Bambino muore e la Disney dice no a Spiderman sulla sua lapide

Il piccolo Ollie era un fan sfegatato del super eroe e probabilmente avrebbe voluto avere una sua immagine sulla tomba

Bambino muore e la Disney dice no a Spiderman sulla sua lapide

Gran Bretagna, un bambino di soli quattro anni è morto lo scorso dicembre in seguito a una rara malattia degenerativa. I genitori, conoscendo la sua passione per Spiderman, hanno chiesto alla Disney il permesso di posizionare una immagine del supereroe sulla tomba del loro piccolo. Permesso negato. Ollie Jones amava tantissimo l’Uomo Ragno, tanto da chiedere di andare a Disneyland, solo per conoscerlo. E così è stato, Il bambino ha potuto realizzare il suo sogno durante l’ultima vacanza, prima di morire a causa di una grave malattia, la leucodistrofia, che lo ha strappato ai suoi genitori a soli quattro anni. Una rara malattia che distrugge sia il sistema nervoso che quello cerebrale.

Per il suo funerale a Maidstone, nel Kent, la famiglia aveva organizzato tutto nei minimi particolari e naturalmente il tema non poteva che essere Spiderman, con tanto di amico di famiglia travestito da supereroe e una sua immagine sulla bara. Il desiderio del padre 36enne del bambino, Jason, era quello di poter apporre un’effige dell’Uomo Ragno anche sulla lapide. Per questo motivo ha chiesto l’autorizzazione alla Disney, che detiene il marchio Marvel e quindi tutti i diritti sul copyright. Ma con grande stupore l’azienda ha detto di no.

I portavoce della multinazionale, dopo aver espresso le loro condoglianze alla famiglia ed essersi detti felici di aver contribuito in piccola parte alla felicità di Ollie, hanno però aggiunto “ci sforziamo sempre di preservare l'innocenza e la magia dei nostri personaggi. Per questa ragione, purtroppo la Walt Disney non permette la loro riproduzione su tombe, lapidi, urne funerarie o altri memoriali di questo tipo”. Un altro colpo al padre del bambino che era certo dell’ok. Intanto è iniziata una petizione online e il Comune di Maidstone ha fatto sapere che farà tutto il possibile per aiutare il padre di Ollie.

Commenti