Quell'esercito di positivi (col cane) che rischia di far esplodere il virus

In quattro giorni sono ben 257 le persone denunciate per aver violato la quarantena, nonostante fossero consapevoli di essere positivi al coronavirus

Un esercito di furbetti pronti a violare la quarantena anche se positivi al coronavirus. In quattro giorni sono ben 257 le persone denunciate per aver violato la quarantena nonostante fossero consapevoli di essere risultati positivi al Covid-19. E tutti adesso rischiano il processo per epidemia colposa. Lo scrive il Corriere della Sera. C’è chi ha detto che doveva portare il cane a spasso e chi è entrato nel supermercato per fare la spesa. Chi passeggiava per il centro di Milano e addirittura chi è rimasto in giro dopo essere stato dimesso dall’ospedale.

I controlli sono scattati dopo l’entrata in vigore del nuovo decreto che prevede multe e 400 a 3mila euro per chi viola il divieto di spostamento. La norma prevede anche una denuncia per chi esce dall’isolamento pur sapendo di essere malato. Analizzando i dati si scopre che sono decine le persone infette sorprese fuori dalle proprie abitazioni. I dati del ministero dell’Interno sui controlli effettuati tra il 26 e il 29 marzo dimostrano che nemmeno il rischio di essere condannati a scontare fino a 5 anni di carcere li ha convinti a restare a casa.

Le forze dell’ordine stanno facendo un ottimo lavoro. E si certifica che la stragrande maggioranza degli italiani rispetta le regole. Tuttavia, i numeri sono impietosi. Anche prima della stretta erano numerosi i casi scoperti da polizia, carabinieri e vigili urbani. Tra i casi più eclatanti quello denunciato da un’infermiera pediatrica di Bari che dopo aver assistito una donna incinta è stata costretta ad andare in quarantena con la famiglia, figli piccoli compresi.

Il 7 marzo una donna si è infatti presentata in ospedale, ma non ha detto di essere arrivata pochi giorni prima da Parma. Ha partorito, ma il giorno dopo è stata messa in isolamento perché trovata positiva al Covid-19. E in tutto il nosocomio è scattato l’allarme contagio. La donna è stata denunciata e per tutti coloro che erano entrati in contatto con lei è cominciata la quarantena.

Altro furbetto contro il quale è scattata l’accusa di epidemia colposa: un 76enne di Codogno contagiato che dopo essere stato dimesso dall’ospedale, invece di rimanere in quarantena obbligatoria, è andato a passeggiare in un paese poco distante. Il giorno dopo un caso analogo è accaduto a Lavinio, a due passi da Roma, quando i carabinieri hanno sorpreso in strada e senza mascherina un 60enne che appena pochi giorni era risultato positivo al Covid-19, ma era andato comunque a portare il cane a spasso.

Il 26 marzo un cittadino straniero dimesso dall’ospedale perché in buone condizioni nonostante fosse malato, vagava per piazzale Loreto a Milano anziché stare chiuso nella propria abitazione. Comportamenti criminali che neanche le nuove disposizioni sono riuscite a bloccare. Si ricorda che le pene previste per chi vuola la quarantena sono dure. Quindi è utile restare a casa.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Giorgio5819

Mar, 31/03/2020 - 11:53

Viminale ?......

Ritratto di Quintus_Sertorius

Quintus_Sertorius

Mar, 31/03/2020 - 12:05

Sveglia! Il virus è già esploso! I contagiati sono milioni. Durante le grandi ondate di peste del Tre- e Seicento l'isolamento dei malati era molto più rigido di oggi e anche così moriva il 25-35% della popolazione. In zone densamente abitate (e nell'Europa odierna lo sono tutte) non è realisticamente possibile fermare una malattia contagiosa, solo rallentarla un poco. Metà dei miei amici e parenti ha avuto il virus. Effettuando tamponi nell'ordine delle migliaia ogni giorno, ci vorrebbero anni per testare tutta la popolazione e non si riuscirebbe nemmeno a stare in pari con i nuovi contagiati, i ricontagiati. Non diversamente dal provare a stringere personalmente la mano a ogni abitante del pianeta, è matematicamente impossibile.

savonarola.it

Mar, 31/03/2020 - 12:21

Sarebbe ora di finirla con questa divinizzazione dei cani. Anche se non infettano sporcano, inquinano, disturbano, rubano i pochi spazi verdi agli umani.Chi li vuole tenere se li tenga a casa propria e se li goda.

Boxster65

Mar, 31/03/2020 - 12:23

C'è pieno di idioti in giro!

Ritratto di filospinato

filospinato

Mar, 31/03/2020 - 12:34

e se i furbetti fossero invece quelli che in televisione il 2 febbraio elargivano sicurezze come: "il rischio in Italia in questo momento è zero perchè il virus non circola" e ancora "noi abbiamo un grande servizio sanitario nazionale uno dei migliori del mondo e dobbiamo andarne orgogliosi" ????

necken

Mar, 31/03/2020 - 12:41

pensano prima ai loro diritti e meno a quelli degli altri, magari si lamentano a prescindere...

dredd

Mar, 31/03/2020 - 12:43

Criminali da sbattere in galera

antonmessina

Mar, 31/03/2020 - 12:43

quintus.. concordo totalmente

jaguar

Mar, 31/03/2020 - 13:08

Mentre chi esce per lavoro non può far esplodere nulla? E chi fa la spesa al supermercato, tutti sani?

