Casa messa all'asta dalla banca, disperato dà fuoco alla famiglia

Ha un debito di 10mila euro: la banca gli pignora la casa e la mette all'asta. L'uomo di dà fuoco: la fiammata investe famigliari e polizia

Nel tentativo di opporsi allo sfratto dalla casa pignorata dalla banca perché non pagava il muoto, Giovanni Guarascio si è cosparso di benzina e ha appiccato il fuoco. Nell’incendio che ne è seguito sono rimasti ustionati gravemente anche la moglie, la figlia e due agenti di polizia che erano intervenuti per calmarlo. È accaduto a Vittoria (in provincia di Ragusa) oggi pomeriggio, al termine di una mattinata carica di tensione, iniziata quando l’acquirente dell’immobile, messo all’asta dall’istituto di credito, si era presentato con il suo avvocato e un ufficiale giudiziario per entrarne in possesso.

Tutti i cinque feriti sono al momento ricoverati mell’ospedale "Guzzardi" di Vittoria. Il più grave è il capofamiglia 64enne, ma sono preoccupanti anche le condizioni della moglie Giorgia Famà (64 anni) e dei poliziotti Antonio Terranova e Marzo Di Raimondo, entrambi in servizio alle volanti del commissariato di Vittoria. Meno gravi, in apparenza, le condizioni della figlia. Guarascio aveva accumulato un debito di 10mila euro con la banca che, per questo motivo, aveva pignorato la casa e l’aveva messa all’asta. Era stata acquistata, per circa 26mila euro, e il nuovo proprietario non era riuscito a entrare in possesso dell’immobile perché l'uomo si rifiutava di liberarlo. Guarascio aveva addirittura murato con conci di tufo la porta d’ingresso della casa, cui si poteva accedere solo atrraverso un garage, in modo da "blindarsi" all'interno.

Questa mattina il nuovo proprietario si è presentato con l'avvocato e l'ufficiale giudiziario. In quel momento è iniziata un'estenuante trattativa con Guarascio. I toni si sono inaspriti subito. Tanto che sul posto è intervenuta la polizia per cercare di riportare la calma. Improvvisamente, mentre gli agenti cercavano di placare la disperazione di Guarascio, l’uomo si è versato addosso la benzina e si è dato fuoco. La fiammata ha investito i due poliziotti, la moglie e la figlia. Subito sono intervenuti i soccorsi e gli ustionati sono stati traferiti in ambulanza all’ospedale "Guzzardi".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

mifra77

Mar, 14/05/2013 - 18:02

Naturalmente il direttore di quella banca continua a dormire sogni tranquilli!

Ritratto di rapax

rapax

Mar, 14/05/2013 - 18:18

vogliamo o no BLOCCARE LE ASTE, sulle prime case!! Vogliamo o no mettere la impignorabilità della prima casa come un caposaldo del DIRITTO?? non si può portare via la PRIMA CASA E MOLTO SPESSO UNICA!! in questo momento è fondamentale!! su questo argomento alla criminale e predatrice SINISTRA non è mai uscito un fiato!!

Ritratto di unLuca

unLuca

Mar, 14/05/2013 - 18:26

Grazie Professor Monti ...............

Ritratto di unLuca

unLuca

Mar, 14/05/2013 - 18:26

Grazie Professor Monti ...............

meloni.bruno@ya...

Mar, 14/05/2013 - 18:43

Lo stato è vicino ai cittadini,un giorno solo!per chiedergli il voto,l'italia è una republica fondata sul lavoro!Quale? Dove sono finite le case popolari che avrebbero dovuto costruire con i soldi della gescal?Hanno fatto massacrare l'ambiente facendo costruire in ordine sparzo,vecchie case nei centri che cadono a pezzi e pretendono anche di fargli pagare l'affitto!(L'IMU!)La burocrazia statale va a braccetto con l'usurai legalizzati da loro,,in Austria una bellissima casa popolare l'affitto è di 50euro mensili per chi non ha la possibilità di comprarla,e qui mi fermo dovrei continuare all'infinito.

Ritratto di TuttiAKASAtour

TuttiAKASAtour

Mar, 14/05/2013 - 18:51

giù le grinfie dei MASSONI dalla prima casa, NO all'imu, SI all'impignorabilità della prima casa. la prima casa E' SACRA

Ritratto di TuttiAKASAtour

TuttiAKASAtour

Mar, 14/05/2013 - 19:00

SAPPIAMO BENE CHI SONO I RESPONSABILI DEL DISASTRO ITALIA, SONO ANCORA LI TUTTI AL LORO POSTO RIVOTATI E PREMIATI, UNA GUERRA AVREBBE FATTO MENO DANNI ECONOMICI, E' UNO SCANDALO TUTTO ITALIANO

