Valanghe, morta turista francese

La turista Stephane Gresset è deceduta all'Ospedale San Raffaele di Milano dopo che era stata invistita da una valanga in Valtellina. Illeso il marito

Sondrio - E' morta ieri all'ospedale San Raffaele di Milano la donna francese che nella tarda mattinata di domenica era stata investita da una slavina sul monte Olano, in Val Gerola mentre praticava lo sci-alpinismo con il marito (uscito miracolosamente illeso). La notizia del decesso della turista Stephane Gresset, 28 anni, che risiedeva a Saint Georges (Francia), è stata comunicata dall’ospedale al Sagf della Guardia di Finanza di Sondrio, intervenuta domenica per i soccorsi dei due coniugi d’oltralpe. Il marito e i familiari della 28enne hanno concesso l’autorizzazione all’espianto degli organi.

Seconda vittima Con la morte della francese sale così a due il bilancio delle vittime delle valanghe dello scorso fine settimana in Valtellina, dopo la morte agli Ospedali Riuniti di Bergamo del 71enne Emilio Borgonovo, investito da una slavina a Bormio per la quale è in carcere da domenica il suo amico Gabriele Volontè, 29 anni, di Inverigo (Como), che sarà interrogato oggi dal gip