Covid rallenta:16mila contagi, risalgono decessi e ricoveri

Netta frenata dei nuovi casi. Tornano sopra 600 i morti. In risalita indice di positività (12,5%) e ricoveri ordinari. Lombardia sotto i 2mila contagi

Sono 16.377 i nuovi contagi di lunedì 30 novembre, a fronte di 130.524 tamponi processati nelle ultime 24. Ieri i casi erano stati 20.648 su 176.934 test effettuati. Risalgono a 672 i morti (ieri: 541). In salita anche il rapporto tra positivi e tamponi. Dall'11,6% di ieri passa a 12,5%. Le terapie intensive calano di 9 unità (in totale sono 3.744). Mentre i ricoveri in regime ordinario aumentano di 308 unità (in totale sono 33.187). In Emilia Romagna e Veneto oltre 2mila casi, in Lombardia 1.929.

VALLE D'AOSTA

Sono 47 i nuovi positivi in Valle d'Aosta per un totale di 6.510 da inizio pandemia, secondo i dati del bollettino regionale. I positivi attuali sono 1.317, 133 in meno di ieri, di cui 124 ricoverati presso l'ospedale Parini di Aosta. Tra questi 11 sono in terapia intensiva e 1.182 invece sono le persone attualmente in isolamento domiciliare. Sono 315 invece i decessi da inizio pandemia, 4 in più rispetto a ieri.

VENETO

Il Veneto ha registrato oggi 2.003 nuovi positivi al Covid, per complessivo 145.592 infetti da inizio dell'epidemia. Lo riferisce il bollettino della Regione Veneto aggiornato alle ore 8 di stamani. Sale anche il numero dei decessi: sono 34 le vittime in più rispetto a ieri, per un totale di 3.711 morti tra ospedali e case di riposo dal 21 febbraio scorso ad oggi. Gli attualmente positivi sono 80.665 (+954). Sale ancora la pressione sugli ospedali: i pazienti Covid in area non critica sono ad oggi 2.608 (+26), quelli in terapia intensiva 339 (+8).

PIEMONTE

Sono 1.185 i nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 in Piemonte, pari al 9,6% dei 12.290 tamponi eseguiti. Dei 1185 nuovi casi, gli asintomatici sono 501, pari al 42,2%..Il totale dei positivi da inizio pandemia diventa quindi 167.516, così suddivisi su base provinciale: 89.234 Torino, 22.980 Cuneo, 14.487 Alessandria, 12.903 Novara, 7.769 Asti, 6..370 Vercelli, 5.820 Biella, 5.503 Verbano Cusio.Ossola, oltre a 929 residenti fuori regione ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 1.521 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

FRIULI VENEZIA GIULIA

Oggi in Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati 575 nuovi contagi di coronavirus (l'8,24 per cento dei 6980 tamponi eseguiti) e 21 decessi da Covid-19. Lo ha comunicato il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Le persone risultate positive al virus in regione dall'inizio della pandemia ammontano in tutto a 30.650, di cui: 7.264 a Trieste, 13.518 a Udine, 5.768 a Pordenone e 3.733 a Gorizia, alle quali si aggiungono 367 persone da fuori regione. I casi attuali di infezione risultano essere 14.876. Diminuiscono a 55 i pazienti in cura in terapia intensiva e aumentano a 633 i ricoverati in altri reparti. I decessi ammontano complessivamente a 838, con la seguente suddivisione territoriale: 306 a Trieste, 313 a Udine, 180 a Pordenone e 39 a Gorizia. I totalmente guariti sono 14.936, i clinicamente guariti 361 e le persone in isolamento 13.827.

EMILIA ROMAGNA

Dall'inizio dell'epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 123.073 casi di positività, 2.041 in più rispetto a ieri, su un totale di 10.992 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è del 18,5%. Dei nuovi contagiati, 1.189 sono asintomatici individuati nell'ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 390 erano già in isolamento al momento dell'esecuzione del tampone, 345 sono stati individuati all'interno di focolai già noti. L'età media dei nuovi positivi di oggi è 48,1 anni. Sui 1.189 asintomatici, 456 sono stati individuati grazie all'attività di contact tracing, 88 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 25 con gli screening sierologici, 8 tramite i test pre-ricovero. Per 612 casi è ancora in corso l'indagine epidemiologica.

LAZIO

Nel Lazio sono 90.201 i casi attualmente positivi a Covid-19, di cui 3.384 ricoverati, a cui si aggiungono 350 pazienti in terapia intensiva e 86.467 in isolamento domiciliare. Dall'inizio dell'epidemia, i guariti sono in totale 27.212, i decessi 2.367 e il totale dei casi esaminati è pari a 119.780. Questo il bollettino aggiornato della Regione Lazio.

TOSCANA

In Toscana sono 103.441 i casi di positività al Coronavirus, 893 in più rispetto a ieri (506 identificati in corso di tracciamento e 387 da attività di screening). I nuovi casi sono lo 0,9% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono del 4,2% e raggiungono quota 58.774 (56,8% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.568.208, 10.383 in più rispetto a ieri, di cui l'8,6% positivo. Sono invece 3.742 i soggetti testati oggi (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 23,9% è risultato positivo. A questi si aggiungono i 1.027 tamponi antigenici rapidi eseguiti oggi. Gli attualmente positivi sono oggi 42.026, -3,5% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.862 (6 in meno rispetto a ieri), di cui 278 in terapia intensiva (stabili). Si registrano 40 nuovi decessi: 28 uomini e 12 donne con un'età media di 82,7 anni. Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale - relativi all'andamento dell'epidemia in regione. L'età media dei 893 casi odierni è di 50 anni circa (l'11% ha meno di 20 anni, il 23% tra 20 e 39 anni, il 33% tra 40 e 59 anni, il 21% tra 60 e 79 anni, il 12% ha 80 anni o più).

