Passa col rosso e dice di avere il coronavirus per evitare la multa

Una 59enne ha attraversato l'incrocio con il rosso e una volta fermata dagli agenti si è giustificata dicendo di avere il Covid-19. Denunciata per procurato allarme

Passare con il semaforo rosso, venire fermata della polizia locale e sostenere agli agenti di aver contratto il coronavirus, il tutto per evitare di beccarsi la multa. Sono state le "gesta" di una 59enne originaria dell'Ecuador, che per la trovata si è presa una denuncia per procurato allarme.

La vicenda in Liguria, nel capoluogo Genova, nel pomeriggio di domenica 1 marzo. In un incrocio cittadino (quello di corso Quadrio), un'automobile "brucia" il rosso, ma viene notata dai poliziotti, che si mettono all’inseguimento del veicolo, intimando al conducente di fermarsi. L'auto accosta subitamente e gli agenti fanno notare l'infrazione alla spericolata persona alla guida. Al volante una dona di 59 anni che, come riportato da Il Messaggero, prima cerca di negare, poi ammette la malefatta e, infine, mostra ai poliziotti una patente scaduta.

Quindi, il colpo di "genio". La signora finge un malessere, sostenendo di avere un attacco di mal di testa e di sentirsi la febbre. Quindi, la sudamericana la spara grossa: "Scusatemi, ma temo di avere contratto il coronavirus".

L'uscita ovviamente ha allarmato gli agenti, che hanno rispettato la procedura prevista dal protocollo: hanno indossato la mascherina per schermarsi e prontamente hanno contattato l'ambulanza, allertando il personale medico-sanitario del 118 in arrivo di quanto venuto a conoscenza. Quando i sanitari hanno constatato che la donna non avesse alcun sintomo né problema legato al coronavirus, è scattata la denuncia.

La scusa non ha attecchito e anzi ha ottenuto un effetto peggiorativo: la 59enne è stata denunciata dai vigili di Genova per sostituzione di persona e procurato allarme. Infine, come registrato sempre dal quotidiano capitolino, dai controlli effettuati dalle forze dell’ordine è emerso che l'ecuadoregna avesse già numerosi precedenti penali: era stata infatti condannato numerose volte dalla fine degli anni Novanta (dal 1999, per l’esattezza) a oggi, per reati quali per furto, furto aggravato e sostituzione di persona. Inoltre, è stato verificato che la signora è recidiva: era già stata sanzionata anche per guida senza patente.

Coronavirus: gli aggiornamenti

Attualmente, nel mondo sono oltre 3mila i morti (in 65 Paesi) per colpa del Covid-19. In Italia ci sono 1694 contagi, con 83 casi di guarigione e 42 decessi. Nel Belpaese è stato riscontrato il primo caso in Sardegna, mentre l'allerta rimane massima nelle regioni del Nord. Qui, in Lombardia, è arrivato il consiglio agli over 65 da parte della regione - per bocca dell'assessore al Welfare Giuli

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Giorgio5819

Lun, 02/03/2020 - 18:20

Ennesima preziosa risorsa di importazione....