perché? Questione di feeling risponderebbe Riccardo Cocciante. "Impostazione aggressiva: se c’è da fare domande cattive, non mi tiro indietro", aveva dichiarato la giornalista. Ma sarà solo questa sua "sfrontatezza" giornalistica a far saltare i nervi agli allenatori? Mmm, difficile. Non sarà certo per la sua relazione amorosa con l'ex arbitro e proprietario del Bari, Gianluca Paparesta, che gli allenatori ce l'hanno con lei? Chissà. Che sia, allora, per la dichiarata fede calcistica per la Sampdoria? Forse. Potrebbe essere davvero tutto. E niente.

Fatto sta che dopo aver fatto arrabbiare Sinisa Mihajlovic, Mikaela si porta a casa anche un bel battibecco con lo juventino Massimiliano Allegri. Entrambi, calcisticamente parlando, non se la passano bene, però, prendersela con una signora è davvero poco elegante. "Qualche volta forse mi perdonano un po’ di più perché penso che a rispondere male a una donna ci si pensi un attimo". Sì, un'attimo fuggente.

Commenti

Palladino

Mar, 29/09/2015 - 15:12

Brava Michaela falli neri questi palloni gonfiati.

Titanio

Mar, 29/09/2015 - 16:20

Mah, francamente una donna a parlare di Calcio la vedo proprio male, mi chiedo quale sia la sua cultura Calcistica e quindi da quale pulpito sia in grado d'interagire con chi di calcio ne mastica giocando o allenando da quando aveva 3 anni...durerà poco

handy13

Mar, 29/09/2015 - 17:13

...Brava Mikaela,...le domande NON sono mai stupide,...lo SONO le risposte a volte,...e poi chiedere cosa manca rispetto all'anno scorso, ci sta,....Allegri poteva dire che mancano gli infortunati,..che NON è facile sostituire un Tevez,..ecc.ecc...Mikaela-Allegri 1-0

risorgimento2015

Mar, 29/09/2015 - 18:38

Ma`... chiudiamo con il calcio? che e` un circo pieno di marionette, specialmente le donne . Provate a chiedere a tutte queste BANBOLE come si tira una punizione a EFFETTO ALL` UNGHERESE? E` un industria per spellare i soldi a gli ITALIANI.

Ritratto di Andrea B.

Andrea B.

Mar, 29/09/2015 - 18:56

@Titanio: ma adesso per disquisire di pallone servirebbe addirittura "cultura"?? Ma mi faccia il piacere, come diceva l'immortale principe Antonio De Curtis, in arte Totò :-))

releone13

Gio, 01/10/2015 - 13:45

adesso magari capisci che per essere brave giornaliste non basta avere le tette!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!