Agrigento, raccoglie verdure e viene investito dal treno

Stava raccogliendo verdure e lumache vicino ai binari: travolto e ucciso dal treno. Forse un malore gli ha impedito di evitare l'impatto fatale

Agrigento, raccoglie verdure e viene investito dal treno

Stava raccogliendo verdure e lumache vicino ai binari. Ma un treno, lo ha travolto e ucciso. È successo lungo la tratta ferroviaria che collega Canicattì ad Agrigento, esattamente all’altezza del cosiddetto Ponte obliquo. La vittima di chiamava Giovanni Di Grigoli e aveva 48 anni.

Sul posto gli agenti della Polfer, i carabinieri di Canicattì e il medico legale ai quali è stato affidato il compito di ricostruire la dinamica dell'incidente, e stabilire se si sia trattato di un incidente, come al momento si propende. Interrogati il macchinista e il capotreno. Secondo gli inquirenti, l’uomo potrebbe essere stato colto da un malore e non sarebbe stato in grado di evitare l’impatto fatale. Esclusa una volta per tutte, dunque, l’ipotesi del suicidio. Vicino la tratta ferroviaria gli agenti della polizia ferroviaria avrebbero anche trovato la sua Renault Twingo parcheggiata. L'uomo era un agricoltore, secondo una prima ricostruzione, stamattina si trovava vicino ai binari, dopo aver posteggiato la sua auto, per raccogliere ortaggi, che poi avrebbe rivenduto quando è stato colpito dal convoglio. Stando alle attuali informazioni, s'è trattato di un vero e proprio incidente ferroviario mortale. Il treno che ha ucciso il bracciante agricolo era quello partito da Canicattì verso il capoluogo provinciale alle 6,40 circa, quello utilizzato dagli studenti pendolari di Racalmuto e Grotte in maniera particolare. La vittima era celibe. Sotto choc l'intera città di Canicattì, ma anche tutti i comuni limitrofi.

Commenti