Iacobellig

Mar, 31/03/2020 - 13:21

Chi può contagiare va fermato subito e messo in condizioni di non infettare gli altri. Ma quei milioni di cittadini che non sono “positivi” hanno il diritto di uscire liberamente e non essere sequestrati in casa per incapacità di Conte e governanti.

REX2

Mar, 31/03/2020 - 13:53

@savonarola:un po' come dare la colpa al pipistrello o al pangolino... Suvvia smettiamola, i cani non c'entrano nulla, i responsabili sono gli umani, punto.

Ritratto di Nahum

Nahum

Mar, 31/03/2020 - 14:00

È colpa dell’Europa e Dell’odiato straniero

WSINGSING

Mar, 31/03/2020 - 14:03

Se pensiamo che Matteo Renzi (EX PRIMO MINISTRO) vuol far riaprire tutto ci accorgiamo di quanta stupidità c'è in giro. Dobbiamo ringraziare chi ci dice (o, se vogliamo, chi ci impone) di non abbassare la guardia.

napolitame

Mar, 31/03/2020 - 14:21

"Le forze dell’ordine stanno facendo un ottimo lavoro. " basta vedere quanti ospiti non invitati stanno a casa loro AHAHAHAHAHAHAH

wrights

Mar, 31/03/2020 - 14:30

Se invece di fare le multe, si facessero i tamponi a spese dei trasgressori, forse si avrebbe otterrebbe più sicurezza.

Aquilee1077

Mar, 31/03/2020 - 14:37

Decuplicare la tassa sui cani. Abbaiano, mordono, sporcano, e i proprietari di cani si credono intoccabili.

wrights

Mar, 31/03/2020 - 14:39

Se invece di fare le multe, ai trasgressori si facessero i tamponi a loro spese, forse si otterrebbe più sicurezza sanitaria per tutti. Ma in Italia come al solito l'importante è fare cassa, multando sani e malati. L'operazione sepolti vivi anche se sani, non mi sembra per il momento stia dando grossi risultati rispetto a come invece affrontano il coronavirus in Corea del Sud e Germania ecc. Chi vivrà, vedrà.

glasnost

Mar, 31/03/2020 - 14:40

E' giusto, ed io sto dentro casa. Ma se non individuiamo i portatori sani asintomatici, tramite qualche test, questi vanno tranquillamente a fare spesa o a lavorare e, così facendo, non blocchiamo un accidenti. Qualcuno dei soloni del governo ci ha pensato? E, dopo averci pensato, ha fatto qualcosa oltre ad una diretta feisbuk?

Ritratto di tomari

tomari

Mar, 31/03/2020 - 15:15

@Aquilee1077, i cani abbaiano e le Aquilee1077 RAGLIANO! Dov'è la differenza?

Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Mar, 31/03/2020 - 15:23

Nahum lo sai che hai ragione? È colpa sia della ue che del mai così tanto odiato straniero.

florio

Mar, 31/03/2020 - 16:04

Le pene sono dure, ma verranno applicate? Con la giustizia italiana mi vengono seri dubbi!

MammaCeccoMiTocca

Mar, 31/03/2020 - 17:05

Non è vero che le pene sono dure; almeno secondo un articolo di pochi giorni fa secondo cui con 250 euro di ammenda pagata entro 5 giorni viene sanato tutto. E forse le cose stanno proprio così perché rischiare 250 euro è cosa diversa da rischiare 3000 euro e 5 anni di carcere che probabilmente esistono solo sulla carta e che comunque nessun giudice applicherà mai.

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Mar, 31/03/2020 - 17:08

@REX2-13,53.Pero' che sporchino è indiscusso, certo non è colpa loro se hanno dei padroni più sozzi di un maiale che non raccolgono le deiezioni e in queste giornate, che circola pochissima gente e che quindi non rischiano di essere visti, se ne guardano bene dal raccoglierle. La prova l'ho avuta proprio un'ora fa dovendomi recare in farmacia, sul marciapiede prospiciente la mia casa c'era un regalino fresco e più avanti un altro. Più schifosi di così. Certi padroni, non i cani!!!

Ritratto di saggezza

saggezza

Mar, 31/03/2020 - 17:28

I più pericolosi sono gli asintomatici che in tutta buona fede infettano chiunque. Fai il tampone a 50 milioni di persone? ed in attesa del risultato che fai? Li tieni in quarantena? e come? l'unica è sperare in un vaccino ed ad una difesa immunitaria. Non vi è scampo.

caren

Mar, 31/03/2020 - 17:35

wrights 14.39, ottima riflessione sui tamponi ai trasgressori. Sarebbe una cosa utilissima e ben fatta. Ma la solita burocrazia ottusa ed inconcludente non lo permette. Cordiali saluti.

buonaparte

Mar, 31/03/2020 - 19:18

da domani potranno fare le passeggiate anche chi ha un bimbo.. il problema non è quanto fare la passeggiata ma fermarsi a chiacchierare per parecchio tempo senza protezioni e non tenendo la distanza ..la maggior parte della gente crede che il contagio si ferma con il stare a casa e cosi si ritrovano con i condomini, con parenti con amici e persone del quartiere che prima nemmeno conoscevano.. il contagio si ha perchè non si usano mascherine guanti e distanze di sicurezza quando si incontra qualcuno- la distanza da tenere non è di un metro come dicono qui ,ma in america dopo esperimenti hanno visto essere di 1.8 metri- per vincere la pandemia va ridotta al minimo la vita sociale e gli incontri con gli altri . si deve usare telefono e pc.. si puo fare attività da soli o con i famigliari con i quali si vive tutte le ore..