Massimo Bocci

Mar, 14/05/2013 - 19:09

Le Banche, (strozzinaggio) UE- Euro, quelle che prendono il denaro al 1% e chiedono il 25 (sempre che lo diano in Trinacria),insomma o come il MPS che prima della gestione comunista nel 99, aveva 15 miliardi di patrimonio (dopo la cura del sol dell'avvenire) 15 miliardi di buco, 15+15 = 30 sono i miliardi che i compagni di merende si son fumati, certo fumano questi comunisti (ladri!!), ma torniamo in Trinacria, terra di sole e a quel poveretto agevolato dal sistema UE-Euro, avrà pensato che dato doveva lasciare il lavoro di una vita (da sfruttato,sfrattato) tanto valeva vedere se perlomeno si poteva fare un bel fuoco di una vita da sfruttato,purtroppo ha coinvolto anche altri personaggi e famigliari,ma si sa quando come diceva il mortadella nel 2001 (all'ingresso nella truffa Euro, gli stati uniti d'Europa) per entrare (da servo oltre la retta di 2 miliardi mese) ci rapinarono subito la meta' dei vostri soldi il resto ve li scuciamo piano,piano, poi arrivo' il contrordine dei veri padroni il Reich (4) di mele di ferro, che da padroni (democratici come i comunisti) impongono, requisizione coatte agli asserviti (schiavi, NOI i truffati!!!), questo succede quando un popolondi coglioni si avvale di comunisti, che oltre ad essere un insaccato (avariato) e' anche un rinomato e comprovato anti Italiano (ladro!!) che ha svenduto il suo popolo per salvare il culo al suo regime.......COMUNISTA- CATTO di ladri e mafia 47.

forbot

Mar, 14/05/2013 - 19:16

Se avete debiti con le Banche, non aspettate che queste ve le pignorino, ma datevi subito da fare per venderle da voi. Perchè se una casa vale cento, all'asta le banche si accontentano di rientrare anche solo delle loro misere dieci. A parte che questo non è il momento di vendere. Poi, ci sono diversi sistemi che vengono usati dai frequentatori d'aste, in combutta fra di loro, per rilevare il tutto a molto poco. Auguro a nessuno di ritrovarsi in un simile frangente. Comprendo il gesto disperato di quest'uomo a cui và la mia solidarietà.

chiara 2

Mar, 14/05/2013 - 19:24

Guarda caso proprio ora che servirebbero case a canone convenzionato, ti senti dire che per gli italiani non ce ne sono. Peccato, rispondo io, che quelle che voi avete regalato ai vostri carrrrissssimi selvaggi prolifici e sanguisughe le abbiamo pagate noi.

gedeone@libero.it

Mar, 14/05/2013 - 19:52

La prima casa di ogni cittadino Italiano deve essere IMPIGNORABILE, specie quando il debito del cittadino è risibile come in questo caso. Questi signori (banche ed equitalia) sono i veri affamatori degli Italiani.

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Mar, 14/05/2013 - 20:26

A questo poveraccio hanno pignorato la casa per un debito di 10000€ e l'hanno venduta per la miseria di 26000€. Vista l'aria di repressione che tira, non aggiungo altro.

Ritratto di stock47

stock47

Mar, 14/05/2013 - 21:08

Grazie a Euro e a Unione Europea, oltre ai suicidi, la fame che avanza, la disoccupazione, la cittadinanza regalata ai clandestini solo perchè calpestano il suolo italiano, l'occhio di riguardo agli stranieri criminali, il regalargli Case con i soldi degli italiani, adesso è anche iniziato l'esproprio della Prima Casa degli italiani che debbono decidersi ad andare via dall'Italia o ad abitare nelle caverne, ammesso che ne riescano a trovare una libera!

cgf

Mar, 14/05/2013 - 21:09

pignorare la casa per 10mila euro? che banca!!

Il giusto

Mar, 14/05/2013 - 21:18

...e anche di questo ringraziamo il decennio ddel comunista silvio!Ha fatto piu' danni della 2 guerra mondiale!!!

peter46

Mar, 14/05/2013 - 21:30

Famà,Famà....e perchè lasciare "fuori"l'acquirente speculatore delle Tue disgrazie?Non dovevi lasciarlo "vincere facile"...così,tanto per far capire che sui poveri disgraziati...non si specula...Dio non voglia ma non mancherà molto che si tornerà a "colpire uno per educare cento".

Ritratto di scappato

scappato

Mar, 14/05/2013 - 22:40

10,000 euro? quante case si potrebbero risparmiare, invece di bruciare milioni inventando processi a Berlusconi?

HaroldTheBarrel

Mer, 15/05/2013 - 08:08

Ma di che banca si tratta? Perché non se ne cita il nome?

lisanna

Mer, 15/05/2013 - 08:14

Perdere la casa per 10000 euro! sono tantissimi per chi non li ha , ma vogliamo paragonarli alle centinaia di milioni che le banche hanno elargito per es a quel delinquente di Ligresti? Non mi pare che anche se fallito voglia darsi fuoco (magari!) e neanche a causa delle perdite salterà le vacanze!!!! E' una vergogna, e i magistarti fanno i processi Ruby!

franco@Trier -DE

Mer, 15/05/2013 - 15:53

scappato hai ragione, se lo avessero messo in galera subito si sarebbero risparmiati molti soldini.