Dal lanciafiamme all'estintore, la risposta di Guido Bertolaso a De Luca

Usando il parallelismo dell'estintore, Guido Bertolaso accende i riflettori sulle mancate misure di prevenzione in caso di una seconda ondata

Il governo si sta affrettando ad attuare ulteriori strette sui cittadini alla luce dell'incremento dei contagi, sta chiedendo ulteriori sforzi alle attività che da marzo non hanno mai riaperto davvero e ripreso a vivere e di conseguenza ai cittadini che dal lockdown vivono in condizioni di difficoltà. Ma nel momento in cui chiedono sacrifici agli italiani non si prodigano nello stesso sforzo pr agire sugli aspetti che dipendono esclusivamente dall'esecutivo. Guido Bertolaso ha messo in evidenza questa contraddizione portando in diretta a L'aria che tira un estintore, perfetta metafota di quello che sarebbe dovuto succedere ma non è successo nei mesi precedenti.

L'ex direttore del Dipartimento della Protezione Civile si è presentato da Myrta Merlino con un estintore tra le mani: "È questo quello che ci serve in caso di emergenza. È presente in tutti i luoghi pubblici, è l'apparecchio più presente in tutta Italia ma per fortuna il meno utilizzato di tutti, però costa". Guido Bertolaso è stato l'esperto che con i soli finanziamenti privati, ad aprile ha realizzato l'ospedale di Fiera Milano, criticato e osteggiato perché mai riempito al limite della sua capacità. Per fortuna, si potrebbe dire.

L'esperto ha spiegato come in questi casi l'unica parola chiave, quindi l'unica risposta possibile a un'emergenza sia solo una: prevenire. Se la prima ondata ha colto l'Italia impreparata, tanto che si è parlato di uno tsunami sanitario che si è abbattuto con violenza sul nostro Paese, per il possibile ritorno ci saremmo già dovuto far trovare pronti. Oggi, invece, c'è grande paura per quello che potrebbe succedere tra qualche settimana, mentre la Lombardia sembra reggere bene. Quell'ospedale, nel parallelismo di Guido Bertolaso, è l'estintore della Lombardia in caso di una seconda ondata di ampie dimensioni, per sollevare gli ospedali del territorio dal peso delle terapie intensive e dei ricoveri Covid.

E infatti, se la regione lombarda al momento sembra reggere l'urto, il merito è anche di quella struttura così tanto criticata, che sta svolgendo egregiamente il suo lavoro. "Abbiamo una capacità di resilienza che nessun altro popolo al mondo ha. Nei primi mesi di questo dramma totale nessuno è stato perfetto, in Lombardia l'errore più grande è stato quello di sottovalutare all'inizio", ha spiegato Bertolaso. Il sistema lombardo in questo momento è tra i più funzionali e a differenza di altri non mostra criticità. Guido Bertolaso non lo nomina mai, ma nel suo discorso il protagonista è Vincenzo De Luca: "Se all'inizio il commettere errori era giustificato, ora non più. Tutti sapevamo che a ottobre l'epidemia sarebbe ripartita, non ci vuole il Nobel per la medicina, si sono cullati sugli allori e hanno pensato alle elezioni regionali". L'ex direttore del Dipartimento della Protezione Civile chiude con una bordata al veleno: "Io mi domando cosa hanno fatto fino ad ora".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Anna 17

Anna 17

Lun, 12/10/2020 - 17:16

Bertolaso, uomo che s'è dimostrato molto efficiente ed efficace non può certo piacere a quei politici che parlano, parlano ma non capiscono una beata fava e tutto quello che fanno è approfittarsene senza ritegno dei soldi dei contribuenti. Delle necessità dei cittadini italiani se ne fregano altamente. Uno schifo che ancora troppi italiani votano convinti di continuare a vivere a spese di altri.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 12/10/2020 - 17:30

Ci fu un tempo che il comico non voleva i lombardi,ora cosa dovrebbero dire i lombardi.

