Monza, deraglia il treno: "Era senza macchinisti"

L’incidente è avvenuto nella stazione Fs di Carnate-Usmate. Alcune carrozze del treno sono finite anche sulla strada che corre parallela ai binari. Indagini della Polfer

Monza, deraglia il treno: "Era senza macchinisti"

Incidente ferroviario intorno alle 12 nella stazione Fs di Carnate-Usmate, in provincia di Monza e Brianza: un treno passeggeri è deragliato provocando un ferito. La persona coinvolta, secondo le prime informazioni fornite da Areu, sarebbe un passeggero: quest’ultimo è riuscito ad uscire dal mezzo sfondando un finestrino. Le sue condizioni non destano particolari preoccupazioni.

Le forze dell'ordine e gli equipaggi del 118 sono subito giunti sul luogo dell’incidente e stanno verificando il numero effettivo di passeggeri all'interno del convoglio. Sono tre le carrozze che sono uscite dai binari: alcune di esse sono finite anche sulla strada che corre parallela ai binari. La circolazione ferroviaria è stata bloccata sulle linee per Monza.

Si sta indagando per capire le cause del deragliamento avvenuto all'interno della stazione della cittadina con il mezzo, in transito in direzione Monza, che ha imboccato un binario morto finendo, così, contro il muretto.

"Questa mattina si è verificato un incidente ferroviario nei pressi della stazione di Carnate che ha coinvolto il treno 10776. Tre carrozze del convoglio sono deragliate su un binario tronco. Le cause dell'incidente sono in corso di accertamento". Lo fa sapere Trenord in una nota nella quale spiega anche che "l'unico viaggiatore presente a bordo è rimasto lievemente contuso, medicato sul posto dagli operatori di Areu e successivamente trasportato precauzionalmente in codice verde in ospedale. Lievemente contusi anche macchinista e capotreno".

Successivamente la stessa società ha precisato che a bordo era presente un solo passeggero che ha riportato lievi contusioni. Per cause da accertare, il convoglio 10776 si è mosso dalla stazione di Paderno senza personale a bordo, come il macchinista ed il capotreno. "I sistemi di sicurezza dell'infrastruttura- si legge ancora nel documento- sono entrati subito in funzione e hanno instradato il treno verso il binario tronco della stazione di Carnate". Il mezzo, per motivi ancora non chiariti, è partito senza personale, ha percorso circa 10 km prendendo velocità su una linea di pendenza. A quel punto la centrale operativa e il sistema di sicurezza lo hanno instradato verso il binario morto della stazione più vicina, quella di Carnate, evitando un incidente che poteva essere decisamente più drammatico.

È stata immediatamente istituita una commissione interna per chiarire cause e responsabilità, fra cui il comportamento dell'equipaggio. L’inchiesta della polizia ferroviaria dovrà accertare come sia stato possibile che il convoglio in sosta in una stazione vicina si sia rimesso in marcia e abbia viaggiato su un percorso di qualche chilometro come un "treno fantasma" prima di andarsi a schiantare su un binario cieco.

In un messaggio pubblicato su Facebook il governatore della Lombardia, Attilio Fontana, ha fatto sapere di aver subito chiesto a Fnm e Trenord di accertare le cause dell’incidente. "Questi eventi non devono accadere", ha aggiunto Fontana.

La procura di Monza ha aperto un fascicolo per disastro ferroviario colposo, al momento a carico di ignoti. L'inchiesta è coordinata dal pm Michele Trianni e dal procuratore capo Claudio Gittardi. Gli inquirenti, però, dovranno aspettare la relazione della Polfer e, poi, eventualmente effettueranno le iscrizioni nel registro degli indagati.