La strana coppia diventa pièce

Neil Simon e la sua tagliente ironia non passano mai di moda e a quarant'anni dal celebre film La strana coppia, tratto dal suo omonimo capolavoro e realizzato nel 1968, i due protagonisti dell'opera, acclamata in tutto il mondo, tornano alla carica sul palcoscenico del Nuovo Teatro Oscar. Le battute e le situazioni create dal prolifico commediografo newyorkese 81enne, divenuto famoso nella sua lunga carriera anche per Appartamento al Plaza, rivivono da oggi fino al lunedì sotto i riflettori di via Lattanzio 58.
Ritratto graffiante della media borghesia americana, la trama ruota attorno alle vite di Felix Unger e Oscar Madison, che, separatisi dalle rispettive consorti, si trovano a vivere assieme, sotto lo stesso tetto, con tutti i guai e le liti che ne derivano in un intreccio ricco di equivoci e colpi di scena. La quotidianità con le sue peripezie e le diversità caratteriali dei due amici, l'uno lagnoso igienista che rimpiange l'ex moglie e l'altro cronista e assiduo giocatore di poker perennemente squattrinato, sono dunque al centro del brioso spettacolo diretto da Maria Gabriella Giovannelli e interpretato da Marco Bruto e Enrico Redaelli. Per cinque serate i due attori, assieme ad altri giovani interpreti, come Barbara Alessi e Ivonne Franceschini, nella parte delle due ex mogli, Gwendolyn e Cecily, si troveranno nel non facile compito di impersonare gli stessi ruoli del lungometraggio diretto da Gene Sachs e interpretato dall'impareggiabile duo comico, Jack Lemmon-Walter Matthau, un'accoppiata che ha segnato la storia del cinema.
La strana coppia
Teatro Oscar
Da oggi a lunedì
Per informazioni 02-55196754