"Dalla pancia escono tante cose". Toscani choc su Salvini

Ancora un attacco da parte di Oliviero Toscani nei confronti di Matteo Salvini, nel mirino del fotografo che difende gli sbarchi record di migranti

"Dalla pancia escono tante cose". Toscani choc su Salvini

Oliviero Toscani ha commentato all'Adnkronos la situazione di Lampedusa dopo l'arrivo record di migranti nella giornata di domenica, quando sull'isola sono sbarcate oltre 2000 persone. Matteo Salvini si è immediatamente adoperato per aprire un tavolo operativo con Mario Draghi e Luciana Lamorgese con l'obiettivo di evitare il collasso di Lampedusa nei prossimi mesi, quando è probabile che il numero di sbarchi aumenterà in concomitanza con l'ulteriore miglioramento delle condizioni meteomarine.

"C'è chi ragiona col cervello, e c'è chi ragiona con la pancia. Solo che dalla pancia escono ragionamenti, ma anche tante altre cose", ha dichiarato Oliviero Toscani, da sempre critico con il leader della Lega. Il fotografo, poi, ha attaccato: "Lui fa campagna elettorale sempre. Lui non fa politica, fa campagna elettorale, sono due cose diverse. Fa demagogia, fra l'altro cieca perché non ha ancora capito che l'immigrazione è una grande opportunità".

Per Oliviero Toscani, gli italiani dovrebbero essere grati per l'arrivo indiscriminato dei migranti, anche in un periodo di emergenza sanitaria: "Ci sono migliaia di persone che arrivano qua, col coraggio di arrivare e superare tutti gli ostacoli per farlo. Gli immigrati hanno portato fortuna dovunque, guardate la Francia, la Germania, l'America, ce ne vuole a non capirlo". E così il fotografo, dal pulpito sul quale è salito senza che nessuno lo abbia elevato, ha continuato: "A tanta gente ci vuole più tempo per capire le cose, come a scuola: c'è sempre quell'allievo a cui bisogna stare dietro in modo particolare, che capisce dopo, così è Salvini sui migranti. Ancora non ha capito, bisogna aver pazienza, ci sono sempre stati i Salvini nel mondo come ci sono sempre stati gli allievi da curare in modo particolare".

Come sempre senza filtri e senza freni quando si tratta di commentare qualcosa che non incontra il suo favore, Oliviero Toscani ha criticato anche la presenza di Matteo Salvini nella squadra di governo: "Trovo il fatto che Salvini sia al governo un controsenso in termini, ma è meglio che sia lì, così almeno Mario Draghi lo controlla. Il premier è più intelligente di lui e gli dirà le cose giuste. Salvini dovrebbe ascoltare i più intelligenti, così non si sbaglia".

Commenti

Grazie per il tuo commento