La Iaaf detta le regole alla Russia. ​"Tolleranza zero sul doping"

L'associazione mondiale di atletica leggera ha fissato i criteri che la Russia dovrà rispettare per essere riammessa alle gare. Intanto martedì il Cio potrebbe ammettere alle Olimpiadi gli atleti "puliti"

Il team Olimpico russo sfila alle Olimpiadi di Pechino

Trentadue anni dopo Los Angeles, la nazionale russa di atletica leggera non parteciperà alle Olimpiadi. E se l'approccio alla lotta al doping non dovesse cambiare, la Russia dovrà rinunciare anche agli altri incontri internazionali. Il percorso da seguire per la riammissione lo ha tracciato la Iaaf, l'organizzazione mondiale di atletica leggera. E passa da tre punti.

Innanzitutto il rispetto delle regole dell'agenzia mondiale dell'antidoping, la Wada, e della Iaaf stessa. Poi l'allestimento di controlli indipendenti da parte della Rusada, l'agenzia antidoping russa. Infine la Iaaf chiede che il reinserimento degli atleti di Mosca in competizioni internazionali non comprometta l'integrità delle competizioni e dei risultati.

La Iaaf prevede tempi lunghi per la riabilitazione dell'atletica russa. Si parla di un anno e mezzo, forse due. Dal report di 16 pagine pubblicato ieri dalla task force che si è occupata del caso si evince che la cultura del doping è ben radicata nello sport russo. Per questo Mosca dovrà lavorare a fondo per cambiare la situazione.

"La RusAF dovrà dimostrare una cultura di tolleranza zero nei confronti del doping nello sport", ha comunicato l'associazione internazionale di atletica. "RusAF, Rusada e le autorità pubbliche in Russia, lavorando in collaborazione, dovranno dimostrare di aver creato una struttura antidoping efficace per far emergere e scoraggiare trucchi, e fornire sicurezza e protezione per gli atleti puliti sia all’interno che all’esterno della Russia".

Russia fuori dai Giochi

Nel 1984 la Russia boicottò i Giochi olimpici americani. Eravamo in piena Guerra Fredda. L'esclusione dalle Olimpiadi di Rio de Janeiro di quest'anno sarà parziale perchè coinvolgerà solo la squadra di atletica leggera. Un'assenza comunque molto pesante. A Londra l'atletica russa portò a casa 17 medaglie, di cui 7 d'oro. L’ultima possibilità di presentare qualche atleta a Rio, sarà martedì 21 a Losanna.

Quel giorno il Cio potrebbe decidere di far gareggiare almeno gli atleti puliti, quelli senza precedenti di doping nè sospetti.

Commenti
Ritratto di armandoesse

armandoesse

Sab, 18/06/2016 - 13:02

Come se solo gli atleti russi si dopassero , gli americani no? è ora che l'America la smetta di dettare regole agli altri non ha nessuna patente per dare lezioni .

Ritratto di caribou

caribou

Sab, 18/06/2016 - 16:09

Comunque cominciate a mettere insieme un paio di "idee" su come offendere la Russia e Putin, sembra che l`amicone di Silvio abbia detto che l`Italia deve essere fiere di avere Renzi come primo ministro! Non fatelo sapere a Silvio mentre è ancora sotto cura!!!

Cheyenne

Sab, 18/06/2016 - 16:43

la iaaf è dominata dagli usa e decide quello che decidono gli usa (vedi atleti greci sconosciuti che vinsero medaglie alle olimpiadi di atene e cinesi alle olimpiadi di pechino tutti chiaramente dopati)

ziobeppe1951

Sab, 18/06/2016 - 17:19

Caribou...16.09....quando ci sono di mezzo gli interessi diventa buona anche la sbobba (brodaglia di aspetto e sapore sgradevole)

Massimo25

Sab, 18/06/2016 - 18:35

Putin per lo conosce é stato chiaro nella sua ironia,basta guradre come osserva Renzi nelle immagini..sarebbe come dire avete un ciarlatano come primo ministro,un buffone da circo...state attenti..

paolonardi

Sab, 18/06/2016 - 20:02

I parsi dell'est hanno sempre dopato pesantemente i loro atleti per affermare la superiorita' del socialismo. Vi ricordate le atlete, con sospetto di travestitismo, della Germania est che mietevano successi come quelle della CCCP che smisero improvvisamente di vincere quando fu istituito una spece di esame del DNA e la ricerca di ormoni anabolizzanti.

paolonardi

Sab, 18/06/2016 - 20:04

armandoesse e caribu accendete il cervello prima di scrivere cavolate.

Ritratto di caribou

caribou

Sab, 18/06/2016 - 22:13

ziobeppe1951: Grazie per aver spiegato dettagliatamente il sapore della sbobba! Non ho avuto ancora occasione di provarla, mi fido di lei!