ABRUZZO

Sono 556 i nuovi casi di coronavirus rilevati oggi in Abruzzo, per un totale di 28.024 contagi dall'inizio della pandemia. I nuovi positivi con età inferiore ai 19 anni sono 76, di cui 18 in provincia dell'Aquila, uno in provincia di Pescara, 17 in provincia di Chieti e 40 in provincia di Teramo. Lo si evince dal bollettino diffuso dalla Regione. Nelle ultime 24 ore sono stati segnalati 7 nuovi decessi, di età compresa tra 71 e 89 anni, 2 in provincia dell'Aquila, 4 in provincia di Teramo e 1 in provincia di Chieti. Il totale sono 893 le vittime da Covid-19 in regione dall'inizo dell'emergenza. I dimessi-guariti sono invece 8.939, 396 in più rispetto a ieri. Gli attualmente positivi in Abruzzo, invece, sono 18.192, 152 in più rispetto all'ultima comunicazione.

PUGLIA

Oggi sono stati registrati 1101 casi positivi su 4.151 test per l'infezione da Covid-19 coronavirus: 515 in provincia di Bari, 69 in provincia di Brindisi, 87 nella provincia BAT, 198 in provincia di Foggia, 65 in provincia di Lecce, 162 in provincia di Taranto, 5 residenti fuori regione. Inoltre sono stati registrati 30 decessi: 14 in provincia di Bari, 3 in provincia di Brindisi, 9 in provincia di Foggia, 4 in provincia di Taranto. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 784.515 test., 14.065 sono i pazienti guariti e 38.772 sono i casi attualmente positivi.Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 54.320.

CAMPANIA

Più guariti che nuovi casi nel bollettino odierno dell'Unità di crisi della Regione Campania. Sono 1.626 i casi di coronavirus emersi nelle ultime 24 ore in Campania dall'analisi di 14.286 tamponi. La percentuale di tamponi positivi sul totale dei tamponi analizzati è pari all'11,3%. Dei 1.626 nuovi positivi, 195 sono sintomatici e 1.431 sono asintomatici. Il totale dei positivi in Campania dall'inizio dell'emergenza sale a 155.319, mentre sono 1.586.159 i tamponi complessivamente analizzati. Nel bollettino odierno della Campania sono inseriti 42 nuovi decessi; in una nota si specifica che 18 sono deceduti nelle ultime 48 ore e 24 sono deceduti in precedenza, ma registrati ieri. Il totale dei deceduti in Campania dall'inizio della pandemia sale a 1.673. Sono 1.843 i nuovi guariti: il totale dei guariti è 49.119.

BASILICATA

La task force della Regione Basilicata comunica che nei giorni 28 e 29 novembre sono stati processati 2.119 tamponi per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 282 (e fra questi 261 residenti in Basilicata) sono risultati positivi.

SICILIA

Sono 1.138 su 8.965 tamponi processati i nuovi casi di Covid-19 registrati nelle ultime ore in Sicilia, dove il numero dei positivi sale a 40.624. Il dato è contenuto nel bollettino quotidiano del ministero della Salute, da cui emerge che le vittime in un solo giorno sono state 49 (1.555 dall'inizio dell'emergenza sanitaria) e i guariti 949. Degli attuali positivi i ricoverati con sintomi sono 1.522, mentre si trovano in terapia intensiva 241 pazienti. Questa la ripartizione su base provinciale dei nuovi casi: 288 a Palermo, 503 a Catania, 98 a Messina, 73 a Ragusa, 7 a Trapani, 30 a Siracusa, 72 ad Agrigento, 43 a Caltanissetta e 24 a Enna.

CALABRIA

In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 354.571 soggetti per un totale di tamponi eseguiti 364.247 (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test). Le persone risultate positive al Coronavirus sono 16.714 (+ 270 rispetto a ieri), quelle negative 337.857. Sono questi i dati giornalieri relativi all'epidemia da Covid-19 comunicati dal dipartimento Tutela della Salute, che fanno registrare 400 ricoverati (-5), 42 persone in terapia intensiva (-1), 5.449 guariti/dimessi (+310) e 295 morti (+14). I casi attualmente attivi sono 10.970.

SARDEGNA

Sono 21.475 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall'inizio dell'emergenza. Nell'ultimo aggiornamento dell'Unità di crisi regionale si registrano 329 nuovi casi, 157 rilevati attraverso attività di screening e 172 da sospetto diagnostico. Si registrano 8 decessi (444 in tutto). Le vittime: tre residenti nella Città Metropolitana di Cagliari, due nella provincia del Sud Sardegna e tre rispettivamente nelle province di Sassari, Oristano e Nuoro. In totale sono stati eseguiti 372.806 tamponi, con un incremento di 2.530 test.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

cgf

Lun, 30/11/2020 - 18:07

In che senso netto calo se l'indice di positività (12,5%) cresce? NB è tutto scritto nelle prime 2 righe. Sono SOLO 16mila perché hanno fatto meno tamponi, da qui a dire che sono in netto calo…

audionova

Lun, 30/11/2020 - 18:51

ora viene un dubbio come nella prima fase,se dopo le misure restrittive i contagi calano cosa vuol dire che il virus sta morendo per anzianita' o perche' l'uso delle mascherine,il distanziamento,evitare gli assembramenti,l'igiene delle mani funzionano?vuole anche dire che all'esterno in mezzo a una via se non si porta la mascherina ma si e' distanziati non esiste contagio,allora ieri arcuri essendo distanziato lo poteva fare come semplice cittadino a norma di dpcm.altro dubbio,hanno detto che gli aerosol portano il virus,sara' vero?