Per l'auto spenderete 2000 euro: dove e perché

I costi variano da regione a regione: l'aumento del carburante non lascia ben presagire per l'immediato futuro

Per l'auto spenderete 2000 euro: dove e perché

Con il caro carburanti all'orizzonte torna alla ribalta il tema della cifra complessiva da spendere per il mantenimento di un'autovettura, dato che proprio il costo di benzina e diesel era stato l'unico su cui risparmiare, gioco forza, a causa delle misure restrittive imposte dal governo per quanto concerne gli spostamenti durante l'emergenza sanitaria.

Dopo il parcheggio forzato del mezzo in garage, la sospensione temporanea del pagamento del bollo ed alcune agevolazioni sulla Rc auto, le spese fisse riprendono normalmente il loro corso. Come illustrato da automobile.it e riportato da Il Giorno, i costi variano da regione a regione lungo tutto lo Stivale, in particolar modo per quanto concerne la voce "assicurazioni".

Costi complessivi

Tra i primi dati ad emergere con chiarezza sono le differenze tra il periodo immediatamente precedente l'emergenza Covid e quello successivo: se fino al 2019, infatti, il costo medio di mantenimento di un'autovettura si attestava sui 1600 euro, dal 2020 si è passati a 1492 euro, con una flessione del 7,4%. Va meglio in Valle d'Aosta, dove si è registrato un costo annuo medio di 1240 euro: alla regione più "virtuosa" fa da contraltare il dato registrato in Campania, dove si sale fino a 2032 euro. La Lombardia si attesta sui 1535 euro, un dato più elevato di quelli registrati in Toscana (1466 euro), nelle Marche (1419 euro) ed in Emilia Romagna (1388 euro).

La botta più grande arriva dalla Rc auto, in grado di incidere per il 35% sui costi complessivi di mantenimento di un veicolo: nel 2020 si è registrato un importo medio di 532 euro all'anno, leggermente in calo rispetto ai 573 euro del 2019. Ampie le differenze lungo lo Stivale, con la Campania in cima alla classifica dei costi assicurativi: la media è di ben 1505 euro l'anno, ovvero il 50% della spesa totale di mantenimento del proprio mezzo. La Valle d'Aosta, per contro, registra la quota annuale più bassa, attestandosi sui 340 euro.

Incide pesantemente anche il carburante, con un costo medio annuo di 775 euro nel 2020: anche in questo caso siamo in netto calo rispetto al 2019 (891 euro), ma i recenti aumenti lasciano più di qualche preoccupazione. La regione più virtuosa è il Molise (678 euro l'anno), mentre Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia fanno registrare i costi più elevati (985 euro l'anno).

L'influenza complessiva del bollo auto, infine, è meno pesante di quelle sopra analizzate: nel 2020 per bollo e revisione in Italia si sono spesi in media 242 euro l'anno: si sta meglio in Liguria (189 euro), mentre la regione più salata è il Lazio (443 euro).

Commenti