Enne58

Lun, 12/10/2020 - 17:41

Non è riuscito a debellare le formiche, figuriamoci se riesce a debellare il covid

jaguar

Lun, 12/10/2020 - 17:59

Ma se De Luca non è nemmeno riuscito a disinfestare gli ospedali da blatte e formiche.

Ritratto di gianky53

gianky53

Lun, 12/10/2020 - 18:23

Guido Bertolaso sarebbe stato il più indicato per svolgere il compito di commissario straordinario per l'emergenza provocata dal virus cinese, ma purtroppo Giuseppi ha scelto un altro solo perché aveva bisogno di uno che non gli facesse ombra.

maricap

Lun, 12/10/2020 - 18:31

L'invidia del Sinistri è megagalattica. Sti sozzoni hanno sempre approfittato dei minus habens, plagiati dalla loro falsa religione. Bandiera rossa la trionferà; ed ora Bella ciao, senza capire che se nel 1948, la Democrazia Cristiana non gli avesse sbarrato la strada, l'Italia avrebbe fatto la fine dei paesi dell'est, morti di fame e oppressi dalla peggiore delle dittature. Germania docet. Quella con regime democratico, risorta in pochi anni, e quella cosiddetta/sedicente Repubblica Democratica Tedesca, caduta sotto il regime comunista, nella miseria, e nella disperazione più assoluta. Infatti, per non far scappare ad ovest i suoi abitanti, i comunisti dovettero costruire il Famoso Muro di Berlino e dotare i confini con sistemi di mitragliatrici azionate da fili nascosti nell'erba, e dai famigerati Vopos, sempre pronti a sparare su chi da quell'inferno scappava. Segue

maricap

Lun, 12/10/2020 - 18:32

Come dicevo, l'invidia li acceca, mettendogli in subbuglio quei quattro neuroni che l'indottrinamento comunista gli ha lasciato. E allora eccoli a vomitar fregnacce, anche su gente che come Bertolaso, che ha sempre operato, con successo per il bene di tutti. Minus habens compresi. Per loro la struttura ospedaliera della Fiera Campionaria, era un inutile spreco di denaro, senza però accennare che proveniva da donazioni, e non dallo Stato, e senza prendere in considerazione, che una recrudescenza della malattia, poteva rendere quella struttura, addirittura essenziale, come ora appare.

kayak65

Lun, 12/10/2020 - 18:33

De Luca dovrebbe essere con i 5s a supporto di grillo. Lo spettacolo sarebbe assicurato

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 12/10/2020 - 18:43

bertolaso è un gigante rispetto a quel buffone campano...

sbrigati

Lun, 12/10/2020 - 18:51

Nell'articolo manca la frase che ha detto riguardo alle interminabili code che ci sono a Napoli per il tampone. "Non è ammissibile che in piena emergenza si aprano gli accessi alle 8 del mattino, devono fare tamponi h24".

Gianca59

Lun, 12/10/2020 - 18:54

De Luca ha marciato sul nulla: nella prima fase il covid, per fortuna, ha avuto un basso impatto sulla Campania. Ma l'eroe del piccolo mondo si è fatto bello e ha fatto una vergognosa campagna elettorale su questa storia. Purtroppo la seconda fase sta manifestandosi con più vigore in Campania e i nodi stanno venendo al pettine. E il fenomeno neanche si è preoccupato di farsi trovare pronto con gli ospedali covid tanto sbandierati. Vorrei capire chi gliel'ha fatto fare a votare uno così !

Ritratto di _alb_

_alb_

Lun, 12/10/2020 - 18:59

Bertolaso è l’unico personaggio pubblico che vorrei come mio presidente del consiglio o, meglio, dittatore pro-tempore

ilrompiballe

Lun, 12/10/2020 - 19:55

Qualcuno pensava di essere virus esente. Altri pensavano che sarebbe morto prima dell'inverno. Altri ancora non pensavano un bel niente. Risultato : nonostante i mesi trascorsi, siamo al punto di partenza. In compenso abbiamo abolito i decreti salviniani e ci prepariamo a riconoscere la cittadinanza al primo che passa per strada. Il lockdown ? Con tutte le restrizioni che sono in programma c'è già.