"Vendola? Quello con l'orecchino sul pendolo?" Fede-show alla Zanzara contro le parole di Nichi

Il presidente della regione Puglia aveva parlato di Fede come di un "procacciatore di droga e prostitute". Non si fa attendere la risposta di Emilio Fede che, alla Zanzara, mette in piedi un cabaret dedicato alle parole di Vendola

Roma - Non si è fatta attendere la risposta di Emilio Fede alle parole che gli ha dedicato ieri Vendola, nel suo discorso sulla immoralità della politica italiana. Il direttore del tg4 ha allestito un cabaret in onda alla Zanzara, su Radio24, buttando la questione in satira.

Sono lontani i tempi in cui Nichi parlava del Cav in ben altri termini. "E' sempre affettuoso nei miei confronti. Ha avuto delle delicatezze umane di cui gli sono grato", diceva Vendola solo qualche mese fa. Ora preferisce attaccare frontalmente. "L’idea che per cambiare un ciclo si debba coltivare odio verso chi incarna il potere non funziona più", diceva, ed ora? Ora insulta e sproloquia. "Ci fa vergognare il fatto che quattro vecchi, maschi e un pò rinc... possano entrare nella politica e sporcarla. - dice facendo i nomi, tra i quali compare anche Emilio Fede". E nel momento in cui Vendola perde il suo consueto eloquio pomposo e immaginifico, dedicando alla politica italiana un discorso davvero poco poetico, Fede risponde, con la satira che l'occasione gli impone.

Pendolo chi? "Vendola? Quello con l'orecchino sul pendolo? Ma è un poveretto, uno che porta l'orecchino. Una volta mi stava anche simpatico". Una volta. Ora Fede parla in falsetto, fa battute - il più delle volte oscene -, imita il dialetto pugliese, dimostra quanto poco gli importi di un discorso che sembra non toccarlo minimamente . "Dica quel che gli pare, tanto in questo paese lo fanno tutti", una frase che riassume bene il senso del suo intervento radiofonico. "Vendola, Pendolo, come si chiama? Bisogna capirlo davanti e di dietro. Non mi sento neanche di querelarlo poveretto, mi fa pena. Dica quel 'cazzo' che gli pare, senza che la parola lo ecciti, questo è chiaro".

E poi le escort e le coca "Droga dice? Ma se non mi sono neppure mai fatto un tiro. L'unica tirata che mi sono fatto in vita mia è stata la 24ore di diretta per la guerra in Irak - azzarda. Io non procaccio nessuna escort, sono io che a mezzanotte mi metto la minigonna e gli orecchini e vado in Buenos Aires a procacciare". I conduttori cercano di spostare la questione su un altro argomento, si parla di carceri e di amnistia. "Carcere? Va a finire che ci finirò anche io. Quando sarò lì Vendola mi verrà a trovare. Però mi paro il culo".

Il giro della patonza E sul contenuto delle intercettazioni, sul "giro di patonza" è caustico Fede, che candidamente ammette di non averne mai vista. "Mi sento di smentire. Se mai patonza è girata, di certo non l'ha fatto nella mia direzione. In più sono un uomo sposato e come giustamente dice il Cavaliere mia moglie è la cosa migliore della mia vita."