Nordafricano rapina la donna coi bimbi, poi la coltellata al marito

L'uomo ha aggredito una madre che tornava a casa dal supermercato coi tre figli piccoli. Quando è sopraggiunto il marito della donna, lo ha ferito con un coltello per poi fuggire. Arrestato dalla polizia

Aggredisce donna e tre bimbi, poi la coltellata al marito: preso nordafricano

Ha rapinato una madre uscita dal supermercato coi suoi tre bambini e poi ha aggredito con un coltello il marito di lei, accorso per soccorrerla. Uno straniero, di origini nordafricane, è stato arrestato dalla polizia di Latina.

La donna coi tre figli, “facile preda” per il rapinatore

I fatti sono accaduti nel tardo pomeriggio di venerdì 8 aprile a Latina, nei pressi di un supermercato. Una donna, accompagnata dai tre figli minori, stava tornando a casa a piedi con le buste della spesa attaccate al passeggino. Un cittadino straniero, senza fissa dimora, l’ha vista transitare: probabilmente ha pensato potesse trattarsi di una facile preda per una rapina. Così ha deciso di agire e in un lampo, secondo il racconto della donna, le è stato addosso, puntando alla catenina d’oro indossata al collo. Nonostante fosse stata presa alle spalle ed a sorpresa, la donna ha fatto resistenza, divincolandosi per sottrarsi alla rapina e ha iniziato a urlare. L’aggressore a quel punto ha strappato di mano alla donna il telefono cellulare e si è dato alla fuga, inseguito dalla donna stessa per alcuni metri. Poco più avanti, però, c’era il marito della donna, che era quasi arrivata davanti casa. L’uomo ha provato a placcare il ladro, il quale per tutta risposta ha estratto un coltello e ha tentato di ferire con diversi fendenti il marito della donna. Per fortuna quest’ultimo se l’è cavata con una ferita a un dito e diversi squarci agli abiti che indossava. Dopo la colluttazione, il ladro riusciva a fuggire.

Le indagini celeri della polizia e l’arresto nel “covo”

Sollecitati dal Numero Unico per le Emergenze 112, sono intervenuti i poliziotti della Squadra Volante, che hanno immediatamente prestato assistenza ai coniugi aggrediti. Dalle descrizioni ottenute, anche grazie alla profonda conoscenza del territorio e di tutte le complesse dinamiche relative al sottobosco di cittadini stranieri privi di regolare dimora, gli agenti hanno rintracciato il rapinatore all’interno del sito ex Svar, una fabbrica abbandonata dove da anni trovano ricovero stranieri per lo più irregolari, dediti ad espedienti, spaccio di droga e criminalità. Il ladro si era rifugiato all’interno della struttura. Gli agenti della Volante hanno anche rinvenuto il coltello e hanno tratto in arresto lo straniero, accusato di rapina aggravata e lesioni personali aggravate ai danni della coppia. L’arrestato è stato trattenuto presso le camere di sicurezza della Questura di Latina in attesa di essere tradotto presso l’istituto di detenzione individuato dal Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria.

Commenti