La guida definitiva per evitare multe con le gomme

Dal 15 novembre scorso è scattato l’obbligo di catene a bordo o di montaggio delle gomme adatte all’inverno

La guida definitiva per evitare multe con le gomme

Con il 15 novembre è ufficialmente iniziata la stagione invernale per gli automobilisti che, pertanto, come ogni anno, hanno dovuto cambiare il proprio set di gomme per viaggiare in sicurezza e non cadere in spiacevoli sanzioni oppure si sono dovuti dotare di catene da neve.

Difatti, come previsto dal Codice della strada, nel periodo tra il 15 ottobre e il 15 novembre (inverno) e dal 15 marzo al 15 aprile (primavera/estate) i guidatori devono cambiare gli pneumatici montati sul veicolo al fine di rendere l'autovettura più sicura in relazione al differente periodo climatico in cui si viaggia.

Pochi giorni fa, dunque, sono scaduti termini per poter montare un set idoneo alla pioggia, neve e ghiaccio tipici dell'inverno e, per coloro i quali non siano provvisti degli equipaggiamenti obbligatori il rischio è quello di cadere in sanzioni a partire da 41 euro, a seconda della tipologia della strada in cui si è stati fermati e dalle condizioni meteo in cui si viaggiava.

Ma vediamo nel dettaglio du cosa si tratta e le varie opzioni possibili.

Perché cambiare le gomme

Cambiare il proprio set di gomme permette di dotare l'autovettura di tutte quelle dotazioni necessarie a viaggiare in sicurezza (sia la propria che quella degli altri) e pertanto è importante attenersi a quanto previsto dal Codice della Strada. Nei fatti, dunque tra il 15 ottobre ed il 15 novembre è stato possibile montare le gomme che potranno essere usate sino al 15 aprile prossimo; nel caso in cui si sia deciso di non fare il "pit stop" resta l'obbligo di portare a bordo le catene da montare in caso di segnaletica che ne introduce l'obbligo sulla tratta da percorrere.

Il Codice definisce gomme da neve o simil catene come mezzi anti sdrucciolo. Ma quali gomme scegliere?

Gomme Invernali

Sicuramente le gomme invernali sono la soluzione più pratica ed idonea, soprattutto per chi viaggia molto e si trova in aree del nostro Paese particolarmente fredde e soggette al tipico clima e meteo invernale. Per essere definite invernali occorre che sul fianco della gomma sia presente la sigla M+S che identifica la specializzazione. In molti casi è anche rappresentata una montagna con tre punte ed i fiocchi di neve.

Logicamente occorre fare attenzione alle dimensioni delle gomme da montare che possono essere identificate grazie al libretto di circolazione che riporta le misure esatte a cui gli pneumatici devono corrispondere; nello specifico nella terza pagina del libretto sarà possibile trovare l'Elenco pneumatici ammessi.

Gomme 4 Stagioni

Un buon compromesso per non dover cambiare due volte l'anno il proprio set di pneumatici sono le gomme 4 stagioni, omologate sia per l'inverno che per l'estate con un battistrada ottimizzato per adattarsi alle differenti condizioni meteo. A questo vantaggio si associano, però, delle prestazioni meno "velleitarie" ma pur sempre buone. Attenzione però, perchè per alcune tipologie di dimensioni delle gomme la scelta non è variegata.

Catene da neve

Per chi utilizza l'auto prevalentemente in città una valida soluzione sono le catene da neve che, se tenute a bordo o montate quando richiesto dalla segnaletica, mettono il proprietario della vettura a posto con quanto previsto dal Codice. Le catene devono essere compatibile con le misure delle gomme e devono essere omologate “UNI 11313” oppure “O-Norm V-5117”.

Nel caso in cui fosse necessario montarle occorre farlo sulle gomme dell'asse di trazione (davanti per la trazione anteriore e dietro per quella posteriore); di certo non la procedura non è impossibile ma nemmeno così semplice e veloce, soprattutto se viene fatta di notte o in condizioni meteo non ideali.

Ragni da neve e Calze in nylon

Per quelle vetture che non possono montare le catene tradizionali una soluzione possibile sono i "ragni", una sorta di struttura che si monta sulla parte esterna della ruota fissandosi al mozzo. La procedura è intuitiva ed anche a livello "estetico" non sono brutte da vede. Il montaggio rapido si fa con la bulloneria della ruota e quindi sono più semplici da montare ma anche più costose.

n alternativa si può pensare alle calze in fibra di nylon che sono facili da montare ma che possono essere utilizzate solo su un fondo innevato dato che durerebbero poco sull'asfalto classico.

Cos'altro avere con sé in auto

Oltre agli strumenti obbligatori, utilissimo sarebbe avere una torcia sempre con sé (anche se oramai tutti gli smartphone hanno la funzione torica), dei guanti da lavoro nel caso in cui si debbano montare le catene e, soprattutto per le auto un po' più datate, uno starter in caso di problemi di accension

Commenti