Colombia, criminale cambia sesso per sfuggire alla cattura

Il colombiano Giovanni Rebolledo doveva scontare 60 anni di prigione. Dopo mesi di ricerche la polizia l'ha scovato

Colombia, criminale cambia sesso per sfuggire alla cattura

Per evitare di tornare in carcere - doveva scontare 60 anni per rapimento, rapina, estorsione e possesso di droga - il colombiano Giovanni Rebolledo dopo essere evaso dalla prigione aveva pensato bene di cambiare sesso, spendendo circa 13.600 euro. Ma i capelli lunghi, il seno prorompente e la sua nuova attività di "prostituta" (si faceva chiamare Rosalinda) non gli sono bastati per farla franca. La polizia l'ha acciuffato a Barranquilla, la quarta città della Colombia, nel nord del Paese.

Catturale tre "narco-suore"

Qualche giorno fa, sempre in Colombia, la polizia ha intercettato tre donne vestite da suore ognuna delle quali aveva due chilogrammi di cocaina distribuiti sul corpo. Sono state scoperte all’aeroporto dell’isola di San Andres dove erano giunte in un volo proveniente da Bogotà. Le tre donne sono Mayerlis Lorena Gonzalez (20 anni), Iris Angelica Baldes (32) e Diana Milena Gallego (37). "Nel nostro aeroporto abbiamo degli esperti il cui compito è quello di osservare i passeggeri", ha precisato il capitano di San Andres, Oscar Davila. «Uno di loro ha notato che le tre donne erano nervose e che d’altra parte il tessuto degli abiti che portavano non è quello tipico usato dalle religiose. "Avevano la droga - ha concluso Davila - incollata alle gambe con una sorta di silicone e dei nastri isolanti".

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento